Rimbambiti al punto di perdere se stessi, e non solo.

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4543
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Rimbambiti al punto di perdere se stessi, e non solo.

Post by Maloghigno » 15/07/2007 22:23

Mia madre, insegnate, cerca di tenersi sempre molto aggiornata sui ragazzi e ciò che li riguarda. Qualche settimana fa, mentre affrontava il tema dei videogames, mi aveva raccontato che il fenomeno della dipendenza è in grande espansione. Addirittura ci sono dei ragazzi che perdono totalmente il rapporto con se stessi e quindi col proprio corpo, ed arrivano a farsi lasciare il cibo fuori dalla porta della loro cameretta.
Spaventoso, infognati nel gioco ed immedesimati nei loro personaggi al punto di non volersi più guardare allo specchio, quasi come se il pane elfico o il sidro di elune potessero bastargli.

Spesso discorsi del genere finiscono con affermazioni tipo "poveretti, vanno aiutati, comunque fino a che non fanno del male a qualcuno..."

Eccoci qui.
Questo caso ha qualcosa da film horror. Talmente orribile e contro natura da avermi rivoltato lo stomaco.

:arrow: Articolo corriere

Letto?

Meno male che noi ci siamo sempre scandalizzati per molto, molto meno.
Tra le pochissime cose utili che possiamo fare giocando online o frequentando questo Fo.Orum c'è quella di aiutare i più nerd di noi ad uscire dal buco. Non perdiamo l'occasione.
Image

User avatar
FdD_Leviatano
Veteran
Veteran
Posts: 1006
Joined: Oct 2004
Location: Villa Adriana (RM)

Post by FdD_Leviatano » 15/07/2007 22:52

Come si può arrivare a questo ? Davvero non me lo spiego ... Sono senza parole

Sieg Hart
Veteran
Veteran
Posts: 630
Joined: Jun 2007
Location: Brescia

Post by Sieg Hart » 16/07/2007 08:11

che tristezza...capisco tutto capisco l'endurance ai videogames capisco lo spenderci dietro denaro ma non capisco come una madre può perdere così l'istinto materno dall'abbandonare a se stessi 2 bambini che non possono manco esplicare le proprie necessità.... :cry: :cry: :cry: :no:
..non esistono certezze solo opportunità..

User avatar
Ufo_Robot_o_O
Veteran
Veteran
Posts: 1999
Joined: Apr 2003
Location: Brescia

Post by Ufo_Robot_o_O » 16/07/2007 08:18

Oltre alla pelle d'oca mi è venuto da vomitare appena l'ho letto... :disgust: :disgust:
Image

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 16/07/2007 08:37

Non ci fosse stato il computer si sarebbe attaccata alla tele, o alla bottiglia o a una siringa monouso.

Personalmente trovo più pericolosa la dipendenza dei ragazzini dagli sms.

Kytu
FoOrum User
FoOrum User
Posts: 26
Joined: Mar 2007

Post by Kytu » 16/07/2007 08:41

snuffz4lorda wrote:Non ci fosse stato il computer si sarebbe attaccata alla tele, o alla bottiglia o a una siringa monouso.

Personalmente trovo più pericolosa la dipendenza dei ragazzini dagli sms.

che in fondo nn è troppo diversa da quella da videogiochi

User avatar
ayakuccia_o.O
Moderator
Moderator
Posts: 2373
Joined: Feb 2003
Location: Sestri Levante (GE)

Post by ayakuccia_o.O » 16/07/2007 09:05

:panik:


.... ecco come finirà la skazzo family... :crazy:


(scherzi a parte.... che amarezza! :no: )

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 17/07/2007 17:39

snuffz4lorda wrote:Non ci fosse stato il computer si sarebbe attaccata alla tele, o alla bottiglia o a una siringa monouso.

Personalmente trovo più pericolosa la dipendenza dei ragazzini dagli sms.
Non sono d'accordo. Siamo tutti appassionati di videogames, e sappiamo bene che il videogame in sè non è pericoloso. Come non lo è la TV e come non lo sono gli SMS.

Però sappiamo bene che l'estraniarsi dalla realtà, seppur non provocato direttamente dal videogame, potrebbe rivelarsi un problema serio, specie per un ragazzino.
Perciò, proprio perchè siamo appassionati e non vogliamo che il nostro hobby preferito sia bistrattato dai media, dovremmo essere i primi a "educare" i più piccoli sul corretto utilizzo di un PC. E questo non si ottiene facendo finta che il problema non esista, o rapportando la dipendenza da VG (che esiste) a un'altra dipendenza a caso per scoprire quale delle due sia più o meno dannosa.

User avatar
FdD_Leviatano
Veteran
Veteran
Posts: 1006
Joined: Oct 2004
Location: Villa Adriana (RM)

Post by FdD_Leviatano » 17/07/2007 19:20

Non sono i videogames, ma le persone il vero problema ...
Se si fosse accertato che quel signore che ha ucciso a fucilate i suoi 3 figli, aveva giocato a doom mezz'ora prima ora stavamo mettendo sotto accusa per l'ennesima volta i videogames ... invece come si può notare ste cose succedono cmq...
il fatto che quelle persone stessero giocando è solo una coincidenza!! Li avrebbero trascurati cmq

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 18/07/2007 12:40

Sho: io e il bepi per venerdì prossimo stiamo organizzando un mega-rogo delle nostre consolle e pc, al centro di Torino.
Dopo il rogo è previsto un sit in di protesta (naturalmente all'insegna della non violenza), con lo scopo di allontanare il demonio dalle nostre case e dai nostri figli, e raccogliere le firme per vietare la vendita dei videogiochi in Italia.
Pdave concluderà la serata con la lettura del suo saggio "Carmack e Romero i responsabili di tutto"

Unisciti a noi, VINCEREMO!
Image

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 18/07/2007 14:13

Snuff ti ritengo una persona intelligente e sono sicuro che hai capito perfettamente quello che ho scritto.
Quindi non capisco cosa c'entri il tuo discorso sulla violenza dei VG quando si parlava invece di dipendenza. Sono due cose ben diverse...

Altresì, noto da parte tua il tipico atteggiamento di sfottò verso chi scrive cose che vanno contro il tuo pensiero, senza la minima predisposizione al dialogo. Dunque cosa aggiungere? Hai perfettamente ragione. Passare 12 ore attaccato a un MMORPG e lasciar morire di fame i propri figli è una cosa normalissima. Tanto se non ci fosse stato il PC avrebbero passato il loro tempo a scambiarsi messaggini.
Buona fortuna per il rogo e spero che da quelle parti non faccia troppo caldo perchè qui ci sono 42° e una persona sana di mente non si sognerebbe di accendere neppure un fiammifero. Ma visto che si parla di videogiocatori... :roll:

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 18/07/2007 15:12

Capperi e sardelle ma nel tuo corpo non è presente il gene del senso dell'umorismo!
Davvero!
Sai che sono tornato indietro fra i tuoi post e non ne ho trovato uno, uno solo, scritto con un minimo di simpatia, o che provocasse un sorriso al lettore?
Caspita, prova!
Linkamene uno!

Sorridi qualche volta Sho. Non te l'ho mai visto fare.


ps: naturalmente l'appuntamento di venerdì con il rogo rimane. Il bepi ha detto che porterà anche una rarissima copia di Resident Evil Special Edition per PS1, del valore di parecchie centinaia di euro.
Pdave si vestirà con un costume da Pacman in spugna (suderà un casino lo so, ma essendo un videogiocatore è parecchio stupido e non lo capirà fino alla fine della serata).
Per quanto riguarda me osserverò tutta la manifestazione dall'alto di una finestra, imbracciando un fucile con mirino telescopico. E poi farò saltare le cervella a qualcuno fra la folla.

User avatar
P-Dave
Veteran
Veteran
Posts: 1444
Joined: Oct 2006
Location: Torino

Post by P-Dave » 18/07/2007 15:19

snuffz4lorda wrote: Pdave si vestirà con un costume da Pacman in spugna (suderà un casino lo so, ma essendo un videogiocatore è parecchio stupido e non lo capirà fino alla fine della serata).

Ma che hai capito, e' tutta una nuova tecnica per perdere peso.

La pac-sauna. :lol:

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 20/07/2007 00:22

snuffz4lorda wrote:Capperi e sardelle ma nel tuo corpo non è presente il gene del senso dell'umorismo!
Questa è un'ipotesi. L'altra è che forse neppure tu sei così simpatico...
Adesso però basta. Non ti sto simpatico e neppure tu sei il mio tipo. Non è il caso di ricordarselo in ogni post.

Dopo questa premessa (e per tornare in tema dopo il tuo off topic), aggiungo solo che non c'è proprio un cazzo da ridere.

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 20/07/2007 09:20

E l'invito a linkarmi un qualsiasi tuo post "simpatico" è caduto nel vuoto...

aggiungo solo che non c'è proprio un cazzo da ridere
Davvero?
Invece io trovo l'articolo linkato da 7ede, nella sua tragicità, addirittura grottesco, tanto grottesco da essere quasi divertente.
Non il dramma di quei poveri bambini, di cui è comprensibile provare pena, quanto l'ennesima prova di giornalismo da avanspettacolo, con i videogiochi responsabili della fame nel mondo, della crisi energetica, dell'eiaculazione precoce e dell'attentato alle torri gemelle.
Questo trovo divertente.
Leggere articoli che scrivono "Strage all'università: il ragazzo aveva giocato tutta la mattina a Doom"
Leggere
Una coppia di genitori si è persa nel mondo e nelle avventure virtuali mentre i due figli erano quasi sul punto di morire
invece di
Una coppia di idioti irresponsabili trascura i bambini e li fa quasi morire di fame
Me lo immagino un avvocato difensore che parla al suo cliente, colpevole di aver massacrato la sua famiglia con una mannaia "Tu racconta al giudice che quel giorno avevi giocato tutto il pomeriggio con la playstation, che Quake ti aveva annebbiato il cervello, che ti sentivi come stordito e non riuscivi a distinguere la realtà dalla finzione..."
I videogiochi saranno utilizzati come attenuante, un po' come si faceva con la minigonna nei casi di stupro.

-Sei colpevole di una strage all'università? I videogiochi istigano alla violenza!

-Trascuri tuo figlio fino a farlo morire di fame? I videogiochi provocano dipendenza!

-Rubi una macchina? E' stato GTA!

-Investi qualcuno in macchina e fuggi via? E' stato Carmageddon!

-Riempi di botte un compagno di classe Down? "La sera prima avevo giocato a Bullit !"


Credo che in questo periodo uno possa anche "seppellire viva una bambina" e ottenere un cospicuo sconto della pena, se al momento dell'arresto ha l'accortezza di farsi trovare con una copia di Rule of Rose in mano.

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Post by Mano[FA] » 20/07/2007 11:24

Snuffo, onestamente la tua mi sembra un po' una crociata.

Premessa.
Sono d'accordo che i media sono a caccia di notizie che raccontino le paure intrinseche della gente. Molti vedono figli e amici giocare intensamente ai videogiochi, si chiedono se abbiano effetti e sono "golosi" di notizie terrificanti. Un po' come gli OGM o la mucca pazza. I giornalisti giocano a fare i terroristi

Pero' sarai d'accordo (magari no) che i videogiochi sono in qualche modo diversi da una partita a bocce.
Il gioco delle bocce e' vecchio e piu' o meno si sa quali sono i rischi (una boccia in testa, un piede sul boccino che ti sloga la caviglia...) e i media non riportano tali infortuni quando ci sono. I videogiochi sono "nuovi". Noi che ci giochiamo sappiamo meglio di altri quali sono i possibili "pericoli" (le ore passano in un secondo, io ho dimenticato sul fuoco o in forno piu' di una cosa mentre giocavo alcuni giochi; in alcune persone causano qualche sorta di dipendenza, e poi *MAGARI* qualcuno si fa suggestionare e gli vien voglia di ripetere quello che vive nel videogioco.)
Io dubito quest'ultima opzione, o la ritengo talmente remota e confrontabile a tanti altri stimoli (libri, cinema, telegiornale, musica, internet....) che non me ne preoccupo troppo, ma, ripeto, i Videogiochi sono "nuovi" e tante cose potrebbero rivelarsi con qualche fondamento. Nelgio anni 50 credevano che fumare facesse bene e se adesso crediamo diversamente e' perche' qualcuno si e' chiesto se fosse un caso che lo zio fumatore fosse morto giovane.

Non credo che i videogiochi saranno mai un'attenuante (potrebbe essere un'aggravante tipo incidente in stato di ebrezza). Chiaramente i media giocano a pomparla e nostro compito e' quello di portare su un piano piu' razionale e "pesato" le notizie, non buttare a mare tutto.

Per gli OGM ad esempio tantissime delle obiezioni sono "vere", ma perdono senso se confrontate con i metodi "tradizionali" o con una qualunque altra tecnologia. (esempio: "non sappiamo cosa potrebbe succedere inserendo quel gene di pesce nel mais!" Giusto. Ma sappiamo invece cosa succede se sottoponiamo il mais a massicce dosi di radiazioni sperando in qualche mutazione "interessante" (che e' il metodo "accettato" di fare miglioramento genetico). Chiaramente no. Quindi preferisco inserire un gene di pesce di cui posso almeno indovinare e controllare gli effetti. La posizione "Gli OGM sono sicuri al 100%, tutto quello che dicono i giornalisti fa ridere" e' controproducente.

Suffo, i videogiochi, secondo te, hanno qualche "pericolo"? Quale? In che misura? Che regolamentazioni introdurresti?
Per gli sport fisici c'e' l'antidopping, e l'obbligo di una visita specialistica se fai agonismo, per l'alchool la sovrattassa e il limite di eta' per legge, per il fumo anche la scritta "Il fumo uccide", per la cocaina il divieto totale di venderla, per i film al cinema il limite d'eta' deciso dallo stato, per i libri o la televisione nulla.
E i videogiochi?

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 20/07/2007 12:33

Crociata? :P Contro i media sicuramente. Ma non solo in questo frangente, odio questo giornalismo che non "informa" ma "vende", e per vendere cerca tinte sempre più forti e rumorose. Non dico che TUTTA la stampa sia così, ma la tendenza è innegabilmente quella, non c'è un cacchio da fare.

E poi mi disgusta l'uso politico che si fa di certe notizie: vietano in inghilterra l'uscita del gioco ManHunt2 e dopo dieci minuti Mastella compare in tv per dire "Quel videogioco violento non uscirà mai in Italia" così da accaparrarsi i consensi di tante mamme preoccupate per i loro bambini. Andare in televisione a dar battaglia ai videogiochi rende popolari e fa apparire "buoni e responsabili".
Suffo, i videogiochi, secondo te, hanno qualche "pericolo"? Quale? In che misura? Che regolamentazioni introdurresti?
Te lo dico nella più assoluta onestà, credimi: non ci vedo pericoli, almeno: non quei pericoli di cui si parla tanto, ossia dipendenza e istigazione a delinquere.
Probabilmente, anzi sicuramente visto che viene riportato in ogni custodia di videogioco, stare attaccati per diverse ore in alcuni soggetti può creare crisi epilettiche. Allo stesso modo ci sono persone che patiscono la macchina (come me) e se si siedono sui sedili dietro dopo 10 minuti di tragitto vomitano l'impossibile. Altre che si fanno Torino-Reggio Calabria in quattro su una Y10 e scendono fresche come una rosa.

Regolamentazione.
Bisogna capire COSA c'è da regolamentare. La violenza di un videogioco?
Ok, vietiamone la vendita ai minori di 18 e applichiamo multe salate a chi sgarra.
Sono daccordissimo.
Per quanto riguarda la dipendenza secondo me è tutta aria fritta, nel senso che non è legata ai videogiochi ma al "soggetto", quindi se "regolamenti" i vg perchè "potenzialmente pericolosi in ALCUNI soggetti", dovresti anche farlo con la tv, gli Ipod, i vestiti firmati, i cellulari e le serate in discoteca.

edit:
quoto un mio vecchio post
Numeri e percentuali statistiche servono per stabilire COSA CREA DIPENDENZA e cosa no.
Se 1000 persone consumano eroina e 999 ne diventano schiave, vuol dire che l'eroina crea dipendenza.
Se 1000 persone giocano ai videogiochi e 1 ne diventa schiava, non sono i videogiochi ma è la persona ad avere qualche problema.

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 20/07/2007 22:14

sono perfettamente d'accordo con snuffo. Trovo idiota, che per proteggere gli idioti, bisogna limitare la nostra liberta'.
Image

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 21/07/2007 03:24

snuffz4lorda wrote:Leggere articoli che scrivono "Strage all'università: il ragazzo aveva giocato tutta la mattina a Doom"
E qui arriviamo al punto. Ripeto che nessuno ha parlato di violenza. Doom non c'entra niente, neppure GTA e neppure i cartoni animati giapponesi che provocano l'epilessia.
Su questo SIAMO TUTTI D'ACCORDO.

Il discorso è invece un'altro. E cioè: un videogioco può causare dipendenza, tanto da portare due genitori a dimenticarsi dei figli? Secondo me la risposta è SI.


snuffz4lorda wrote:Leggere
Una coppia di genitori si è persa nel mondo e nelle avventure virtuali mentre i due figli erano quasi sul punto di morire
invece di
Una coppia di idioti irresponsabili trascura i bambini e li fa quasi morire di fame
Anche un alcolista che sotto i fumi dell'alcol investe in macchina un pedone è un idiota. Eppure in quel caso si riconosce la malattia e un giornalista è libero di scrivere che era ubriaco.
Perchè non può essere lo stesso per un videogioco? I due genitori, in questo caso sono idioti, e al contempo dipendenti.
Cosa avresti detto se anzichè D&D, causa della dipendenza fosse stata l'eroina?

Ha ragione Mano, la tua è solo una presa di posizione. Tutto quello che scrivono i giornali contro i videogiochi è una bufala per vendere più copie. Ed è qui che sbagli. Non a caso, continui a parlare di Doom e GTA, ignorando completamente il problema della dipendenza. Anzi, ancora peggio, accomuni la dipendenza alla violenza.

Ho passato tutta la mia vita a giocare coi videogames e pure io mi incazzo quando leggo del sedicente giornalista che accusa Doom dell'ennesima strage in un college americano. Ma ho anche conosciuto abbastanza sociopatici da capire che alcuni videogiochi, come ad esempio i mmorpg, PER NATURA, provocano dipendenza. E se non ne sei convinto, fatti un giro in qualsiasi comunità che tratti questo tipo di problemi. L'ingresso è gratuito e ormai ne trovi almeno 2 in ogni città.

snuffz4lorda wrote: quoto un mio vecchio post
Numeri e percentuali statistiche servono per stabilire COSA CREA DIPENDENZA e cosa no.
Se 1000 persone consumano eroina e 999 ne diventano schiave, vuol dire che l'eroina crea dipendenza.
Se 1000 persone giocano ai videogiochi e 1 ne diventa schiava, non sono i videogiochi ma è la persona ad avere qualche problema.

A parte il fatto che il termine "videogiochi" è troppo generico. Dovresti differenziare almeno in categorie. Del resto hai parlato di eroina in particolare e non di droghe in generale.
Insomma, su 1000 persone che giocano ai platform, 1 ne diventa schiavo.
Su 1000 persone che giocano a un mmorpg, il numero è un tantino più alto...
Questo non perchè i MMORPG siano il diavolo, quanto perchè portano l'utente a interagire con il gioco. Un platform è scriptato, per ogni azione del giocatore corrisponde un'unica reazione del videogame. In un mmorpg tutto questo non esiste. L'utente è costretto a passare sempre più tempo davanti al pc per progredire nel gioco. Ed è questo che porta il videogioco molto vicino al limite che separa l'abitudine dall'ossessione.
Esattamente quello che accade per il gioco d'azzardo.

Solo non capisco perchè riguardo al gioco d'azzardo siamo tutti d'accordo, mentre sui videogmes no.

Adesso che ci penso, mi viene in mente che tu non hai mai giocato a un mmorpg o sbaglio? Sulla base di cosa sostieni che i mmorpg non causano dipendenza?

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 21/07/2007 11:04

il problema e' che il termine specifico di un VG come per esempio, platform, rts, mmorpg, o fps, sono termini sconosciuti.

Si butta tutto nello stesso insieme e si demonizza e basta. Non esiste una indagine genuina su cosa e' un videogioco, o anche solamente provarlo e poi giudicarlo.

Molto semplicemente come e' stato detto in precedenza, per alcuni VG e' necessario un limite di eta', ma anche questo e' ridicolo perche' basta avere una carta di cerdito o neanche, e si puo' comprare tutto da tutto il mondo tramite internet.

Quando gente cade nella dipendenza del VG, qualunque categoria esso sia, non e' colpa del videogioco, ma della persona.

Un esempio: Tutti sanno che se prendi troppo sul serio un mmorpg ti vanno via tante ore, se tu vuoi che ti vadano via tante ore, allora e' una tua scelta.

Se vuoi bere fino a diventare ubriaco fradico e spaccarti il fegato e' sempre una tua scelta. Lo sanno tutti cosa fanno gli alcolici.

Ora puoi fare un discorso come quello che fanno gli americani, non si puo' bere fino a 21 anni. Cosa risolvono? Niente. Hanno in percentuale piu' gente ubriaca che da noi. Che nessuno dice niente a un genitore se per caso il figlio di 12 anni una volta ha provato un dito di vino. (fatto da me stesso e da allora ho scoperto che nenache mi piaceva troppo)

Oppure Discorso droga: E' vietata, la gente si droga lostesso. Invece in svizzera dove la cosa e' piu' liberalizzata e dove fondamentalmente solo lo spaccio e' vietato, (fino a poco tempo da neanche quello ma ora stanno dinuovo per cambiare idea), e' molto migliore la situazione. Non c'e' quasi criminalita' legata alla vendita di droga. Chi si droga viene addirittura aiutato dallo stato: Gli forniscono Dosi, ma in cambio deve inserisi in un Programma per disintossicarsi progressivamente.

Quindi a supporto della tesi: Se una persona non sa gestire una cosa, non per forza tutta la popolazione di uno stato non lo sa fare. Forse vivendo in svizzera dove prevalentemente NON si accettano restrizioni dal governo centrale di quasi nessun tipo, non sono per niente abituato e neanche condivido la eccessiva regolamentazione e restirizione.

Forse un esempio che vi fa capire la cosa: Da noi e' normale avere in casa almeno 1 o 2 fucili mitragliatori d'assalto dell'esercito con relative munizioni piu' equipaggimaneto militare da guerra completo. Ma non per questo vedo tutti i giorni gente andare in giro a sparare nel mucchio.

E se questa cosa riesce per cose molto piu' pericolose non vedo perche' bisogna fare una discorso cosi' esagerato sui videogiochi.
Image

Locked

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests