Mattoni, pennelli e forbici per spellare i cavi

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Mattoni, pennelli e forbici per spellare i cavi

Post by snuffz » 06/04/2006 11:06

Giovedì mi hanno consegnato le chiavi di casa. Certo, quelle chiavi mi sono costate parecchio (più o meno 25 anni di mutuo), ma adesso sono ufficialmente PROPRIETARIO. E benchè abbia cominciato a pagare già due anni fa (ho comprato una casa in costruzione, quando ho versato la caparra c'era solo un prato e una ruspa che grattava il terreno) solo adesso mi unisco alla combriccola del "secondo lavoro", ossia quelli che usciti dall'ufficio vanno in casa, nella propria casa, per avvitare pannelli, grattare schizzi di stucco e fissare lampadine a fili scheletrici con l'ausilio di un mammut.
Eccomi qui, quindi, anch'io come 7ede e Bepi. Beh, a dirla tutta io me la passo un po' meglio perchè la casa è nuova e quindi grossi lavori non devo farne, ma ugualmente il mio bel da fare dopolavoro lo trovo ugualmente, fosse anche per preparare gli scatoloni per l'imminente trasloco....
Altri alle prese con case, affitti, ristrutturazioni, perdite d'acqua, muri da imbiancare, mansarde non abitabili, inquilini da sfrattare...?

User avatar
Ufo_Robot_o_O
Veteran
Veteran
Posts: 1999
Joined: Apr 2003
Location: Brescia

Post by Ufo_Robot_o_O » 06/04/2006 11:22

Consolati Snuff, sei solo all'inizio del tuo secondo lavoro. Come apprendista ti devi cimentare ancora nel lavaggio piatti (se non hai una lavastoviglie come me :shock: ), pulizie del sabato che inevitabilmente si prolungano alla domenica, spesa, piccolo bricolage di casa, giardinaggio (se hai un giardino hai proprio scelto il momento giusto per entrare in casa :laugh: ), fornelli (mi sto riscoprendo un cuoco coi fiocchi, tra un pò vi invito tutti quanti :alchool: ) . Poi se non ne hai abbastanza puoi approfondire le tue conoscenze in quella macchina misteriosa e piena di segreti che si chiama lavatrice, oppure a quell'astruso oggetto venuto da Trafalmagore che chiamano ferro da stiro.... e non dimenticare di dar da mangiare a pesci! :bellali:

il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: Mar 2003

Post by il bepi » 06/04/2006 11:23

Eeeeh, caro Snuffz, era ora che anche tu iniziassi a muovere il popò per qualche lavoretto. Io inizio a vedere la dirittura di arrivo. La cucina ora è completamente funzionale e a posto, nella sala da pranzo/salotto manca solo più il tavolo e i divani (ecco come passerò il week end), la camera da letto è completamente vuota (c'è solo l'aria condizionata :laugh: ), ma il falegname mi consegnerà tutto subito dopo Pasqua, il bagno è solo più da imbiancare così come l'ingresso. Insomma... finalmente inizio a vedere una data di ingresso: fine aprile inizi di maggio.
Fno ad ora mi sono (ci siamo... c'è anche la bepa) fatto un culo grande come una capanna, ma i risultati si vedono e ne vale proprio la pena. Puff... puff...
evvaiiiiii

Bepi :bepi: & Banana :banana:

kekkolo
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 203
Joined: Dec 2005

Post by kekkolo » 06/04/2006 11:26

ferro da stiro?!!?! non conosco.... :eek:

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4522
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Post by Maloghigno » 06/04/2006 11:31

:zombie:
Io ho due spalle che neanche Vandamme. Ho voluto la bicicletta ed ho scoperto che pedalare é davvero lungo... ma andiamo per gradi.
Dopo aver grattato tutti i muri con la cartavetro, aver passato il jeans per togliere la polvere, aver dato il fissativo ed aver finito di dare bianco e colori al piano di sotto... adesso tocca al mansardato. Insomma, sto lavorando da due mesi come un forzato. Ed in più smonta mobili, rimontali sotto, stacca lampadari col seghetto, spostali, stucca, corri, fai il colore, lava il rullo, ritocca l'angolo...
Ho la fortuna che elettricista ed idraulico si lasceranno dietro ben poco, quindi in quei campi dovrò osare poco... ma tutto il resto é mio.
Eppur mi piace.

Secondo me lavorare attaccati ai muri della propria casa, curarli centimetro per centimetro, graffiarli e medicarli fa parte di quel processo di appropriamento che é indispensabile. Mi ha sempre stupito la conoscenza che mio padre ha dei fili e dei tubi di casa: mi stupisce quella che ho dei tubi e dei fili di casa mia. Si instaura un rapporto empatico, simbiotico, di fatica-sudore-amore... un imprinting come quello della tartaruga con il suo guscio. E tutto questo mi piace.
Certo, il lunedì mattina arrivo in ufficio stravolto... ma anche quasi felice: qui mi obbligano a star seduto ad una scrivania! mi riposo!!!

Adesso lo scoglio é rappresentato dall'arrivo dei mobili... per quel giorno (sempre più vicino :panik: ) tutto dovrà essere stato dipinto, e tutta la casa dovrà essere stata pulita fin nei cassoni delle tapparelle. E poi il trasloco... ma su questo l'esperto é Lou :asd:
Image

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 06/04/2006 11:33

Benchè conviva da più di quattro anni, sono riuscito a tenermi lontano dal ferro da stiro, quel maledetto oggetto del demonio non mi avrà mai... In compenso cucino sempre io a casa, e sono piuttosto bravo (quest'estate ho cominciato a impratichirmi anche col pesce). Il mio unico problema è che per cucinare sporco tantissimo. :nod:

FdD_IgNoTo
Fo.Orum PRO
Fo.Orum PRO
Posts: 520
Joined: Oct 2004

Post by FdD_IgNoTo » 06/04/2006 18:45

hahahaahahah :king:
Che vi devo dire, io vivo ancora nella banbagia: cucinano i miei, stirano i miei; mi tocca però pulire la mia dolce stanzetta, infatti è sempre sporca. Per fortuna vivo in una casa grande e quindi, in parte, mi gestisco da solo. (sono al piano di sotto).
in ogni caso vedo mio padre che dovrebbe fare tanti lavoretti e.. li fa, ma con moltaaa calma (vedi ripitturare il bagno, pulire il giardino e via dicendo)

User avatar
Ufo_Robot_o_O
Veteran
Veteran
Posts: 1999
Joined: Apr 2003
Location: Brescia

Post by Ufo_Robot_o_O » 07/04/2006 08:38

Il problema è che a farli con calma poi si accumulano, e così ti vedi passare il sabato e la domenica a fare il giardino o a pitturare casa e via dicendo.... ma cmq al contrario di quando vivevo in casa con i miei, tutte ste cose non mi pesano affatto, anzi ho piacere a vedere finito un lavoro casalingo, sembra quasi che l'abbia sempre fatto. Per esempio a casa con i miei ero il classico figlio di mammà, visto che non facevo un beneamato cazz... Ora invece (su dai, ridete, prendetemi pure in giro :nod: ) ho imparato perfino a stirare :azz: :hearts:

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 07/04/2006 12:59

Io per questi lavoretti ho già dato. Però ogni tanto mi diverto a curare i piccoli particolari. Ad esempio di recente ho cambiato tutti gli interruttori e le prese elettriche per abbinarle ai colori delle pareti delle varie stanze (la mia preferita è la mia camera, con pareti gialle, soffitto arancione e tutti gli interruttori arancioni :G: ).

pot
Fo.Orum PRO
Fo.Orum PRO
Posts: 849
Joined: Apr 2003

Post by pot » 07/04/2006 14:27

Circa dieci anni fa abbiamo riattato casa nostra. E abbiamo dovuto prima fare tutto un lavoro di riadattamento di un appartamento in cui saremmo rimasti provvisoriamente, e poi ancora sistemare tutto nella magione ritoccata. A suo tempo ero solo "il braccino", ma di lavoracci soprattutto di ordinamento e spostamento ne ho passati non pochi. :lol:

Con la creazione della mia camera qui a Zurigo, con France, è stato tutto molto più semplice. Voglio questo, questo e quello, porta, monta, mamma e papà fuori dai piedi. :D Poi, per dirla alla WoW, sto trainando sempre più cooking. :asd: Appena mi prodigo anche col bucato, divento anch'io un uomo massaia. :hearts:

matte
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 237
Joined: Oct 2004

Post by matte » 09/04/2006 00:28

Io mi sento di benedire quella santa donna di mia madre. :hearts: Mi rendo conto solo ora che abito "da solo"* sulla mia pelle di quanto tempo e fatiche portano via le faccende domestiche: usare i prodotti giusti per lavare una stanza quelli per i vari capi in lavatrrice, lavoretti elettrici con le prese, stirare, spolverare, lavare, fare i letti, fare le pulizie e i vari cambi stagionali. Una casa diventa un luogo di lavoro più che un posto dove riposare... com' è dura l'avventura :crazy:

*ci sono due care ragazze che mi aiutano in appartamento

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 26/04/2006 11:41

Consigli di vita vissuta (ovvero: come sopravvivere ad un trasloco).

SCATOLONI:
1-scrivete SEMPRE su ogni scatolone cosa contiene. Scrivetelo a pennarello, perchè le etichette si strappano o volano via. E' importante, per evitare di impazzire una volta che sarete arrivati a casa. Tenete presente che salvo casi eccezionali, gli scatoloni verranno disfatti poco alla volta, via via coi giorni, quindi se uno scatolone contiene ASCIUGAMANI e RASOIO ELETTRICO, scrivete entrambi. Non è necessario scrivere dei romanzi, si può anche riassumere con CASSETTI BAGNO. Ma scrivetelo!!

2-Non fate scatoloni troppo pesanti. Piuttosto fate più scatoloni. Tenete presente che nella migliore delle ipotesi ad aiutarvi saranno i vostri genitori, quindi non fate troppo affidamento sui muscoli della mamma. Meglio 20 scatoloni leggeri che 10 macigni (che altrimenti dovrete portarvi tutti voi).

3-Per chiudere gli scatoloni usate scotch di marca. Non sto scherzando. Io mi sono trovato benissimo con il nastro da pacchi marca COMET. E' robusto, tiene benissimo, si trova al supermercato e non costa molto. Ho comprato anche quello "discount"... un vero schifo, non teneva niente.
Non credevo di arrivare a scoprire la differenza fra i diversi tipi di scotch, ma purtroppo è così.

4-Una volta che avrete imballato tutto ma proprio tutto... contate i pacchi. Vi servirà alla fine, una volta effettuato il trasloco nella nuova casa, per capire se avete proprio tutto o qualcosa è rimasto in qualche macchina o peggio è andato perduto.

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4522
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Post by Maloghigno » 26/04/2006 11:54

Grande Snuffz! Accodo i miei...

Consigli di vita vissuta (ovvero: come sopravvivere al montaggio dei mobili)

1- SIATE PRESENTI, MEGLIO SE MASCHI. I montatori tendono a fare cavolate, quindi la presenza fisica del committente scassa-maroni li aiuta ad essere più attenti e precisi. Meglio se la figura é maschile: i montatori tendono a sottovalutare/ignorare consigli, suggerimenti e moniti se provengono da una donna.

2- VOI PAGATE = VOI COMANDATE. I montatori devono avere ben chiaro chi é il padrone di casa, cioé chi decide il COME ed il dove i mobili vanno messi. Non abbiate paura di farvi sentire.

3- NON PAGATE FINO ALLA FINE. I soldi sono il potere. Se li pagate i montatori scompaiono. Finchè non li pagate li tenete in pugno. E' un pò come tenerli in ostaggio. Siate stronzi: tenete conto che anche non pagarli ptorebbe non bastare ad ottenere un lavoro ben fatto.

4- VERNICI A PORTATA DI MANO. E' inevitabile che piazzando i mobili compaia una strisciata o una manata sui muri appena imbiancati: tenete a portata di mano colore e pennello per dei ritocchi volanti.

Aggiungo un consiglio sul capitolo tinteggiatura:
se fate le pareti di un colore ed il soffitto di un altro (bianco) é molto più bello e FACILE lasciare una fascia di bianco anche sulle pareti, vicino all'angolo col soffitto. La realizzazione é elementare: date il bianco al soffitto e alla fascia alta delle pareti, aspettate che asciughi, mettete lo scotch di carta di 5cm sulle pareti a filo col soffitto (sarà dritto per forza) e colorate le pareti passando anche sullo scotch. Poi togliete lo scotch. Resa assicurata e sbattimento minimo: pennellare due colori vicini, anche se separati da un'angolo, é un'impresa impossibile (se si vuole un risultato dignitoso).
Last edited by Maloghigno on 26/04/2006 17:29, edited 1 time in total.
Image

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 26/04/2006 17:26

7ede_o.O wrote:Aggiungo un consiglio sul capitolo tinteggiatura:
se fate le pareti di un colore ed il soffitto di un altro (bianco) é molto più bello e FACILE lasciare una fascia di bianco anche sulle pareti, vicino all'angolo col soffitto. La realizzazione é elementare: date il bianco al soffitto e alla fascia alta delle pareti, aspettate che asciughi, mettete lo scotch di carta di 5cm sulle pareti a filo col soffitto (sarà dritto per forza) e colorate le pareti passando anche sullo scotch. Poi togliete lo scotch. Resa assicurata e sbattimento minimo: pennellare due colori vicini, anche se separati da un'angolo, é un'impresa impossibile (se si vuole un risultato dignitoso).
Consiglio anche di lasciare una banda di diverso colore tra soffitto e parete, per dividere ulteriormente i due colori. Magari, anzichè stendere la carta adesiva in linea col soffitto, posizionatela più in basso, aiutandovi con uno spessore, in modo da lasciare nell'angolo in alto una banda dello stesso colore del soffitto e dividerla dal colore della parete con una terza riga di un terzo colore. Vi posto una foto del particolare della mia camera da letto in stile "o.O old style". E' più semplice farvelo vedere che spiegarvelo :laugh:
Image

P.S.: il manuale dell'architetto provetto prevede che il soffitto abbia un colore più chiaro della parete, per evitare di "abbassarlo". Io ho sperimentato e ho fatto il contrario, e devo dire che non mi dispiace affatto :G:


[EDIT] Visto che sono in vena, aggiungo anche una foto degli interruttori di cui vado particolarmente fiero. Sono simili in ogni camera, naturalmente abbinati ai colori della stanza, ma questi sono i miei preferiti
Image
La foto è uscita un po' scura; i colori reali sono simili a quelli dalla foto precedente (che invece è uscita troppo chiara :roll: ). La cover dell'interruttore è invece molto simile al colore del soffitto :G:

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 26/04/2006 19:57

cosa e' quella specie di incurvamento che si trova nella parte gialla circa a meta' del lato sinistro?
Image

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 26/04/2006 20:26

Non è un'incurvamento. E' il lato inferiore di un trave portante :asd: -.-
In effetti dall'angolazione della foto sembra una specie di cornice :asd:


P.S.: seguo solo due forum oltre a questo: quello Honda e quello di Elaborare. Parlare di pitture per la casa dopo aver letto come sostituire gli ammortizzatori su una FK è una sensazione piuttosto strana :asd:

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4522
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Post by Maloghigno » 02/05/2006 10:51

Consigli di vita vissuta (consigli sparsi)

- un buon aspirapolvere é fondamentale, é la prima cosa da procurarsi per non sclerare :o
- un avvitatore é molto utile (di sicuro hai un parente/amico "bricoleur" che te lo può prestare) ^^
- la classica combo spazzolone+straccio é >>> mocio :cannone:
- compra vernici abbondanti e tienile a portata di mano per i ritocchi volanti mentre ancora si lavora in casa :worker:
- tieniti i lavori per i quali devi salir sulla scala per primi nella giornata: la stanchezza é pericolosa :dead:
- tanti sacchi di spazzatura più piccoli sono meglio di pochi mastodontici -.-

- non esitare ad assecondare qualsiasi decisione/opzione possa rendere più rilassante il lavoro, anche se non é la più razionale - ottimale - breve. il buon umore é fondamentale! :bananato: :flower: :laugh:
Image

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Post by snuffz » 02/05/2006 12:06

DIPLOMAZIA E BUON SENSO

-Fate girare la vostra macchinetta del caffè! In altre parole: se qualche anima pia viene a darvi una mano, che si tratti di una pennellata al soffitto o di una passata di mocio sul pavimento, non lesinate quello che avete in casa, soprattutto caffè ed acqua.

-Procuratevi delle donne! Mamme, zie, fidanzate, nonne arzille. Un uomo ben piantato e con braccia da spaccalegna non avrà difficoltà a spostare cartoni pieni di piastrelle, o a farsi tre piani di scale trasportando un lavandino a semi-incasso, ma si mostrerà completamente incapace di lavare delle finestre o imballare delle tazzine senza romperle. Non sottovalutate l'aiuto di una donna.

-Spendete! Nel limite del possibile, naturalmente, e quello che le vostre tasche vi consentono. Tuttavia partite dal presupposto che "non è il vostro lavoro". Quindi se vi avanzano duecento euro e siete indecisi se comprarvi il nuovo Sector perchè fa figo o chiamare l'idraulico per installarvi la caldaia, pensateci bene prima di scegliere l'orologio e mettervi su la caldaia da soli, perchè potreste:
-danneggiare la caldaia
-scheggiare le piastrelle
-bucare un tubo nel muro (e qui le cose si complicano)
-fissare la caldaia alla bell'e meglio, e magari fra un paio di mesi rientrare a casa dal lavoro e ritrovarvi la caldaia nella vasca da bagno e un getto d'acqua che viene fuori dal muro
Voi siete dei professionisti nel vostro lavoro, ma anche gli altri lo sono nel loro. Spendete bene i vostri soldi.

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4522
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Post by Maloghigno » 02/05/2006 13:49

snuffz4lorda wrote:Fate girare la vostra macchinetta del caffè!
Sante parole!!! :klap: Un muratore/montatore/idraulico viziato lavora sicuramente più velocemente e meglio!
snuffz4lorda wrote:Spendete! Nel limite del possibile, naturalmente, e quello che le vostre tasche vi consentono.
I classici "vicini di fronte" hanno iniziato i lavori 6 mesi prima di noi, ma sono andati al risparmio... così si sono affidati all'impresa sbagliata ed hanno dovuto cambiarla in corsa: hanno speso il doppio e finiranno alla fine di quest'anno.
Inoltre: se spendete potete prendere, se non spendete vi sentirete rispondere "cosa vuole, per quello che le faccio spendere..." se uno non lì ha certo non può stamparli, ma come dice Snuffz é una questione di priorità: una casa finita e rifinita val bene un annetto senza stravizi ed una stretta alla cintura.

Grande Snuffo! :ola:
Image

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 02/05/2006 14:36

qui mi vengono in mente 3 baldi giovani che hanno voluto aprire un negozio di videogiochi. Nessun dei 3 aveva la ben che minima idea di come si facesse anche la cosa piu' semplice. Abbiamo demolito un 60 mq e ristrutturato completamente secondo le esigenze (prima era un negozietto tanto carino che vendeva canne) Ci abbiamo messo 2 mesi lavorando dal lunedi alla domenica circa sulle 14 ore giornaliere.

Il sunto e' quello che dite voi, MAI PIU'! operai specializzati, manodopera ben pagata sono la risposta su come costruire tutto. La frustrazione mista alla disperazione con condimento di pressione di tempo per aprire il negozio in tempo sono state emozioni forti tanto da fare nascere pestaggi che si sono risolti per fortuna senza morti. Ma vi giuro che fare un tavolo attaccato a una parete dove poggiano 10 schermi e si deve potere avere spazio + potere usare un mouse senza troppi problemi non e' per niente evidente partendo da zero, volendo spendere zero!
Image

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests