Finale dei libri

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
Post Reply
User avatar
BigbO_oso_Os
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 197
Joined: 04/09/2006 20:04
Location: Da qualche parte a Bologna

Finale dei libri

Post by BigbO_oso_Os » 03/03/2007 13:27

Mi è venuto in mente di scrivere questo topic in seguito ad uno "spiacevole" avvenimento.
Da tempo sono innamorato del ciclo fantasy di Terry Goodking "La spada della verità".
Si tratta di 9 volumi...nonostante la storia sia assai intricata ogni volume ha un finale a se stante(non sempre lieto) e conclusivo.
Nonostante questo però è anche evidente il il filo narrativo tra i vari volumi.
Detto in parole povere quando arrivi alla fine del libro non ti resta l'amaro in bocca per il finale insoddisfacente ma comunque sai che nel libro successivo ci sarà una continuazione della storia strettissimamente collegata con quella che hai appena letto.

Beh che dire.....oggi ho finito il 9 volume della saga.....e in vista del 10 (dovrebbe essere l'ultimo) l'autore ha ben pensato di donarmi un finale della serie.."alla prossima puntata" :cry:
Con questo non sminuisco la sua opera che ritengo colossale non che forse il migliore fantasy mai letto in vita mia.
Beh...questo caso è stato eclatante ma non è la prima volta che mi succede.
In questo caso no perchè so che in ogni caso in 10 volume concluderà la storia ma ci sono un sacco di libri che ti lasciano l'amaro in bocca del finale non concluso.
La domanda che mi sorge spontanea è :"Non è nell'interesse dell'autore lasciare un bel ricordo del proprio libro?"

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4381
Joined: 07/01/2003 14:09
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 23/03/2007 17:53

La domanda che mi sorge spontanea è :"Non è nell'interesse dell'autore lasciare un bel ricordo del proprio libro?"
Purtroppo nelle "saghe" la tendenza è proprio quella di prendere una storia e "spezzettarla", in modo da costringere il lettore a comprare i volumi successivi (si tratta proprio di una costrizione psicologica perchè il lettore per dare un senso a quello che ha appena letto, deve acquistare il seguito).
Vengono utilizzati artifici come profezie ("Uno del vostro gruppo morirà"), enigmi da risolvere ("La spada ammazzadraghi è stata spezzata in tre parti, ed affidata a tre antichi custodi"), e personaggi misteriosi che cavalcano per tutto il libro alle spalle degli eroi senza rivelarsi...
E normalmente il break arriva proprio in un momento crucciale della storia, ad esempio: un ristretto manipolo di eroi si intrufola di nascosto nella base dei cattivi per salvare un compagno catturato. Gli eroi arrivano di sottoppiatto fino alla cella del compagno catturato, entrano dentro, lo slegano e quando gli tolgono il cappuccio...
TATAN!
Non è il loro compagno, bensì il capo delle guardie che ghigna: "Siete in trappola", e nella cella fanno irruzione 20 guardie armate fino ai denti...
FINE DEL SECONDO VOLUME.
Ma vaff!!

Anche a me piacciono i libri che possono essere letti come volumi a sè, con un inizio e una fine che sia una fine.
Ti riquoto
La domanda che mi sorge spontanea è :"Non è nell'interesse dell'autore lasciare un bel ricordo del proprio libro?"
E' nell'interesse dell'autore vendere il più possibile.
Quindi se una storia funziona.....
Una cosa che a me fa abbastanza schifo, soprattutto quando un autore raggiunge un certo successo, sono NON SOLO le saghe infinite e spezzettate, ma anche con i titoli che si richiamano l'un l'altra, per essere sicuri che i rincoglio-lettori capiscano proprio che si tratta DEL NUOVO LIBRO DI XYZ!!!!!

Non ho mai letto Terry Brooks, ma ogni volta che entro in libreria e vedo
La Spada di Shannara
Le Pietre Magiche di Shannara
La Canzone di Shannara
Gli eredi di Shannara
Il druido di Shannara
La regina degli Elfi di Shannara
I talismani di Shannara
Il primo re di Shannara
...vorrei urlare S-H-A-N-N-A-R-A!!!! HO CAPITO CHE SI TRATTA DI TERRY BROOKS!!!!!!

:blargh:

User avatar
Sky79_o.O
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 1580
Joined: 02/02/2003 02:06
Location: Brescia

Post by Sky79_o.O » 23/03/2007 18:21

Confermo e quoto visto che "l'ho vissuta in prima persona" con quel fenomeno di S.King e la saga della Torre Nera :rules:
Image

User avatar
BigbO_oso_Os
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 197
Joined: 04/09/2006 20:04
Location: Da qualche parte a Bologna

Post by BigbO_oso_Os » 23/03/2007 20:00

La torre nera lo devo leggere xkè me ne hanno dette meraviglie......cmq vi consiglio anke goodkind.


Cito Marion Zimmer Bradley. noto autore fantasy.

Credo davvero che quest'opera sarà un evento come Il Signore Degli Anelli negli anni '60

User avatar
CuginoIt
oO Team
oO Team
Posts: 2207
Joined: 08/12/2004 12:50
Blizzard BattleTag: CuginoIt#2830
Location: Copenhagen

Post by CuginoIt » 23/03/2007 22:08

Spezzo una lancia in favore di Terry Brooks (e Shannara).

La Spada di Shannara
Le Pietre Magiche di Shannara
La Canzone di Shannara

Questi tre libri li consiglio a chiunque. Sono storie concluse a sè (a differenza dei 4 seguenti e degli ultimi 6 scritti) e penso che siano ineguagliabili a livello di Fantasy (mia opinione personale).

Dopo di questi, in effetti, c'è troppo manierismo: le cose diventano ripetitive....
Però bisogna ammettere che c'è anche un certo gusto nel "ritornare in un mondo che si conosce" magari a distanza di anni sia in real life che nella storia e vedere cosa è cambiato...
...una sensazione simile a quando si gioca di ruolo e dopo sessioni e sessioni di peregrinazioni si torna finalmente a casa

User avatar
JOKER
Veteran
Veteran
Posts: 330
Joined: 26/08/2005 16:56

Post by JOKER » 24/03/2007 12:02

Quoto cugino! Questi tre libri sono veramente belli! e agli amanti del fantasy consiglio anche i libri della saga di dragonlance! veramente belli

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 24/03/2007 14:32

Solo 2 cosette: Marion Zimmer Bradley è un'autrice, non un autore, e la cosa si nota: è di un femminista da far schifo. Ma proprio da far schifo. Una volta mi hanno regalato un libro che era una raccolta di storie fantasy scritte da lettori e selezionate da lei. Unico vincolo: il protagonista deve essere una donna, non un uomo. Ma per quale motivo? Va beh, sorvoliamo, può comunque venire fuori qualcosa di bello. Certo però che quando la storia potrebbe benissimo avere come protagonista un uomo e non cambierebbe niente, che senso ha? La cosa più femminile che c'era era una frase del tipo "Sentì il sudore colarle tra i seni". No comment.

Poi vorrei aggiustare :asd: una lancia contro Shannara e Terry Brooks: ho letto il primo libro, la spada di Shannara, e mi è sembrato una scopiazzatura paurosa del Signore degli Anelli. Le analogie che si possono fare sono infinite, e in più quell'effetto di "ti lascio con un colpo di scena così ti costringo ad andare avanti" c'è praticamente alla fine di ogni capitolo. E che palle! I colpi di scena vanno usati con parsimonia! Commercialissimo, non ne ho voluti leggere altri. E' però vero che il libro è autoconclusivo. Almeno quello...
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
CuginoIt
oO Team
oO Team
Posts: 2207
Joined: 08/12/2004 12:50
Blizzard BattleTag: CuginoIt#2830
Location: Copenhagen

Post by CuginoIt » 24/03/2007 23:13

Vado off topic, spero mi perdonerete.

Io invece ritengo che Terry Brooks superi Tolkien in un aspetto fondamentale: il manicheismo.
La realtà di Tolkien è sempre o bianca o nera: non ci sono quasi vie di mezzo, solo buoni o cattivi (se proprio vogliamo cercare il pelo nell'uovo Saruman all'inizio è un finto buono, Boromir è un personaggio ambiguo e Gollum è un cattivo particolare... però sono comunque "non neutrali").
Invece Terry Brooks inserisce spesso personaggi che non possono essere definiti nè buoni nè cattivi, personaggi che seguono il loro carattere individualista o che, invece, tramano per via di ciò che LORO ritengono il bene superiore (diciamo che inserisce un certo relativismo etico). Per questo riesce a presentare tante sfumature nelle azioni dei personaggi e, in qualche modo, si ha sempre l'impressione che ogni azione abbia un grosso prezzo (in particolare l'uso della magia, che è sempre un'arma a doppio taglio nel mondo di Shannara).
Per questo aspetto ritengo che la saga di Shannara dia un contributo originale alla fantasy e, per alcuni versi, superi il Signore degli Anelli...

FdD_IgNoTo
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 520
Joined: 26/10/2004 21:36

Post by FdD_IgNoTo » 31/03/2007 16:52

personalmente sto leggendo: cronache del ghiaccio e del fuoco, di George RR Martin. Ed è veramente bello, un mondo fantasy costruito davvero bene, pieno di personaggi, di intrighi e colpi di scena. nn sto qui a riassumervi la storia perchè è abbastanza complessa. leggetevi qualche commento hai libri ghgh :)

skazzo
Veteran
Veteran
Posts: 1243
Joined: 29/08/2003 10:48
Location: Sestri Levante (GE)

Post by skazzo » 31/03/2007 19:33

Beh martin di sicuro è uno dei migliori scrittori di fantasy, meno scontato di molti altri e un po' più crudo della media, fa quasi sembrare il fantasy una lettura non di serie B (prima che mi infamiate io apprezzo moltissimo il fantasy, ne leggo quintali però in effetti finito di leggere non ti sei arricchito, da qui il concetto di lettura di serie b)

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4381
Joined: 07/01/2003 14:09
Location: Torino
Contact:

Re: Finale dei libri

Post by snuffz » 22/11/2010 15:30

Riapro questo post per raccontare di un'altra pagana abitudine: quella di spoilerare.
:dho: :dho:
Questa estate ho letto Miserere di Grangé
http://www.ibs.it/code/9788811670223/gr ... erere.html
Un buon thriller, di quelli elettrici e che ti tengono incollati fino alla fine.

Come sempre mi succede quando scopro un nuovo autore che mi piace, vado subito a cercare il romanzo di esordio (in genere gli scrittori funzionano così: fanno un ottimo primo libro in cui mettono tutto, un pessimo secondo che attinge gli avanzi del primo, e si risollevano dal terzo in poi).
Per Grange il romanzo d’esordio è I fiumi di porpora (non è del tutto vero, diciamo che i Fiumi di Porpora è stato il suo romanzo-rivelazione).
Avevo visto il film, tanti anni fa, ma fortunatamente non mi ricordavo quasi nulla. Mi ricordavo l’ambientazione, Jean Reno come poliziotto, e niente altro.
Quindi ho comprato I Fiumi di Porpora.
Naturalmente mi sono guardato bene dal leggere la trama in quarta copertina, col timore che i ricordi potessero riaffiorare.
Faccio spesso così, per gli autori che mi piacciono: compro il libro e lo comincio senza sapere assolutamente nulla della trama. Cerco l’effetto sorpresa, scopro la storia parola per parola, mi godo ogni singola riga…
Ma nel caso de I Fiumi di Porpora, i miei sforzi di rimanere all’oscuro sono stati vanificati.
(non aprite lo spoiler se intentete leggere il libro)
expand
Che nervoso…

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4381
Joined: 07/01/2003 14:09
Location: Torino
Contact:

Re: Finale dei libri

Post by snuffz » 25/07/2012 08:38

Ed eccolo qua, un altro "genio" del "Ti spoilero il finale del libro": MARIO BAUDINO.
E dire che scrive su La Stampa e che si occupa di gialli.
:motosega:

Il nuovo libro di Jo Nesbø è uscito 20 giorni fa ed è attualmente in classifica fra i libri più venduti.
MARIO BAUDINO, non dimenticatevi questo nome ed imparate a evitare tutto quello che scrive, due giorni fa pubblica su Tuttolibri, allegato La Stampa, un'intervista proprio a Jo Nesbø.
Ammetto di aver preso in mano l'intervista con un po' di timore, visto che ho già in pila il libro Lo Spettro fra quelli che leggerò a breve e che per non spoilerarmi niente non mi sono letto neanche la trama.
"Speriamo si tenga sul vago" mi sono detto.
Prime due righe dell'intervista (le metto sotto spoiler)
expand
MAVACCAGARE VA!!!
Ma come si fa a spoilerare una cosa del genere?!?!!?
Non che abbia scritto chi è l'assassino (almeno quello!!!) ma dico io: E' POSSIBILE SPOILERARE UNA COSA DEL GENERE?!?!?!?
MARIO BAUDINO cambia lavoro, davvero.

nota: non ho proseguito oltre nell'intervista: ho fatto a pezzi Tuttolibri e inveito per mezzora, con Francy che mi ripeteva "Su su non arrabbiarti"...

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2163
Joined: 24/10/2004 15:47
Location: UK

Re: Finale dei libri

Post by Mano[FA] » 25/07/2012 10:15

snuffo, ho una buona notizia. Ci sono studi che dimostrano che uno spoiler non solo non diminuisce il piacere di leggere un libro, ma anzi, lo aumenta leggermente. Puo' sembrare strano, ma sembra cosi'. Prova a leggere quel libro e dimmi se non e' comunque bello o addirittura piu' bello
expand
Puo' dare sui nervi, ma non ti hanno rubato nulla.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: Bing [Bot] and 2 guests