La fisica di un tuffo.

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
Post Reply
User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

La fisica di un tuffo.

Post by Mano[FA] » 10/08/2009 18:22

Apro questo topic per continuare la discussione iniziata da un link lolloso e in particolare Questo video di un improbabile tuffo

Le domande sono: E' possibile o e' un fotomontaggio?
QG fa notare che ci si dovrebbe far male, eppure spesso "artisti da circo" fanno tuffi in piscinette di qualche decina di centimetri da altezze considerevoli. Come fanno? pestano comunque una culata, ma ammortizzata abbastanza da un po' d'acqua. Io ricordo alcune "spanciate" per un tuffo mal riuscito, e dal bordo della piscina (20 cm) fanno gia' piuttosto male. Se invece vai giu' dritto, l'acqua non ammortizza un granche e se il fondo e' vicino ti prendi una rinculata mica da ridere... Insomma quali sono i trucchi del mestiere???

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2447
Joined: Dec 2002
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 10/08/2009 19:59

Beh, come dicevo di là: all'inizio del video muove le braccia, quindi dubito sia un manichino. E guardando bene direi che muove le braccia anche in volo: all'inizio le apre, verso la fine le chiude per prepararsi ad atterrare. Il vento non avrebbe potuto spostarle in quel modo!

Inoltre, QG nota che la piscina non si sposta minimamente: vero, ma se anche fosse un manichino cosa cambierebbe? Il manichino dovrebbe comunque avere una certa massa, altrimenti non potrebbe fare il volo che fa. E se stabiliamo che un tuffo del genere, da parte di una persona, deve spostare un po' la piscina, allora deve valere anche per un manichino. Quindi perché non si sposta? Ci deve essere una spiegazione.
Innanzitutto, la piscina è bella pesante: se diciamo che l'uomo è alto 1,70, la piscina ha un diametro di circa 2 metri, quindi raggio di 1, quindi area di 3,14, quindi per 60 centimetri d'acqua ha un volume di circa 1,9 metri cubi, cioè 1,9 tonnellate. Hai voglia a spostarla! E poi potrebbero benissimo aver deciso di fissarla a terra in qualche modo (tipo coi picchetti che si usano per le tende).

No, per me l'unico vero dubbio è: come fa a non farsi male? Beh, come fanno gli artisti da circo, direi... Cioè: boh, però lo fanno!
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
CuginoIt
oO Team
oO Team
Posts: 2175
Joined: Dec 2004
Blizzard BattleTag: CuginoIt#2830
Location: München (DE)

Post by CuginoIt » 10/08/2009 20:02

In effetti potrebbe essere un circense bravissimo...

Ho spulciato però qualche sito e c'era chi supponeva fosse un abilissimo montaggio... Su un sito si supponeva addirittura fosse una trovata pubblicitaria della Arena.

A livello di fisica una cosa che mi colpisce molto è che mentre puoi calcolare l'attreito dello scivolo con una buona precisione... l'attrito dell'aria in volo influisce tantissimo e dipende tanto anche dall0assetto della persona o dal vento....

Io penso sia un montaggio.

User avatar
Shauron_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1703
Joined: Jan 2007
Location: Napoli
Contact:

Post by Shauron_o.O » 10/08/2009 20:32

Sotto la piscina c'è anche una piattaforma di legno,magari sotto c'è qualcosa per attutire la caduta.
Non so quanto l'aereodinamica di un volo di 10/15(?) metri possa influire sulla traiettoria della persona in assenza di venti.
Image

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Post by Mano[FA] » 10/08/2009 23:03

andando sul sito sponsorizzato alla fine c'è la versione integrale

http://www.mach-es-machbar.de/projekt-a ... =softslide

Notare all'inizio il "dummie" a terra. Evidentemente hanno fatto delle prove con i manichini. I dummies possono misurare una serie di stress, forze e similia.

Si vede anche un anemometro per misurare il vento e un po' di strumentazione ed un PC. Probabilmente armeggia con il microfono collegato alla struttura (che permette di senire lo splash dell'acqua e, più importante, il sibilo dell'attrito). Da quell'inquadratura sembra che la pista sia continua. Pensavo potesse essere che la pista finisse sottoterra e da sottoterra lanciassero un manichino.

http://www.mach-es-machbar.de/video-mat ... stest.php5

qui c'è anche un video in cui ha costruito una ruota (tipo criceti) e misura qualocosa (attrito?)

Poi una considerazione: se guardate il filmato, la piscina è piuttosto "alta". il trampolino è da una parte della valle e la piscina dall'altra. Direi più in alto del punto di uscita del trampolino. Quindi non si trova molto più in basso del punto più alto della parabola. In verticale, il dislivello è "poco". L'unica cosa è che ha una velocità mica da ridere.

Non sono molto d'accordo con QG sulla questione dell'attrito dell'aria. Su un volo di un paio di secondi e una massa di 90 Kg, immagino che il vento (che comunque come si vede dall'anenometro è poco) sia trascurabile. Lui ha una tutina aderente e cercherà di non sbilanciarsi. Più importante è l'attrito con quella cosa gialla.

Non capisco come mai, sul sito, ci sia tutta quella pubblicità a MS Office... e il sito solo in tedesco :look:

Secondo me è un PAZZO, ma un pazzo geniale.

User avatar
Derek_o.O
oO
oO
Posts: 1103
Joined: Jul 2005
Blizzard BattleTag: Derek#2521

Post by Derek_o.O » 12/08/2009 08:26

Secondo me é chiaramente un fake.

1)È impossibile calcorare con tanta precisone un salto del genere.
2)È impossibile che uscendo da quella rampa il corpo sia volato tanto lontano
3)Già il fatto di restare all'interno dello scivolo senza cadere fuori, non é facile.
4)La piscinetta di gomma non si é mossa di un millimetro, sembrava fatta di marmo lol
5)Fanno ridere i due all'inizio che rovesciano i due secchi d'acqua...come se bastassero quelli per far scivolare bene il corpo
6)I rumori sono sicuramente aggiunti
7)Siamo sicuri che uscendo dalla rampa il corpo riesca a rimanere orizzontale e non a ruotare all'indietro?
8 )È uno spot pubblicitario
Last edited by Derek_o.O on 12/08/2009 11:32, edited 2 times in total.

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Post by Mano[FA] » 12/08/2009 11:22

effettivamente sembra sia un fake.
http://newteevee.com/2009/08/11/the-meg ... ally-done/
resta da dire che e' ben fatto, e a me vien quasi voglia di provare a farlo davvero :)
Mi piacerebbe vedere la spiegazione dettagliata di come hanno fatto i vari pezzi...

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2447
Joined: Dec 2002
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 13/08/2009 04:49

Ma che pacco, un montaggio... :dho: :disgust:

Credevo che il trucco, ammesso che ce ne fosse uno, fosse alla David Copperfield: tu credi di vedere lui che fa il volo, in realtà è un manichino, ma quello che vedi lo vedi davvero. Come quando Copperfield viene segato in 2: ovvio che non è lui, però poi tu vedi effettivamente la sua testa da una parte e delle gambe che sembrano le sue dall'altra. Che poi sia un robot (le gambe si muovono) o un contorsionista che è in qualche modo nascosto lì, non lo sai, ma qualcosa o qualcuno c'è davvero.

Invece qui quello che vedi NON c'è davvero perché è un montaggio. All'ipotesi del montaggio non avevo nemmeno pensato, e nonostante avessi anche io dei dubbi (nell'altro topic per esempio parlavo dell'accelerazione) ero convinto che fosse vero... Non al 100%, ma al 90% sì.

Beh, scommettiamo che ora per continuare la campagna pubblicitaria cercheranno di fare la seconda puntata, in cui il salto verrà fatto davvero? Magari un po' ridotto come distanze e con altri accorgimenti... Ma secondo me l'occasione per farsi altra pubblicità è troppo ghiotta!
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
mirino
Veteran
Veteran
Posts: 1314
Joined: Sep 2005
Location: Turin

Post by mirino » 27/08/2009 22:19

L'ho visto ora, quando è chiaro che si tratta di un fake. A occhio mi pareva in ogni caso un salto TROPPO lungo.... :teach:

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2447
Joined: Dec 2002
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 18/12/2009 21:04

Questo video ha fatto proseliti, nientepopodimenoche alla Intel, ed ecco che ci mostrano 5 ingegneri che vengono infilati in cannoni e sparati contro i tubi di metallo di un mega-strumento musicale (di cui ora mi sfugge il nome... Mi viene in mente lo xilofono, ma non è uno xilofono... Boh, fa niente), per ricreare il loro famoso motivetto:

http://www.tomshw.it/cont/news/gli-inge ... commenti=1
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
CuginoIt
oO Team
oO Team
Posts: 2175
Joined: Dec 2004
Blizzard BattleTag: CuginoIt#2830
Location: München (DE)

Re: La fisica di un tuffo.

Post by CuginoIt » 19/02/2011 12:30

Vi riporto un altro video spettacolare. Non so se il tizio che la realizzato è un genio del montaggio o un genio delle illusioni ottiche... comunque l'effetto e' sorprendente. Ecco a voi la cascata di Esher:

[youtube]0v2xnl6LwJE[/youtube]

User avatar
Iltech_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1196
Joined: Apr 2009
Blizzard BattleTag: iltech#2942
Location: Bergamo

Re: La fisica di un tuffo.

Post by Iltech_o.O » 16/03/2011 18:02

Ho visto il video sul tutto.
Fisicamente possibile e calcolabile ad alcuni presupposti. Si tratta di fare due calcolini.

Uno relativo allo scivolo, e uno relativo alla distanza che raggiunge il corpo a moto libero.

Supponiamo che sia un corpo solido non umano, per questioni di sicurezza LOL

1) Parte relativa allo scivolo.

E' necessario fare considerazioni di tipo energetico, ossia capire quanta energia cinetica viene sprigionata dal sistema.
Assimilabilissimo a un pendolo, quando il corpo parte ha una determinata altezza ed è facilmente calcolabile la sua energia potenziale
Quando il corpo è al minimo la sua energia potenziale è uguale relativamente a 0 poichè si è trasformata tutta in energia cinetica, che è al massimo
Risalendo riacquista energia potenziale e perde energia cinetica sparandolo come un proiettile che esce da un fucile con l'energia cinetica rimanente
L'energia con cui il corpo solido viene sparata, quindi, viene banalmente calcolata considerando la differenza di altezza dei punti (punto iniziale e punto finale dello scivolo)

Energia potenziale del punto 1: U(h1) = mgh1
Energia potenziale del punto 2: U(h2) = mgh2

dove:
m = massa del corpo
g = accelerazione gravitazionale (9.81 ndr)
h = altezza

Quindi energia rimanente, assunta come differenza di energie potenziali aquisite

Un(h1-h2) = mgh1- mgh2 = mg(h1-h2) = E1

Ora dobbiamo capire a quale velocità viene sparato il corpo solido, ed è semplicemente capibile utilizzando la formula dell'energia cinetica.

Un = 0,5 m v1 v1 (forse è incomprensibile poichè non posso usare calligrafia matematica su sto forum, ma è praticamente un mezzo massa per velocità al quadrato)

Mettendo in sistema le due cose, quindi si evince che

Un = E1

essendo E1 noto, sostanzialmente si trova la velocità di uscita del corpo libero. E' interessante vedere che la massa dei corpi viene annullata in fase di calcolo, oltremodo interessante vedere quanto sia effettivamente il legame geometrico, e non, diciamo, pesistico. E' anche un principio della fisica e della meccanica classica. Peraltro uno dei miei preferiti :)

Quindi, ricapitolando abbiamo i seguenti prodotti

E1 = Energia con la quale viene lanciato il corpo a fine scivolo.
v1 = Velocità alla quale viene sparato il corpo.

2) Parte relativa al corpo libero

Per quanto riguarda il corpo libero, vi sono le varie equazioni che si basano anchesse su un approccio di natura energetica. Ossia il corpo raggiungerà il punto piu alto quando l'energia potenziale sarà azzerata, sta quindi a calcolare quanta energia è rimasta (calcolo che abbiamo gia eseguito). Da li è possibile risalire in base al moto naturamente delelerato quanti metri effettivamente ha percorso il corpo libero parabolicamente.
Se non vi fossero elementi esterni so potrebbe calcolare il tutto mediante le formuline che ho scritto sopra.

Considerazioni personali

L'attrito gioca un ruolo molto importante, e dal video mi pare che il discorso relativo all'attrito sia approfondito gettando, diciamo un secchio d'acqua.
L'attrito è calcolabile mediante la formula:

Fa = Kr Fp

Dove:
Fa = Forza d'attrito.
Kr = coefficente d'attrito.
Fp = Forzapeso del corpo, diciamo la massa per l'accelerazione gravitazionale in assenza di forze esterne.

Il problema è quindi individuare l'unica incognita di tutto il calcolo che abbiamo fatto, che è quindi kr.

Rilevata quella, ed ho dubbi seri sulla rilevabilità stessa, Il problemino è risolto

CVD

Figa io si che sono un nerd
Image

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2447
Joined: Dec 2002
Location: Milano

Re: La fisica di un tuffo.

Post by Lysor_o.O » 16/03/2011 22:31

Sì ma per fare i conti bene (sottolineo: BENE) ti mancano praticamente tutti i dati! La massa del corpo, la differenza tra altezza iniziale e finale dello scivolo, il coefficiente d'attrito, la distanza tra il trampolino e la piscina... Puoi solo stimarli!

Ma poi, scusa, a che scopo? Ormai è stato svelato che è un montaggio, che senso ha fare i calcoli?
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
Iltech_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1196
Joined: Apr 2009
Blizzard BattleTag: iltech#2942
Location: Bergamo

Re: La fisica di un tuffo.

Post by Iltech_o.O » 22/03/2011 17:50

Beh, facendoli bene:

- La massa è nota : Peso/9.81
- Altezza iniziale e finale possiamo supporre sia stata precedentemente rilevata, col laser arrivi al decimo di millimetro. Quindi dato attendibile
- Distanza tra trampolino e piscina, anchesso rilevabile.
- Attrito, stimabile.
Lysor_o.O wrote:Ma poi, scusa, a che scopo? Ormai è stato svelato che è un montaggio, che senso ha fare i calcoli?
Perchè a inizio topic la domanda è:
Mano[FA] wrote:E' possibile o e' un fotomontaggio?
E ho voluto rispondere al quesitò, cioè senza tirarci storie sul fatto che sia un fake o meno, è fisicamente possibile calcolare il tutto.

Tra l'altro, supponendo di non voler sbatterci a fare i calcoli, potremmo fare prove empiriche con manichini del medesimo peso
Image

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2447
Joined: Dec 2002
Location: Milano

Re: La fisica di un tuffo.

Post by Lysor_o.O » 22/03/2011 22:46

Ahhhhhhh, ma io intendevo un'altra cosa!! Io intendevo che tutti quei dati non sono ricavabili dal video, e che quindi questo non può essere un metodo valido per stabilire se il video è vero o falso! Per quello che poi ho anche aggiunto che non ha senso dato che è già stato smascherato...

Beh, allora sì, i calcoli si possono fare (la balistica esiste da secoli se non addirittura millenni), il problema è mantenere basso il margine d'errore: sapere che manchi la piscina perché hai piegato un po' troppo il busto non è rassicurante...

Comunque ora ho capito cosa intendevi dire!
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
Iltech_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1196
Joined: Apr 2009
Blizzard BattleTag: iltech#2942
Location: Bergamo

Re: La fisica di un tuffo.

Post by Iltech_o.O » 23/03/2011 16:15

Ah si certo, dal video no, i dati non sono assolutamente rilevabili

Intendevo che calcolando il tutto potrei buttarmi, ehm, far buttare qualcun altro dallo scivolo con una buona sicurezza.
Image

User avatar
CuginoIt
oO Team
oO Team
Posts: 2175
Joined: Dec 2004
Blizzard BattleTag: CuginoIt#2830
Location: München (DE)

Re: La fisica di un tuffo.

Post by CuginoIt » 24/03/2011 16:17

Eh, una volta insieme ad alcuni miei amici, avevamo provato a progettare una catapulta che lanciasse gavettoni dalla terrazza del nostro collegio al cortile dell'odiata Scuola Sant'Anna, distante circa 50 o 60 metri in linea d'aria.

Ci eravamo resi conto che la parte piu' devastante e meno sotto controllo di tutte era l'attrito dell'aria (attrito dinamico, non come quello proporzionale al peso che descrivi tu, ma proporzionale a una qualche potenza della velocita' e dipendente dalla forma dell'oggetto che stai lanciando). Dopo aver controllato quanto l'attrito dell'aria influenzava la balistica dei corpi come i gavettoni (o gli esseri umani da un trampolino), ci siamo dovuti arrendere: non avremmo mai scavalcato indenni il tetto fra la nostra terrazza e il bersaglio... Da allora io non mi butterei da un trampolino cosi' nemmeno dopo aver fatto i conti ^^
Last edited by CuginoIt on 24/03/2011 17:04, edited 1 time in total.

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Re: La fisica di un tuffo.

Post by Mano[FA] » 24/03/2011 16:56

Lo appoggio viulentemente a cugino. A scuola c'e' sempre la postilla "trascurando l'attrito dell'aria". Ci vuole come minimo un'equazione differenziale con un sacco di parametri sconosciuti (per stimarli serve una galleria del vento) Persino i cecchini che usano ogive di piombo lisce lisce che ruotano sul loro asse devono prendere in considerazione il vento trasversale…

L'altro problema non da ridere del filmato e' l'atterraggio in piscina. Per fare un tuffo in acqua bassa anche da solo 10 metri ci vogliono professionisti e una tecnica sopraffina

sparato di culo come minimo devono tirarti fuori con le gambe andate per sempre...

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests