Sentenze di affidamento

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
Post Reply
FdD_Sheva23
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 430
Joined: Oct 2004

Sentenze di affidamento

Post by FdD_Sheva23 » 17/09/2005 11:59

Allora ragazzi.....proprio ieri sera ne stavo parlando con i miei amici....in caso di divorzio i figli vengono affidati SEMPRE alla madre.....questa è una deficenza del nostro sistema giuridico ke,a mio parere discrimina l'uomo-padre...in quanto non so per quale ragione,non gli permette di avere in affidamento i figli...neanche in caso di reddito maggiore....anzi in quei casi è tenuto a pagare alimenti ai figli.....ora non che questo non sia giusto,per carità ci mancherebbe!Solo ke alloraa sto punto perchè non lasciare l'affidamento al padre e cmq mantenereda parte di quest'ultimo una somma di denaro a favore della moglie in segno di alimenti.
Cioè io sarei dispostissimo a prendere i miei figli con me e cmq a versare una somma a titolo di alimenti alla mia ex moglie.
Quindi per me trovo assurdo un comportamento tale da parte dell'ordinamento giuridico italiano perchè è come se mi stesse implicitamente dicendo ke io padre non sarei in grado di tirar esu mio figlio...anzi nei casi +gravi occorre rivolgersi al giudice perchè NON SI RIESCE NEMMENO A VEDERLO SALTUARIAMENTE!!!
Sotto questo punto di vista andrebbe fatta,sempre a mio parere,una riforma ke si vada a favore del minore...ma che cmq porti a un'analisi anche della possibilità di affidamneto al padre piuttosto ke alla madre.

Angel
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 195
Joined: Nov 2005

Post by Angel » 17/09/2005 14:20

penso anche io che cio sia ingiusto dal punto di vista del genitore maschio....
ma forse bisognerebbe vedere la cosa da un altra ottica...magari quella del bambino.....per un bimbo a mio parere la figura materna tuttoggi ha un ruolo piu iportante della figura paterna....è la madre che accudisce i figli,che li accompagna a scuola (almeno credo) e che si preoccupa di educarli...non fraintendetemi..non dico che il padre non sia perfettamente in grado di far tutto cio..anzi...il fatto sta solo nel modus vivendi di questa socetà..pensateci bene..oggigiorno i padri di famiglia sono sempre occupati..lavoro,tasse,tirar su una famiglia; non sono mica cose da tirar sottogamba e che purtroppo assorbono tutto il tempo di un padre....ora come diceva sheva la riforma si ci vorrebbe ma secondo me le cose non cambierebbero..la nostra mentalita ragiona entro certi limiti che difficilmente possono essere superati in determinate situazioni...poi è logico che il padre abbia il sacrosanto diritto di vedere suo figlio è in caso cio non gli venga cocesso non dal tribunale bensi dalla madre bisognerebbe fare si una riforma...ma solo per qusesto ultimo punto.....

penso questo per esperienza personale non per altro....voi che ci dite?

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 18/09/2005 04:20

A mio parere l'affidamento dei figli dovrebbe andare secondo amore, volonta di tenersi il figlio e accudirlo, capacita' economica. Se la madre e' una stronza non vedo perche' dovrebbe tenersi i figli, viceversa il padre. Se nessuno dei due lo e' allora si fa difficile.

In ogni caso persone responsabili non dovrebbero divorziare quando hanno i figli piccoli, ovvero quando hanno bisogno di una famiglia intera. Dopo una certa eta' dei figli si potrebbe anche fare fare a loro la scelta. Tipo a 16 anni o li vicino.
Image

FdD_Sheva23
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 430
Joined: Oct 2004

Post by FdD_Sheva23 » 18/09/2005 13:31

France wrote:A mio parere l'affidamento dei figli dovrebbe andare secondo amore, volonta di tenersi il figlio e accudirlo, capacita' economica. Se la madre e' una stronza non vedo perche' dovrebbe tenersi i figli, viceversa il padre. Se nessuno dei due lo e' allora si fa difficile.

In ogni caso persone responsabili non dovrebbero divorziare quando hanno i figli piccoli, ovvero quando hanno bisogno di una famiglia intera. Dopo una certa eta' dei figli si potrebbe anche fare fare a loro la scelta. Tipo a 16 anni o li vicino.
Lo so France...teoricamente sarebbe così..ma prova a pensare ke se cmq se i due non si lasciassero il bambino crescerebe in un ambiente pieno di litigi....non os quanto potrebbe essere migliore una situaz del genere rispetto a un aseparazione....anch eperchè poi quando non si va d'accordo...è inevitabile ke certe cose succedano :no:

User avatar
Mano[FA]
Moderator
Moderator
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Post by Mano[FA] » 18/09/2005 19:33

non è vero che i figli vanno SEMPRE alla madre. A volte anche al padre (certo in casi molto minori e generalmente quando la madre ha delle "colpe" ed è poco affidabile)
Credo che questa sproporzione dipenda da com'è la famiglia media italiana in cui il padre lavora e la madre passa più tempo con i figli. Credo che se ci fosse un caso di padre casalingo con moglie avvocato in carriera (per fare un esempio) i figli verrebbero più facilmente affidati al padre in caso di divorzio. Almeno così dovrebbe essere.

User avatar
JOKER
Veteran
Veteran
Posts: 330
Joined: Aug 2005

Post by JOKER » 22/09/2005 19:07

nn sono d'accordo con te -Mano fa- perche la societa moderna nn vede la madre di famiglia casalinga....... oggi la mamma è anche lavoratrice e per di più ci sono donne che hanno un riguardo maggiore verso la propria carriera nn è un discorso di chi sta a casa e chi no.... nel corso della storia è sempre stata la mamma che si è preoccupata di accudire i figli e la societa che esiste oggi ha ancora questa visione, per questo nella maggior paret dei casi l'affidamento è concesso alla madre MA NN PER QUESTO IL PADRE è DA MENO IN QUESTO QUOTO SHEVA...
Cmq sollevo un altro problema in merito che secondo me aggrava ancora la situazione dal punto di vista del padre...Lo sapete che se il papa ha una casa propria e se ce la separazione di beni, quindi è intestata solo al papa, in caso di divorzio e di affidamento dei figli alla madre, il padre deve abbandonare la casa, e la madre invece rimane a vivere li perché ha i figli in affidamento?
Vi pare giusto che oltre vi si piglia pure la casa perché secondo la legislazione italiana la casa si starebbe lasciando ai figli i quali nn possono essere tolti dal loro ambiente di vita quotidiana.......
La legislazione va rivista perche squilibrata secondo me, per nn parlare poi se decidere o meno se tenere un figlio in caso di gravidanza nn desiderata LI LA DONNA FA DA PADRONA NOI UOMINI NN POSSIAMO DECIDERE NULLA......

User avatar
Mano[FA]
Moderator
Moderator
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Post by Mano[FA] » 23/09/2005 17:34

JOKER wrote:Lo sapete che se il papa ha una casa propria e se ce la separazione di beni, quindi è intestata solo al papa, in caso di divorzio e di affidamento dei figli alla madre, il padre deve abbandonare la casa, e la madre invece rimane a vivere li perché ha i figli in affidamento?
ma... tutto sommato non mi sembra completamente sbagliato (sicuramente il padre potrà anche pagare una casa "nuova" alla ex-moglie e ai figli.... immagino che per sua scelta decida di lasciargli quella che ha). Se due genitori si separano e si decide che i figli li "cura" uno dei due genitori, l'altro deve almeno contribuire.

Poi posso essere d'acccordo che la scelta del genitore che accudisce i figli deve essere presa con coscienza...
JOKER wrote: per nn parlare poi se decidere o meno se tenere un figlio in caso di gravidanza nn desiderata LI LA DONNA FA DA PADRONA NOI UOMINI NN POSSIAMO DECIDERE NULLA......
forse qui mi sbaglio, la mia ignoranza in materia è enorme, ma credo che se il padre non riconosce il figlio (e non è obbligato a farlo) non avrà nessun obbligo futuro. Diciamo che uno dopo essersi tr****to la sua bella, non può obbligarla ad abortire. Mi sembra giusto nei confronti della donna. Purchè poi non accampi diritti per via del figlio.

User avatar
JOKER
Veteran
Veteran
Posts: 330
Joined: Aug 2005

Post by JOKER » 23/09/2005 19:21

ti spiego:
ti sembra giusto che magari se ti lasci con tua moglie ........ la legge ti obbliga a sloggiare dalla tua casa solo perche l'affidanebto è stato concesso alla madre? a me n sembra giusto perche se l'ho lasciata è perche nn ci vado piu d'accordo nn ci sono piu i presupposti che mi hanno portato a sposarla...... e quindi nn è giusto che lei si prenda la mia casa, un mio bene, casa cioè che e intestata solo a me... che magari mi hanno lasciato in eredita i miei , o per la quale ho fatto moltissi i sacrifici anche da giovene per mettere da parte i soldi per comprarla.

Per il fatto dell'aborto quello che dici è giusto ma nn è quello che intendo io ti spiego: Se io nn ho i mezzi economici per mantenere un figlio (intendo in una situazione di totale mancanza di lavoro anche facendo i salti mortali) perche metterlo al mondo ? per farlo campare male? nn è che uno nn si voglia prendere le responsabilita di cio che fa...Penso solamente che se debbo avere un figlio devo essere in grado di farlo campare bene e di offrirgli il meglio nn farlo soffrire perche nn ho i soldi nenache per comprarlgi delle scarpe nuove......Ma cmq se la donna decide di tenerlo io n posso fare nulla ed è anche giusto , ma fino a un certo punto, ripeto se nn c'e una realta economica che mi permetta di mantenerlo? come si fa? ... ma nn è giusto il fatto che la legger permette che se la madre si trova in difficolta e io nn ho riconosciuto il bambino, lei puo chiedere al tribunale dei minori il test del dna e se risulto padre biologico, anche nn avendo dato il mio cognome al bambino sono costretto a mantenerlo.......(te lo potrebbe fare per dispetto)
Dall'altro lato se è la donna che decide di abortire perhce nn vuole il bambino, mentre io padre si , perche avrei i mezzi necessare per occuparmi di lui..... nn posso fare nulla perche se lei decide di abortire io nnposso oppormi allora mi chiedo : i figli si fanno in due solo nel momento che si va a letto insieme? alla fine è solo la donna che decide in merito e soltanto lei a me nn è concesso.......

User avatar
FdD_Leviatano
Veteran
Veteran
Posts: 1006
Joined: Oct 2004
Location: Villa Adriana (RM)

Post by FdD_Leviatano » 25/09/2005 15:21

Raga scusate la gnuranza, ma in Italia è legale abortire ?

Se non sbaglio dopo il 3° mese di gravidanza è vietato perchè sarebbe pericolo per la mamma, ma prima è possibile ?

Per quanto riguarda l'affidamento, il bambino dovrebbe essere dato al genitore che sarebbe in grado di crescerlo meglio !!

Dando per scontato un pari amore per il figlio si dovrebbero guardare criteri come :

- Stipendio
- Lavoro ( ad esempio alcuni sono cosi impegnativi da impedire ad un genitore di stare con il figlio --> x es. il chirurgo ecc... )
- Ambienti che frequenta il genitore
- Stili di vita
- Causa del divorzio
- Possibilità per il genitore di essere aiutato da qualcuno ( come altri parenti )
- Ecc...

Solo in caso di ( ipotetica e improbabile ) parità penso che il figlio dovrebbe essere affidato alla mamma, che è naturalmente + adatta ad allevare un figlio, e che soprattutto nei primi anni di età è + necessaria per un bambino.

Trovo sciocca inoltre la legge che permette solo ad un bambino 18enne di poter scegliere con chi stare. A volte è difficile scegliere ma ci sono casi in cui anche un bambino di 12 anni capisce con chi è meglio stare !!


Cmq sono faccende moooolto delicate !!

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2447
Joined: Dec 2002
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 25/09/2005 18:31

Sì, abortire si può legalmente, basta andare in un ospedale (credo). Comunque è possibile.
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest