Dipendenza dal Web

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
Post Reply
User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1311
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Dipendenza dal Web

Post by Shogun_o.O » 12/02/2003 14:59

Stamane sono stato dalla parrucchiera (dovevo tagliarmi i capelli e radermi per fare le foto 8) ) e mentre sfogliavo le pagine di una rivista culturale (Donna Moderna ... era l'unica disponibile :oops: ) mi sono imbattuto in un simpaticissimo articolo dal titolo "Dipendenza dal Web". Non potevo certo tirarmi indietro, per cui mi sono immerso nella divertente lettura. Il solito articolo raffazzonato, un insieme di frasi pronunciate da spicologi e studiosi misconosciuti (per quanto può saperne il lettore, potrebbero essere nomi inventati), un calderone di luoghi comuni e frasi fatte, che cercava di racchiudere in poche righe il concetto trito e ritrito che il PC provoca dipendenza. In una paginetta di frasi sconclusionate, la giornalista (non ricordo il nome) spaziava dai videogames alle chat, dai casinò online ai siti pornografici sostenendo che le persone che giocano/chattano su internet lo fanno perchè depressi o comunque hanno problemi nella vita reale, e hanno dunque bisogno di crearsi una vita virtuale, plasmata a proprio piacimento, sul web. Esagerazioni a parte (non si può generalizzare su queste cose), il concetto poteva anche avere qualche punto a suo favore... se la giornalista non avesse dato prova della sua immensa intelligenza scrivendo la frase che mi ha portato ad aprire questo topic, e che faceva più o meno così "Se queste persone, anzichè buttare il loro tempo davanti ad un monitor, fossero andati al pub a divertirsi con gli amici o avessero fatto una passeggiata al parco col proprio partner avrebbero condotto una vita migliore..." :shock: Insomma se passate 8 ore davanti al PC siete dipendenti... se passate 8 ore al pub invece, semplicemente vi divertite.
Sarà pure un articolo comparso su una rivista "d'intrattenimento" (Donna Moderna non è certo il New York Times) purtuttavia credo che non si possa restare indifferenti quando, in una società che si ritiene evoluta e all'avanguardia, ci sono persone che scrivono su una rivista che ha milioni di lettori, certe assurdità. Insomma... il PC provoca dipendenza, mentre il pub no?. Io mi ricordo quando ai tempi del C64 i giornalisti del TG sostenevano che i videogiochi facevano diventare ciechi (quando tutti sanno che la ciecità è causata da pratiche ben diverse :roll: ) e provocava epilessia. Oggi che il PC è diventato fondamentale per migliorare la vita di tutti i giorni, i giornalisti hanno dovuto cambiare le loro tesi. Visto che un PC non può creare danni fisici, almeno facciamogli provocare dipendenza!

Io dico che passare ogni momento libero della giornata davanti a un PC, sicuramente non fa bene (ma tutte le esagerazioni fanno male). Probabilmente le persone che in chat si inventano un sacco di balle, raccontando a chi sta dall'altra parte, di avere una vita pressochè perfetta per sentirsi meglio, sono evidentemente scontente della loro vita reale. Se una persona si tatua un codice a barre sul collo e va in giro ad ammazzare malavitosi e capibanda con una corda di pianoforte probabilmente non ha tutte le rotelle a posto (anche se non ha tutti i torti :twisted: ). Ma questi sono casi particolari. E' ora di finirla di dire che tutte le persone che giocano Ultima Online lo fanno per avere una seconda vita migliore di quella reale (sai che miglioramento...), o quelli che si fraggano a Counter Strike sono assassini... per non parlare dei terroristi che si allenano a buttare giù palazzi in Flight Simulator :P .
La maggior parte dei videogiocatori (sia online che non) ha anche una vita privata. Passerà tre ore al giorno davanti a un monitor, ma il resto del tempo lo passa a lavorare, studiare, bere una birra al pub, baciare la ragazza, leggere riviste d'intratenimento e farsi due risate davanti ad un articolo scritto coi piedi da una persona che, probabilmente, si è sentita dire dal partner che preferisce giocare su internet che sentire le sue stronzate dalla mattina alla sera.

E dopo questo piccolo sfogo, vado in quel di Camelot ad aiutare il mio alter ego virtuale. L'ho lasciato in viaggio. Da Caer Ulwich deve andare a Camelot, e non ha i soldi per pagarsi un cavallo, e dubito di trovare qualcuno in mezzo alla foresta. A piedi mi ci vorrà almeno tutta la nottata quindi che nessuno mi cerchi (fate finta che stia guardando una partita dei mondiali di calcio)...

il_guru_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 150
Joined: Jan 2003

Post by il_guru_o.O » 12/02/2003 20:13

che dire, concordo a pieno con ciò che hai detto sho. ci sono un sacco di persone che criticano senza conscere a fondo l'argomento, tanto per citarne qualcuno, avete presente l'articolo uscito qualche giorno fa a proposito di SimCity4 (che non sono ancora riuscito a trovare :( ) e The Sims? mi sembra un esempio palese.

Lelus_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 243
Joined: Dec 2002

Post by Lelus_o.O » 12/02/2003 21:08

Concordo il punto è che la gente è piena zeppa di pregiudizi e una vecchia zitella giornalista non penso abbia molta vocis causae, concettualmente anche leggere un libro è nocivo perchè secondo gli stupidi "non si creano rapporti umani"
Innanzitutto proporrei di mandare una belle mail ad una delle tante giornaliste piene zeppe di pregiudizi ed ipocrite.
Non trovo nessun motivo plausibile per dare ai videogiocatori dei depressi non è affatto vero, stesso livello di una persona che legge un libro.
Farei una bella legge per censurare questa assurde cavolate piene zeppe di notizie false e tendenziose.
In certi campi come Netmeeting dove consci 60% gente con frustrati desideri sessuali magari è probabile che abbiano delle turbe ma non dic erto con un videogioco, si regoli a dir cazzate cara giornalista, che se il significato è lo stesso anche un lettore come spero sia una vera giornalista seria, allora è un reietto.
Certe affermazioni sono buoni solo per attaccar radici nei cervelli o dei cerebrolesi, casalinghe spione e deboli di cervello o ignoranti.

Urza_o.O
FoOrum User
FoOrum User
Posts: 29
Joined: Dec 2002

Post by Urza_o.O » 12/02/2003 23:03

Senza la violenza espressa da lelus (però concordo :twisted: )... effettivamente sui giornali (e si leggono IN CONTINUAZIONE) capitano spesso (specie su La Repubb***a) articoli assolutamente idioti o dove la gente parla senza cognizione di causa...

User avatar
HandorIII_o.O
Moderator
Moderator
Posts: 717
Joined: Jan 2003
Location: Milano

Post by HandorIII_o.O » 13/02/2003 08:18

Senza andare oltre con nomi di giornali e offese ai giornalisti... posso dirvi che sono d'accordo con Sho, quei giornalisti non sanno quello che dicono!
Saremo noi accaniti giocatori di WC3 a dimostrare che le cose che scrivono non hanno senso e che grazie a un videogioco si possono trovare tanti amici REALI! Ragazzi... vi voglio tutti al Meeting della Community! :D
Anche tu Sho, anche se abiti in sardegna, cerca di esserci AIO'! :lolol:
Image

Bagheera_o.O

Post by Bagheera_o.O » 13/02/2003 11:08

Mi ha fatto molto piacere leggere questo topic e di conseguenza vorrei esprimere la mia opinione.
In effetti generalizzare al massimo,come ha fatto la giornalista, un utenza di milioni di persone che usano internet e definirli pc dipendenti mi sembra un po' esagerato ma e' anche vero che c'e' del vero in quello che scrive.
Ho iniziato ad usare internet molto prima di tutti voi quando ancora in america il pc e internet non era ancora in tutte le case. Per me era una piccola porticina privata che mi permetteva di parlare con altri italiani e di farmi 4 risate nella mia lingua e forse all'inizio c'e' stata una leggera dipendenza nei confronti di questo "macchinario" .
Per quanto riguarda
sostenendo che le persone che giocano/chattano su internet lo fanno perchè depressi o comunque hanno problemi nella vita reale, e hanno dunque bisogno di crearsi una vita virtuale, plasmata a proprio piacimento, sul web.
non le do tutti i torti forse perche' so per esperienza personale che e' cosi'...ma attenzione puo' capitare 1 o 2 cretini che lo facciano ma non TUTTI coloro che usano internet.
Una differenza fondamentale l'ho vista pero' tra chat tipo MIRC e chat di giochi tipo Diablo, Siege, WC3 l'utenza qui e' ben diversa. Diciamo che la "figura" di quello che si costruisce uno stile di vita eccitante e una personalità strabiliante al posto della sua piccola misera vita e' del tutto inesistente sulle chat di gioco.
Una volta conobbi un ragazzo su una chat era di viareggio si dichiarava Skipper e ci raccontava sempre di regate in questo mare qui e di regate in questo mare la' . Diceva di vivere solo al centro di viareggio, decantava la sua vita mondana etc beh scopri.. scopri alla fine di Skipper non c'era nulla, aveva una marea di ragazze virtuali alle quali mandava le stesse mail e quando ne riceveva di carine faceva il taglia e incolla di alcuni pezzi per poi somministralle alle polle del momento e chiaramente sceglieva tutte le sue prede possibilmente lontano dalla sua regione o estremo nord o estremo sud. Dopo una carriera lunghissima gli e' crollato tutto perche' la sottoscritta :twisted: riusci' a scoprire che lo skipper in realtà era un cartapestaio di viareggio, sposato e con figlio a carico!
Ecco quindi la giornalista non aveva tutti i torti..pero' siamo ad un caso 2 o 3 al massimo ma non si puo' assolutamente generalizzare.
Io non frequento piu' nessun tipo di chat ormai..proprio perche' la solfa e' sempre quella o perche' e' molto piu' facile incontrare idioti che, non so per quale gusto, si divertono a giocare con i sentimenti del prossimo.
La nostra comunity e' bella perche' e' vera e' fatta di gente "normale" vabbe' oddio lo so 7ede non rientra nei canoni di normalità ma in compenso ci siamo noi che bilanciamo la sua anormalità :lol: .C'e' chi lavora, chi ancora studia insomma tutta gente con una vita normale mi sembra e tutti (da quello che ho potuto notare) ha una vita normalissima fuori dalle 4 mura di casa..c'e' anche gente che esce un po' troppo spesso la sera :wink: invece di starsene sulla sedia con la sottoscritta :P .
Mi sa che dovremmo invitare la giornalista a fare un saltino nella nostra comunità per farle vedere di quante cazzate abbia sparato in un solo articolo. e di come 4 ragazzi sono stati capaci di fondare una comunity dove il gioco non e' solo al primo posto ma la vita reale e le sue problematiche sono anche in questo mondo "virtuale".

Bagheera_o.O

Post by Bagheera_o.O » 13/02/2003 12:06

Guarda Sho :lol:
ESTATE: ITALIANI IN ASTINENZA DA INTERNET

Sono un milione e mezzo i connazionali che partendo per le ferie soffriranno per la lontananza dal Web. Ci sarebbe addirittura chi sceglie la propria meta in base alla possibilità di collegarsi in rete.

MILANO – La cosa potrà far sorridere eppure le vacanze estive scatenano vere e proprie crisi di astinenza in 1 milione e mezzo di italiani maniaci della Grande Rete.
Dei 14 milioni di internauti del Belpaese il 10% è malato di “internet-dipendenza”, una patologia ben nota negli Usa, dove le vittime sono 11 milioni.
Per queste persone ''esserci significa essere online, e pc e modem diventano una sorta di protesi'': lo spiega Tonino Cantelmi, psichiatra e docente di Cyberpsicologia e psicoterapia online all'università La Sapienza di Roma. ''Dalle nostre ricerche - spiega - emerge un fenomeno eclatante: in vacanza i nostri pazienti, lontani dal computer, vanno incontro a crisi. Alcuni arrivano addirittura a scegliere il luogo della villeggiatura in base alla possibilità di collegarsi in rete''.
L'esperto cita qualche esempio. ''Due miei pazienti - racconta - volevano andare a vedere i gorilla in Uganda. Per le difficoltà di collegamento hanno scelto un altro viaggio estremo, questa volta in Canada''. Gli “abusatori” vanno in cerca di emozioni forti, ma poi si vedono costretti dalla loro patologia a ripiegare spesso sulla vacanza in spiaggia con pc e modem o nei cyber-bar.
''I più a rischio di dipendenze sono i giovani adulti sui 30 anni, di sesso maschile e cultura medio alta: 20-40mila di essi abusano di Internet in funzione del cybersesso, a caccia di chat erotiche. Le donne sono invece più romantiche: sulla rete cercano l'amore o l'amico del cuore''.
Poi c’è la categoria dei “drogati di informazione”, quelli cioè che hanno costantemente bisogno di notizie e di essere aggiornati su tutto quello che accade nel mondo. ''Sono spinti a collegarsi alla rete da una necessità spasmodica di notizie, anche inutili''. Cosa fare se si sta per partire per le ferie, ma non si riesce a mollare il pc? ''L'ideale - spiega Cantelmi - è cercare di programmare una vacanza in cui si riesca a godere di qualcosa di nuovo, sperando che questo richiami l'internet-dipendente alla realtà''.
Ma nel futuro i drogati del Web sono destinati ad aumentare. ''I paradisi telematici - conclude l'esperto - sostituiranno completamente quelli oppiacei. Non ci sarà più bisogno di eroina, ma di computer, guanti e tasti per sperimentare emozioni forti''

Pelike_o.O
FoOrum User
FoOrum User
Posts: 73
Joined: Jan 2003

Post by Pelike_o.O » 13/02/2003 13:39

Guardate... in un certo senso è vero che potrebbe esistere una dipendenza dal web..., però penso che i casi di questo tipo, se effetivamente ne esistono..., siano alquanto rari e inoltre penso che la maggior parte del popolo di internet abbia self-control...
Se poi qualcuno ha la fissa della navigazione..., non mi sembra il caso di farne un dramma...

Tante volte si fa di tutta l' erba un fascio...

P.s.:Sho, quella giornalista, chiunque essa sia, mi sta sul... :wink:

Devas3o.O0
FoOrum User
FoOrum User
Posts: 15
Joined: Feb 2003

Post by Devas3o.O0 » 13/02/2003 21:44

Domanda: cos'è una vita reale? :roll: :lolol:

cmq io di problemi in RL nn ne ho (pochi) a partire dal fatto che sono completamente pazzo :drunk:

video dipendenza?? noooo :pc:

Pelike_o.O
FoOrum User
FoOrum User
Posts: 73
Joined: Jan 2003

Post by Pelike_o.O » 14/02/2003 18:54

Bè... io sono daccordo con chi di voi (ehm ehm... non ricordo chi... :roll: ), ha detto che ogni esagerazione fa male...
Poi avere una vita parallela (on-line) ad una reale, penso sia giusto... senza dubbio divertente...! :wink:

Urza_o.O
FoOrum User
FoOrum User
Posts: 29
Joined: Dec 2002

Post by Urza_o.O » 14/02/2003 20:04

Volendo aggiungere... io d'estate... vado in vacanza in media due mesetti a Cervia, dove ho una casa sulla riviera adriatica... in quei due mesi non ho mica il pc.. eppure NON MI TROVO AFFATTO MALE, anche perchè ho sempre qualcosa da fare, fra amici e tutto... E' chiaro che invece quando mi annoio... bhe quando mi annoio, non ho più voglia di leggere un libro, nè di studiare, nè ho nessuno con cui uscire... mi viene voglia di fiondarmi al mio bel computer e se non c'è :cry: :cry: :cry: :cry: e poi :mad: :mad: :mad:

User avatar
Sky79_o.O
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 1580
Joined: Feb 2003
Location: Brescia

Post by Sky79_o.O » 15/02/2003 00:59

Io non so cosa si intende dire quando si parla di dipendenza da pc ma onestamente penso che dipenda dal carattere di una persona...io se non ho il pc non muoi mica :lol: certo mi dispiacerebbe ma...a tutto c è un limite.
Io il computer e internet(in generale)li vedo come una passione,un hobby,un divertimento,
La cosa che mi da un po fastidio è dover essr giudicati da persone che non conoscono veramente il web e che non condividono con noi questo passatempo;Capisco se a dirmelo è una persona anziana ma,cavolo,fateci caso se parlate con qualcuno di questo "mondo"multimediale ti vedi sempre rispondere con commentini o sorrisini inutili come se quello che facciamo sia sbagliato o peggio ancora banale.
Sono pienamente d'accordo con Shogun quando dice che chi ha scritto questo articolo è una povera beota che non sa nemmeno di cosa parla ma non raga non facciamoci nemmeno caso:lasciamoli nella loro ignoranza:Tanto non capirebbero mai che per noi è un divertimento come altri,non capirebbero mai che oltre a giokare qui si conoscono nuove persone,nuovi amici con cui si passa il tempo e ci si diverte.
La sola cosa che mi fa incazzare è quando si permettono di scrivere stronzate offensive ( "Se queste persone, anzichè buttare il loro tempo davanti ad un monitor, fossero andati al pub a divertirsi con gli amici o avessero fatto una passeggiata al parco col proprio partner avrebbero condotto una vita migliore...")Vorrei aver di fronte questa giornalista e digli che io non butto via niente,che ho una vita privata come tutti i comuni mortali,ho un lavoro,una ragazza,amici con cui vado al "pub"tutte le volte che voglio.
Vorrei averla qua di fronte e digli che permettersi di giudicare altre persone (che nemmeno si conoscono)in questo modo è solo sintomo di ignoranza e chissa forse....d'invidia :roll: :roll:
Image

Azhag_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 371
Joined: Dec 2002

Post by Azhag_o.O » 15/02/2003 12:18

ma perchè vi stupite tanto!??!?!?!?
in questi anni (da quando ho iniziato a giocare ai vg) mi sono accorto che i giornali e le riviste ne dicono di tutti i colori, sia su chi gioca in media più di 20 minuti col pc, sia su chi chatta. Il problema non sta qui...figurarsi se mi incazzo se qualcuno mi dice che giocando troppo a streetfighter divento violento e vado in giro convinto di lanciare bolle di energia sui miei compagni di classe :pc: :gungun: ...o se qualcunomi dice che gioco a neverwinternights solo perchè la mia vita fa schifo(vero) e mi rifugio in un mondo virtuale dove la vita la modello io(essere un mezzorco barbaro che va in giro con un'ascia a 2 mani non è esattamente la mia aspirazione di vita :overlord: ...).

Il vero problema è che c'è molta...e quando dico molta è moooooooooooooooooooooooooooooooooooolta!,...gente che a questi "esperti" (ogni videogiocatore è più esperto in materia di loro...un po' come in tutte le cose:prima di parlare informati SERIAMENTE!) ci crede sul serio. Ci sono stuoli di amiche di mia madre (lei ormai ha capito che non è così) che quando mia madre gli dice che passo davanti al monitor anche 2 ora filate gli chiedono:"ma guarda che fa venire l'epilessia...tu glielo permetti?"

epilessia!??!?!?...da quanto ho letto, ricordo che l'esposizione agli impulsi visivi violenti (quindi anche se ti metti ad accendere e spegnere la luce abbastanza in fretta 8) )faceva aumentare, AI SOGGETTI CON GIà GRAVI PROBLEMI, la probabilità di avere una crisi!

Un po' di tempo fa(qualche mese) è uscito il gioco che faceva impersonare un ultra che doveva organizzare le mazzate settimanali allo stadio...sapete che frase ha tirato fuori una vecchietta cogliona(mia nonna):"perchè invece di giocare non vai in giro con gli amici, MAGARI ALLO STADIO :shock: , che ti diverti di più?"

capita l'antifona?
l'intelligenza globale complessiva è costante, la popolazione in forte aumento

murphy la sapeva lunga :D

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 6 guests