ANIMALI O UOMINI?

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

ANIMALI O UOMINI?

Post by NemesisLars_o_O » 12/05/2004 21:48

stamattina alcuni di noi avranno letto o sentito di berg,l'americano ucciso da dei militati islamici in irak
ero al lavoro,ho appreso la notizia tramite un giornale gratuito in cui leggo che questo tizio veniva ucciso e che un sito internet rilasciava il video dell'esecuzione.....video che ormai gira dappertutto nel peer to peer

confesso che l'ho scaricato per incoscienza,per macabra curiosita'la stessa che attrae la maggior parte delle persone quando sentono di notizie di disastri

non e'un film,non e'finzione

l'hanno scannato come un'animale,un attimo prima era li'insieme a queste persone(uomini come lui),e un attimo dopo urlava dalla paura e dal dolore
muore e la sua testa viene staccata e mostrata come un trofeo

hanno messo fine alla sua vita in un modo doloroso e tremendo,in nome dei loro ideali
che bisogna fare con questi?
che bisogna fare con gli irakeni?o peggio,i musulmani?
sta diventando sempre peggio,pare che ormai tutte le gente islamiche siano pronte a coalizzarsi contro l'occidente cristiano in nuova guerra santa per contrastare la nuova crociata cristiana.
e'assurdo,chi ci sta manovrando in questa maniera per farci iniziare una guerra mondiale contro gli arabi?
ci sono tantissimi segni di queste manovre,dell'uso dei media per fomentare l'odio e diffondere notizie ritoccate ad arte.
e di mezzo ci va il BESTIAME,cioe noi,gente che lavora a madrid,new york bassora gaza

se ieri la vedevo grigia ormai non la vedo proprio piu'

pot
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 849
Joined: 25/04/2003 05:09

Post by pot » 13/05/2004 00:34

Quanto è successo è terribile. Ma non incomprensibile. Non condivisibile da noi, che siamo abituati a una logica secondo cui i diritti umani vengono ancora prima della discussione sull'esistenza divina. Ma per loro, la vita ha un valore infimo. Rubi una mela perché stai crepando di fame? Zachete, e via la mano. Senza arrivare allo sgozzamento, è civile questo?

Resto impassibile ormai. Non perché la cosa ormai mi suona "normale", e quindi è permessa. Ma perché capisco cosa spinge a questi gesti: una volontaria cattiva interpretazione dei testi coranici. Se noi cristiani prendessimo l'esempio di comportamento da Dio basandoci sull'episodio di Sodoma e Gomorra, non andremmo tanto lontani. Che c'è qualcuno che tiene a "diffamare" la religione musulmana per propri fini, mi pare chiaro. Però d'altra parte se popoli interi prendono tutto per oro colato... Mah. Io penso che sarà più probabile una guerra intestina tra di loro, piuttosto che un conflitto globale. C'è un'Unione Europea coi nervi a fior di pelle ormai, sia per le bravate americane, sia per i misfatti medio-orientali. Speriamo che ci siano prese di posizione molto più marcate da parte del Vecchio continente... Siamo o non siamo i moralisti veri (non quelli d'immagine, come i colleghi d'oltreoceano)? O almeno, possiamo definirci tali... Solo che c'è il classico problemino: a parole non fai ripigliare chi è furioso. E se non possiamo alzare noi le mani, aspettiamo che si legnino tra di loro, e poi, quando saranno contenti come Pasque perché finalmente hanno potuto combattere, potremo andare a mediare. Sperando però che non si porti la democrazia o il cristianesimo come cavallo da battaglia... :think: Vabbè, visioni future. Vedremo di quanto mi sbaglio.

User avatar
Sky79_o.O
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 1580
Joined: 02/02/2003 02:06
Location: Brescia

Post by Sky79_o.O » 13/05/2004 13:11

Ho sentito anche io dell'assassinio brutale del soldato americano e mi ha fatto un certo senso sapere la morte a cui è andato incontro.

Una cosa è certa,non siamo uguali!Non voglio dire che i cristiani non farebbero cose simili,ma nel pensare nell'agire siamo diversi da loro.Non ho mai capito perchè siamo finiti in un polverone simile,ma il mondo è cambiato e non è per niente messo bene:non si può rimanere impassibili nel sapere che questi pazzoidi hanno per le mani armi di distruzione di massa.A noi "gente comune" non resta altro da fare che guardare e sperare che non peggiori ulteriormente,sperare che non ci tocchino di prima persona,sperare che tutto questo finisca alla svelta e che queta guerra(sia in iraq ma anche questa sorta di guerra tra occidente e mussulmani)finisca alla svelta.

Una piccola parentesi voglio aggiungerla:gli americani che fanno guerre nel nome della libertà :crazyeye: come fanno a fare stronzate colossali come quello che abbiamo visto in sti giorni.Torturare e uccidere prigionieri di guerra e farsi sfuggire cosi la cosa di mano.Quando vedo le foto alla tele mi viene la pelle d'oca,quel soldato è stato ucciso dal suo stesso esercito,è stato ucciso dalle torture e dagli assassini che i suoi comilitoni(SICURAMENTE SVOLGEVANO ORDINI!!)hanno fatto per mesi in iraq
Image

il_guru_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 150
Joined: 21/01/2003 16:11

Post by il_guru_o.O » 13/05/2004 22:27

oggi in università da me quel video(l'ha un mio amico sul portatile) ha scatenato oltre un'ora di discussione collaterale...

io non l'ho visto per scelta, perchè non mi sembra bello trasformare una morte in un fenomeno mediatico...

non è che ci sia molto da dire... non hanno fatto certo una bella cosa... ma c'è poi tanta differenza questo e ammazzare (e fotografare) dei prigionieri di botte e torture? forse non siamo poi cosi diversi

User avatar
gnaffo_o.O
Administrator
Administrator
Posts: 1916
Joined: 06/12/2002 22:07
Location: Roma

Post by gnaffo_o.O » 14/05/2004 01:33

non è che ci sia molto da dire... non hanno fatto certo una bella cosa... ma c'è poi tanta differenza questo e ammazzare (e fotografare) dei prigionieri di botte e torture? forse non siamo poi cosi diversi
Beh quei prigionieri erano dei seguaci di saddam e molto probabilmente hanno fatto tanti di quei crimini contro l'umanità che noi nemmeno sappiamo .. Però non voglio di certo giustificare le torture subite ...

L'americano era un antennista (non un soldato) unico crimine voler lavorare in uno stato in guerra e forse quello di essere ebreo...
L'hanno sgozzato !!!!
Non scherziamo nemmeno .. le due cose vanno viste in maniera totalmente separata :mad: :mad:

il_guru_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 150
Joined: 21/01/2003 16:11

Post by il_guru_o.O » 14/05/2004 18:02

gnaffo_o.O wrote:
non è che ci sia molto da dire... non hanno fatto certo una bella cosa... ma c'è poi tanta differenza questo e ammazzare (e fotografare) dei prigionieri di botte e torture? forse non siamo poi cosi diversi
Beh quei prigionieri erano dei seguaci di saddam e molto probabilmente hanno fatto tanti di quei crimini contro l'umanità che noi nemmeno sappiamo .. Però non voglio di certo giustificare le torture subite ...
tra quelli che hanno subito le torture c'erano anche esponenti religiosi e non guerriglieri oltre al fatto che mi sembra azzardato dire che tutti i soldati di saddam abbiano compiuto crimini contro l'umanita...
L'americano era un antennista (non un soldato) unico crimine voler lavorare in uno stato in guerra e forse quello di essere ebreo...
L'hanno sgozzato !!!!
Non scherziamo nemmeno .. le due cose vanno viste in maniera totalmente separata :mad: :mad:
sul fatto che fosse un'antennista penso che i terroristi manco lo sapessero (sempre che gli fosse interessato)
sul vedere le due cose separate ... bah io ci trovo la stessa differenza che si può trovare nel pescare con una rete e con una canna da pesca (dovrei fare il poeta dopo questa similitudine -_-)
detto questo non penso ci sia nessuno da giustificare in questa faccenda, tutte le parti hanno torto ed in certi frangenti gli uomini son tutti uguali

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 15/05/2004 02:24

Per chi avesse preso il Corriere di ieri (venerdì 13), leggete l'articolo di fondo di Sergio Romano, è sul tema; sarà che sono di parte perché Romano mi piace molto, ma mi è sembrato molto ben fatto. Se solo lo trovassi online vi farei copia/incolla, ma mi sa che pubblicano online solo gli articoli vecchi di qualche giorno.
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
gnaffo_o.O
Administrator
Administrator
Posts: 1916
Joined: 06/12/2002 22:07
Location: Roma

Post by gnaffo_o.O » 15/05/2004 11:05

tra quelli che hanno subito le torture c'erano anche esponenti religiosi e non guerriglieri oltre al fatto che mi sembra azzardato dire che tutti i soldati di saddam abbiano compiuto crimini contro l'umanita...
Sono d'accordo con te non penso che tutti quei prigionieri avessero fatto cose tremende , anche se gli esponenti religiosi secondo me sono quelli più pericolosi !!!! Il fanatismo religioso è forse il più grande male di tutti i tempi ... Non so se hai sentito dell video di quel Imam(si scriverà così?? :roll: ) di alessandria (o giù di li ) che sgozza un montone e poi grida questo è quello che succederà a tutti quelli che si opporranno al volere di Allah :? :?
bah io ci trovo la stessa differenza che si può trovare nel pescare con una rete e con una canna da pesca
e qua non sono d'accordo ma le opinioni sono sempre opinioni ....

Però preferisco essere imbavagliato :bananato: e umiliato piuttosto che sgozzato :twisted: :twisted:

il_guru_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 150
Joined: 21/01/2003 16:11

Post by il_guru_o.O » 15/05/2004 11:10

a gnaffo piace il sadomaso :P


lys purtroppo non compro il corriere e non ho modo di procurarmelo se lo trovi online facci sapere se no almeno un riassuntino ;)

User avatar
gnaffo_o.O
Administrator
Administrator
Posts: 1916
Joined: 06/12/2002 22:07
Location: Roma

Post by gnaffo_o.O » 15/05/2004 11:28

a gnaffo piace il sadomaso
Quasi quasi vado in iraq mi faccio crescere la barba e dico che sono il numero 2 di al Qaeda :klap: :klap: :klap: :menato: :menato: :asd:

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Post by France » 15/05/2004 12:44

bho sara' che ultimamente c'e' stato un attentato a karatchi in Pakistan dove e' morta un sacco di gente e mio padre era li vicino quando e' successo. Per fortuna non e' successo niente.

Ma da quel giorno io ho cambiato radicalmente il mio modo di vedere. Quel giorno mi sono sentito toccato in prima persona, poteva morire mio padre li quel giorno in pakistan.

Insomma se prima pensavo in maniera simile a pot, ora mi sembra tutto cosi orrendo, incomprensibile e ingiustificabile in maniera assoluta. Quello che penso?

O ci si ritira istantaneamente che sarebbe la cosa migliore oppure si conduce una guerra (in irak) come dovrebbe essere fatta e con le vittime che una guerra richiede(che a lungo termine ci sono molte meno vittime e tanta paura in meno).

Gli americani sono degli stupidi vogliono fare bella figura e si fanno sfuggire la cosa di mano. Vogliono fare una guerra ma la fanno in maniera ''umana'' (con il risultato di avere un paese nel chaos con attentati quasi giornalmente). Vogliono fare una guerra in nome della liberta' e della democrazia quando dai ''liberati'' queste cose non sono assolutamente richieste.

Ora mi spiace dire questo ma io penso seriamente che Saddam aveva capito benissimo di che pasta erano fatti i sui sudditi e da tali li trattava per mantere il potere. Ora che saddam non c'e' piu' tutti vogliono l'indipendenza o addirittura peggio il potere sugli altri e questa situazione non puo' che creare massacri e lutti per i prossimi 100 anni.

Quindi ritorno a quello che avevo detto prima. Se gli americani vogliono fare una guerra, che almeno la facciano per raggiungere qualcosa, (triste da dire che la guerra serve a qualcosa), e non per peggiorare la situazione. E soprattutto CREARE TENSIONI NEL MONDO FRA ISALMICI E NOI.

E tutto questo per magari crare dei figli senza padre che hanno avuto la sfortuna di torvarsi nel posto sbagliato nel momento sbagliato o vice versa.
Image

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 15/05/2004 14:29

L'ho trovato! Gli articoli delle ultime 2 settimane sono consultabili gratis, bellissimo!

LE CONTABILITA' DELL' ORRORE

Foto, video: sbagliato contrapporre immagini
Romano Sergio

Sulla stampa e nelle televisioni di molti Paesi europei è scoppiata la guerra delle immagini. Quella di un cittadino americano, barbaramente decapitato in Iraq, viene contrapposta alle fotografie dei prigionieri iracheni, seviziati e umiliati nel carcere di Bagdad. Esiste ormai una contabilità dell' orrore in cui, a seconda delle convinzioni e dei punti di vista, la barbarie dei terroristi assolve quella dei soldati americani o il comportamento di questi ultimi giustifica le reazioni dei loro nemici. Questa contabilità mi sembra non meno orribile di ciò che sta accadendo sui campi di battaglia iracheni. Esiste un fondamentalismo islamico, fanatico e crudele, da cui dobbiamo difenderci con i mezzi più adatti a sconfiggerlo. Ma quando la testa mozzata di un prigioniero americano serve a cacciare dallo sguardo dei lettori le sevizie di Bagdad ho l' impressione che l' Europa entri pericolosamente in contraddizione con se stessa. Mi spiego meglio. L' America ha dichiarato di essere entrata in guerra per salvare l' Iraq da un tiranno e creare le condizioni per un rinnovamento democratico del Paese. Molti di noi non hanno condiviso la decisione di Bush e restano convinti che la guerra abbia tragicamente peggiorato la situazione del Medio Oriente. Ma i fini dell' operazione americana, se coerentemente perseguiti, appartengono alla nostra cultura e debbono essere, nei limiti del possibile, approvati e incoraggiati. Continueremo a pensare che la guerra fu un errore, ma non possiamo voltare le spalle, soprattutto dopo il fatto compiuto dell' invasione e dell' occupazione, al futuro dell' Iraq. Abbiamo il diritto e il dovere, quindi, di giudicare la politica degli Stati Uniti alla luce degli scopi che si è proposta. Chi crede nella democrazia deve credere nella eguaglianza e nella dignità degli uomini. Può essere duro con i nemici e severo con coloro che si oppongono alla sua strategia. Può persino, se il prigioniero nasconde informazioni che minacciano la vita dei suoi soldati, ricorrere a mezzi brutali. Nessuna convenzione internazionale sulla tortura riuscirà a impedire che gli interrogatori, in molte circostanze, siano bruschi e inumani. I guerriglieri e i terroristi lo sanno e sono i primi, paradossalmente, a comprenderlo. Ma quelle di Bagdad sono sevizie gratuite, umiliazioni, manifestazioni di disprezzo e dileggio. In un articolo apparso avant' ieri nell' International Herald Tribune, uno studioso americano, Luc Sante, scrive che le fotografie del carcere di Abu Ghraib ricordano quelle dei cacciatori accanto ai loro trofei o, peggio, quelle che venivano scattate nelle cittadine del Sud degli Stati Uniti quando la gente si faceva ritrarre con grande soddisfazione accanto al nero impiccato o bruciato. Non sarebbero possibili se il prigioniero, per i carcerieri di Bagdad, non fosse un untermensch, un essere inferiore. Chi ritiene che la decapitazione di un americano giustifichi tali trattamenti pensa evidentemente che ogni iracheno sia un potenziale terrorista e perda, nel momento in cui viene incarcerato, il diritto a essere trattato come un essere umano. E' questa la ragione per cui la contabilità dell' orrore e la contrapposizione delle immagini sono, soprattutto per l' Europa, un tragico sbaglio. Chi se ne serve per giustificare ciò che è accaduto a Bagdad perde contemporaneamente la guerra irachena e la propria credibilità politica. Delle due sconfitte la seconda mi sembra di molto la più grave.
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

Post by NemesisLars_o_O » 16/05/2004 09:10

[quote="Lysor_o.O] L' America ha dichiarato di essere entrata in guerra per salvare l' Iraq da un tiranno e creare le condizioni per un rinnovamento democratico del Paese. Molti di noi non hanno condiviso la decisione di Bush e restano convinti che la guerra abbia tragicamente peggiorato la situazione del Medio Oriente. Ma i fini dell' operazione americana, se coerentemente perseguiti, appartengono alla nostra cultura e debbono essere, nei limiti del possibile, approvati e incoraggiati. .[/quote]

non condivido per niente questo articolo e questa parte dell'articolo e'la parte piu'ridicola

per secoli abbiamo fatto violenze e razzie nel mondo in nome della fede e della democrazia

i neri d'africa venivano condotti in america schiavi per illustrargli mejo la coltura e la democrazia occidentale?naturalmente non gratis....

abbiamo mosso crociate in luoghi santi per toglierli al musulmano o per conquistare i porti d'oriente?

i pellerossa sono stati massacrati perche'essendo selvaggi usavano male la terra in cui risiedevano da millenni?

e'bello pensare che noi siamo i buoni,ma non assolutamente cosi'.
dovunque,nel corso dei secoli,sia arrivata la nostra democrazia,ha fatto solo danni
siamo parassiti che vivono sulla pelle di altri popoli e che per stare meglio ci inventiamo 2 frottole.....

il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: 27/03/2003 10:25

Post by il bepi » 16/05/2004 11:26

Ma che paragoni fai, Neme? I neri d'Africa e la schiavitù? I pellerossa?
Non hanno nulla a che vedere con quello che sta succedendo ora! Suvvia... va bene non essere d'accordo, ma stravolgere concetti e situazioni non è normale. Poi tu puoi o meno essere d'accordo, ma non paragonare l'Iraq con le altre situazioni... diventerebbe paradossale!

Bepi :bepi: & Banana :banana:

NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

Post by NemesisLars_o_O » 16/05/2004 12:01

no no niente paragoni volevo solo dire che la civilta'occidentale si e' autoproclamata portatrice di civilta'ma ne ha combinate di cotte e di crude.....

Lelus_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 243
Joined: 06/12/2002 21:15

Post by Lelus_o.O » 16/05/2004 22:43

La cosa è terribile, e dimostra l'enorme ed inavvicinabile diversità fra la nostra cultura e quella Araba in generale.

L'Americano ammazzato conferma due cose, per noi una vita sola ha valore enorme, per loro la vita non ha valore universale e superiore a Dio; noi crediamo nell'uomo che plasma il mondo e che indirettamente si crea un dio, loro viceversa.

Le torture vergognose ed ignobili dimostrano altre cose: noi occidentali abbiamo qualcosa che ci rende diversi ovvero la capacità critica di accusare noi stessi dei nostri crimini, loro nel migliore dei casi dicono che dio ha voluto così.

Consideriamo tuttavia che l'islam avendo 600 anni in meno di noi ed intrisecamente una buona dose di arroganza (il loro profeta era quello che aveva avuto la visione comleta e perfetta, Cristo invece era imperfetto e si ubriacava), loro stanno vivendo il medioevo, credo che fra qualche secolo nulla avrà più valore reale.

Purtroppo in questi casi escono sempre gli strumentalizzatori (come degli avvoltoi che banchettano sui morti), e quelli che invece usano "ragionamenti" già confezionati.

Credo che nella nostra civiltà occidentale (piena di comodità e lussi, cibi pronti, servizi pronti, acqua pronta e via dicendo) oramai si passi anche a pensieri già pronti e selezionati a portata di imbecille, oramai tutti usano ragionamenti degli altri selezionandoli nel migliore dei casi in modo superficiale; ecco quindi che escono fuori gli Illustrissimi Parolai, opinionisti da bar che rigurgitano come salmi le solite litanie:<<Bisogna creare dialogo interculturale (è diventato parolina magica)!>>
<<Bisogna capire che siamo noi gli invasori e torturatori>>.
Ma io mi chiedo da ignorante quale sono, come si può creare dialogo culturale con una civiltà così presuntusa che ci conquista ogni giorno con il ventre delle loro donne e ci obbliga a costruirgli moschee, ad avere il venerdì libero, a togliere i crocifissi dalle scuole ed ospedali?

Riguardo al discorso teologico riguardo all'errata intrerpretazione del corano, dico che in realtà il corano è un testo che sotto certi aspetti incita alla violenza, come alcuni passi della bibbia in cui cristo dice di non essere il portatore di pace ma di essere la spada della guerra.
Non dimentichiamo che per stessa costituzione etnica l'Islam è guerrafondaio, sono tantissime tribù che anche ora sono in guerra fra loro e per sfogare le loro tensioni interne hanno biosgno di atti o umilianti o violenti nei confronti di altri popoli.

Riguardo al discorso sulla democrazia, mi devo ricredere su quello che dissi allo scoppio della guerra, abbiamo sbagliato a tentare di portare la democrazia, si meritavano saddam che gli cazzuolasse un po'.
La Democrazia non è un dono che si regala a chiunque, bisogna volerla apprezzarla rispettarla e coltivarla, per noi che ci siano gli Integralisti sciiti o Saddam non ci importa, e dopo tutto meglio saddam che non era fondamentalista.

Riguardo alle torture non sono state certamente cose sistematiche, ma l'America ha sbagliato secondo me su due punti, primo è stata troppo negligente sui controlli interni, secondo dovevano fare tutto il peacekepping agli inglesi che hanno sempre avuto ottimi rapporti con le tribù locali e conoscono alla perfezione il territorio.

NON bisogna passare le consegne all'Onu, non come tanti utenti di ragionamenti in scatola dicono.
L'Onu, parlando chiaramente, è un mucchio di burocrati rincretiniti che di peacekeeping non sanno nulla, lo stesso Kofi Annan ha detto che l'Onu è incapace di intraprendere missioni militari efficienti come in somalia o in serbia dove dopo l'arrivo dell'onu le cose sono peggiorate di dieci volte.
Ora che la frittata è stata fatta da inglesi ed americani è impensabile ritirarsi finchè le acque non saranno calme, che promuove la ritirata è un demagogo irresponsabile.

In risposta a coloro che temono il terrorismo, credono che se ci ritiriremo dall'iraq le cose miglioreranno??
Come ho detto in precedenza troveranno sempre un nemico da attaccare, anche prima dell' 11/9/01 glia ttentati erano tantissimi.
Se ci ritireremo gli daremo solo più spazio per addestrare animali terroristi, la ritirata significa attirare i terroristi in Occidente, mentre ora sono per il 99% in medio oriente fatta eccezione di Madrid e NY.
Per il resto concordo con france, gli Iracheni la democrazia non l'avrebbero dovuta vedere manco di striscio.

A Nemesis rispondo: è vero la civiltà Occidentale si è macchiata di orrori, ma fino a prova contraria l'Occidente è l'unico posto dove non ti fucilano se dici la tua opinione, dove non si muore di fame, dove si vive di benessere. Sottolineo nel testo di Sergio Romano il concetto di "coerentemente perseguiti", coerentemente perseguiti significa farlo veramente per portare benessere, ed è vero che l'esportazione del benessere appartiene alla nostra cultura anche perchè più soldi ci sono più merci si vendono.

User avatar
Sky79_o.O
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 1580
Joined: 02/02/2003 02:06
Location: Brescia

Post by Sky79_o.O » 19/05/2004 20:06

Su alcune cose mi trovi daccordo con te Lelus ma sul finale alcune cose che mi hanno suscitato un po di perplessità.
E' vero che prima dell'11 settembre c'erano cmq tantoi attentati ma non puoi negare che dopo le guerre in Afganistan e Iraq le cose non siano peggiorate:basta dire che l'intera europa e in stato di allerta(fino a qualche anno fa pensavamo che il terrorismo fossero le brigate rosse)e gli attentati di Spagna lo confermano.
Per quanto riguarda l'intervento dell'ONu io ti posso solo dire che è l'unica soluzione per riportare la calma:sta guerra si sta trasformando in un altro Vietnam per l'America e non siamo cosi sciocchgi da credere che le cose si clameranno.In Iraq ogni giorno che passa le cose peggiorano,non ci sara mai pace perchè c'è odio.Se consideriamo le puttanate che combinano gli americani(torture)e i brutali avvenimenti degli ultimi giorni queta guerra,a mio parere logicamente,si è prolungata fin troppo.
A Nemesis rispondo: è vero la civiltà Occidentale si è macchiata di orrori, ma fino a prova contraria l'Occidente è l'unico posto dove non ti fucilano se dici la tua opinione, dove non si muore di fame, dove si vive di benessere.
50 anni fa l'occidente ha massacrato 6 milioni di persone Lelus,è lo stesso occidente che sfrutta selvaggiamente l'Africa e ne finanzia le guerre.Poi guarda che neppure qua da noi o in Americe ci sia tutto sto benessere:in Italia come in Americe c'è gente che non sbarca il lunario e mi fermo qua perchè son gia troppo OT! :oops:
Image

Lelus_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 243
Joined: 06/12/2002 21:15

Post by Lelus_o.O » 21/05/2004 16:43

Sulla faccenda Onu dico e ripeto che in fatto militare sono degli imbecilli.
In Somalia hanno fatto l'errore di promuovere una mulitetnicità nelle forze di peacekeeping, e la guerra civile è peggiorata (fra un mese si ritireranno con la coda fra le gambe), in Iraq vogliono mandare delle forze sunnite in un paese sciita.
L'Onu dalla fine della guerra fredda non ha assolutamente motivo di esistere, in ambito militare ci pensa la nato, ed in ambito diplomatico ha posto più limitazioni che vantaggi.
L'Onu svolge egregiamente solo una fuzione: viene sembre brandito a mò di alibi per giustificare la propria ostilità nei confronti di un intevento di peacekeeping (in particolar modo in Italia), è un organo di burocrati, quindi lentissimo a prendere decisioni tempestivamente (le sue famose "Risoluzioni") e servono solo per dare un valore sulla carta.
Gli organi al suo interno sono corrotti da far schifo, L'UNESCO obbliga a vendere sotto banco reperti e proprietà (parlo per esperienza personale, fra Unesco e sovritendeza sono dei bastardi), l'UNICEF non dice che il 95% dei soldi che si donano servono come stipendio per i burocrati e solo il 5% per i bambini; l'Oms non ha il coraggio di pretendere di inviare ispettori in cina per verificare le condizioni sanitari (poi scoppia la Sars e l'influenza aviaria).
Anche il dipartimento della tutela dei diritti umani è inutile in quanto oramai fa tutto e solo Amnesty International.
L'Obiettivo e semmai non impantanarsi in burocrazia e dare il più velocemente possible pieni poteri al popolo iracheno, vigilando per eliminare gli estremisti sciiti.
Se il potere passasse all'Onu, nel migliore dei casi fra quindici giorni l'iraq avrà un nuovo governo provvisorio, poi un altro ed un terzo a inizio 2005 (verbo e volere di Kofi Annan); è la prova che è stata esportata la democrazia (italiana).
Comunque gli americani sono l'80% della forza intervento Onu (e sotto l'Onu gli americani mandano gli imbecilli che sono stati esclusi dai reparti scelti), se come tanti imbecilli-da-ragionamenti-in-scatola della gauche nostrana propongono si inviassero forze di altri paesi arabi moderati si creerebbe un onda di violenz ain tutto il medio oriente (bisogna essere rimbambiti per non capire che mandare sunniti in un paese di scitti equivale a dire genocidio); quindi chi mandiamo? la Cameroun? Il Ciad? il Burkina-faso? sono tutti paesi che non hanno soldi per mangiare figuriamoci per fare una guerra!
A ritirarci ci sarebbe solo una guerra civile con logica conseguenza del terrorismo, che infiammerebbe tutti i paesi arabi.


L'ultima risposta di sky riguardo ai 50 anni fa, mi lascia molto perplesso:
Pongo e una domana al presente e ricevo una risposta al passato, allora tanto vale dire che l'occidente ha sempre odiato l'oriente perchè gli achei hanno disintegrato Troia!
50 anni fa l'occidente ha ucciso milioni di persone nel suo stesso intestino,
e da quella guerra abbiamo capito specialmente noi Europei (geograficamente parlando) che bisognava mantenere la sicurezza interna fra noi stessi, e imparare che il nostro benessere dipende spesso dal benessere altrui.
L'Occidente è il posto dove si vive meglio, negarlo è sciocco oltrechè anacronistico, ciò non toglie che alcuni pochi (e sono molto pochi) vivano male, ma comunque non crepano di fame, e se spesso non hanno un alloggio è per loro scelta.
Non abbiamo una differenza abissale fra classe alta e classe bassa, tutti stiamo bene e viviamo di consumi, forse ha aspetti decadenti, ma comunque stiamo bene, rispettiamo il quieto vivere ed il nostro modus vivendi (non so quanti di voicambierebbero con la vita di un operai indiano), e ciò senza privarci delle nostra libertà come ha fatto il più disumano cancro del pianeta, ovvero il comunismo.
Non ci uccidono se scriviamo post provocatori in un forum (come fanno in cina) non ci fanno sparire se siamo attivisti contro il nostro governo, non ci uccido se siamo cristiani o tibetani o chicchessia.
Coloro che sfruttano l'africa sonbo degli idioti ignoranti che nemmeno di affari ci capiscono tanto, un conto è usare la manodopera a basso costo cosa che porta solo il minimo indispensabile per vivere (come ho potuto constatae con mio padre in Romania e Bulgaria); ma chi sfrutta le foreste e priva la gente delle loro terre, non capisce quanto possa essere più remunerativo commerciare con loro se divenissero un paese di consumi.
Un po' come è successo nell'italia del dopoguerra, i soldi del piano Marshall sono arrivati non solo per placare i comunisti ma anche per darci i soldi da usare acquistando prodotti made in USA o brevettati oltreoceano (non a caso negli anni 50-60 arrivano le chewing gum, la discoteca, il motorino.


DICHIARAZIONI DI VOTO 20/05/04
Ieri ho potuto godere della spassosissima dicharazione di voto sulla mozione molto bertinottiana e poco ulivista del ritiro immediato.
Da notare l'incoerenza, prima la sinistra poco riformista e tanto immobilista diceva che si voleva la risoluzione Onu, quando questa arriva avendo come artefice il più improbabile fautore, Silvio stesso, si pretende il ritiro immediato.
Abbiamo visto un ridicolo Diliberto, gesticolante come Lenin (che Lenin voglia scusarmi per l'incauto paragone) che sventolava aggettivi senza riferimento e in preda ad un delirio demagogico talmente malcelato che demagogia era un termine troppo raffinato.
Ho assistito divertito ad un vincente Bertinotti, vero vincitore della serara dopo Berlusconi, sventolano articoli della costituzione che lui stesso ha sempre criticato.
Il cautissimo Boselli mi ha deluso, troppo raziocinante e pacato per essere un esponente di sinistra, per solidarietà gli regalerei tre anni di abbonamento al partito dei pensionati ed un abbonamento alla bocciofila Novarese.
Il Campione Dei Campioni di Idiozia e Cretinismo è pù rossoche verde lfonZo Pecoraro Scanio che con un discorso degno di un epilettico, apostrofava in preda a convulse gesticolazioni inframezzate da annunci elettorali talmente banali che neanche uno con la 3a elementare ci crederebbe.Sosteneva la bizzarra idea che il demonio Bush vinte le elezioni in america mediante Golpe, volesse un servizio dal suo schiavo berlusconi (berlusconi è sempre stata la controparte raziocinante di bush negli incontri diplomatici sebbene siano amiconi) e poi accusava il governo di incapacità, negligenze nefandezze che gli avrà ispirato se stesso guardandosi allo specchio.
Il Pecoraro è sicuramente il peggior politico in tutti i termini in parlamento, che capendo l'inutilità di un partito Verde (che tralaltro ha una visone parzialissima della gestione politica, sono sono una legambiente politica senza politica estera sociale ed economica) in italia dove le industrie stanno chiudendo anzichè sfruttare l'ambiente.
Rutelli ha fatto veramente una figura di feci, dando prova di non saper nemmeno usare le orecchie, dopo che berlusconi disse i suoi 5 punti per la questione iraq il demagogo più imbranato d'italia sostiene che il governo berlusconi è scellerato in fatto di azioni da prendere ed elenca 4 punti del programma che l'ulivo avrebbe fatto se fosse stato al governo, punti i quali erano identici ai primi 4 proposti da berlusconi.
La scena era divertentissima perchè un ironico fini si alza batte le mani ridendo a crepa pelle e gli dice: <<E' lo stesso che ha detto il premier prima!>> intanto Berlusconi di fianco a fini ride talmente tanto che le zampe di gallina sugli occhi si contraggono in maniera che avrebbe potuto compromettere l'opera di ingenieria facciale del premier.
Il Camaleontico leader della margherito si intona con il colere della poltrone del parlamento diventando bordeaux, ementre i compagni gli fanno un applauso di incoraggiamento fra le loro stesse risate.
E' il turno di mastella che con un esemplare discorso fatto benone a parte qualche frasa fatta decisamente poco pertinente, e dichiara come sia ridicola e tendenziosa la proposta della sinistra stessa a cui appartiene.
L'unico discorso della maggioranza che merita attenzione e quella dell'Udc di Volontè, che tira una naturale strizzatina d'occhio ai democristiani dell'altra sponda dicendo implicitamente che quando il polo è tutto così unito anche l'Alleanza Popolare non avrà problemi con la lega.

Si passa al voto con ovvie conclusioni:
Le Mozioni dell'Opposizione vengono respinte con franchi tiratori della stessa opposizione.
13 deputati dei Ds dopo aver dicharato che il loro stesso partito si stava comportando in modo ridicolo calando le braghe a bertinotti, dicono che voteranno comunque a favore solo par allinearsi alla <<Disciplina di Partito>>.
7 Deputati della margherita (tral'altro i più influenti) si sono astenuti ritenendo che la ritirata è un iniziativa sensa senso.
L'alleanza popolare di clementa mastella ha votato contro la mozione.

In poche parole, Berlusconi 2 punti Ulivo 0 Bertinotti 1

NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

Post by NemesisLars_o_O » 21/05/2004 17:43

sky dannato bresciano 50 anni fa sono morti piu'di 65 milioni di persone....
e poi la seconda guerra mondiale e'proseguita nei paesi del terzo mondo,poiche'la guerra rappresenta un ottimo affare per tutti(da te ci sono un sacco di fabbriche di armamenti)
cmq la parte del comunista devi farla fare a me111111111
LELUS,i ragionamenti prefeconfezionati ce li hanno fatti sorbire per mesi quando hanno fatto la propaganda per intervenire in iraq
non rimpiango certo saddam,ma la situazione che sta venendo fuori e'veramente brutta
al di fuori di tedenze politiche e non,gli americani sanno che gli arabi li odiano per il loro sostegno ad israele.
e questi addirittura occupano 2 paesi musulmani e istallano basi nella terra santa,l'arabia saudita
gli spiriti erano gia'caldi,ma con le mosse che abbiamo visto in questi mesi hanno buttato petrolio sul fuoco
te mi dirai che i musulmani sono sanguinari,resta il fatto che li stiamo provocando per bene
diciamo che sono coerenti con la loro religione.....ma noi?noi siamo solo ipocriti che predicano bene,ma poi...
ora come ora non ci si puo'ritirare dal'irak,sarebbe come invitarli a sottomertterci qui in europa
pero'bisogna fare luce sulle vere motivazione che hanno portato un petroliere a promuovere una guerra(altro che intervento umanitario11)
in un paese pieno di petrolio

Lelus_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 243
Joined: 06/12/2002 21:15

Post by Lelus_o.O » 23/05/2004 16:35

Neme guarda che non ho mai messo in dubbio che la guerra è nata per fini economici, ma ho più volte ribadito che ciò andava in parallelo con la possibilità di eliminare un dittatore (anche se alla luce del maniferstarsi del terrorismo sciita direi che avremmo dovuto lasciare al suo posto saddam come ai vecchi tempi ed anzi aiutarlo ad eliminare gli integralisti come è successo con Gheddafi).

Comunque la missione umanitaria delle forze italiane (e tale è, fidatevi), è stata promossa dal me tanto disprezzato Onu, e comunque da qualunque punto di vista è giusta sia per riparare i danni degli Amerikanner (versione sinistra) sia per garantire il transito di un governo legittimo iracheno (versione destra).

Io non dico che i musulmani sono sanguinari, sono in maggior parte comunque con una cultura aggressiva ed espansionista che da poco valore ad una vita (anche noi siamo spesso un poco aggressivi e molto espansionisti, ma diamo valore alla vita e dobbiamo portare benessere).

Comunque ricordo a tutti che l'11 settembre non è arrivato come rappresaglia ma come AGGRESSIONE, e non eravamo ancora andati a rompere le scatole nei paesi islamici, sebbene la posizione Americana (ed anche la mia) siano sempre state ideologicamente vicine alla posizione israeliana.

In Israele chi ha iniziato gli attacchi terroristici?? La convivenza pacifica fra israeliani e palestinesi è sempre stata promossa inizalmente dagli israeliani sin da David Ben Gurion, in quanto avrebbe costituito un mercato ampio per la nascente economia Israeliana.
Israele non ha espropriato i palestinesi, anzi il singolo ebreo (notoriamente danaroso per l'abilità bancaria) comprava il terreno di un palestinese a peso d'oro.
I Palestinesi non sono stati espropriati e non c'è mai stato costrizione religiosa: lo stato Palestinese aveva fondamenti islamici, lo stato Sionista aveva fondamenti ebraici.
Anche tutt'ora le moschee sono intatte, come la moschea di Omar (tempio sacrissimo sia ad ebrei che cristiani dove l'accesso è riservato a islamici), la moschea di Al-Aqsa, e tante altre.
Ora, in seguito ad un aggressione simile da parte dei palestinesi che non sono mai stati perseguitati prima degli attentati terroristici, Israele è più che giustificato a ricorrere alla forza, visti i numerosi cessate il fuoco non rispettati dai palestinesi a le trattavie di pace finite nel sangue (vedi Rabin, che di certo non era aggressivo come Sharon).
Israele è stato sin troppo gentile con i palestinesi, altrochè muro divisorio! (dove saranno isolati anche coloni israeliani), l'unica linea purtroppo efficiente per israele è quella di bombardare i leader religiosi integralisti, per poter poi sperare in un accordo di pace definitivo, altrimenti lasciamo che si scannino a vicenda senza immischiarsi e vinca il più forte.

Gli Integralisti Islamici ci accusano di lasciar difendere legittimamente un paese aggredito come israele?? Beh. forse per loro la difesa non ha senso vista la loro predisposizione ad aggredire in modi più o meno violenti i musulmani moderati o noi cristiani (anche riproducendosi come conigli, su 10 bambini che nascono in italia 8 sono arabi), e ad aggredire anche la nostra cultura (vedi crocifissi buttati da ospedali, richieste insensate e via dicendo).
Ed in barba di quanti gridano con la kefia al collo slogan contro israele e gli usa, io dico viva Israele!

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 7 guests