Diesel o non Diesel?...

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
ganimede
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 669
Joined: 24/05/2004 14:22

Diesel o non Diesel..?

Post by ganimede » 31/03/2005 12:00

Via allego con copia/incolla un messaggio (chiamiamolo così) piuttosto interessante su una notizia che si sta diffendendo in questi giorni e cioè che l'olio di Colza (ma anche altri olii) andrebbe benissimo in un motore Diesel. Il motore funzionerebbe perfettamente, il costo sarebbe molto più basso e l'inquinamento molto ma molto inferiore.. Tuttavia è una pratica illegale.
Vi metto qui sotto quanto ho letto in un altro forum (magari vi INCURIOSISCE):

"Prima di fare questo discorso occorre una piccola premessa. Quanto sto per dire danneggia gravemente il ministero delle finanze, inoltre e' considerato "truffa" dallo stato. Se deciderete di mettere in atto quanto NON vi consiglio affatto di fare, quindi, sarete perseguibili e io ovviamente NON vi consiglio di farlo. VI spiego semplicemente e nel dettaglio cosa NON fare.

La premessa criminosa e' la seguente: quando i motori diesel vennero ideati, non esisteva ancora il carburante che oggi noi definiamo "diesel". Non esisteva perche' non esistendo i motori diesel, nessuno (escluso il buon Diesel) si era mai chiesto con cosa farli camminare.

Quindi, i primi motori diesel furono concepiti avendo come combustibile degli olii vegetali, come l'olio di semi, l'olio di soia, l'olio di girasole, l'ol io di semi vari, e cosi' via. Si', proprio cosi', quelli che usate in casa per friggere.

La domanda e': e i motori di oggi? La risposta e' : idem. La stragrande maggioranza dei motori diesel (credo potreste avere dei problemi con quelli turbocompressi) e' capace di bruciare uno qualsiasi degli olii che si usano in cucina, con l'eccezione dell'olio di oliva (dovreste prima surriscaldarlo, aspettare che decanti il residuo, e poi ossidare alcune sostanze facendoci gorgogliare dell'aria mentre bolle. Far passare dell'ossigeno dentro un combustibile liquido che bolle non e' mai saggio, quindi non lo fate se non vi chiamate Enichem di cognome. Perdipiu' il numero di esano e' alto, quindi il botto lo sentirebbero molto lontano).

Comunque, la notizia che il Resto del Carlino dava oggi e' la seguente. La gente, a quanto sembra , sta iniziando a scoprire l'olio di colza. L'olio di colza e' un oliaccio di merda che le industrie usano per friggere su larga scala, e ha du e vantaggi: il primo e' che rovina il fegato molto lentamente , il secondo e' che costa poco. Costa poco nel senso che all'ingrosso e nei discount il suo prezzo oscilla tra il 0.45 e i 0.65 euri/litro.

E quindi il Carlino dice che molta gente, "complice il tam tam su internet" inizia a prendere d'assalto i discount per comprare questo olio. Dopodiche' lo si ficca nel motore.

Problemi tecnici? L'unico problema tecnico e' che l'olio vegetale e' leggermente piu' denso degli altri, e quindi potrebbe dare dei problemi all'accensione. L'ideale sarebbe partire con il diesel petrolifero, e poi iniziare con l'olio di semi vari, o l'olio di colza. Questo significa che la cosa migliore da fare e' testare sul vostro motore quale sia la percentuale massima di olio vegetale che potrete usare. Prima ne aggiungete il 10% e vedete come va, poi il 20% e vedete come va, poi il 40% e vedete come va, eccetera.

La cosa che dovrete verificare e' come si comporta in accensione. I vecchi motori diesel, quelli non common-rail, quelli con le candelette di preriscaldamento per intenderci, NON hanno alcun problema e ci potrete cacciare dentro quanto olio vegetale volete. Quelli common rail invece vanno verificati come dicevo prima, aggiungendo lentamente percentuali sempre piu' alte di olio vegetale.

Non sarebbe stranissimo se riusciste anche voi, come la maggior parte, ad aggirarvi sul 75% - 80%. L'olio di semi, l'olio di colza, possono costare anche 0.45-0.50 al litro. Il diesel...

Tutto qui, direte voi?
No, non e' tutto qui. Perche' lo stato considera questa cosa una truffa, cioe' un reato. Se voi, cioe', comprate legalissimamente un litro di olio di colza e anziche' friggerci i calamari lo infilate nel serbatoio del vostro diesel per lo stato state compiendo un reato che e' truffa, perche' state evadendo la tassa che c'e' sui carburanti.

Non importa il fatto che l'automobile sia VOSTRA e anche l' olio sia VOSTRO e quindi ci fate quel che volete. Lo stato dice che nel momento in cui diventa carburante , qualsiasi cosa debba pagare delle accise. Quindi nel momento in cui io sbatto, che so, il resto del carlino nella stufa, sto compiendo una truffa perche' il resto del carlino NON paga l'accisa sui carburanti ad uso domestico.

Allora, qual'e' il problema? Il problema e' che il carlino vorrebbe dare la notizia, come la voglio dare io, mentre lo stato (che teme che la gente sappia come truffarlo) non vorrebbe. E cosi', i giornalisti sono minacciati di denuncia, per istigazione a delinquere, qualora dicessero che tale operazione sia possibile, e che tale operazione sia vantaggiosa.

Quindi, mi adeguo.

Allora, con questa operazione il diesel lo pagate dai 0.45 ai 0.65 euri al litro. Siccome il diesel petrolifero , come e' noto, costa MENO di cosi', allora l'operazione e' svantaggiosa.

Allo stesso modo, bruciare olio di colza inquina zero. Inquina zero perche' siccome il bilancio chimico di una pianta e' nullo, il CO2 che buttate nell'atmosfera e' lo stesso che la pianta ha assorbito per crescere, e il bilancio per il pianeta e' nullo. Le misurazioni poi mostrano come il tasso di zolfo sia pressoche' nullo, e le polveri sottili siano la meta' del diesel petrolifero. Siccome inquinare e' BELLO, allora ovviamente (in ottemperanza alle leggi vigenti) devo dirvi che usare l'olio di colza e' SBAGLIATO perche' rispetta l'ambiente, cosa che, come sappiamo tutti, non e' giusto fare.

Come se non bastasse, l'olio di colza ha un numero di esano leggermente (il 3%) migliore rispetto al diesel petrolifero, ovvero il vostro motore non solo durera' di piu' , ma avra' una resa migliore e brucera' meno combustibile. E questo, come ci insegnano le vigenti leggi, e' MALE, perche' dire il contrario sarebbe istigare alla truffa.

La stessa cosa vale per l'olio di canapa, che e' ancora migliore rispetto ai precedenti due. Errata corrige: trattandosi di truffa contro lo stato, e' ancora PEGGIORE. Sporca di meno, mentre noi tutti sappiamo che inquinare e' BELLO, rende di piu', e non c'e' bisogno che vi elenchi le insidie del risparmo (pratica immonda e scellerata) e, come se non bastasse, e' una sonora mazzata nei coglioni a Siniscalco, la persona in italia le cui gonadi stanno piu' a cuore a tutti noi. Guardatelo: i suoi occhioni profondi, quello sguardo languido e sensuale, l'espressione viva e intelligente: come pensate di dare un dispiacere ad un "piezz'e'core" del genere?

Quindi, vi esorto a NON piegarvi a queste diaboliche pratiche consistenti nel risparmiare (vade retro, satana!) soldi mettendo (coprite gli occhi alle vostre figlie) olio di colza nel serbatoio della vostra automobile diesel (che Siniscalco mi perdoni, l'ho detto!), risparmiando per di piu' di inquinare il pianeta (che come sappiamo invece necessita di dosi crescenti di inquinamento).

La colza danneggia gravemente Siniscalco.
Aut min conc.
Fate finta che ci sia anche un bel rettangolo color nero "annuncio funerario" attorno, come nelle sigarette.

Come mai dico questo? Dico questo non perche' sia una novita', ma perche' e' una di quelle notizie che non si dovrebbero far circolare, e che sui giornali non trovano spazio. Motivo evidente: contate il numero di pubblicita' di aziende che fanno carburanti, e il numero di pubblicita' di aziende che fanno olio vegetale, e scoprirete il perche'.

Siccome in USA c'e' un dibattito sul potere dei blog, mi piacerebbe fare un test: vedere quanto si diffonde una notizia (sebbene gia' nota a molti) in barba alla censura industriale che vige sui giornali, e che usa il ricatto "non faccio piu' pubblicita' sul tuo giornale se non dici cosa voglio io".

Quindi, se vi va, e avete un blog, replicate o linkate questo articolo, o dite le stesse cose con parole vostre.

In generale, comunque, oltre all'olio di colza e a quello di canapa che sono gli ideali, vanno bene anche l'olio di semi di girasole, quello di semi vari, quello di mais. L'unica discriminante e' il costo al litro, il che esclude l'olio di oliva, oltre ai problemi legati alla densita'.

"This message is intended only for the named recipient. If you are not the intended recipient you are notified that disclosing, copying, distributing or taking any action in reliance on the contents of this information is strictly prohibited." "

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 03/04/2005 22:06

Indubbiamente interessante... Ma, a parte il fatto che la mia macchina è a benzina, prima di tentare una cosa del genere vorrei sentire qualche altra conferma autorevole. Senza nessuna offesa, Gani, per quel che ne so potrebbe essere tutto falso... Si parla del Resto del Carlino, ok, ma anche su questo vorrei avere conferma.

Diciamo che sarebbe MOLTO interessante leggere un articolo di Quattroruote sull'argomento. Loro di solito non hanno troppi peli sulla lingua (recentemente hanno denunciato l'uso di riscaldamento a CARBONE (altro che gasolio!) in vari palazzi di Milano, per un inquinamento equivalente a circa 300.000 auto. Il che significa che almeno il Comune non lo temono!) e la competenza per dire qualcosa di attendibile ce l'hanno.
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

skazzo
Veteran
Veteran
Posts: 1243
Joined: 29/08/2003 10:48
Location: Sestri Levante (GE)

Post by skazzo » 04/04/2005 10:38

Anche io ero scettico, così ho chiesto ad un ing meccanico abbastanza con le palle, il quale mi ha confermato che il motore diesel è in grado di andare quasi con tutto ciò che in qualche modo ha probabilità di scoppiare per conpressione e mi ha confermato che l'olio di colza va benissimo, l'unico problema che si può presentare è all'accensione, infatti mi ha consigliato, se proprio ci dovevo provare, di fare una miscela di gasolio/olio per non avere problemi...
Ha aggiunto inoltre che i carri armati americani (non mi ricordo che modello mi ha detto e di che periodo) già usavano questi tipi di carburanti al posto del gasolio epoi si è dilungato in un'infinita serie di dettagli di cui non mi ricordo nulla....
cmq sembra tutto vero :sisisi:

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: 07/01/2003 14:09
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 04/04/2005 11:10

E' un po' che ne sento parlare (il primo a parlarmene fu beppozzo).
Il fatto è che senza riscontri scientifici (e su lunghe distanze naturalmente) io non mi azzarderei a mettere nel motore altro liquido.
Non basta dire che la macchina parte.
E se dopo un anno di olio di colza mi trovo mezzo motore caramellato?
:menato:

il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: 27/03/2003 10:25

Post by il bepi » 04/04/2005 13:19

E se dopo un anno di olio di colza mi trovo mezzo motore caramellato?
Centrato il problema. E' da oltre 20 anni che studiano gli oli vegetali come combustibile. A parte le performance che sono nettamente peggori, il grosso problema è dato proprio da come riducono il motore. Peccato :no:

Bepi :bepi: & Banana :banana:

P.S: non sono io la fonte, ma un ingegnere nucleare!

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 04/04/2005 21:02

Ah, bene, proprio quello che sospettavo! In ogni caso, la mia mail a redazione@quattroruote.it l'ho mandata... Vediamo se mi rispondono, e se anche loro confermano!
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

Post by NemesisLars_o_O » 04/04/2005 22:32

Lysor_o.O wrote: la mia mail a redazione@quattroruote.it l'ho mandata... Vediamo se mi rispondono, e se anche loro confermano!
mi sa che:
1-non ti rispondono
2-se ti rispondono non possono mica incitarti ad evadere il fisco e a commettere reato...cosa ne sanno loro se non appartierni alla finanza?....ergo smentita sulle qualita'del miracoloso carburante :asd:

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 05/04/2005 00:21

Beh, io a dire il vero gli ho chiesto di fare un articolo completo sulla rivista, tanto mio padre la compra ogni mese e io la leggo sempre un po'. Di avere una risposta personale non ci speravo neanche, immagino ne abbiano semplicemente troppe per le mani!

Comunque, visto che a quanto pare è una cosa illegale, ho evitato di mettere il link del forum - non si sa mai che un bel giorno qualcuno bussi a casa del signor Settede... Per lo meno non sarà colpa mia! Anche se mi sembra paranoia...
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

ganimede
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 669
Joined: 24/05/2004 14:22

Post by ganimede » 05/04/2005 01:37

Qualche settimana fa sull'argomento è stato fatto un servizio dal TG5 e (con mille distinguo.. giustissimi in un TG) fu confermato che la cosa funziona bene ma che è sanzaionabile dal fisco.
Io non gli avevo dato grande peso (spesso capita che facciano servizi su cose strane) però ne avevo sentito parlare qua e la eppoi ho visto la cosa che è postato.
Io quali danni possa creare al motore non lo sò tuttavia molti addetti ai lavori dicono che non crei danni (meglio se miscelato per l'accensione). E comunque non sottovaluterei l'aspetto ambientale visto che viene sottolineato come l'inquinamento legato a questa combustione sia quasi nullo.
Comunque (forse) ne risentiremo parlare

skazzo
Veteran
Veteran
Posts: 1243
Joined: 29/08/2003 10:48
Location: Sestri Levante (GE)

Post by skazzo » 05/04/2005 15:17

Chiesi lumi al suddetto ing. anche per rendimento e vita del motore, risposta:
Con l'olio di colza il rendimento è maggiore del 5% rispetto al diesel, per la vita del motore non c'è problema, l'unico inconveniente che si potrebbe presentare è una concentrazione troppo elevata di olio nella miscela che non fa partire la macchina, risolvibile facendo ogni tanto un pieno di diesel ...

Per il resto cmq è una cosa illegale e l'olio di colza non lo vendono più nei supermercati...

Scarpa
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 399
Joined: 03/10/2003 09:59

Post by Scarpa » 05/04/2005 17:33

La questione é molto delicata e ci sono evidentissimi interessi in gioco.
Io credo ,senza essermi documentato troppo in merito, che per i vecchi diesel..l'olio di colza possa andare benone...per quelli di ultima generazione un po meno....

Per quanto mi riguarda non avendo auto diesel,per ora non mi pongo il problema....e anche se ne avessi diciamo che conoscendo la mia indole pigra.....mi scoccerebbe rifornirmi di colza e poi infilarla nel serbatoio...insomma fare il piccolo chimico.....piuttosto vado a piedi o in bici... :sisisi:

User avatar
Ufo_Robot_o_O
Veteran
Veteran
Posts: 1999
Joined: 09/04/2003 16:17
Location: Brescia

Post by Ufo_Robot_o_O » 14/04/2005 18:26

Sky gira da tempo con l'olio di colza nel suo trattore, chiedete a lui... :asd: :asd: :asd:
Image

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 30/04/2005 19:01

Il mio ultimo post, qui, risale a inizio mese. Allora non avevo ancora visto il numero di aprile di Quattoruote. Mi sono appena accorto, sfogliandolo, che c'erano un paio di paginette che mi erano sfuggite: pagg 124 e 125, per chi lo avesse.

Vi copio qualche stralcio (non tutto!):

1) Si possono utilizzare gli oli di semi in un'auto diesel al posto del gasolio?
No. L'impiego di olio di semi per uso alimentare, quindi oli di colza, girasole o mais (peggio ancora se si tratta di oli esausti, già utilizzati dalle cucine per le fritture) produrrebbe, presto o tardi, seri problemi all'impianto iniezione e al motore. La loro viscosità non è stabile, le caratteristiche a freddo sono scarse, contengono alti tassi di glicerina che intasano pompe e iniettori, lasciano depositi carboniosi e lacche alle alte temperature. Chi li usa, oltre a dannggiare la sua turbodiesel, non migliora le emissioni inquinanti allo scarico e può essere perseguito per frode ed evasione fiscale.

2) Biodiesel e oli di colza sono sinonimi, cioè sono lo stesso prodotto?
No. Anche se derivano entrambi da semi di piante quali colza e girasole, sono prodotti completamente differenti. [...]

3) Quando è possibile utilizzare gli oli di semi alimentari nei motori diesel?
Mai. Per i motivi esposti ai punti uno e due. Da un punto di vista puramente funzionale, potrebbe anche darsi che utilizzando gli oli da cucina in diesel di trenta o più anni fa, quando i motori erano semplici, pesanti e lenti, non nascano gravi problemi (resta, però, il problema di deterioramento delle tenute di materiali sintetici nell'impianto di alimentazione e una minore durata dell'olio del motore). Invece, il loro uso nei moderni turbodiesel al posto del gasolio è sempre da sconsigliare. Per risparmiare un centinaio di euro si rischiano danni di migliaia di euro.

Dulcis in fundo, se guardate la pubblicità di quattoruote (io l'ho vista sul Corriere, ma è anche online: http://www.quattroruote.it/auto/edicola ... rstitial=1 ) c'è la foto della copertina del nuovo numero, su cui si legge chiaramente "Colza: la nostra prova verità". Appena ho il nuovo numero, vi dico! Ma tanto cosa volete che facciano, più che confermare quanto detto sopra?
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
MIKY
oO
oO
Posts: 554
Joined: 14/02/2003 21:14

Post by MIKY » 07/05/2005 00:02

dato ke ho letto anke io il suddetto numero di 4ruote:

alternative al gasolio c sono solo nel biodisel ke e' sempre un combustibile prodotto industrialmente secondo l'apposita norma e nn e' una miscela di olio di colza o semi vari.

4) Quali sono i vantaggi del vero biodisel rispetto al gasolio?
Il biodisel viene prodotto a partire da semi vegetali e non di petrolio, quindi e' un vero combustibile alternativo. Utilizzandolo al posto del gasolio, il motore emette meno sostanze inquinanti. Con il biodisel la potenza del motore puo' ridursi leggermente e il consumo di combustibile puo' aumentare. Il biodisel non e' adatto all'utilizzo con temperature ambientali inferiori a -10C° e rikiede operazioni di manutenzione e sostituzioni dell'olio motore a intervalli + ravvicinati.

5) Quando si puo' utilizzare il bisodisel e dove si puo' acquistarlo?
Il biodisel si puo' acquistare soltanto se il costruttore lo consent, altrimenti decade la garanzia.
Il biodisel pure lo si puo' utilizzare soltanto se l'auto e' stata realizzata o modificata dal costruttore in vista del suo impiego in caso contrario si riskiano gravi danni e la garanzia decade.





In conclusione io dico di usare oli vari per la bicicletta ke nn inquina e magari per condire l'insalata!
[sc2unit]dark-templar[/sc2unit]

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 04/08/2005 22:59

Numero di agosto di Quattroruote, risultato finale della loro indagine: hanno preso una classica auto italiana (Punto 1.9 JTD) e l'hanno fatta andare con una miscela di 30% di gasolio e 70% di colza. Morale: 7300 km e si è rotto il turbo, guasto da 3500 euro complessivi. Si potrebbe naturalmente provare a ridurre la quantità di colza, e fare 70% gasolio e 30% colza, ma in base ai loro calcoli questo porterebbe ad un risparmio di soli 400 euro ogni 100.000 km! Col rischio di essere beccati dalla Finanza e di dover pagare 7500 euro di multa per evasione delle accise, col rischio di rovinare lo stesso il motore, con la certezza che se succede qualcosa al motore la casa non riconoscerà la garanzia... Contando che la colza non si trova nei supermercati, che la produzione è limitata, ecc ecc direi che non è il caso! :wink:
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

MasterminD
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 285
Joined: 24/10/2003 18:33

Post by MasterminD » 07/08/2005 13:12

Bene l'importante è arrivare a una concluisione!
Magari non bella come speravamo ma una conclusione!

P.S. Ganimede sei solo nell'universo 3 di Ogame?

User avatar
Ufo_Robot_o_O
Veteran
Veteran
Posts: 1999
Joined: 09/04/2003 16:17
Location: Brescia

Diesel o non Diesel?...

Post by Ufo_Robot_o_O » 04/12/2007 20:39

... questo è il problema! :nod:
Ho già postato un topic riguardante le nostre auto, in cerca di consigli utili in quanto mi sto guardando in giro per cambiarla. Ora, individuato i modelli che mi interessano, resta un dubbio amletico: acquistare un diesel o un benzina da convertire in GPL (o addirittura con il GPL già montato)? Ho analizzato un pò i pro ed i contro e devo dire che il diesel, per quel che mi riguarda, ha fatto il suo tempo. E di ragioni ne ho trovate parecchie:

:arrow: IL COSTO: è la ragione più evidente, oramai il Diesel tocca gli € 1,30 e giusto ieri ho sentito al TG che prevedono nel giro di massimo 2 anni supererà addirittura il costo della benzina. Calcolando che il GPL è circa € 0,65 e con lo sconto delle Regione (perlomeno qua in Lombardia) abbatti un ulteriore 10%, è davvero conveniente.

:arrow: IL CONSUMO: è l'unico baluardo a favore del Diesel. I motori di ultima generazione consumano davvero poco, arrivi anche a 25km/l. Di contro anche i motori a benzina dell'ultima generazione consumano molto meno e montandogli un impianto GPL, l'ago della bilancia punta ancora verso quest'ultimo.

:arrow: DIFFERENZA D'ACQUISTO: una volta la differenza di prezzo sull'acquisto di un'auto diesel piuttosto che una a benzina era giustificato dal fatto che il basso prezzo del carburante ed il poco consumo ammortizzavano questo divario. Ora purtroppo tutto questo risparmio non c'è più, ma la differenza di prezzo per tipologia non l'hanno modificata. Vero anche, però, che per montare un impianto GPL bisogna sborsare di media € 2.000,00, con la differenza però che poi vengono ammortizzato davvero.

:arrow: MANUTENZIONE: i pezzi di ricambio per l'ordinaria manutenzione di un diesel costano all'incirca il 20% di più rispetto ad un benzina. Un piccolo esempio che ho potuto riscontrare giusto in questi giorni: kit cinghia di distribuzione per POLO 1.4TDI= € 600,00 circa. Stesso kit, ma per POLO 1.4 benzina= € 400,00 circa. E qua vai ben'oltre il 20%

:arrow: RCA: se non interessano prestazioni sportive o anche solo un'auto che se schiacci ti da un briciolo di soddisfazione, ma si cerca il risparmio nell'auto, un impianto GPL lo si può montare anche su un'auto di cilindrata 1000cc, con evidente risparmio in termini di assicurazione rca. Il più piccolo Diesel che conosco è il 1.3 della Fiat (Smart a parte).

:arrow: AMBIENTE: in termini di inquinamento il GPL è praticamente nullo rispetto a qualunque carburante (tranne metano) e questo permette anche di poter circolare nei giorni di blocco del traffico.

Insomma, in conclusione per quel che mi riguarda il GPL conviene molto di più di un diesel. Nota dolente che bisogna tener conto, però, è il fatto che se compri un'auto nuova, il 90% delle case non mantengono più la garanzia se si intacca il motore. Tenendo conto che molte case offrono anche 5 anni di garanzia, questo lo ritengo il maggior deterrente e le auto che montano un impianto GPL sul nuovo sono ancora troppo poche.
Image

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4585
Joined: 06/12/2002 19:23
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Post by Maloghigno » 04/12/2007 23:42

Non ho molta esperienza di auto, ma avendo cambiato la mia da poco mi sono un pò informato.

A mio modo di vedere la scelta tra diesel e benzina è facile: quanti kilometri fai? Se ne fai pochi, o se la lunghezza media dei tuoi spostamenti non supera i 5 kilometri, compra benzina. Altrimenti diesel.

A favore della combo benzina-gas un collega patito di auto e davvero esperto mi diceva: con quello che risparmi sul costo iniziale rispetto ad un diesel ti fai l'impianto a gas, anzi magari risparmi anche qualcosa, di sicuro comunque si risparmia sul carburante. E per evitare problemi di assicurazione, ci sono delle case che vendono le auto già con la doppia alimentazione, solo che le fanno attendere un pò di più.

Infine ti posso dire come ci siamo organizzati io e mia moglie, che non abbiamo preso in considerazione il gas perchè non ci piaceva l'idea di avere il bombolone nel garage sotto casa (paura ingiustificata, lo so). L'auto "grande" è la mia Grande Punto 1.3 mutijet (gran bel motore anche per consumi), la uso per andare a lavoro e la usiamo quando nel week-end c'è da andare da qualche parte (Bardonecchia, Asti, ecc). Per tutti gli spostamenti brevi, cena dai miei, spesa ecc usiamo l'auto di mia moglie, che è un 1.2 benzina. L'idea, ovviamente perfettibile, è quella di provare a risparmiare cercando di usare i 2 motori nelle condizioni in cui possono essere sfruttati al meglio. Magari nel breve periodo il risparmio è minimo, ma applicando quotidianamente questa strategia...

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: 06/12/2002 22:06
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 05/12/2007 10:20

Come ha scritto 7ede, quanti chilometri fai?
Perchè la differenza sta tutta qui. Ovviamente non stiamo tenendo in considerazione le prestazioni, che a quanto ho capito non ti interessano.

Ma qui il dubbio non sembra essere tra diesel e benzina, quanto tra diesel e gpl.
Ebbene, io sarei sicuramente di parte perchè non riesco proprio a concepire il montare un bombolone su un'auto, ma cercherò comunque di essere il più obiettivo possibile.

Partiamo dalle cose basilari.
Il bombolone di gas occupa spazio. Devi rinunciare necessariamente a qualcosa (parte del bagagliaio, ruota di scorta...).
Appesantisce ulteriormente l'auto. Immagina un 1000cc che fa già la sua fatica nelle salite più impegnative ulteriormente appesantito da un secondo serbatoio.
FA DECADERE LA GARANZIA.
Prestazionalmente è un passo indietro (ma se non ho capito male, a te questo non interessa).
Non puoi circolare in alcune zone (ad esempio parcheggi sotterranei).
E' pericoloso. Si certo, ci saranno tutte le misure di sicurezza del caso, ma io non starei tranquillo se in caso di incidente (tocchiamoci le palle) dovessi avere svariati litri di gas altamente infiammabile sotto il sedere... considera che mentre i serbatoi del carburante sono ben protetti e inglobati all'interno del telaio, questo non avviene per i serbatoi di gpl che sono un'aggiunta non prevista in fase di progettazione.

Riguardo la manutenzione di un motore diesel, hai ragione nel dire che è più cara, ma si fa meno spesso :wink:
Considera inoltre che non tutti i diesel sono come quel catorcio del TDI della volkswagen :hihi:
Inoltre non dimenticarti della longevità di un motore diesel rispetto a un benzina. Un diesel si "slega" completamente a 80mila chilometri.

Detto questo, io resto sempre dell'idea che chi aspira alle prestazioni deve acquistare un benzina aspirato. Chi vuole risparmiare deve acquistare un diesel. Il gpl non l'ho mai nemmeno preso in cinsiderazione. Piuttosto ti compri un 1000benzina e vai piano :menato:
Invece ti sconsiglio le ibride perchè, a parte il miracoloso ibrido della Lexus che merita una discussione a parte, è stato calcolato che il risparmio sui consumi non giustifica la consistente spesa d'acquisto, inoltre i consumi sono praticamente identici a un diesel (che però ha dalla sua le prestazioni).

P.S: se non sbaglio la Volkswagen monta su alcuni modelli un impianto gpl (il che non farebbe decadere la garanzia). potresti informarti in questo senso.
P.P.S.: se non vuoi essere deriso alla pari di un 13enne con l'apparecchio per i denti, non montare un impianto a gas su un motore superiore a un 1.4 :lol: Tempo fa sul forum di Quattroruote un tizio annunciò tutto contento di aver montato un impianto GPL sulla sua Porche Cayenne. E non ti dico le risposte che gli hanno dato :menato:

User avatar
P-Dave
Veteran
Veteran
Posts: 1444
Joined: 03/10/2006 08:53
Location: Torino

Post by P-Dave » 05/12/2007 14:52

Shogun_o.O wrote: FA DECADERE LA GARANZIA.
Be', dipende: quelli montati direttamente dalla casa (Subaru, Fiat e Daewoo lo fanno, per esempio) no.

Tra l'altro, tornando alla questione diesel si'/diesel no, il mio meccanico l'altro giorno mi diceva che col prezzo del gasolio alle stelle bisogna fare veramente tanti chilometri per andare in modalita' "risparmio" rispetto ad un benzina; qualcosa come un 50000 all'anno, una roba che non si vedeva dai tempi del superbollo.

Io andrei sul benzina classico, magari una Yaris 1.0. Ce l'ha mio padre, che veniva da una Lupo 1.4 60cv (che adesso uso io :) ); consuma come un diesel (piu' di 20km/l), ha una buonissima ripresa (meglio della Lupo! :menato: ) ed e' abbastanza confortevole. Da evitare invece la versione 1.3, dato che consuma di piu' e va praticamente uguale. L'unico difetto: il motore e' un 3 cilindri, "suona" un po' strano ma basta farci l'orecchio.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests