Caffè? Bevete barolo: spendete meno

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
Post Reply
User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Caffè? Bevete barolo: spendete meno

Post by snuffz » 16/01/2008 08:36

caffevsbarolo.JPG
caffevsbarolo.JPG (6.36 KiB) Viewed 1387 times
A me il caffè piace ristretto, ristrettissimo, quasi stitico. Senza zucchero. Quando lo prendo al bar.
A rigor del vero mi piace anche corretto Vecchia Romagna, ma il brandy alle sette e mezza del mattino è un po' un cazzotto nello stomaco.
Comunque.
L'altra mattina, al bar dove mi fermo di solito quando passo in sede, al momento di pagare espresso e cornetto, sul registratore di cassa è spuntato un altro prezzo.
In altre circostanze non l'avrei notato, ma quella mattina avevo la moneta pronta, giusta giusta, altrimenti avrei dovuto cambiare una banconota da 20.
Ho chiesto numi.
"Il caffè è aumentato. Da 85 a 90 centesimi" mi ha detto il ragazzo, che tra l'altro mi è anche simpatico.
90 centesimi quindi.

In tangenziale non ho fatto che pensare all'aumento, fondamentalmente perchè mi aveva dato fastidio cambiare il 20 per 5 micragnosi centesimi.
Bevendo il caffè ristretto, la quantità di caffè che effettivamente mando giù, è l'equivalente di due cucchiaini.
E così mi sono chiesto: ma qual è il costo del caffè espresso al litro?
Ieri ho preso una tazzina, l'ho riempita di un dito d'acqua, ed ho cominciato a travasare in una bottiglia, per capire quante tazzine occorrevano per fare un litro.
Vi dico la verità: non ho portato a termine l'esperimento, dopo un po' mi sono rotto stufato. Ma con una trentina di "espressi" non avevo riempito neanche mezza bottiglia.

Cercando su internet ho trovato un sacco di articoli a riguardo, fra cui uno dell'ADUC (ASSOCIAZIONE PER I DIRITTI DEGLI UTENTI E CONSUMATORI), sul rapporto fra il caffè consumato a casa e al bar:
Aumenta il prezzo del caffè al bar? Prendiamolo a casa, ci costa una infinità in meno, il conto è presto fatto: un buon caffè lo paghiamo al supermercato 10 euro al kg, per una tazzina ne servono 6 grammi, quindi il costo del caffè casalingo è di 0,06 euro a fronte di un costo medio del caffè al bar di 0,80 euro. Insomma il nostro caffè al bar ci costa il 1233% in più!!!
Sul fatto che un caffè al bar debba costare di più di quello a casa non ci piove, a parte il guadagno ho sentito un'infinità di volte i baristi spezzettare il prezzo della tazzina in tasse, usura macchinetta, acqua calda, stipendio del barista, affitto del locale, lavastoviglie....
Ma è possibile che un litro di caffè espresso arrivi a costare di più di un litro di barolo?
Anche nel costo di un bicchiere di barolo dobbiamo calcolare lo stipendio dell'agricoltore, dell'acqua per bagnare la vigna, l'ammortamento del trattore, la raccolta dell'uva, la spremitura, l'invecchiamento 5 anni in botti di rovere...
Eppure con 25 euro compri una buona bottiglia (da 1 litro)
Con 90 centesimi compri un sorso di caffè! (e a volte fa pure schifo)

Il caffè è veramente un'usura!
:dho:

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 16/01/2008 10:00

Bhè, non è un caso se al momento di vendere un bar, si indica il numero di caffè giornalieri :wink:
Detto questo, tutti parlano dei guadagni stratosferici su un singolo caffè, ma nessuno dice che oltre il 70% del guadagno di un bar finisce in tasse :roll:

User avatar
Mano[FA]
Moderator
Moderator
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Post by Mano[FA] » 16/01/2008 11:39

Alcuni punti su cui pensare

- il prezzo non va decisamente calcolato al litro perche' dipende solo dall'acqua che ci aggiungi (altrimenti un ristretto costa 5 volte pi' di un lungo!) con 6 grammi di caffe' in polvere negli States fanno anche mezzo litro di caffe' ;)
- l'italia e' con ogni probabilita' uno dei paesi in europa il cui il caffe' (alla "dose") costa meno.
- Questo ragionamento andrebbe fatto con tutto. Ho lavorato in una pizzeria e credo che il costo degli ingredienti per una pizza che costa 8 euro secondo me si aggira sui 0.50-1 euro. Il vero costo e' tutto il resto (affitto locale, personale, corrente... tutte spese che devi ammortare anche quando nessuno ti chiede un caffe') e poi ci devono guadagnare. Cosa puo' costare una pasta alla carbonara in ingredienti all'ingrosso?
buono il barolo, ma quanto costa un bicchiere di barolo al bar? Te ne puoi far dare solo 2 ml?

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 16/01/2008 11:42

Le tasse sono una mazzata per tutti gli esercizi commerciali, non solo per i bar.
E sarebbe anche interessante capire quanti poi pagano realmente tutto.
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLi ... ype=Libero
I bar sono al secondo posto.

E anche il contadino che produce il barolo paga le tasse, e una bottiglia di barolo ha un consumo giornaliero, spalmato su tutto il territorio italano, notevolmente inferiore alla tazzina di caffè.

Le tasse fanno sicuramente parte del problema. Contribuiscono a una "fetta" del prezzo. Ma il resto è usura legata alla nostra cultura, alla nostra abitudine di prendere il caffè, irrinunciabile abitudine.

edit: non avevo visto il tuo intervento, Mano.
E' sacrosanto che il barista debba coprirsi le spese e anche guadagnarci.
Ed è anche vero che è così con tutto, che il prezzo di una margherita non è determinato solo dal costo dei singoli ingredienti ma dall'ammortamento di personale, luci, affitto del locale...
Ma il prezzo di due cucchiaini da caffè mi sembra esagerato lo stesso. Il rapporto qualità/quantità/prezzo. Fra i rincari mi sembra il più caro in assoluto.

User avatar
Mano[FA]
Moderator
Moderator
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Post by Mano[FA] » 16/01/2008 11:49

snuffz4lorda wrote:Ma il resto è usura legata alla nostra cultura, alla nostra abitudine di prendere il caffè, irrinunciabile abitudine.
Io invece penso sia proprio la nostra cultura, la nostra abitudine di prendere il caffè, il fatto che il tempo e lo spazio che riteniamo necessario per consumare un caffe' sia davvero ridotto rispetto agli altri paesi a rendere il caffe' cosi' economico.
Quanti Starbucks ci sono in italia?

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 16/01/2008 12:12

Prendiamo la pizza.

Vai a mangiare la pizza in un locale.
Diciamo che per una pizza al prosciutto e una birra spendi 15 euro.
Hai occupato il tavolo per un'ora, usufruendo di luce, riscaldamento e bagno, hai sporcato piatti, bicchieri e tovaglia, e hai "risolto uno dei tuoi tre pasti della giornata". Al prezzo di 15 euro.

Per un caffè in un bar mediamente una persona quanto impiega...? 2 minuti?
Per un sorso di caffè?
Entra, manda giù il sorso, ed esce.
E spende 1 euro.

A me in proporzione sembra caro.

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 16/01/2008 12:54

Le tasse sono uno dei problemi. Se il 70% degli incassi va in tasse, con il restante 30% ci devi pagare le bollette e gli stipendi, più i vari ammortamenti (macchina del caffè in primis che costa diverse migliaia di euro). Senza ovviamente dimenticare che per vendere devi prima acquistare :roll: Quindi quel 30% che rimane non è il guadagno netto, ma ci va tolta la spesa per i fornitori.
Un'altra cosa curiosa ad esempio è il fatto che dai gelati della Algida un bar non guadagna, anzi ci perde. Facendo due conti da un Cornetto che costa 1,20€ un bar ne guadagna si e no 20centesimi. Considerando i consumi del frigo, va da sè che un bar che vende Algida lo fa esclusivamente per l'immagine. E questo può farlo solo perchè guadagna dai caffè della mattina.

A parte questi discorsi, un'altro fattore che influenza il prezzo può essere la richiesta. Se il 90% degli italiani bevono il caffè la mattina, gli esercenti tendono ad alzare questo prezzo, sapendo di poter vendere comunque il prodotto. Infatti tu continuerai a bere il caffè nonostante l'aumento, così come i fumatori continuano a fumare nonostante il prezzo spropositato delle sigarette.
Scendendo di livello potrei anche parlarti del prezzo di un jeans di Jean Paul Gaultier che è di gran lunga superiore al prezzo di produzione... eppure è un jeans mica un abito d'alta moda.
Quindi sì: ti do ragione quando parli di usura (bhè io userei un altro termine, l'usura è un po' diversa), ma non me ne sorprendo più di tanto. E' una regola che vale per tutti i settori. Vuoi i jeans fighi? Paga il nome, altrimenti pigliati i Levi's che vanno bene lo stesso. Hai il vizio del fumo? Dovevi pensarci prima. Vuoi spendere meno per il caffè? Fattelo a casa. Potremo parlare di quanto questo sia giusto, ma la tendenza è questa.

Riguardo all'evasione fiscale di alcune classi di esercenti è vero e si sa da anni. Pur tuttavia non mi pare che i baristi siano famosi per girare in Mercedes e abitare in attico nel centro di Milano. Spesso, non battere gli scontrini è necessario per poter mandare avanti l'attività... che è diverso da prendere casa a Monaco per risparmiare un miliore di euro di tasse. Con questo non voglio dire che sia giusto e giustificabile. Però forse è il caso di distinguere tra il medico che intasca 5000 euro al mese (giustamente per carità) e il barista che nonostante gli incassi stratosferici del bar, a fine mese arriva ad averne in tasca 1000 e si chiede se non era meglio lavorare come dipendente e guadagnarne il doppio e senza nessuna preoccupazione. Poi certo ci sono i distinguo. Io mi riferisco al tipico barettino dietro l'angolo.

Ovviamente parlo per esperienza personale. Dei baristi che conosco, nessuno di loro mi pare faccia la bella vita, tutt'altro. Oltretutto avendo lavorato in un bar in passato, ho avuto modo di constatare che non è tutto oro quel che luccica. Nonostante da un caffè ci guadagni il 1000%, tale guadagno è comunque troppo basso in confronto alle spese che devi sostenere. Poi ripeto, per tutte le cose ci sono i distinguo. Ci sono anche i bar che fanno i milioni, ma non sono tutti così...

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 16/01/2008 12:59

Ho letto dopo il messaggio di Snuffz.
Certo che un caffè è caro in proporzione a una pizza. E' incredibilmente caro. Come ho già detto, il metro per calcolare i guadagni di un bar sono proprio i caffè giornalieri.

Però il guadagno dai caffè serve a coprire altre spese. Ad esempio i ragazzi che prendono una coca e un pacchetto di patatine e occupano il tavolo per tutta la sera. Il già citato gelato che non rappresenta un guadagno ma una spesa, ecc.

User avatar
Canard Favrille
Veteran
Veteran
Posts: 509
Joined: Oct 2006
Location: davanti al PC

Post by Canard Favrille » 17/01/2008 10:58

Se fosse per me i bar sarebbero tutti chiusi.
Non prendo il caffè al bar perche' non mi va di essere preso per il culo !
80 centesimi per .... uno sputo sul fondo della tazzina ? Grazie, potete tenervelo. :wink:

Secondo me l'errore e' proprio nell' "irrinunciabile rito del caffé" !
Francamente non capisco.
Entro al bar con gli amici e tutti : "caffe, caffe, caffe...." poi si arriva a me che : "io nulla, grazie" ( :laugh: ). Bho !
Mi e' veramente impossibile capire perche' ogni scusa e' buona per prendere il caffé : che il caffé sia la scusa per fare pausa...... bha !

PS: anche il Barolo si paga piu' del dovuto e solo per il fatto di essere Barolo.

User avatar
gnaffo_o.O
Administrator
Administrator
Posts: 1905
Joined: Dec 2002
Location: Roma

Post by gnaffo_o.O » 19/01/2008 11:48

Inoltre lo sapete che per i famosi "studi di settori" non confacersi ai costi degli altri esercizi commercali ... in questo caso un bar ... non guadagnare (e quindi per forza di cose aumentare i prezzi e fare come fanno tutti gli altri servizi commerciali) un tot al mese sei soggetto al 99% ad una visitina della guardia di finanza .... che magari alla fine non ti trova niente ... ma sei costretto volente o nolente a rallentare o bloccare totalmente quello che è l tuo esercizio.... quindi meglio alla fine dichiarare di più di quello che hai guadagnato e pagare alla fine quasi il 100 %di tasse ...

Non sapete quanti ristoranti e bar (magari a conduzione familiare) han dovuo chiudere per questo motivo ... Ti facevan pagare 2 lire e mangiavi quella che è la vera cucina casereccia .... che amarezza :blargh:

User avatar
mirino
Veteran
Veteran
Posts: 1314
Joined: Sep 2005
Location: Turin

Post by mirino » 04/02/2008 21:32

A me il caffè piace ristretto, ristrettissimo, quasi stitico. Senza zucchero.
[Taccagno mode ON]
E' quello il problema, ti fai fregare!
Il caffè, visto quel che lo paghi, dev'essere lungo, anzi no, lunghissimo!
E lo zucchero? E' compreso nel prezzo? Allora tuffacene 3-4 bustine, così li freghi tu !!!
Bisogna saperli fare gli affari, tsè!

:laugh:

[Taccagno mode OFF]

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest