Aereodinamicità di una navicella spaziale

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4543
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Post by Maloghigno » 15/09/2006 08:40

:cylon: Ecco la parola che mi mancava per formulare la mia prossima domanda: RINCULO.

:air: Ho sempre avuto la sensazione che ai miei progetti di corazzate spaziali mancasse qualcosa, ed a pensarci bene potrebbe mancare qualcosa anche nei film come Guerre Stellari e simili.

:?: La mia corazzata con numerosi cannoni, per non allontanarsi dal nemico dopo avergli sparato contro una bordata, avrebbe dovuto avere dei motori che producessero una spinta uguale e contraria a quella dei cannoni stessi, giusto?

:crazy: Nei film si vedono questi cannoni che si accorciano (quindi producono rinculo) quando sparano: possibile che Lucas & C. abbiano davvero pensato a dei razzi "di compensazione" dei colpi sparati da questi cannoni? L'unico caso "coerente" potrebbe essere quello dei caccia che, classicamente, sparano nella direzione in cui vanno quindi, immagino, al massimo sparando rallentano.

:piove: :borg: :worker:
Image

User avatar
Priamus Kain
oO Team
oO Team
Posts: 390
Joined: Oct 2005
Location: Rivoli TO

Post by Priamus Kain » 15/09/2006 09:54

Si ma mica tirano palle di cannone... :sniper:
Sostanzialmente tutte le astronavi usano:
-Laser (guerre stellari)
-Faser (star trek)
-Tazer (non ricordo chi) :bzzt:
Cannoni a ioni, Cannoni al plasma
Insomma armi a "luce" o stati della materia "fluidi"
In questo modo il rinculo dovrebbe essere "quasi" nullo, no?!?
Codice amico Dragon Ball Z: Budokai Tenkaichi 3 515532668014

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4543
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Post by Maloghigno » 15/09/2006 10:21

I loro cannoni si accorciano di molto proprio per ridurre il rinculo... quindi il rinculo é bello forte! :sniper:
E che sia materia allo stato fluido o luce, di sicuro un cannone deve poterle imprimere forza e direzione, quindi... :bomb:
Del resto vale anche in queste considerazioni quello che ha spiegato Qg sulla luce, che nello spazio può spostare una nave con le vele... no? :oneye:

User avatar
gnaffo_o.O
Administrator
Administrator
Posts: 1913
Joined: Dec 2002
Location: Roma

Post by gnaffo_o.O » 15/09/2006 14:39

potrebbe essere anche un modo per ricaricare automaticamente il cannone :rules: :rules:
so troppo geniale :idea: :rofl:

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 15/09/2006 16:29

dici come le pistole semiautomatiche?
Image

User avatar
Canard Favrille
Veteran
Veteran
Posts: 510
Joined: Oct 2006
Location: davanti al PC

Post by Canard Favrille » 26/03/2007 17:12

:lolol: guarda cosa trovo sul forum, un argomento interessantissmo.

Anzitutto scopro che per un gioco di ruolo addirittura la consulenza di un ing. spaziale.... :gnegne: Priamus priamus me lo chiedevi ti avrei dato una consulenza gratuita direttamente quella sera :gnegne:

Image

Il problema e' di "facile" soluzione.
Pronti per il malditesta ? :pc:

Al moto dell'astronave si oppone la massa la quale si concentra nel baricentro della figura (che nel l' img ho messo a caso).

questo determina il nascere di una coppia F&D, coppia di fatto che grazie alle leggi laicissime della fisica crea un moto "complesso" di rotazione e avanzamento che cercheremo di semplificare con una piccolo artificio. (leggi dei vettori)
Dato che F e D son diverse noi possiamo traslare F sulla direzione D
Quindi avremo un sistema costituito da una forza P= F+D e un' altra forza N=F x d di rotazione.

in definitiva, l'astronave non procede linearmente ma traccera' una rotta curvilinea.

Problema del rinculo !

C'e' rinculo se il cannone sviluppa una forza F.
Nei film non ce ne accorgiamo perche' sullo sfondo c'e' l'universo nero e profondo che ci priva di punti di riferimento.
In realta' in Star Wars & Co. le astronavi ballano la samba, ruotano, s'impennano e vanno un po' per i cazzi loro, l'importante e' che stiano dentro la telecamera ! :borg:
Sempre per via dei punti di riferimento si sceglie di fare le esplosioni, mettere le scie alle astronavi, fare i rumori di volo.
Se non ci fossero noi vedremmo dei modellini ai quali ogni tanto si stacca un pezzo, tutto nel piu' assoluto silenzio.
Magari ogni tanto qualche esplosione capita se e solo se la frattura nellos scafo e' cosi' profonda da "inncendiare" i materiali che esso conteneva come ossigeno o carburanti vari fintanto che essi stessi costutiscono massa continua.

Il film sarebbe noiosissimo.
:fazz:

non c'ho proprio un 'azz da fare !

User avatar
CuginoIt
oO Team
oO Team
Posts: 2175
Joined: Dec 2004
Blizzard BattleTag: CuginoIt#2830
Location: München (DE)

Post by CuginoIt » 26/03/2007 22:18

...e ora una nuova domanda: il Terminator di turno entra nella stanza, ha uno shotgun in mano, vede il cattivone, spara.

Risultato: il Terminator rimane in pratica fermo, il cattivone viene colpito e vola schiantandosi sulla parete... (che in genere si rompe pure).

Supponiamo che il terminator e il cattivone abbiano una stessa massa e scarpe simili: c'è qualcosa di poco fisico in tutto ciò, non vi pare?

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 27/03/2007 08:24

Approfitto della riapertura di questo post per sottoporvi una nuova curiosità, un pensiero che mi è venuto in questi giorni a proposito della richiesta di estrazione di un noto criminale...

Se una persona commette un reato "non sul nostro pianeta", con quali leggi viene processato?
Detto così fa un po' ghignare, lo ammetto. Faccio un esempio pseudopratico.
Ammettiamo che durante una missione sulla Luna, missione in collaborazione RUSSIA e USA, con due astronauti, uno appunto americano e l'altro sovietico, durante le rilevazioni su suolo lunare, a causa di una palese negligenza dell'astronauta statunitense, il sovietico muoia.
Davanti a quale tribunale dovrebbe presentarsi l'astronauta statunitense?
Americano? Russo? "Neutrale"?
:ghost:
Se la domanda più ovvia è "Ma la missione è americana o russa?", sottintendendo comunque le tutele assicurative legate all'intera missione, ammettiamo allora 2 missioni diverse e parallele (a livello temporale). Due astronavi di due Paesi diversi. Atterrano entrambe sulla Luna. Gli astronauti scendono su suolo lunare. Poi, a causa della negligenza di uno, muore l'altro.
Chi processa l'americano?

User avatar
CuginoIt
oO Team
oO Team
Posts: 2175
Joined: Dec 2004
Blizzard BattleTag: CuginoIt#2830
Location: München (DE)

Post by CuginoIt » 27/03/2007 10:59

Domanda interessante... ultimamente gli USA si erano arrogati il diritto di veto su qualunque spedizione spaziale del mondo. Quindi se lo chiedi ad un americano la risposta sarà ovviamente da un tribunale USA.
Forse dipende da dove sbarcano una volta tornati a terra? Il paese dove sbarcano li arresta e poi decide?

User avatar
Canard Favrille
Veteran
Veteran
Posts: 510
Joined: Oct 2006
Location: davanti al PC

Post by Canard Favrille » 27/03/2007 12:58

Se il criminale e' USA per senso di giustizia con la G maiuscola dovrebbe venir processato dal...murble murble... cosi' a caso.... murble murble.... Venezuela ? :laugh:
Non e' antiamercanismo e' pragmatismo allo stato puro !
Un criminale USA che commetta un reato all'estero, torna in patria e per amor di patria e' molto probabile che se la cavera' con poco. Se un qualsiasi belinone con la maglietta del Che' commette un reato minore negli USA ce lo siamo giocato per tutta la vita. Se poi il belinone invece del Che' ha la barba lunga e porta con se un tappetino per la preghiera allora finisce a Guantanamo, probabile terrorista.
Gli stessi USA insegnano che la legge e' legata al territorio Nazionale !
Se da loro, per costituzione e legge non e' possibile torturare un prigioniero, no problem lo torturiamo in un paese accondiscendete e orbo. :azz:

A meno che non vi sia un accordo tra i due paesi prima del fattaccio, gli stessi possono concordare una soluzione del tipo :"ti do due missili tu mi dai il criminale o varie altre fantasiose soluzioni" :arcanoid: , tanto della vita del criminale cosa vuoi che importi ? :tomato:

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 31/03/2007 20:47

credo che si opterebbe per un sistema giuridico interplanetario come quello esistente per le acque internazionali.

Praticamente ogni nave e' territorio nazionale e li vigono le leggi del paese di provenienza, mentre in territorio neutro vigono alcuni doveri come assistenza, legge sulla quarantena, proprieta' del carico e della nave, eccetra.

Per esempio un galeone inglese e' affondato nel 1700 a largo di gibilterra in territorio spagnolo, gli spagnoli per il diritto internazionale non potevano andare a recuperare il carico, perche' appartiene agli inglesi, ma d'altra parte gli inglesi non possono recuperare il carico (fino a poche settimane fa) se il governo spagnolo non da il permesso per iniziare le operazioni.

Quindi per rispondere alla domanda, se il paese il cui astronauta causa la morte dell'altro astronauta ha sottoscritto la serie di accordi internazionali/planetari, allora verra' processato in patria per i seguenti delitti di cui si e' macchiato. Se il paese non ha sottoscritto niente, allora l'astronauta non ha commesso nessun reato e quindi non e' colpevole di niente per la madrepatria, mentre e' colpevole per la madrepatria del morto di omicidio.

A quel punto bisogna sapere come sono gli accordi di estraddizione dei paesi in questione.
Image

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 03/04/2007 11:46

Un'amica mi ha mandato una mail con questo quesito


"Se sono seduto su un fotone con uno specchio in mano rivolto verso di me , cosa vedrò riflesso nello specchio ?"


Spremete le meningi!

User avatar
CuginoIt
oO Team
oO Team
Posts: 2175
Joined: Dec 2004
Blizzard BattleTag: CuginoIt#2830
Location: München (DE)

Post by CuginoIt » 03/04/2007 19:06

E' possibile rigirare la domanda su:

"Se sono seduto su un razzo molto veloce con uno specchio in mano cosa vedo nello specchio?"

L'idea infatti di essere un fotone che guarda lo specchio è un po' paradossale... Se invece stiamo "solo" andando molto veloci le risposte si possono cercare in maniera ragionata (e non sono sempre semplicissime).

Nella seconda ipotesi inizio ad accennare che, secondo me, lo specchio sarà una macchia molto infrarossa in un putiferio molto ultravioletto tutto di fronte a me... O meglio la macchia sarà molto infrarossa al centro dello specchio e probabilmente sfumerà verso le frequenze "normali" sui bordi in funzione dell'angolo di riflessione dei raggi sullo specchio.

Se invece sei proprio il fotone e trascuriamo totalmente la gravità (relatività ristretta e basta), beh, tutto l'universo non dura nemmeno un istante, tutto l'universo è una gigatesca sottiletta e lo specchio è solo quella parte di sottiletta che hai davanti agli occhi (forse).

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Post by Mano[FA] » 03/04/2007 20:05

CuginoIt wrote: L'idea infatti di essere un fotone che guarda lo specchio è un po' paradossale.
ahh... snuffo... hai fatto la domanda nel posto sbagliato... Adesso QG ti tira fuori delle risposte che son ben peggio della domanda....

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests