VIGLIACCHI (Madrid, 11 Marzo 2004)

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2747
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Post by France » 15/03/2004 20:51

secondo me voi dimenticate qualcosa. Qua si tratta di interessi. Noi siamo da loro e controlliamo e sfruttiamo per mantenere quello che abbiamo noi. Usiamo il loro petrolio per mandare avanti la nostra economia che per gran parte si basa su di essa. (qualcuno si ricorda di quando l'opec ha chiuso i rubinetti dell'oro nero? strade deserte)
Bene noi abiamo potere e molto piu' di loro. Ma naturalmente non vogliamo che loro facciano le condizioni del prezzo di questo petrolio. Come loro non vogliono che noi dettiamo il prezzo.

Questo genera odio nelle classi regnati islamiche. Loro, che sono gia ricchissimi vogliono piu' potere e noi non lo vogliamo dare.

Cosa fanno? Iniziano ad usare strumenti come la guerra religiosa per fare sloggiare per fare forzare la mano a noi per ottenere un prezzo migliore. Noi li mandiamo a cagare loro insistono. Indottriano la gente ignorante (cosa molto facile) a odarci per ragioni sbagliate (di ragioni giuste per odiarci ne avrebbero fin troppe).

Cosi nascono le orgnaizzazioni del terrore che vengono finanziate dal petrolio e dall'opio e in parte hashish.

Bene ora dove siamo arrivati? La cosa degenera, la gente inizia a prendere le redini in mano sotto cause sbagliate. Non vogliono piu' ricchezza e commercio con noi ma ucciderci e fare la guerra santa.

Ora che si fa? I potenti islamici sono in pericolo perche' loro sono occidentali quanto noi. A loro non sta piu' bene che il loro popolo aizzato contro di noi lo faccia adesso con tanta passione e dedizione. Allora si alleano a noi nel combattere il terrorismo.

Noi tutti (occidentali) siamo in quella situazione strana dove veniamo odiati senza saperlo. Non comprendendo che cavolo vogliono da noi. I nostri potenti sono preoccupati perche' hanno paura di perdere il posto
----> guarda il partito di destra in spagna da 80 percento e' passato alla minoranza ieri l'altro. Quindi che succede? Combattono il terrorismo per preservare lo stato delle cose.

Bene ora io mi chiedo che posizione possiamo occupare noi in tutto questo? Io penso che molto presto se questo stato di terrore continua nasciera' l'odio reciproco che al momento e' limitato. Vinceranno i partiti di destra. Tutti saremo molto contenti di iniziare a dichiarare fuori legge gli islamici di farli arrestare tutti indiscriminatamente. Poi sara' la volta di isolare i paesi islamici che poi verranno sistematicamente attaccati e una volta demolito il loro sistema rimpiazzarlo con uno filo occidentale.

Questo in parte e' gia successo. Afganistan e Iraq ma questo e' solo l'inizio.

Non so voi ma io non sarei cosi contento di fare la pace con i terroristi che hanno ammazzato mio figlio nel treno di madrid.

Immaginate il conflitto israeliano palestinese. va avanti da 50 anni. Si odiano continuano a uccedersi e solo la comunita' internazionale impedisce che gli israeliani facciano un'altra guerra come quella del 1949 e conquistino tutto israele scacciando tutti e facendo i classici campi di concentramento come ne sono stati fatti anche ai giorni nostri nella ex yugoslavia.

Ecco ora che avete immaginato questo conflitto fra palestina e israele provate a ingrandirlo al mondo fra i blocchi cristiani e islamici. date tempo a 50 anni di attentati e vedrete cosa succede.

Io la vedo molto nera per me e quelli della nostra eta'. Non credo che si possa fare qualcosa per vivere in pace. E' molto difficile smuovere cose che si sono messe in moto.

Basta guardare in europa. ETA genera odio da 50 anni IRA da almeno 80 se non di piu'. e se ci pensate un attimo la questione dell IRA e' solo una storia di immagine dell'impero Britannico che si sta sfaldando (gia successo da 50 anni ma loro ancora ci credono) quindi non vogliono dare l'indipendenza. Hanno mandato coloni inglesi a popolare l'irlanda del nord. Hanno creato odio e spinto la gente all'omicidio solo perche' non vogliono lasciare una provincetta inutile che cera piu' casini di quanti non ne vale.

Bho io la vedo nera. Magari qualcuno di voi ha un punto di vista diverso dal mio che mi dia un po di fiducia nel tetro futuro che ci aspetta.
Image

Lelus_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 243
Joined: 06/12/2002 21:15

Post by Lelus_o.O » 15/03/2004 23:35

M'inchino di fronte all'onniscienza di Cane, la sua universale certezza deve essere per noi come un faro nella notte del totalitarismo e di inutili complicazioni di politica come l'Onu (che ci obbliga in qualità di alleati nell'intervenire), L' UE e la memoria (che credo sia molto scarsa visto che da che mondo e mondo tutti i governi di tutti i paesi hanno sempre fatto il loro dovere nei confronti degli alleati vedi afghanistan, kosovo e chicchecosa).
Ha capito che basta cambiare Clinton con Bush e d'Alema con Berlusconi per modificare l'interno panorama mondiale, ha raggiunto il Nirvana, la perfezione della rivelazione.
Credo che perle di saggezza eterne e sempre adeguabili ad ogni discorso come "è colpa dell'america", "coglione di berlusconi" e finezze di tal risma, meritino di far riflettere sull'atrocità di questa palla di fango chiamata Terra.
E' ben coscio della sua adamantina visione, Allah stesso gliel'ha rivelato,
Berlusconi è un coglione.

Piccolo particolare però, (la violazione del dogma "berlusconi ha sempre colpa", che mi costerà il rogo dalla patria dell'Indecenza) in guerra ci vanno i volontari, e vivendo a Cameri dove v'è il più grande areoporto militare del nordovest, ti dico che scoppiano risse fra soldati per andare in zone operative, non sono affatto costretti e per giunta nessuno farebbe quel lavoro se non ci fosse possibilità di operare.
Mi risparmi di dilungarmi dicendo anche (sondaggi Datamedia e Istat alla mano) che l'operato di Berlusconi in politica interna, non è dispiaciuto affatto agli italiani, e sebbene Forza Italia registri un calo sostanziale di voti per la questione irachena, alleanza nazionale ne guadagna di più, e l'UDC parecchi (cosa pericolosa che potrebbe causare sgradevoli defezioni) .
Berlusconi non ha costretto nessuno e non ha assolutamente colpa per questo, si svolge peacekeeping, che per chi non si destreggia in anglosassone significa mantenimento della pace, si può discutere se l'aggressione fosse stata leggittima o meno, ma comunque i nostri soldati non sono la per aggredire, ma per tentare di riparare le cose causate dagli americani, dipende dalla chiave di lettura.

Dopo questa lunga e ironica Filippica che non vuol'essere oltremodo offensiva, ma bensì sdrammatizzante, passo ad altri temi più pertinenti.


Riguardo alla faccenda spagna è evidente l'evoluzione Aznariana dopo lo chock emotivo causato dagli attentati, e anche da alcuni colpi gobbi del PPE: il Grande Chema (cosi veniva soprannominato Aznar), personaggio storico nella politica iberica che ha rivoluzionato il paese arginando la metà della disoccupazione, eliminato le rogne Basche,ha vinto per ben due mandati del doppio dei suoi avversari e ha fatto evolvere totalmente la Sinistra Spagnola (che sinistra oramai non è, visto che sono liberali radicali sebbene si chiamino socialisti) rendendola conscia della sua obsolescenza; da Eroe è diventato il Traditore, il Boia, il Falso e via discorrendo.
Fino all'attentato si dava il suo delfino Mariano Royal, vicesegretario del PPE in gigantesco vantaggio sugli avversari, ma poi tutto si è ribaltato.
Posso asserire con una discreta sicurezza che anche Zapatero non sarà male per la Spagna, il quale avendo avuto solo una quindicina di seggi in più dovrà necessariamente trovare accordi trasversali, e sebbene il PSOE sia il 1° partito spagnolo, non è sufficiente per avere la maggioranza rispetto alla variegatissima situazione del Centro DX.
Trovo tuttavia assurdo ritirare le truppe ora, sarebbe darla vinta ai terroristi, significherebbe dire pubblicamente che il loro attentato è bastato non solo per condizionare libere elezioni, ma anche per ottenere i
loro scopi biechi. Fossi io il giorno dopo ne manderei il doppio di soldati, per mandare un messaggio forte che il terrorismo non intimidirà le Nazioni Unite.

Il futuro dei rapporti esteri non sarà roseo, si renderanno comuni e unitarie troppe cose nel tentativo di controllarle e sebbene l'economia e il benessere incrementeranno moltissimo, ci sarà sempre qualche ombra appostata nell'armadio di vecchie pseudoideologie fallite da decenni e estremism religosi di vario tipo.

MasterminD
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 285
Joined: 24/10/2003 18:33

Post by MasterminD » 16/03/2004 10:28

Be come si è appena visto ognuno la vede in modo diverso, tu mi hai appena detto un paio di cose che ignoravo, cmq questo non mi mette in accordo con te su molte cose, nulla da dire sulla storia che i militari vogliono andare in guerra, ci credo, sono dei pirla!
Cmq andiamo la per portare la pace hai detto giusto?
Ma ne sei così convinto?
Io non penso propio, cmq non mi voglio addentrare oltre, seguirò gli ulteriori sviluppi di questa discussione!

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 16/03/2004 16:10

Lelus_o.O wrote:Trovo tuttavia assurdo ritirare le truppe ora, sarebbe darla vinta ai terroristi, significherebbe dire pubblicamente che il loro attentato è bastato non solo per condizionare libere elezioni, ma anche per ottenere i loro scopi biechi.
D'accordissimo con te. E' un grande segno di debolezza, e sinceramente mi auguro che sia solo una sparata politica per tenere calma la gente che ha votato influenzata dall'attentato. E oltre a essere un segno di debolezza, il ritiro dei soldati sarebbe la condanna dell'Iraq, al momento, perché di sicuro non sono in grado di gestirsi da soli.
Sarebbe come fare del male a noi e a loro contemporaneamente: spero ci sia ancora la possibilità di cambiare idea e mantenere l'impegno.
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

Post by NemesisLars_o_O » 19/03/2004 00:03

non bisogna lasciare l'irak,ormai la gente che credeva nella democrazia e'uscita allo scoperto,se li abbandoniamo ora dimostremo che l'europa non e' cambiata ne'da Monaco'38 ne'dall'esperienza della ex Jugoslavia....
comunque sta venendo fuori un macello,stasera il presidente polacco ha detto pubblicamente che gli U.S.A.hanno preso in giro tutti....mi sa che dopo AZNAR il prossimo sia BUSH(sperem11).........

MasterminD
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 285
Joined: 24/10/2003 18:33

Post by MasterminD » 19/03/2004 01:16

Be si andrà di male in peggio, visto le iene??
Il frate ha detto unpaio di cosine interessanti!!!

User avatar
Sky79_o.O
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 1580
Joined: 02/02/2003 02:06
Location: Brescia

Post by Sky79_o.O » 29/03/2004 20:19

Brescia, un marocchino muore carbonizzato accanto al McDonald’s del centro commerciale Campo Grande
Brucia nell’auto piena di bombole: attentato?
Nell’abitacolo quattro contenitori di gas coi rubinetti aperti. Pare da escludere l’ipotesi di un incidente


Pure i frustrati emulatori ci ritroviamo in casa,è stata evitata una strage ieri sera a Brescia,alle 10 il Mc Donald è sempre pieno. :mad: :mad:
Image

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 5 guests