VI PIACE IL CINEMA!?!?!?!?

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1312
Joined: 06/12/2002 22:06
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 11/02/2003 15:16

Dopo aver letto il post di Gnaffo (senza parole :tsk: ) porrei un nuovo tema.
Senza uscire off topic, magari integrandolo nei vostri messaggi, mi piacerebbe sapere COSA vi piace, e COSA guardate in un film.
Faccio l'esempio di Matrix, che sembra un film apprezato dal 90% di voi. Perchè vi è piaciuto? E' per via della storia? Oppure per gli effetti speciali? O c'è quel qualcosa di più profondo?
Inizio io (parlo di Matrix ma giusto per fare un esempio). Tralasciando sulla storia e sul Bullet Time, che sono entrambi meravigliosi, io credo che le vere peculiarità di Matrix stiano nei tocchi di classe con cui i registi hanno permeato l'intero film.
Ad esempio, quanti di voi hanno notato che Matrix (mi riferisco al mondo virtuale) è un mondo spartano dove tutto è ridotto al minimo indispensabile? Inoltre tutte le locazioni ricordano vagamente una prigione, con la loro geometria soffocante, nella quale ricorre sempre l'idea delle sbarre. Guardate la stanza degli interrogatori, dove le pareti sono formate da pannelli quadrati (quasi a formare un grata). Inoltre in Matrix (sempre il mondo virtuale non il film) prevalgono i toni di verde (tutto in Matrix è verde), mentre il mondo reale è caratterizzato da toni blu. Guardate sempre la sala degli interrogatori (tutto è verde, persino gli abiti) e confrontatela con il Nabuccodonosor, dove tutto è blu... tranne lo schermo che rappresenta Matrix (che guardacaso è verde). Inoltre tutto in Matrix sembra avere un doppio. Tutto in Matrix ha un riflesso. La pillole riflesse dagli occhiali di Morfeus, l'elicottero che si riflette sui palazi, l'immagine di Neo riflessa dal vetro nella macchina. Tutto ha un senso e una ragione d'essere. In un film niente sta lì per caso. Il cucchiaino a casa dell'oracolo, in cui Neo si specchia, rappresenta forse che Neo non è reale, ma è solo un'immagine riflessa di ciò che è in realtà? E' forse di quello, che Neo si doveva convincere? Io l'ho interpretato così.
Inoltre, ricordate la scena in cui Neo vede il gatto per due volte e Morfeus gli spiega che è un dejà vù dovuto a un errore di Matrix, e indica la presenza di un Agente? Ebbene guardate la scena in cui "Struttura", imita il mondo di Matrix (la scena della ragazza vestita di rosso, nella fontana)... tutte le persone che vedete hanno un doppio (due suore, due manager ecc.), e guardacaso appena Neo si distrae alle sue spalle compare l'agente.

Tutto questo discorso per che cosa? Per dirvi che un film non è solo un passatempo... quando io parlavo di film che hanno qualcosa da dire mi riferivo proprio a queste cose. Insomma, quando voglio passare il mio tempo guardo "Braveheart" o "La storia infinita" (eheh, Handor questo film l'hai scordato tra quelli fantasy :wink: ), mentre quando decido di guardare un film metto su "Il dottor Stranamore".

La cosa importante è comunque che la visione del film sia piacevole; poi sta a ognuno di noi interpretarlo come crede. C'è chi di Matrix guarda le scene d'azione, chi ne fa un'analisi filosofica... e chi altro. Alla fine se tutti siamo soddisfatti, allora quello è un buon film :wink:

Bene... ora applicate questo principio ai vostri film preferiti e vediamo che ne salta fuori :lol:

User avatar
HandorIII_o.O
oO Team
oO Team
Posts: 722
Joined: 15/01/2003 12:35
Location: Milano

Post by HandorIII_o.O » 11/02/2003 15:46

Eccomi pronto a risponderti Sho!
Allora.... tutto quello che hai scritto è incredibile :shock: ... non sapevo questa tua passione per il cinema... e cavolo vedendolo dai tuoi acchi Matrix sembra molto più affascinante... la tua analisi ha dell'incredibile!
Io non ho tutta questa passione per il cinema e sinceramente non me ne intendo neanche tanto, se parliamo di Teatro allora lì e tutta un'altra storia! :wink:
Cmq io penso che i film siano come la musica, dipende dai gusti, a me sinceramente Matrix non è piaciuto così tanto (forse non ero filosoficamente aperto come Sho quando l'ho visto) ma dipende forse dall'apertura che hai quando lo guardi...
Nel mio cuore rimane come ho detto nell'altro post "Il favoloso Mondo di Amelié" xchè venivo da una situazione un po' brutta della mia vita (sai quando capita di pensare alla propria vita in modo filosofico!) e quindi percepivo le immagini in modo molto diverso, analizzavo ogni singolo personaggio x capire la sua personalità, percepivo quello che il regista voleva far capire allo spettatore e tutto questo mi affascinava tantissimo...
Alla fine del film sentivo emozioni fortissime e sono rimasto soddisfattissimo!

Cmq penso che adesso i film li guarderò con altri occhi (Grazie Sho) xchè non mi ero mai cimentato ad analizzare volontariamente un film, è sempre capitato senza che lo volessi o senza che me ne rendessi conto!
Mi sa che urge una cultura Cinematografica! :wink: è affascinante!

P.s. (Cavolo :azz: La storia Infinita! ma dove ho la testa!)
P.p.s. Sho se per caso tu il Favoloso mondo di Ameliè non lo hai visto te lo consiglio... più che altro xchè mi piacerebbe poi sapere cosa ne pensi! Fammi sapere.
Image

User avatar
LouStrong_o.O
oO Team
oO Team
Posts: 510
Joined: 06/12/2002 20:48
Blizzard BattleTag: Loustrong#2623
Location: Stra VE

Post by LouStrong_o.O » 11/02/2003 16:17

Bella Sho, questa mi è troppo piaciuta.

Partiamo da Matrix: non a caso è diventato secondo me il manifesto della cultura CyberPunk affiancando Blade Runner, che se dal punto di vista dell'atmosfera è ancora superiore non ha il ritmo stupendo della Matrice. Tutto quello che hai detto Sho è verissimo, i particolari sono curatissimi anche oltre il percettibile, tanto è vero che pur avendolo visto n volte non avevo notato il particolare dei "doppi" in Struttura. Una cosa secondo me hai tralasciato: il gusto particolare che i videogamers hanno nel vedere riportate nel film alcune "mosse" come lo Strafe, evidente soprattutto nello scontro in metropolitana tra Neo e Smith. Se vi sono piaciuti il dualismo e l'oniricità di Matrix, andate di corsa a noleggiare Vanilla Sky, l'ambiente è diverso ma le paranoie saranno tante :twisted:.

Passo ora al mio film preferito, American Beauty. Se film come Matrix mi fanno impazzire, film come questo mi entrano dentro perchè mi danno qualcosa, mi cambiano un pò, mi fanno vedere le cose da punti di vista diversi o rafforzano le mie stesse idee con argomenti che a me magari sfuggivano. Quel film mescola una situazione e degli avvenimenti che presi da soli sarebbero da film drammatico con un umorismo a volte anche "nero" e quasi sempre dissacrante: in questo modo la storia di una coppia in crisi e di una figlia in crisi adolescenziale diventa un inno alla libertà, alla possibilità di scegliere se restare vincolati agli eventi o cambiare la propria vita quando tutto sembra fermo, un "non è mai troppo tardi" per chi si sente rinchiuso ed una strizzata d'occhio (soprattutto nella frase finale) a chi invece già riesce a godersi la vita a prescindere. Mi dispiace che molte persone che conosco, anche "capaci di intendere e volere" :wink: lo abbiano trovato un film squallido o addirittura triste per come finisce, perchè secondo me il regista voleva trasmettere ben altro.

Ultimo film che voglio citare è Fight Club: ero scettico prima di vederlo, invece Edward Norton è un grandissimo e Brad Pitt non è solo un belloccio. Qui il concetto di libertà di American Beauty diventa anarchia contro i poteri nell'ombra, contro i condizionamenti invisibili di tutti i giorni, e la reazione è decisamente più violenta. Magari Lelus lo odierà, ma gli spunti di quel film sono moltissimi. Se possibile qui lo sdoppiamento è ancora più forte ed importante che in Matrix e Vanilla Sky. Spettacolare il finale, classico film da rivedere ad libitum per trovare sempre qualcosa di nuovo.


Devo bere qualcosa mi si sono seccati i polpastrelli.

Lou

Berserk_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 306
Joined: 28/01/2003 15:00
Location: Verona 7 millano... piu milano

Post by Berserk_o.O » 11/02/2003 18:00

Pensate che io ho visto matrix una 30 di volte avevo notato il fatto del doppio... dei riferimenti alla gabbia ma non avevo notato il colore verde e blu...e in effeti pensadoci e vero....

in generale io nei film giudico un po tutto.... attori... scene...significato.. etc...
certo non sono un grande esperto ma... un grande appasionato si
...volgiamo fare una veloce valutazione di alcuni film in questo senso??

MATRIX:
non c'e altro da dire a gia detto tutto Sho... vorrei fare un solo appunto
oltre che per le scene le inquadratutre e i dettagli svelati da Sho matrix è un bellisimo film anke per il significate e per la storia!
un significato profono e difficile da scovare+un incredibile accuratezza nei dettagli+una storia originale e incredibile=The Matrix

visto che lou me lo ha fatto venire in mente
Vanila Sky:
decisamente bello e intrigate ... non ha secondo me tutte le caratteristiche di matrix ma e strutturato come un puzle... difficile da ricostruire e per questo appasionante.. strano ma non (come direbbe palmiro cangini) stufoso!
bello .. anke per il cast!

Gangs of New York
mi rifiuto di parlarne credo di averne parlato fin troppo precedentemete...
dico solo che secondo me si sbaglia a giudicarlo per le scene violente e per l'apparente trama basata solo sulla vendetta personale ... il significato e molto piu profondo e non cosi banale ... h anke esso numerose metafore e analogie... la tecnica cinematografica e ottima il cast buono! Leonardo ..non è poi da buttare del tutto via... e deny lee liuis (o come cappero si scrive) e incredibile e bravissimno

un altro film che mi è venuto in mente è il miglioverde anke esso moltobelle per questi vari aspetti!

:lolol:

User avatar
Shogun_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1312
Joined: 06/12/2002 22:06
Blizzard BattleTag: Shogun#2764
Location: Piacenza

Post by Shogun_o.O » 12/02/2003 14:37

In attesa di scrivere un altro post chilometrico (ormai ho ingranato e non vi salvate con soli 2 post :twisted: ), aggiungo due righe a quanto detto da Lou su Fight Club. Una cosa da niente che sicuramente avrete notato anche voi, ma essenziale da dire quando si parla della doppia personalità di Edward Northon. In effetti il suo personaggio è già "malato", ha una doppia personalità, già all'inizio del film, quando invece sembra avere una vita pressochè normale e quando Tyler ancora non ha fatto la sua apparizione. E questo si intuisce dai fotogrammi disseminati da Fincher nell'intera pellicola. Fateci caso... state guardando tranquillamente il film quando improvvisamente vedete qualcosa che non vi convince... sembra ci sia un problema nella pellicola, rimandate indietro il film, osservate la scena a rallentatore, fotogramma per fotogramma... e cosa salta fuori??? C'è un fotogramma che ritrae Brad Pitt!!! Io ne ho cantati almeno una decina. Fotogrammi che sembrano spuntati dal nulla e che invece hanno un senso. E' Tyler che vuole manifestarsi, e lo fa prima lentamente. Non si vede, ma c'è. Ci anticipa quello che succederà, ma senza esagerare, e senza svelarci la fine. Infondo io notai i fotogrammi già alla prima visione, ma non ne capii il motivo prima di vedere il finale. Beeellooooo!

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4592
Joined: 06/12/2002 19:23
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Post by Maloghigno » 15/04/2003 10:01

Non potendo competere con Sho sulla dottrina cinematografica, :drago: provo semplicemente a dare un breve commento sogli ultimi film che mi é capitato di vedere, chissà che non vi faccia risparmiare qualche soldo da BlockBuster o al cinema. :cylon:

LA REGOLA DEL SOSPETTO : un film avvincente ma privo di crescendo, coinvolge nella trama ma non la lascia fluire alle sue massime potenzialità. :think: Si avvicina molto a Spy Game, anche come qualità degli attori (decisamente alta, Al Pacino e Colin Farrel), ma rimane lontano anni luce dalla definizione di capolavoro indimenticabile. Buono per una bella serata tra amici (l'assenza di effetti speciali non lo rende maggiormente apprezzabile al cinema). Fa ragionare il risvolto sociale della vicenda: gli americani si sentono minacciati da tutto e da tutti, credono in questo e agiscono in base a questo, chiunque può essere nemico. E non é un caso che pensandola in questo modo la percentuale di omicidi negli USA sia di gran lunga più alta che in qualsiasi altro paese. Questi 'mericani ...

EL ALAMEIN : unire la storia, l'ambientazione, gli avvenimenti ed il dramma raccontati dal film con gli occhi vuoti di mio nonno quando ripensa alla sua guerra in Africa fa capire la tragedia umana più di quella strategica, la superficialità di un regime che mandò tanti ragazzi a morire e a diventare forzatamente eroi in una guerra inutile: difendevano e combattevano la sabbia. Trovate un pò di tempo per questo film, per ricordare la tristezza della guerra dei nostri nonni. Fatto bene, senza eccessi e SENZA AMERICANATE (!) mi ha colpito per semplicità e realismo. :sisisi:

xXx : un film d'azione, americano, carino, con alcune belle idee sulla trama ... ma alla fine ripetitivo dei vari MI , 007 ... effetti speciali e situazioni critiche belle ma onestamente inflazionate. Nel suo genere, comunque, guardabilissimo.

K19 : tratto da una storia vera, racconta di un Ottobre Rosso nato male e finito peggio. Harrison Ford interpreta secondo me benissimo il suo personaggio e mostra tutti i suoi anni anche sul set... sembra vecchissimo! Ridateci Indiana Jones! :drunk: Inoltre é affiancato da Liam Neeson ed il loro peso si fa sentire. Una storia drammatica più umana che militare, ai tempi della guerra fredda, raccontata con molto realismo e tanta tensione... tutto verosimile e verosimilmente accaduto in uno dei drammi dell'URSS saltato fuori dopo la caduta del muro. Non un film da 20 oscar ma un bel film. :klap:

Spero di esservi stato d'aiuto... ma aiutiamoci tutti! :help:
Image

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests