Strage terroristica

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
ganimede
Fo.Orum PRO
Fo.Orum PRO
Posts: 669
Joined: May 2004

Strage terroristica

Post by ganimede » 07/07/2005 14:21

Viviamo in un mondo sempre più schifoso.
E' di poche ore fa la notizia di attentati terroristici a Londra.
Molti morti, molti feriti..
Scene purtroppo gia viste e gia vissute.
C'è poco da commentare....
In certi contesti ed in certe sitauzioni dovrebbe essere la politica a trovare delle soluzioni ed invece la politica ha tragicamente peggiorato un clima internazionale gia critico.
Non ci sono parole per descrivere la repulsione che provo per questi criminali assassini di persone innocenti.
E la mia rabbia si somma a quella che provo ogni volta che leggo notizie (quasi sempre su internet e su qualche giornale perchè in TV se ne parla sempre meno) di morti ammazzati a causa di bombe americane, così come accaduto la settimana scorsa in afghanistan dove sono morti 30 civili (donne e bambini compresi) a causa di un "errore"..
una tragedia non ne giustifica mai un'altra ed all'orrore non si dovrebbe mai rispondere con altro orrore.
Anche perchè le soluzioni cercate fino ad oggi hanno causato solo la morte di altri innocenti ma questi terroristi maledetti terrorizzano sempre di più il mondo.

Cosa fare? io non lo so adesso cosa farei.. Però è indiscutibile che anche i politici del "mondo occidentale" abbiano le loro colpe

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 07/07/2005 14:32

il problema e' che personalmente io non vedo una soluzione alla questione.

Una volta si faceva la guerra con moltissimi morti e dopo qualche anno si era amici come prima. Cosi ha funzionato dalla notte dei tempi in europa e nel resto del mondo.

Ora invece non si ha un nemico visibile, non si riesce a capire chi e' che sono, quali sono i motivi che li spingono. Tanto fare morti con gli attentati non serve a molto. E se ne fanno troppi scoppia una guerra. Segregazione raziale, in parole povere torniamo all'eta' della pietra. Quello che mi preoccupa maggiormente e' che nei nostri paesi ci sono episodi di violenza contro stranieri mediorientali. E questo e' un segnale che la gente inizia a sfogare la propria rabbia in modo molto sbagliato.

Ma che fare? Poi noi che facciamo? A chi importa quello che pensiamo quando (come da sempre) ci sono interessi economici in ballo da milliardi, che vuoi che sia qualche decina di migliaia di vittime la e qualche centianio qua, quando puoi ottnere accordi commerciali, diritti di estrazione, ecc ecc.

Forse dobbiamo fare come hanno fatto tutti i popoli del mondo dalla notte dei tempi: sopportare, sopravvivere, e pensare ai propri quattro muri e la famiglia, e magari cercare di essere delle brave persone e dare un buon esempio.
Image

FdD_Sheva23
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 430
Joined: Oct 2004

Post by FdD_Sheva23 » 07/07/2005 16:58

France wrote:il problema e' che personalmente io non vedo una soluzione alla questione.

Una volta si faceva la guerra con moltissimi morti e dopo qualche anno si era amici come prima. Cosi ha funzionato dalla notte dei tempi in europa e nel resto del mondo.

Ora invece non si ha un nemico visibile, non si riesce a capire chi e' che sono, quali sono i motivi che li spingono. Tanto fare morti con gli attentati non serve a molto. E se ne fanno troppi scoppia una guerra. Segregazione raziale, in parole povere torniamo all'eta' della pietra. Quello che mi preoccupa maggiormente e' che nei nostri paesi ci sono episodi di violenza contro stranieri mediorientali. E questo e' un segnale che la gente inizia a sfogare la propria rabbia in modo molto sbagliato.

Ma che fare? Poi noi che facciamo? A chi importa quello che pensiamo quando (come da sempre) ci sono interessi economici in ballo da milliardi, che vuoi che sia qualche decina di migliaia di vittime la e qualche centianio qua, quando puoi ottnere accordi commerciali, diritti di estrazione, ecc ecc.

Forse dobbiamo fare come hanno fatto tutti i popoli del mondo dalla notte dei tempi: sopportare, sopravvivere, e pensare ai propri quattro muri e la famiglia, e magari cercare di essere delle brave persone e dare un buon esempio.
madonna france mi hai commosso......ti straquoto in pieno! :klap: :klap: :klap: :klap:

Pazuzu
Fo.Orum User
Fo.Orum User
Posts: 17
Joined: May 2005

Post by Pazuzu » 07/07/2005 20:30

Alcune considerazioni personali:

- un attentato congegnato nei minimi particolari, studiato per causare il massimo effetto mediatico e terrorifico. Questa è un'organizzazione che dimostra una pianificazione tattica di alto livello, conta nelle proprie fila intelligenze criminali di notevole spessore.

- la reazione delle maggiori forze politiche a ciascun attentato è anche stavolta una "conferma dell'importanza della guerra al terrorismo": nessun cenno all'opportunità di demilitarizzare il medio oriente con azioni di pacifismo positivo. È ragionevole prevedere un afflusso continuo nel tempo di "soldati" per questi gruppi terroristici, vuoi perché profughi di guerra o ex-guerriglieri delle resistenze afgane e iraqene, vuoi perché semplici teste calde islamiste o antioccidentali che vedono nei terroristi una forma di resistenza contro lo strapotere militare di portaerei e bombardieri.

- Addirittura si parla, da settimane e con insistenza, degli attriti fra USA e Iran, quindi è plausibile una sempre più ripida escalation verso una netta contrapposizione fra paesi e macroaree culturali, già grave allo stato attuale.

- Come osserva France, in alcuni stati, fra cui l'Italia, si manifestano da tempo esempi di intolleranza razziale, che favoriscono l'acuirsi del crescente scontro fra culture.

Insomma, tutto ciò considerato, credo pessimisticamente che non vi sia un'uscita "buona" dalla situazione.
Morti e ancora morti a migliaia per qualche anno fra bombe lanciate dal cielo e bombe nascoste nei bus, poi quando la gente sarà al limite dell'esasperazione (come avvenne in Italia con la fine degli attacchi delle br) si arriverà ad un compromesso e alla cessazione (temporanea?) delle ostilità. :bomb:

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 07/07/2005 20:37

Io pero' non credo molto nel compromesso, e sono molto dispiaciuto della cosa, perche' a differenza dell'italia qua non si sta parlando di fare un compromesso fra italiani che la pensano in modo diverso ma fra culture diverse, che vanno sempre piu' estremizzandosi.

Spero veramente che il futuro non ci riservi un revival del passato.
Image

Knight_o.O
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 269
Joined: Mar 2005

Post by Knight_o.O » 07/07/2005 22:34

e pensare ke me ne sono tornato da Londra da 3 gioeni e phuf attentato mia zia si è salvata x un pelo mio zio stava a casa odio i terroristi

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 08/07/2005 01:51

Pazuzu wrote:- la reazione delle maggiori forze politiche a ciascun attentato è anche stavolta una "conferma dell'importanza della guerra al terrorismo": nessun cenno all'opportunità di demilitarizzare il medio oriente con azioni di pacifismo positivo. È ragionevole prevedere un afflusso continuo nel tempo di "soldati" per questi gruppi terroristici, vuoi perché profughi di guerra o ex-guerriglieri delle resistenze afgane e iraqene, vuoi perché semplici teste calde islamiste o antioccidentali che vedono nei terroristi una forma di resistenza contro lo strapotere militare di portaerei e bombardieri.
Il paradosso è proprio questo...
Gli americani vogliono fare la loro bella guerra al terrorismo ma, non esistendo un "esercito regolare" da combattere, bombardano mezzo mondo (nella speranza che tra quei milioni di civili assassinati ci sia qualche terrorista). Di contro i terroristi, per vendicarsi dei bambini uccisi dalle bombe intelligenti di cui sopra, fanno saltare in aria l'altra metà del mondo. E il circolo vizioso si ripete...
A me la situazione non sembra delle più semplici, nel senso che, se "sangue chiama sangue" l'unico modo per porre fine a queste stragi è che uno dei due "contendenti" si fermi a riflettere e posi le armi... ma chi dei due è tanto intelligente da capirlo?

User avatar
ZioFester[FA]
Veteran
Veteran
Posts: 190
Joined: Oct 2004

Post by ZioFester[FA] » 08/07/2005 18:02

Non credo esista una soluzione razionale.
Esistono tante soluzioni per ciascuno dei possibili punti di vista.
Deve esserci un'unica volonta' di con-vivere assieme!

Penso a tutte le persone innocenti, dall'una e dall'altra parte.

Penso che la mia fiducia scivoli come una buccia di banana, appiccicata alla suola di una scarpa, sempre piu' nera, sempre piu' avvizzita.

Penso che sia bello dire ad Elisa (mia figlia) che la vita e' un viaggio stupendo, finche' qualche figlio di puttana non te lo rovina.

Penso che un giorno FORSE le cose cambieranno ma quel giorno FORSE non lo vedro'.

Eppure sono convinto che si potrebbe CON - vivere diversamente!

Domani mi passera'.
E magari solo in mezzo al lago, domenica all'alba, con il vento nelle mani, in bilico sulla tavola, riusciro' a sciogliere questi pensieri appiccicosi ed unti.

Per intanto non faccio che ripiegarmi su me stesso e pensare che ieri, al lavoro, non si riusciva ad andare in internet, perche' tutti i "boss", stavano facendo shopping in borsa....



:tsk:

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2447
Joined: Dec 2002
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 09/07/2005 01:29

Alle vostre (giustissime) considerazioni ne vorrei aggiungere una molto più egoistica: quando toccherà a noi? Perché anche l'Italia c'è dentro... L'obiettivo sarà Milano o Roma, non vedo altre possibilità. Io prendo la metropolitana di Milano quasi tutti i giorni... L'anno scorso, in occasione delle elezioni europee, avendo paura di un 11 giugno sulla scia dell'11 marzo (dopo tutto: era poco prima delle elezioni, era ancora l'11, l'Italia non ha ancora pagato il suo debito di sangue... E a Milano hanno arrestato un terrorista in quei giorni, anche se è stato dato poco risalto alla notizia) sono andato in giro sempre in macchina. Ma non sempre posso farlo. E non lo possono fare tutti.

E una soluzione "globale" al problema non la vedo neanche io. Bisognerebbe che qualcuno facesse il primo passo... Vero... Però per esempio, ritirarsi dall'Iraq? Sarebbe questo il primo passo? Scoppierebbe l'anarchia più totale, e secondo me gli Iracheni si troverebbero messi peggio di quanto non lo siano ora. Non credo sia la via giusta...

...Però è vero che non sono in grado di suggerire nulla, ma solo di dire "no, così no". Che non è l'atteggiamento più costruttivo di questo mondo.
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

Scarpa
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 399
Joined: Oct 2003

Post by Scarpa » 09/07/2005 10:34

Straquoto in pieno Ganimede.
Punto secondo:i prossimi siamo noi,non adesso ma fra qualche mese.
Punto terzo qualcuno m spieghi perché in Finlandia(preso a caso tra una lista di paesi ben precisi) non succederanno mai cose del genere...
La risposta mi pare molto molto semplice.

Lysora cmq in foto sei molto carina....
Mi daresti un appuntamento al buio?Anche dentro una fogna va bene! :sisisi:

User avatar
FdD_Leviatano
Veteran
Veteran
Posts: 1006
Joined: Oct 2004
Location: Villa Adriana (RM)

Post by FdD_Leviatano » 09/07/2005 21:56

Io mi chiedo ma quanti cavolo ne hanno di kamikazze ?

Raga sarà la rabbia a farmi parlare ma credo che debbano cercare di cattuare vivi questi terroristi e obbligarli a parlare con la tortura !!

Con loro forse è inutile il dialogo, visto che questo è possibile solo con persone civili e intelligenti !!

Inoltre voglio dire che gli attentati di Londra o Madrid erano facilissimi da fare. E non serve una grande pianificazione.

... sincronizziamo gli orologi, bomba nello zaino, io salgo in metro tu sull'auto e ci faciamo esplodere alle ore tot in punto !! Ecco che ci vuole...

e non c'è intelligence che tenga !! :tsk:

Scarpa
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 399
Joined: Oct 2003

Post by Scarpa » 10/07/2005 00:19

Di kamicazzi ce ne sono infiniti..perché morto uno altri 10 son pronti a prendere il suo posto.....
anche enzo cannavale con la maglia fernet branca compreso... :oops:

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 10/07/2005 20:46

Il problema e' che nelle societa' di oggi non si puo' pretendere che l'1% o anche il 0,1% che si fa sentire con bombe debba dire al restante 99% cosa fare, come vivere, e che questo si debba piegare alla volonta'.

E' anche vero che viceversa il 99% non puo' infischiarsene totalmente del resto. Ma prendiamo questi casi:

Irlanda del Nord
Provincia Basca in Spagna
Pakistan-India
Israele-Palestina

Che sono i piu' conosciuti ma ci sono anche Eritrea-Etiopia, Namibia-Sudafrica, Ex Zaire e la maggiorparte degli stati africani, come anche Haiti che e' passato in sordina ma c'e' stata una guerra civile, oppure la colombia che e' in guerra contro i signori della droga.

Abbiamo spesso e volentieri una Minoranza, che si vuole staccare o essere indipendente. E siccome non riesce dal punto di vista militare usa il terrorismo. Ora la domanda fondamentale e' piu' giusto schiacciare questa minoranza, oppure piegarsi al suo volere? E' pronto lo stato e rinunciare a una parte del proprio paese? ecc ecc ecc.

Questo e' stato il terrorismo Politico tipico che si prefigge un obbiettivo fattibile, con cui si puo' negoziare: tipo una parte di stato, indipendenza autodeterminazione, insomma tutti valori su cui noi crediamo e che negoziando con intelligenza si puo' trovare un accordo.

Ora facciamo un salto su un diverso tipo di terrorismo il terrorismo delle brigate rosse per intenderci.

Quale e' il suo obbiettivo? Uccidere tutti e tutto quello che si mette contro i loro ideali. Ideali che sono profondamente diversi dai nostri. Insomma si eleggono a unici detentori del sapere, del giusto e dello sbagliato secondo schemi loro personali. E' accettabile questo? Si puo' negoziare con loro? Si puo' cercare di capire le loro motivazioni che giustificano il furto e l'omicidio?

Io credo di no: anzi gente come questa DEVE essere portata alla giustizia, e siccome non riconoscono l'autorita' dello stato devono essere condannti a morte. Questo non lo dico perche' sono un fascista destroide estremista, ma perche' gente cosi non ha rispetto della vita, ne tolleranza per altre idea se non le loro. Questa gente non deve avere gli stessi diritti visto che per motivi politici, e altri ideali non riconosce volontariamente la base dei nostri valori e dei nostri ideali. Semplicemente non si puo' trattare con loro. Con questo non dico che ogni assassino deve essere ucciso ma semplicemente quelli che per motivo politico agiscono cosi coscientemente. Anche un serial Killer per me merita di vivere, merita di avere una possibilita' di avere un perdono, di reinserisi. Ma gente che pensa che ogni fondamento della nostra societa' sia sbagliato, e agisce di conseguenza per demolirlo non merita pieta'.

Ora ritornando in tema, i terroristi di matrice islamica fondamentalistica, sono molto simili alle BR perche' non riconoscono il nostro modo di fare e non sono interessati al dialogo. Peggio i loro capi sono solo interessati ai soldi del petrolio e non sono neanche mossi da ideali. Ora non tutti i terroristi che operano in medio oriente sono cosi, per esempio quelli della palestina, vogliono semplicemente vivere in uno stato loro e in pace. Con loro si puo' trattare, ma con i terroristi che colpiscono a madrid, new york o londra non si puo' trattare. Cosa vogliono? Ve lo siete mai chiesti? Se andate nei loro siti, si parla della islamizazione del mondo occidentale. Della guerra santa, insomma delle corciate come le facevamo noi 1000 anni fa. Non si puo' contrattare con gente cosi.

Ma il problema fondamentale come per le BR e' che questa gentesi nasconde fra la massa fra il popolo, fra gli innocenti, Si fa scudo di gente che non centra niente. Terrorizza sia in casa loro che in casa nostra. Non ha un obiettivo preciso, ed e' per questo che io sono molto dispiaciuto. Si sono organizzati cosi bene che ormai il loro fare sta condannado sempre di piu' il mondo islamico. Sta creando odio fra culture che non avrebbe senso di esistere. E questo loro fare li portera' soltanto alla disfatta, perche' questa spirale di odio portera' alla fine paesi interi a odiarsi e a farsi la guerra. E questo grazie all'1% che lentamente con l'odio porta noi ad odiare loro, e generalizzare. Mussulmano= Terrorista. Qunidi tutto il mondo islmanico = Il nemico.

Non posso altro che con un grande dispiacere nel cuore riscrivere quello che ho scritto sopra: Spero che il mio fare a livello personale che consiste nel cercare di agire secondo i miei principi di tolleranza, e di non generalizzare fra terroristi e medio orientali in generale faccia da buon esempio e che io come tanti altri fermeremo questa spirale di odio sul nascere o perlomeno di non alimentarla. Vedo solo questo come possibile soluzione al problema.
Image

User avatar
FdD_Leviatano
Veteran
Veteran
Posts: 1006
Joined: Oct 2004
Location: Villa Adriana (RM)

Post by FdD_Leviatano » 14/07/2005 15:28

Li prendi vivi, li torturi per farli parlare, e poi li ammazzi comunque !! Gente cosi per me non ha diritti !! Ci tenete tanto a morire vero ? E allora vi ammazziamo noi ! :terminator:

Scusate l'estremismo ma altro che ritiro delle truppe ! Io in Irak ci mandere pure vigili del fuoco e vigili urbani !! :terminator:

Poi vediamo se gli passa la voglia de fa i matti con le bombe !! Quanti potranno mai esse ? Dopo che ne ho ammazzzati 10.000 se stancheranno che dite ?

NemesisLars_o_O
o.O Styler
o.O Styler
Posts: 966
Joined: Aug 2003

Post by NemesisLars_o_O » 14/07/2005 18:19

FdD_Leviatano wrote:Li prendi vivi, li torturi per farli parlare, e poi li ammazzi comunque !! Gente cosi per me non ha diritti !! Ci tenete tanto a morire vero ? E allora vi ammazziamo noi ! :terminator:

Scusate l'estremismo ma altro che ritiro delle truppe ! Io in Irak ci mandere pure vigili del fuoco e vigili urbani !! :terminator:

Poi vediamo se gli passa la voglia de fa i matti con le bombe !! Quanti potranno mai esse ? Dopo che ne ho ammazzzati 10.000 se stancheranno che dite ?
bella li'una bella dimostrazione di egoismo occidentale.
il nostro benessere deriva dallo sfruttamento sistematico delle risorse del terzo mondo,il guaio e'che anche LORO vogliono vivere come noi.
apparte le strumentalizzazioni,in genere la popolazione e'incazzata nera verso gli occidentali....perche noi possiamo stare in paradiso e loro no?
certo noi abbiamo parecchi mezzi per persuaderli a restare nel medioevo......possiamo fare embarghi,manipolare le informazioni,muovere le guerre di "prevenzione".....
a me da'solo fastidio che tutti vedono questo terrorismo come una sorta di guerra di religione....pochi si rendono conto che agli stati uniti serviva un nemico da combattere dopo la caduta dell'URSS per poter continuare a essere i paladini del mondo "libero".
se sia stato provocato o no,questa guerra terrorista viene vista dai popoli del terzo mondo come una guerra di liberazione dal giogo occidentale...per questo esultano,ad ogni attentato.....

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Post by France » 14/07/2005 18:54

e' questo il problema, fare gia questa distizione: ''loro'', ''noi''. Io vedo nazioni e stati. Alcuni hanno avuto problemi economici in passato per cui sono rimasti indietro rispetto a noi. Altri si sono sviluppati piu' tardi. Ma in ogni caso continuo a vedere solo ''gente'' di nazioni diverse e basta.

Dove e' che l'occidentale sfrutta il terzo mondo? Quando si va a svegliare di mattina e va a fare il professore, il poliziotto, il medico, il metalmeccanico, l'operaio, il direttore di una ditta di che produce software, l'avvocato.

Sinceramente e' cosi': noi NON sfurttiamo il terzo mondo. Chi lo fa sono quelli che ci guadangano dalle guerre, che esportano diamanti oro e materie prime, in cambio di armi, le industrie belliche che vendono in continuazione armi. A ben vedere non e' neanche una parte grande di noi che sfrutta il terzo mondo e soprattutto i Soldi con la S maiuscola non derivano da questo sfruttamento, ma dalla tecnologia che si sviluppa da noi che permette di avere brevetti e che permette la commercializzazione.

Poi in secondo luogo per sfatare questo mito voglio anche dire che il terzo mondo accetta di essere sfruttato, con i propri governi corrotti. Con guerre civili inutili. Con modi di fare da medioevo. Perche' ricorda che per corrompere serve uno che corrompe ma anche uno che si fa corrompere e secondo me e' piu' colpevole chi si fa corrompere che non chi corrompe.
Image

FdD_Sheva23
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 430
Joined: Oct 2004

Post by FdD_Sheva23 » 14/07/2005 22:17

France wrote:e' questo il problema, fare gia questa distizione: ''loro'', ''noi''. Io vedo nazioni e stati. Alcuni hanno avuto problemi economici in passato per cui sono rimasti indietro rispetto a noi. Altri si sono sviluppati piu' tardi. Ma in ogni caso continuo a vedere solo ''gente'' di nazioni diverse e basta.

Dove e' che l'occidentale sfrutta il terzo mondo? Quando si va a svegliare di mattina e va a fare il professore, il poliziotto, il medico, il metalmeccanico, l'operaio, il direttore di una ditta di che produce software, l'avvocato.

Sinceramente e' cosi': noi NON sfurttiamo il terzo mondo. Chi lo fa sono quelli che ci guadangano dalle guerre, che esportano diamanti oro e materie prime, in cambio di armi, le industrie belliche che vendono in continuazione armi. A ben vedere non e' neanche una parte grande di noi che sfrutta il terzo mondo e soprattutto i Soldi con la S maiuscola non derivano da questo sfruttamento, ma dalla tecnologia che si sviluppa da noi che permette di avere brevetti e che permette la commercializzazione.

Poi in secondo luogo per sfatare questo mito voglio anche dire che il terzo mondo accetta di essere sfruttato, con i propri governi corrotti. Con guerre civili inutili. Con modi di fare da medioevo. Perche' ricorda che per corrompere serve uno che corrompe ma anche uno che si fa corrompere e secondo me e' piu' colpevole chi si fa corrompere che non chi corrompe.
mah ke dire france........mi stai conquistando!| :oops: ......quasi quasi smetto di corteggiar neme e co provo con te!!!! :asd: :asd:
apparte tutto penso ke tu abbia proprio la lettura giusta del problema.....purtroppo la souz resta una utopia....... :no: :no:

User avatar
FdD_Leviatano
Veteran
Veteran
Posts: 1006
Joined: Oct 2004
Location: Villa Adriana (RM)

Post by FdD_Leviatano » 15/07/2005 14:19

Raga molti accusano l'America di fare una guerra ingiusta, dettata da motivi economici, ma avete riflettuto sull'alta sffluenza alle urne, quando c'è stata la votazione ?
Nonostante le promesse di sparare sui aprtecipanti al voto e di fare attentati, l'affluenza è stata altissima e questo ci fa capire quanto sia grande il loro desiderio di democrazia !!

Ora io non metto in dubbio che l'America avrà dei ritorni economici, ma una parte di questi ritorni sono "rimborsi spese" ed inoltre non dimentichiamo che nelle torri gemelle sono morte 3000 persone !!

Cosa doveva fare l'America ? Starsene buona ?

Inoltre, la morte di tutti i soldati in Irak ( non so a quanto ammontino ma credo intorno alle 1000 persone forse ) non sarà vana, perchè Saddam Hussein uccideva circa 10.000 persone l'anno quindi cmq la guerra ha permesso di risparmiare la vita a 9.000 persone !!

Chi è allora il pazzo ? Bush come urlavano le folle inferocite, o quel bastardo di Saddam Hussein per le quale le persone vedendolo in galera malridotto provavano pena e dispiacere ?

Scarpa
Fo.Orum FAN
Fo.Orum FAN
Posts: 399
Joined: Oct 2003

Post by Scarpa » 15/07/2005 15:39

NemesisLars_o_O wrote: bella li'una bella dimostrazione di egoismo occidentale.
il nostro benessere deriva dallo sfruttamento sistematico delle risorse del terzo mondo,il guaio e'che anche LORO vogliono vivere come noi.
apparte le strumentalizzazioni,in genere la popolazione e'incazzata nera verso gli occidentali....perche noi possiamo stare in paradiso e loro no?
certo noi abbiamo parecchi mezzi per persuaderli a restare nel medioevo......possiamo fare embarghi,manipolare le informazioni,muovere le guerre di "prevenzione".....
a me da'solo fastidio che tutti vedono questo terrorismo come una sorta di guerra di religione....pochi si rendono conto che agli stati uniti serviva un nemico da combattere dopo la caduta dell'URSS per poter continuare a essere i paladini del mondo "libero".
se sia stato provocato o no,questa guerra terrorista viene vista dai popoli del terzo mondo come una guerra di liberazione dal giogo occidentale...per questo esultano,ad ogni attentato.....
STRAQUOTO IN PIENO.

@Leviatano:non mi sembri molto informato sulle cifre delle perdite umane (militari e civili)...

NemesisLars_o_O
o.O Styler
o.O Styler
Posts: 966
Joined: Aug 2003

Post by NemesisLars_o_O » 15/07/2005 19:15

FdD_Leviatano wrote:, ma avete riflettuto sull'alta sffluenza alle urne, quando c'è stata la votazione ?
certo,chi non vuole vivere in un paese democratico in cui le cose filano bene?
la gente in irak non era certo contenta di essere sotto un regime militare.
ma non lo e'neanche la gente che vive in corea del nord,governata da kim jong II.
li si'che la gente muore di fame e malattie ma l'occidente e gli usa non muovono un dito perche'?
semplice avrebbero troppe perdite militari e non avrebbero nessun ritorno economico....che materie prime ha la corea?

la corea,il vietnam...sono tutte nazioni in cui l'america ha combattuto ed ha un certo punto ha deciso di ritirarsi perche'non trovava conveniente continuare a combattere.....

alla faccia degli ideali della liberta'e democrazia di tutti i popoli.

FdD_Leviatano wrote:, ma una parte di questi ritorni sono "rimborsi spese" ed inoltre non dimentichiamo che nelle torri gemelle sono morte 3000 persone !!?
la storia dell'11 settembre e'assai lollosa.

sei uno spietato terrorista e hai preso possesso dell'aereo,seguendo un piano preparato metilocosamente per mesi,e nessuno a quanto pare nessuno si e'accorto che ci sono 3-4 aerei civili carichi di gente che se ne vanno in giro

il WTC e'il bersaglio ideale dell'estremista:sono i palazzi in cui hanno sede un mucchio di multinazionali,ditte banche etc etc
ora se te,spietato terrorista,vuoi colpire duro non aspetti almeno fino a quando nel WTC fosse pieno di gente ammazzando almeno 10 volte tanto?
no,sono andati a colpirle quando erano vuote :asd:
Perché non hanno destinato almeno uno degli aerei contro la centrale nucleare di Indian Point, a meno di 40 chilometri da New York?
Uno dei due aerei l'ha sorvolata sette minuti prima di raggiungere le torri, l'altro ci è passato vicino, a meno di due minuti di volo.
Scegliendo la centrale nucleare tra l'altro i terroristi avrebbero minimizzato i rischi di venire intercettati dai caccia americani nei sette minuti di volo che ancora ci volevano per raggiungere Manhattan. Colpendo la centrale nucleare avrebbero potuto facilmente causare un disastro assai peggiore di quello di Cernobyl provocando milioni di morti (i reattori non sono stati costruiti per resistere all'impatto di un Boeing 767 pieno di carburante ) e mettere davvero in ginocchio l'odiato nemico. Invece no, i terroristi crudeli non erano sotto sotto così cattivi, e chissà perché hanno agito in modo da provocare la minor quantità di morti possibile, con il massimo effetto spettacolare.

con il maggior effetto mediatico!
perche su new york c'erano migliaia di teleobbiettivi,decine di TV!

CHI HA PERMESSO QUESTO ATTENTATO voleva carta bianca dal popolo americano per andarsi a prendere il petrolio dove sappiamo e ridisegnare a proprio vantaggio la mappa geopolitica del continente eurasiatico, e l'unico modo per ottenere il consenso interno necessario ad avviare nuove guerre era terrorizzare a sufficienza il popolo americano.
Il seguito degli eventi ha dimostrato che il metodo era funzionale.
Il governo degli Stati Unito ha ottenuto dal proprio popolo carta bianca per fare letteralmente ciò che vuole, ha abolito diritti civili a raffica e stando agli ultimi episodi sta attaccando la libertà di stampa

comunque nei mesi a seguire il crollo l'attenzione dei media poi fu calamitata dalle famigerate lettere all'antrace....l'antrace che ha colpito alcuni importanti senatori USA....ora il senato negli states era l'unico organismo che avesse i poteri investigativi per capire cos'era successo l'11 settembre,per aprire le commissioni d'inchesta per capire perche'il sistema aereo di difesa non fosse entrato in funzione permettendo a questi crudeli terroristi di schiantarsi su n.y.

comunque venne fuori che l'antrace era stata prodotta nei laboratori militari U.S.A....azz proprio furbi questi americani,vendono le proprie armi segrete ai loro nemici eh!
FdD_Leviatano wrote:, Inoltre, la morte di tutti i soldati in Irak ( non so a quanto ammontino ma credo intorno alle 1000 persone forse ) non sarà vana, perchè Saddam Hussein uccideva circa 10.000 persone l'anno quindi cmq la guerra ha permesso di risparmiare la vita a 9.000 persone !!?
certo,saddam e i suoi accoliti del partito BAAT sono degli aguzzini che hanno torturato,affamato e ammazzato.
vorrei farti notare che gli americani in questa guerra di liberazione hanno allegramente bombardato le citta'irachene infischiandone degli abitanti,usato i famosissimi proeittili all'uranio nonche altre schifezze che avevano da provare.
il terrorismo iracheno o resistenza musulmana sta facendo il resto,le perdite tra i civili sono altissime
FdD_Leviatano wrote:, Chi è allora il pazzo ? Bush come urlavano le folle inferocite, o quel bastardo di Saddam Hussein per le quale le persone vedendolo in galera malridotto provavano pena e dispiacere ?
se prima potevo avere qualche dubbio,guardardo quello che e'successo ad abu graib a guantanamo posso affermare che noi di certo non siamo il bene :no:



@FRANCE
noi individui nel nostro piccolo potremmo fare tanto:smettere di usare l'auto ogni volta che dobbiamo uscire,smettere di divertirci come pazzi tutti i week-end,smettere di pretendere di avere l'ultimo cellulare,l'ultima moda,e altre cose che ora ci appaiono indispensabili per la nostra vita,ma che in realta non lo sono.
semplicemente ce ne fottiamo perche'siamo ancora in tempi di grassa,perche'e'bello lascianci andare in questa orgia di consumo folle.
certo la gente si lavora,ma pensaci:viviamo come re paragonati a loro.

chi e'che non si lascia corrompere per un vantaggio immediato?sono molto poche le persone che non si lasciano corrompere,proprio perche'e'nell'animo umano avere sempre di piu'in meno tempo....o almeno questo e'il messaggio che i media ci stanno lanciando da anni.....apro un piccolo ot....avete notato come sono aumentate quelle aziende che propongono piccoli prestiti etc etc?
adesso uno al posto di risparmiare si aprono 3-4 finanziare,aleeeeee :menato:

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests