Cina: divieto di PK per i minorenni

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
Post Reply
Pazuzu
FoOrum User
FoOrum User
Posts: 17
Joined: 26/05/2005 12:57

Cina: divieto di PK per i minorenni

Post by Pazuzu » 06/08/2005 13:02

Qui la notizia: http://www.tgmonline.it/news/agosto2005/20050806101800

Il governo cinese intende vietare ai minorenni l'accesso a videogame online che prevedano la possibilità di uccidere personaggi di altri giocatori, ritenendolo un aspetto diseducativo per i giovani.
È allo studio un sistema grazie al quale ciascun giocatore dovrà fornire il numero del proprio documento d'identità per accedere al gioco.

Altro che tutela dei minorenni, a me pare l'ennesima mossa del governo cinese per porre sotto stretto controllo i propri cittadini. L'introduzione di un sistema di identificazione impostato sui documenti d'identità permette infatti un facile screening dei player on-line. Potranno addirittura far girare degli "agenti Smith", che individuino i facinorosi oppositori del partito? Il giocatore cinese che oserà proferire motteggi pro-USA (guai a giocare lo sbarco in Normandia dal lato sbagliato!!) si ritroverà in un battere di mouse un paio di poliziotti a bussare alla sua porta? :neutrale:

Opinioni in merito?

FdD_Sheva23
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 430
Joined: 07/10/2004 22:58

Post by FdD_Sheva23 » 06/08/2005 14:48

mah paz.....io spero vivamente ke la tua rtimanga una teoria moooooooolto astratta.....anche se cmq non mi stupirei se acadesse......visto i lmodo di agire di cotale "potenza" membro Onu( :panik: :panik: :panik: )----->è vero ha anche il veto( :panik: :panik: :panik: )
mah...il mondo è bello perchè è ....vario!

Lelus_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 243
Joined: 06/12/2002 21:15

Post by Lelus_o.O » 06/08/2005 19:18

In Cina non è affatto astratta e direi invece probabile.
Già da anni il governo cinese indottrina i giovani hacker per creare dei poliziotti telematici. Infatti è proprio internet la minaccia maggiore per la stabilità del regime, in quanto è il più difficile da controllare.
D'altronde basta arrivare alla frontiera cinese per capire con che zelo maniacale siano indottrinate le più banali guardie: i bagagli vengono accuratamente perquisiti e viene sequestrato qualsiasi libro, video, o audio che contenga possibili minaccie per il regime.
Ma la cosa veramente proccupante è il fatto che la cina sta lentamente violando il patto di conservazione democratica di Hong Kong,
quando la colonia britannica venne ceduta al governo cinese venne siglata un "intesa" che garantiva la totale democrazia e libertà di opinione nell'isola di benessere, e proprio qui oltre alle progressive censure si sta instaurando il più pesante regime di controllo mediatico online proprio per l'enorme livello di informatizzazione di Hong Kong, e soprattutto la presenza di network mediatici di cruciale importanza per tutto l'estremo oriente. Se i comunisti cinesi si dovessero impossessare dei network tutto l'oriente sarebbe oggetto di propaganda, la prima minacciata è la provincia ribelle di taiwan.
Tuttavia noi cretini occidentali pensiamo che sia sufficente il benessere per democratizzare la cina, pur non rendendoci conto di come il governo cinese riassuma i peggiori aspetti del comunismo (controllo delle masse e totale assenza di diritti sindacali) e del capitalismo selvaggio (immensa concentrazione di denaro e sfruttamento del lavoro).


Pertanto non mi stupirebbe minimamente se una cosa del gnere fosse tutt'ora applicata.

User avatar
MIKY
oO
oO
Posts: 554
Joined: 14/02/2003 21:14

Post by MIKY » 08/08/2005 01:59

odio quei dannati PK cinesi e russi ke passano 24 ore al giorno a skillare il proprio pg quindi mi sta bene...
[sc2unit]dark-templar[/sc2unit]

FdD_Sheva23
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 430
Joined: 07/10/2004 22:58

Post by FdD_Sheva23 » 08/08/2005 02:21

......mandiamogli prodi ke gli risolve i problemi......lui h al arisposta a tutto....berlusconi è un incapace no no.....lui no :asd: :asd: :asd: :asd:

User avatar
Nyarlath
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 589
Joined: 08/03/2004 13:11

Post by Nyarlath » 08/08/2005 14:02

Ma il problema è il pk, cioè uno sfogo diseducativo di violenza fine a sè stessa, o il tempo perso giocando?
Perchè dall'articolo mica si capisce...

Cmq non credo che sarà difficile aggirare un ostacolo così banale... se me lo chiedono gli do il mio di numero di carta d'identità...
Image
- Due lettere ripetute due volte @ Horror Gaming!

User avatar
FdD_Leviatano
Veteran
Veteran
Posts: 1006
Joined: 11/10/2004 11:41
Location: Villa Adriana (RM)

Post by FdD_Leviatano » 14/08/2005 18:05

Per me oltre ad essere una cavolata, è anche l'ennesima dimostrazione della mancanza di libertà in un paese comunista !

Sono convinto, che giocare ad un gioco violento, non faccia diventare violenti, altrimenti io sarei un pluriassassino e lo stesso vale per tutti voi tra l'altro !

A scatenare la violenza è l'ambiente domestico malsano, le frustazioni della vita e i problemi che ognuno di noi ha ! E' per questo che spesso gli assassini o i delinquenti hanno sempre o quasi avuto un infanzia difficile :panik:

Ora io nn sono ne uno scienziato ne uno psicologo però ... se mi avessero vietato di giocare a resident evil quando ero minorenne ... allora si che si scatenava la violenza !!!!! :terminator:

Scarpa
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 399
Joined: 03/10/2003 09:59

Post by Scarpa » 15/08/2005 00:52

FdD_Sheva23 wrote:......mandiamogli prodi ke gli risolve i problemi......lui h al arisposta a tutto....berlusconi è un incapace no no.....lui no :asd: :asd: :asd: :asd:
Non vedo perché mandargli Prodi.
Loro sono a casa loro e fanno i ***** loro....

Preoccupatevi di come la Cina può danneggiare la nostra economia piuttosto senza stare a guardare a queste cazzate...

Sheva dimmi una cosa....
Perché Bush non fa guerra alla Cina?No perché seguendo il suo/tuo filo logico e ritenendolo un paese dove la libertà non esiste (se é vero o meno non sta a me giudicare) dovrebbe averlo già attaccato da tempo....strano....
sarà che dopo del MONDO non resta neanche l'indirizzo?

FdD_Sheva23
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 430
Joined: 07/10/2004 22:58

Post by FdD_Sheva23 » 15/08/2005 01:20

Scarpa_o.O wrote:
FdD_Sheva23 wrote:......mandiamogli prodi ke gli risolve i problemi......lui h al arisposta a tutto....berlusconi è un incapace no no.....lui no :asd: :asd: :asd: :asd:
Non vedo perché mandargli Prodi.
Loro sono a casa loro e fanno i ***** loro....

Preoccupatevi di come la Cina può danneggiare la nostra economia piuttosto senza stare a guardare a queste cazzate...

Sheva dimmi una cosa....
Perché Bush non fa guerra alla Cina?No perché seguendo il suo/tuo filo logico e ritenendolo un paese dove la libertà non esiste (se é vero o meno non sta a me giudicare) dovrebbe averlo già attaccato da tempo....strano....
sarà che dopo del MONDO non resta neanche l'indirizzo?
mah scarpuzz io non s ose ti rendi conto di cosa significherebbe attaccare un paese membro onorario ONU(nonchè fondatore) per l'opinione "pacifista" che la pensa in quel modo......per l'iraq,palesemente dittatore è strato detto ka si è attacato un paese "sovrano".....cioè una cosa assurda...pensa se si attacca la Cina.....

Scarpa
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 399
Joined: 03/10/2003 09:59

Post by Scarpa » 15/08/2005 01:31

FdD_Sheva23 wrote:
Scarpa_o.O wrote:
FdD_Sheva23 wrote:......mandiamogli prodi ke gli risolve i problemi......lui h al arisposta a tutto....berlusconi è un incapace no no.....lui no :asd: :asd: :asd: :asd:
Non vedo perché mandargli Prodi.
Loro sono a casa loro e fanno i ***** loro....

Preoccupatevi di come la Cina può danneggiare la nostra economia piuttosto senza stare a guardare a queste cazzate...

Sheva dimmi una cosa....
Perché Bush non fa guerra alla Cina?No perché seguendo il suo/tuo filo logico e ritenendolo un paese dove la libertà non esiste (se é vero o meno non sta a me giudicare) dovrebbe averlo già attaccato da tempo....strano....
sarà che dopo del MONDO non resta neanche l'indirizzo?
mah scarpuzz io non s ose ti rendi conto di cosa significherebbe attaccare un paese membro onorario ONU(nonchè fondatore) per l'opinione "pacifista" che la pensa in quel modo......per l'iraq,palesemente dittatore è strato detto ka si è attacato un paese "sovrano".....cioè una cosa assurda...pensa se si attacca la Cina.....
ma te forse non ti stai rendendo conto che l ONU non esiste piu' già da un pezzo e che é bello morto e sepolto...
Lascia perdere gli scandali che stanno colpendo alti dirigenti e funzionari e
l ombra si sta allargando pure sul segretario(leggi scandalo oilforfood),secondo me l'ONU strutturata com'é adesso nn ha molta ragione di esistere..

te forse non hai capito o fingi di non capire...Bush la Cina non la attacca solo perché militarmente ci rimetterebbe non 2000 soldati ma migliaia (civili compresi) ché la Cina é una potenza militare VERA e propria non come l'Iraq e la sua Temutissima e Guardia repubblicana....
Bush rischia di vedersi la statua della libertà buttata giu'!

FdD_Sheva23
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 430
Joined: 07/10/2004 22:58

Post by FdD_Sheva23 » 15/08/2005 02:36

......mi dispiace scarpuzz.....ma non mi trovi d'accordo :no:...

Scarpa
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 399
Joined: 03/10/2003 09:59

Post by Scarpa » 15/08/2005 10:24

FdD_Sheva23 wrote:......mi dispiace scarpuzz.....ma non mi trovi d'accordo :no:...
e ci mancherebbe! :oops:

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Post by France » 15/08/2005 16:01

veramente il problema seguendo il discorso delle potenze militari e' che i soldi investiti dagli americani per le spese militari sono pari al doppio di quelli di tutti gli altri paesi messi assieme del mondo.

Quindi non e' tanto la questione: Possiamo farcela a vincere la cina? ma tanto: Ci interessa davvero fare la guerra alla cina?

E la risposta sta nei massicci investimenti europei e americani nei mercati cinesi perche' li sta il futuro!
Image

Lelus_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 243
Joined: 06/12/2002 21:15

Post by Lelus_o.O » 16/08/2005 18:50

Contesto fortemente l'ultima affermazione di France.

I massicii investimenti occidentali in cina non sono il futuro ma una scelta poco lungimirante. Cio che sto per descrivere deriva dall'esperienza di mio padre come direttore produzione-qualità in uno stabilimento tessile in cina per conto della sua azienda.

Analizzo i pro di un investimento in cina: innanzitutto la manodopera a bassissimo costo, e secondariamente una stabilità politica che non ha eguali nel mondo. Perchè infatti le aziende non investono in un poverissimo paese africano dove in teoria la manodopera può essere ancora più bassa? Ovvio, quelle zone scosse da fermenti ribelli possono essere colpite da guerre improvvise che rendono l'investimento poco fruttuoso.
Inoltre per aprire uno stabilimento in cina la spesa è nulla, lo stabilimento è dello stato cinese e gli operai sono pagati dallo stato. Il pagamento per la concessione produttiva va al governo cinese stesso, e non ai lavoratori a cui viene data una briciola dell'intera somma.

Invece i contro sono di importanza cruciale:
Si può chiedere quanto sia moralmente corretto pagare un governo dittatoriale quando si sa come esso "consumi" (e non sfrutti) la manodopera, causandone nella maggioranza dei casi la morte sul lavoro per inedia o fatica. La Cina è una motore che consuma vite umane, e iil suo vastissimo bacino demografico.
Inoltre le imprese devono istruire i lavoratori e soprattuto i supervisori dello stato cinese a creare il prodotto stesso, con la conseguenza che allo scadere dei 10 anni di esenzione doganale lo stato cinese può iniziare a far concorrenza alle stesse aziende che lo hanno istruito: è il caso del tessile. Quindi anche a livello economico a lungo termine è un suicidio.

Aggiungo come se ciò non bastasse che con gli introiti derivati dalle concessioni produttive, lo stato cinese sta lentamente comprandola maggior parte dei fondi monetari Americani (un po' come i Buoni del Tesoro in Italia).
L'America si sa è la chiave di volta dell'economica globale, e considerato il suo enooorme debito pubblico che grava come una spada di damocle su tutti noi si comprende come la cina abbia in mano un arma potentissima.
Se mai il governo cinese decidesse di riscutere le sue obbligazioni americane, l'america crollerebbe e con essa l'economia di tutto il mondo.
Una sorta di crash finanziario su scala globale.
La Cina è per gli economi che non siano in preda ai fervori dell'avidità e del guadagno facile, un assoluto pericolo per il mondo.
Chi oggi si prende la responsabilità di portare la il lavoro offshore, si dovrà anche prendere la responsabilità della supremazia globale di una dittatura selvaggia.

Un intervento militare sarebbe altrettanto suicida, al di la del vastissimo armamento nucleare cinese, il bacino demografico (che ricordo è circa un terzo di quello globale) sarebbe sufficiente, anche se fossero mal equipaggiati, per respingere qualunque aggressione.

Si invece si parla di embrago totale gli ideologi neoliberali applicano ideologicamente ed in modo assoluto la regola che "le restrizioni dell'economia internazionale non giovano alla stessa".
Peccato che questa regola si dia dimostrata storicamente valida quando non esisteva uno stato ComunistaCapitalista selvaggio come la cina, una lampante eccezione.
Noi cretini siamo convinti che la solita regola del "porta benessere e porterai progresso sociale" valga anche per la cina, ma ci dimentichiamo che portando la lavoro rafforziamo ed arricchiamo non il popolo cinese ma la ristretta oligarchia comunista cinese e ne finanziamo l'oppressione sul popolo più numeroso della terra.

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Post by France » 29/08/2005 09:36

quindi secondo te siamo non e' possible convivere pacificamente con la cina?
Image

FdD_Sheva23
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 430
Joined: 07/10/2004 22:58

Post by FdD_Sheva23 » 29/08/2005 10:34

France wrote:quindi secondo te siamo non e' possible convivere pacificamente con la cina?
mah france io penso ke volesse solo dar eun avvertimento il nostro Lelus......tutto quà,anche perchè caro france per una civile convivenza c'è bisogn o ke entrambo le parti siano ragionevoli e ke scendano a compromessi a vicenda.....e non mi sembrarebe una cosa tanto facile "dialogare" con un govero spregevole come quello comunista di Pechino.....la vedo un po'complicata,in quanto a parere mio si fanno forti di una potenzialità ke è sia economica ke militare molto ma molto grande....certi problemi si dovevano affrontare all'inizio,quando si sono posti...averli lasciati proseguir eli ha solo peggiorati e rischia di farli sfociare in odio...quello +brutto:quello razziale!
Si rischia ke se fino a ieri si diceva"Sei negro vattene",ora succeda coi cinesi...

NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

Post by NemesisLars_o_O » 29/08/2005 11:09

hanno scelto di conquistarci economicamente

lelus ha fatto delle ottime osservazioni su quello che sta succendo nel rapporto occidente cina,e fra l'altro e'gia successo:l'impero romano si rovino'economicamente perche'comprava sete e altri prodotti dalla cina,mentre ai cinesi non gliene fregava niente dei prodotti romani,perche'gia'allora avevano una civilta'raffinata e antica,e non gliene poteva fregar di meno di un lontano impero barbaro.
piu'o meno e'quello che succede oggi:la cina ESPORTA e basta,punta sulla quantita,che col tempo diventera'anche qualita'
e noi che facciamo?ci buttiamo sulla qualita',sul lusso...sulle nicchie.
si,l'unica nicchia in cui si buttera il mercato occidentale sara'la fossa che si e'scavata con le proprie mani,scavata delocalizzando gli stabilimenti industriali,etc etc.

convivere pacificamente con la cina comunista?
l'oligarchia comunista al potere in cina a ben poco di comunista,ma sembra che ad alcuni faccia comodo credere che sia il Baubau cattivo....
comunque l'oligarchia al comando in cina e'tale e quale a quello che comanda in Usa e Russia.
con la differenza che i cinesi sono ormai sono piu di un miliardo e mezzo,non sanno piu'dove metterli :asd:
comunque sara'difficile convivere pacificamente con la cina...ultimamente la cina ha effettuato le grandi manovre insieme alla Russia....fra l'altro hanno simulato lo sbarco in grande scala su isola.....tipo Taiwan(l'ultimo ridotto della cina nazionalista di chiang shek qualcosa :menato: )... un alleato Usa.
tanto per ribadire agli Usa che un giorno potrebbe avere ben altri pensieri che la caccia al terrore

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Post by France » 29/08/2005 11:35

non e' che stiamo facendo le stesse congetture che si facevano negli anni 70-80 con il giappone?
Image

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 6 guests