Phonebloks - Lo smartphone LEGO

PC che si scaldano, programmi che si rompono, trucchi che... ZOT!
Post Reply
User avatar
Code159
Veteran
Veteran
Posts: 311
Joined: Feb 2013
Blizzard BattleTag: Code#2322

Phonebloks - Lo smartphone LEGO

Post by Code159 » 14/09/2013 00:28

E' l'idea di un designer olandese, uno smartphone a blocchi, facile da riparare e personalizzare, molto probabilmente è pura utopia, ma mi piacerebbe comunque condividere con voi la notizia e discutere magari sulla sua applicabilità. Eccovi il video in cui Dave Hakkens spiega la sua geniale trovata.

http://www.youtube.com/watch?v=oDAw7vW7H0c

P.S: il titolo del topic è stato accuratamente studiato per trarre in inganno Maloghigno. :jolly:
Image

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4554
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Re: Phonebloks - Lo smartphone LEGO

Post by Maloghigno » 14/09/2013 11:56

L'idea è fantastica.
Geniale.
Bravi loro e bravo Code!
Image

User avatar
Code159
Veteran
Veteran
Posts: 311
Joined: Feb 2013
Blizzard BattleTag: Code#2322

Re: Phonebloks - Lo smartphone LEGO

Post by Code159 » 14/09/2013 12:27

Idea fantastica certo, ma è possibile dal punto di vista elettronico? Ha un mercato?
Apple ad esempio ha fondato la sua fortuna sul rilascio costante di nuovi dispositivi che rendessero i loro predecessori obsoleti e quindi da sostituire in toto, esattamente l'opposto di phoneblocks.

Per quanto riguarda l'elettronica io sono un asino in materia, ma mi chiedo come la "scheda madre" possa connettere fra loro dei blocchi casuali, senza sapere cosa effettivamente fanno. Come potrà il blocco CPU comunicare con il blocco RAM o con quello GPU?
Image

User avatar
Bubillus
oO
oO
Posts: 684
Joined: Aug 2011
Blizzard BattleTag: Bubillus#2227

Re: Phonebloks - Lo smartphone LEGO

Post by Bubillus » 14/09/2013 15:54

Beh ricordo perfettamente i primi pc sui quali dovetti mettere le mani, degli Olivetti ai quali al massimo si poteva aggiungere uno o due banchi di ram. Tutto il resto era saldato ed era basato non su standard ma su tecnologie proprietarie. Ricordo un mio "utente" che pensò bene di ciulare un banco di ram da un pc HP in ufficio per montarlo sul suo ( non hp) di casa e visto che gli slot non erano compatibili adattò il banco ciulato tagliando il die con il seghetto da traforo... vi lascio immaginare il risultato. Ora un pc non è altro che un insieme di componenti liberamente intercambiabili con altri della stessa generazione/famiglia. Quello che conta sono gli standard di riferimento, per esempio puoi cambiare un disco fisso Sata con un qualsiasi altro disco Sata ed è di norma garantita la retrocompatibilità per step successivi di aggiornamento dello standard. Perché per un telefono non potrebbe essere lo stesso? Ovvio che c'è un abisso a livello di dimensioni dei componenti che limita la profondità di intervento, ma come idea non mi sembra campata in aria.
"Secondo le leggi della fisica e dell'aerodinamica, la struttura alare del calabrone in relazione al suo peso non è adatta al volo. Ma lui non conosce queste leggi e vola"

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest