Rimbambiti al punto di perdere se stessi, e non solo.

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 21/07/2007 16:46

Hai ragione France, ma forse stiamo mettendo troppe cose in pentola.
Io cercavo solo di far capire a Snuff che i MMORPG possono generare dipendenza.
Certamente dipende anche dal giocatore, che può essere più o meno "predisposto". Così come per le droghe, o il fumo, o l'alcool.

Su come risolvere il problema si vedrà... l'importante è almeno riconoscere che di problema si tratta.
Putroppo vedo quotidianamente troppi ragazzi che si sono rovinati con le proprie mani per far finta di niente, e mi girano i cosiddetti a leggere di una persona adulta che snobba il problema accomunando gli articoli seri, che parlano di problemi reali, con articoletti da tabloid sulla violenza nei videogiochi (che se permettete, non c'entra un piffero con il resto).

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 21/07/2007 17:35

Ma ho anche conosciuto abbastanza sociopatici da capire che alcuni videogiochi, come ad esempio i mmorpg, PER NATURA, provocano dipendenza. E se non ne sei convinto, fatti un giro in qualsiasi comunità che tratti questo tipo di problemi. L'ingresso è gratuito e ormai ne trovi almeno 2 in ogni città.
Putroppo vedo quotidianamente troppi ragazzi che si sono rovinati con le proprie mani per far finta di niente
Capperi.
Dunque sono andato a vedere dove vivi.
Scano di Montiferro, 1750 abitanti (fonte: wikipedia).
Questa è la situazione a Scano di Montiferro?
Due centri di recupero per intossicazione da mmorg? Tu vedi quotidianamente ragazzi che si sono rovinati con i videogiochi?

Azzz mi spiace che a Scano di Montiferro la situazione sia così disastrosa.
Io vivo a Torino, 1.700.000 abitanti, e fortunatamente centri di recupero per ragazzi che si sono rovinati con i mmorg non ce ne sono.
Per sicurezza l'ho chiesto al mio migliore amico, che è psicologo (sta prendendo la specializzazione come psicoterapeuta) e lavora in un centro di recupero tossicodipendenti alla periferia di Torino.

Almeno due centri di recupero per ragazzi che si sono rovinati con i mmorg in ogni città?

Guarda, dopo questa affermazione rinuncio a qualsiasi forma di dialogo/dibattito, evidentemente Torino è un'isola felice, mentre il resto mondo (almeno due centri in ogni città!) piega la testa al potere dei mmorg.

ps:
e mi girano i cosiddetti a leggere di una persona adulta che snobba il problema accomunando gli articoli seri, che parlano di problemi reali, con articoletti da tabloid sulla violenza nei videogiochi
Sì, ma tieni a mente che una persona adulta può anche essere un idiota. E probabilmente io lo sono visto la penso diversamente da te. Non sopravvalutarmi!

User avatar
Sky79_o.O
Fo.Orum PRO
Fo.Orum PRO
Posts: 1580
Joined: Feb 2003
Location: Brescia

Post by Sky79_o.O » 21/07/2007 18:52

Fino a un annetto fà le affermazioni di Snuff le potevo condividere su tutti i livelli,dico un annetto fa perchè fino ad allora ho sempre giocato a RTS,sparatutto e giochi vari della Play.

Insomma, su 1000 persone che giocano ai platform, 1 ne diventa schiavo.
Su 1000 persone che giocano a un mmorpg, il numero è un tantino più alto...
Questo non perchè i MMORPG siano il diavolo, quanto perchè portano l'utente a interagire con il gioco. Un platform è scriptato, per ogni azione del giocatore corrisponde un'unica reazione del videogame. In un mmorpg tutto questo non esiste. L'utente è costretto a passare sempre più tempo davanti al pc per progredire nel gioco. Ed è questo che porta il videogioco molto vicino al limite che separa l'abitudine dall'ossessione.
Esattamente quello che accade per il gioco d'azzardo.
Sono quasi 2 anni che gioco a WoW,attualmente è consideato il miglior MMORPG che c'è in commercio,non per niente vanta una community di oltre 6.000.000 di giocatori.
In questi 2 annetti ho capito che cosa significhi esser dipendenti da un videogame,non personalmente,ma in più occasioni,in più persone di tutte le età ho potuto verificare in prima persona un coinvolgimento tale nel gioco da far paura.

E' vero dipende dalla persona:io per esempio non mi sono fatto problemi a smetter di giocare per mesi quando avevo impegni in Real e tutt'ora se riesco a dedicare + di una serata al game è tanto.
Snuff ti assicuro che Su WOW io non rappresento il giocatore medio,forse nella nostra gilda si ma non nella community italiana del gioco:non ho mai visto un livello di nerd in nessun gioco a cui abbia mai partecipato.
Quello che dice Sho è vero e lui lo sà perchè pure lui per anni ha giocato a MMORPG e forse lui stesso sà,visto le ore passate davanti al game,che una certa dipendenza questi giochi gliel'hanno data.
Ho potuto constatare che un sacco di ragazzi/e passano online tutto il loro tempo libero trascurando qualsiasi svago/divertimento della real.Io non parlo solo del ragazzino di 16 anni che finite le lezioni si attacca al pc e non smette fino a quando nn è ora di andare a letto,ma anche della persona adulta che ogni sera,ogni week end finito di lavorare è online.
Qui non sto parlando di 1 su 1000,su WoW 1 su 5 al massimo è cosi...
Image

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 21/07/2007 19:53

snuffz4lorda wrote:
Ma ho anche conosciuto abbastanza sociopatici da capire che alcuni videogiochi, come ad esempio i mmorpg, PER NATURA, provocano dipendenza. E se non ne sei convinto, fatti un giro in qualsiasi comunità che tratti questo tipo di problemi. L'ingresso è gratuito e ormai ne trovi almeno 2 in ogni città.
Putroppo vedo quotidianamente troppi ragazzi che si sono rovinati con le proprie mani per far finta di niente
Capperi.
Dunque sono andato a vedere dove vivi.
Scano di Montiferro, 1750 abitanti (fonte: wikipedia).
Questa è la situazione a Scano di Montiferro?
Due centri di recupero per intossicazione da mmorg? Tu vedi quotidianamente ragazzi che si sono rovinati con i videogiochi?

Azzz mi spiace che a Scano di Montiferro la situazione sia così disastrosa.
Io vivo a Torino, 1.700.000 abitanti, e fortunatamente centri di recupero per ragazzi che si sono rovinati con i mmorg non ce ne sono.
Per sicurezza l'ho chiesto al mio migliore amico, che è psicologo (sta prendendo la specializzazione come psicoterapeuta) e lavora in un centro di recupero tossicodipendenti alla periferia di Torino.

Almeno due centri di recupero per ragazzi che si sono rovinati con i mmorg in ogni città?

Guarda, dopo questa affermazione rinuncio a qualsiasi forma di dialogo/dibattito, evidentemente Torino è un'isola felice, mentre il resto mondo (almeno due centri in ogni città!) piega la testa al potere dei mmorg.

ps:
e mi girano i cosiddetti a leggere di una persona adulta che snobba il problema accomunando gli articoli seri, che parlano di problemi reali, con articoletti da tabloid sulla violenza nei videogiochi
Sì, ma tieni a mente che una persona adulta può anche essere un idiota. E probabilmente io lo sono visto la penso diversamente da te. Non sopravvalutarmi!
Non sei un idiota perchè la pensi diversamente da me, ma perchè non pensi affatto. A pensarla come me sono tutti quelli che hanno scritto in questo topic eppure tu continui ad attaccare me. Ripeto: non ti sto simpatico, ma questo cosa c'entra con il topic? Scrivimi "ti odio", invece di continuare a scrivere minchiate senza avere nessuna cognizione.
Mi fai veramente incazzare. Spero voglia solo provocare, perchè diversamente mi spiace dirtelo ma non capisci veramente un cazzo.
Mi sembra ovvio che a Scano Montiferro (1750 abitanti in estate) non esiste nessuna comunità.
Tra l'altro sai bene che tipo di lavoro faccio e dove lo faccio, quindi potevi risparmiarti la ricerca scolastica su wikipedia. Comunque, per chi non lo sapesse (non che sia necessario saperlo, ma visto che Snuff è amante del voyerismo...) collaboro [ancora per poco fortunatamente... da settembre cambio lavoro; Snuff ti rendo partecipe così sazi i tuoi appetiti da casalinga ficcanaso. Da settembre passerò al settore auto] da diversi anni con diverse imprese sociali e comunità per minori, che TRA LE ALTRE COSE, si occupano anche di dipendenze. E per dipendenze intendo dalla droga, dall'alcool, da Topo Gigio e, guarda un po', internet e videogames. E ti dirò di più: c'è talmente tanto lavoro che posso permettermi due macchine. Quindi, per quanto mi riguarda, più idioti ci sono a questo mondo meglio è per il mio portafoglio.

Poi dimmi dove hai letto che i ragazzi a cui mi riferisco si sono rovinati coi MMORPG perchè io non l'ho scritto...
Come pure, se cerchi su wikipedia scoprirai che non esistono comunità specifiche per ogni dipendenza, ma ognuna al suo interno tratta diversi casi. Quindi inutile che cerchi a Torino o New York una comunità di recupero specifica per mmorpg-dipendenti perchè non la troverai (non pensavo di doverti spiegare queste cose).

La verità è che non hai la più pallida idea di cosa stiamo dicendo. Non hai idea di cosa sia la dipendenza e non sai nemmeno cosa sia un mmorpg. Non ne hai mai giocato uno. Sei uguale ai giornalisti che critichi tanto. Infatti sei l'unico che continua a parlare di videogiochi violenti mentre il resto del forum parla di altre cose. E sai che ti dico? Non me ne frega un cazzo.
Se hai altro da dirmi mandami un PM.

Per tutti gli altri: chiedo scusa per il mio linguaggio, ma non permetto a nessun ragazzetto di prendersi gioco di un problema serio come questo.

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 21/07/2007 20:14

Non sei un idiota perchè la pensi diversamente da me, ma perchè non pensi affatto. A pensarla come me sono tutti quelli che hanno scritto in questo topic eppure tu continui ad attaccare me. Ripeto: non ti sto simpatico, ma questo cosa c'entra con il topic? Scrivimi "ti odio", invece di continuare a scrivere minchiate senza avere nessuna cognizione.
Mi fai veramente incazzare. Spero voglia solo provocare, perchè diversamente mi spiace dirtelo ma non capisci veramente un cazzo.
Mi sembra ovvio che a Scano Montiferro (1750 abitanti in estate) non esiste nessuna comunità.
Tra l'altro sai bene che tipo di lavoro faccio e dove lo faccio, quindi potevi risparmiarti la ricerca scolastica su wikipedia. Comunque, per chi non lo sapesse (non che sia necessario saperlo, ma visto che Snuff è amante del voyerismo...) collaboro [ancora per poco fortunatamente... da settembre cambio lavoro; Snuff ti rendo partecipe così sazi i tuoi appetiti da casalinga ficcanaso. Da settembre passerò al settore auto] da diversi anni con diverse imprese sociali e comunità per minori, che TRA LE ALTRE COSE, si occupano anche di dipendenze. E per dipendenze intendo dalla droga, dall'alcool, da Topo Gigio e, guarda un po', internet e videogames. E ti dirò di più: c'è talmente tanto lavoro che posso permettermi due macchine. Quindi, per quanto mi riguarda, più idioti ci sono a questo mondo meglio è per il mio portafoglio.

Poi dimmi dove hai letto che i ragazzi a cui mi riferisco si sono rovinati coi MMORPG perchè io non l'ho scritto...
Come pure, se cerchi su wikipedia scoprirai che non esistono comunità specifiche per ogni dipendenza, ma ognuna al suo interno tratta diversi casi. Quindi inutile che cerchi a Torino o New York una comunità di recupero specifica per mmorpg-dipendenti perchè non la troverai (non pensavo di doverti spiegare queste cose).

La verità è che non hai la più pallida idea di cosa stiamo dicendo. Non hai idea di cosa sia la dipendenza e non sai nemmeno cosa sia un mmorpg. Non ne hai mai giocato uno. Sei uguale ai giornalisti che critichi tanto. Infatti sei l'unico che continua a parlare di videogiochi violenti mentre il resto del forum parla di altre cose. E sai che ti dico? Non me ne frega un cazzo.
Se hai altro da dirmi mandami un PM.

Per tutti gli altri: chiedo scusa per il mio linguaggio, ma non permetto a nessun ragazzetto di prendersi gioco di un problema serio come questo.

Boh, visto che siamo passati alle offese personali, credo sia il caso di chiudere il post.

Locked

Who is online

Users browsing this forum: Google [Bot] and 2 guests