Il doping é come il maphack... ma si muore.

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
Post Reply
User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4585
Joined: 06/12/2002 19:23
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Il doping é come il maphack... ma si muore.

Post by Maloghigno » 14/02/2004 23:45

E' stato trovato morto in un residence di Rimini Marco Pantani.

Ho tifato per lui, ho gioito come un ultras quando vinceva, poi piano piano tutta la mia passione per quello sport é svanita, insieme al doping.
Si sa, il doping esiste in qualsiasi sport, però ci sono dei fattori che rendono il suo impatto sul ciclismo devastante. E' decisivo per vincere: devi solo salire su una bici e pedalare, non c'é bisogno di altre doti o di colpi di genio. E' decisivo per guadagnare: nel ciclismo o vinci o fai la fame. Anche nell'atletica e nel nuoto si fa largo uso di doping, infatti sono sport dove devi fare una cosa sola senza metterci nessuna dote tecnica come una schiacciata in terzo tempo o un pallonetto dai venti metri. Anche nel calcio o nella pallavolo probabilmente si fa uso di doping, ma lì non é decisivo. Proprio per il tipo di sforzo richiesto e il guadagno strettamente vincolato alla vittoria, il ciclismo porta il doping all'esasperazione. E i ciclisti muoiono come mosche tra i 40 e i 50 anni.
Pantani forse é stato trovato morto per overdose, quindi il discorso del doping sembrerebbe "OT" ... ma se non fosse stato il doping ad esaltarlo e divorarlo, a renderlo leggenda e poi a farlo fallito, bhè, di sicuro non si sarebbe rovinato di droga. Si potrebbe arrivare a fare il discorso "il successo dà alla testa" , "i soldi ti rovinano" ... ma secondo me lui, come tanti altri, si é dopato, ha hackato, ci ha preso in giro come pubblico sportivo e, una volta beccato e finito, si é lasciato morire.
Image

NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

Post by NemesisLars_o_O » 15/02/2004 00:03

poveraccio.....non dicono ancora niente di preciso,ma alcuni dicono che invece si sia suicidato,poiche'era ingrassato 30 kg ed era caduto in depressione....forse a causa del fatto che praticamente hanno perseguitato solamente lui.
il fenomeno del doping e'un fenomeno che ora e'normale per tutta quella gente impegnata nello sport ad alti livelli....non ci sono balle,qualcosa pijano per reggere i ritmi che ci sono,guardate le squadre di serie a,con tutte quelle partite...
addio marco,buon viaggio

User avatar
Sky79_o.O
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 1580
Joined: 02/02/2003 02:06
Location: Brescia

Post by Sky79_o.O » 15/02/2004 02:45

Non mi è mai piaciuto come sport ma devo dire che le imprese di Pantani mi avevano avvicinato un po al ciclismo italiano.é vero all'ora era considerato un "campione" quasi imbattibile.Ma è stato beccato:inutile negare la verità,Marco Pantani si dopava :bzzt: ,forse non più di altri,ma lo faceva e ha pagato le conseguenze dei suoi sbagli.

Pantani mi ha fatto avvicinare al ciclismo e nella stessa maniera mi ha allontanato completamente da uno sport ormai completamente inquinato.

Suicidio?Overdose?Non si sa meglio ricordarlo nei pochi anni di gloria e sperare che non se li sia creati tutti allo stesso modo

Image
Image

N0th3re_o.O
oO
oO
Posts: 90
Joined: 10/12/2002 21:40

Post by N0th3re_o.O » 15/02/2004 09:17

Anche per me è lo stesso, Pantani fu il primo che mi fece avvicinare al ciclismo, e la notizia della sua morte ieri mi ha fatto stare davvero male.
Si dopava o no, rimane e rimarrà un grande campione.

il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: 27/03/2003 10:25

Post by il bepi » 15/02/2004 12:30

Ho sentito la notizia questa mattina e mi è spiaciuto. Sono sempre stato un appassionato di ciclismo, sin dai tempi di Moser/Saronni e Bugno/Chiappucci. Quante volte sono andato con amici lungo le strade che portano al Sestriere (partendo la sera prima) per assistere a pochi secondi di gara? Però è sempre stata una piacevole emozione. Una faticaccia bellissima. Poi è arrivato il Pirata. Prima con i suoi 4 capelli, poi con la pelata ed infine con la bandana e ha riacceso in tutti gli italiani (e ancor più in me) la passione per il ciclismo assopita dopo i fasti dei vari Coppi, Bartali, Binda, Magni, etc.
Ricordo ancora il Pantani che in una famosissima salita del Tour sorpassa a tripla velocità un corridore che allarga le braccia in segno di rassegnazione e poi trionfare a braccia levate. Bellissimo.... senza parole. Peccato che adesso quelle vittorie, quelle emozioni non sono altro che un triste ricordo sia per la fine che ha fatto, sia per come sono state costruite. Un grazie per le emozioni che mi hai regalato e... beh, non voglio dire il resto per rispetto. Hai fregato tutti per tanto tempo... peccato.
Forse è vero che hanno perseguitato solo lui, ma essere al centro dell'attenzione vuol dire esserlo sia nei momenti belli (in quelli che portano soldoni con la ESSE maiuscola e la notorietà), ma vuol dire anche pagare il doppio degli altri nei momenti brutti; e così è avvenuto. Un po' come avvenne con Ben Johnson alle olimpiadi, anche se non essendo italiano non ci ha toccato più di tanto e la cosa è passata "abbastanza" inosservata.
Pantani campione? Beh... non so se sia giusto chiamarlo tale. Ci, mi ha regalato tante, tantissime emozioni ma campione ha smesso di esserlo il giorno in cui lo hanno beccato al giro d'Italia.
Comunque un grazie. Addio

Bepi :bepi: & Banana :banana:

P.S: mi auguro che ai TG non diranno quella frase che detesto da matti: "Ha perso la sua ultima gara con la vita" o simile.

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Post by France » 15/02/2004 16:43

io credo che la voglia di vincere, di continuare a vincere oppure solamente di non perdere ci faccia cadere veramente in basso.

Insomma tanti alteleti hanno solo lo sport nella vita, tolto questo cala il sipario e lo spettacolo e' finito.

Per fare un esempio nel tennis (il mio sport preferito perche' e' la testa che conta), C'e' agassi che e' un vecchietto , 35 anni (mi sembra) ma continua a tenere duro e arrivare alle finali e semifinali pochi fanno come lui e scelgono la passione allo sport e non sport solo come vittoria.

Altri per esempio rinunciano a combattere perche' sanno che sono vecchi e non possono piu' andare avanti neanche con il doping. Se per esempio questi facessero uno sport puramente atletico e fisico si doperebbero ne sono sicuro.

Tutta una domanda della dignita' che siamo disposti a sacrificare per vincere, vincere a tutti i costi, perche' da noi se non vinci non sei nessuno. Devi vincere nello sport, nella vita, nel lavoro ecc . Se non si riesce ci si aggiunge nella immensa schiera dei perdenti e si casca nella depressione come la maggiorparte di questo nostro mondo occidentale tanto basato sulla comeptivita con i suoi pro e contro.

User avatar
gnaffo_o.O
Administrator
Administrator
Posts: 1916
Joined: 06/12/2002 22:07
Location: Roma

Post by gnaffo_o.O » 16/02/2004 02:35

Forse è proprio per questo che si è lasciato morire....
Un grande uomo di sport che ha avvicinato al ciclismo tanta gente ...
che ha fatto grandi cose ma , secondo alcuni , ha preso tutti in giro perchè si dopava barava ecc :fuso: :fuso:
:mad: Ebbene trovo superficiale questo giudizio soprattutto perchè le ombre che si celano in questa vicenda sono talmente tante che anche chi stava nel mondo del ciclismo non ha saputo rispondere a tutto :crazyeye: :crazyeye:
Marco Pantani è stato il caprio espiatorio :roll: ...
Il ciclismo ero un mondo a se che non sapeva neanche cosa significavano regole e controlli ... La famosa borraccia che Bartali e Coppi si passavano ... cosa c'era dentro latte??? NO!!! Ma quello non era il tempo per dare una regola il tempo è coinciso con l'era Pantani e per dare un duro colpo al doping era colpire quello che era il simbolo del ciclismo ....

Lo sport professionistico è un ambiente dove per sfondare devi seguire i suggerimenti di chi ne sa più di te ... Pantani l'ha fatto ma i suggerementi erano per tutti i ciclisti gli stessi :oops: :oops:

Pantani era un uomo che forse ha pagato per tutti ....
MAssimo rispetto per lui e resterà nel mio cuore come uno tra i più grandi sportivi degli ultimi anni ...

Ciao Marco :roll:
Last edited by gnaffo_o.O on 18/02/2004 00:23, edited 1 time in total.

il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: 27/03/2003 10:25

Post by il bepi » 16/02/2004 09:08

Pantani mi ha fatto godere come pochi nel ciclismo. Nessun dubbio. Ho tifato per lui come faccio col Toro.
Caprio espiatorio? Può essere, ma ricordo che decine e decine di corridori prima di lui sono stati pescati nel doping solo che la notizia non ha fatto lo stesso rumore coi media. Essere ricchi e famosi porta a pro e contro: i pro sono la fama, la notorietà, la bella villona che aveva e le immense ricchezze che aveva accumulato; i contro? Beh, ovviamente qualsiasi cosa negativa ha una cassa di risonanza enorme. E' lo scotto da pagare... non c'è nulla da fare.
Sicuramente una volta non si diceva nulla e non si sapeva nulla del doping (o comunque non lo perseguitavano), ma le regole sono cambiate. NON si può far uso di sostanze illecite. Lui ha sbagliato e forse il fatto di non averlo mai voluto ammettere come alla fine hanno fatto altri corridori (es. Virenque) lo ha completamente distrutto, dovendo tenere tutto dentro.
Lo hanno usato? Sicuramente. Lo hanno scaricato? Sicuramente. Ma la frode rimane lo stesso. La forza che metteva nei pedali non era pari a quella dell'uomo e alla fine si è completamente isolato. E purtroppo il risultato è stato quello che abbiamo tutti visto.
Nessuno vuole negare ciò che ha fatto (anche se mai sapremo "come" lo ha fatto) ma non possiamo nemmeno credere che non sapesse quello che prendeva. Eddaiiii... questa è una favoletta ormai un pochino datata e tutti i "pescati" lo hanno ammesso. Vuoi che lui non lo sapesse?
GRANDE Pantani, ma ha sbagliato. E ha sbagliato due volte riducendosi in quello stato. Peccato.
Grazie lo stesso

Bepi :bepi: & Banana :banana:

NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

Post by NemesisLars_o_O » 16/02/2004 10:30

gnaffo_o.O wrote: che bartali e coppoli si passavano ...
si si....te sei andato a scuola con totti.........COPPI!BESTIA ROMANISTA :asd: :asd: :asd: :asd:
la coppola mettila in testa,che altrimenti prendi freddo111111111111

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 16/02/2004 16:14

Il ciclismo in questo mi ha sempre deluso. Per dichiarazione di Coppi o Bartali, non ricordo bene quale dei due, "solo un illuso può credere che un ciclista possa reggere tanti chilometri senza prendere niente". Un mio compagno del liceo che faceva ciclismo (non ad alto livello, d'accordo, ma i suoi 200-300 Km a settimana li faceva, era in una squadra e aveva lo sponsor... Insomma, qualcosa ne sapeva) mi ha sempre detto che nel ciclismo vince chi ha il medico più bravo, che riesce a nascondere meglio il doping.
L'anno in cui è nato il mito per Pantani anch'io ho tifato per lui (per quanto trovassi il ciclismo uno sport noiosissimo, almeno da vedere), ma quando è stato squalificato dal Giro ci sono rimasto male: un altro... E io, un illuso. Vedi sopra.

Mi ricordo un servizio di Striscia la Notizia: erano assieme ad un sacco di ciclisti, poco dopo uno scandalo del doping (che poi scandalo non era, a ben vedere, perché era ormai ordinaria amministrazione... :roll:), e dicevano: "Avanti, venite qua e dite alla telecamera che non usate doping" e tutti stavano a testa bassa e non rispondevano...

Uno sport rovinato dalla necessità di vincere e fare soldi, come tanti altri. Mi spiace solo che ci sia uno che paga per tutti, qualunque sia il motivo della sua morte.
Ma in effetti non è vero. Gli effetti sulla salute si faranno sentire, e prima o poi pagheranno tutti.

...Ultima cosa: Lance Armstrong, l'uomo additato da tutti come l'incarnazione della forza di volontà, l'uomo che ha sconfitto il cancro ed è tornato a vincere... Non vorrei mai essere deluso anche da lui. Preferisco ricordarlo così: l'uomo che ha sconfitto il cancro. Eppure, se tanto mi dà tanto, come ha fatto a vincere così? Meglio non pensarci...
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

Scarpa
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 399
Joined: 03/10/2003 09:59

Post by Scarpa » 17/02/2004 23:03

apro una parentesi sull'affermazione di france...che dice che é la testa che conta nel tennis......beh é piuttosto opinabile quanto dici....anche in tutti gli altri sport la testa conta.....non solo in quelli praticati individualmente ma anche in quelli di squadra....mi sembra riduttivo affermare ciò....e poi che il doping sia diffuso anche nel tennis non é una novità....perché una mente può essere astuta illuminata e quantaltro ma se nn é sorretta dal fisico al momento opportuno ...anche la classe soccombe....

User avatar
gnaffo_o.O
Administrator
Administrator
Posts: 1916
Joined: 06/12/2002 22:07
Location: Roma

Post by gnaffo_o.O » 18/02/2004 00:22

Beh senza dubbio nel ciclismo non vince solo chi ha il miglior fisico ...
In quanto il ciclismo se non è chiaro a tutti e più che altro un gioco di squadra i team dietro ai vari amstrong pantani indurain ... sono quelli che hanno fatto vincere tutte le gare dei grandi campioni !!! Senza la squadra che tirava le volate che bloccava gli scatti dei contendenti alzando il ritmo non avrebbero vinto così tanto ..

PS :neme io non vedo nessun errore :?: :naughty:

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Post by France » 19/02/2004 16:16

se leggi bene io scrivo che nel tennis conta la testa + che negli sport puramente atletici e non mi sembra di scrivere altro su altri sport.

Ma disicuro negli sport come l'atletica leggera, nuoto ecc non e' sicuramente la testa che conta ti pare?. Un'altro esempio dove conta la testa? Scherma. Un'altro ancora? magari di squadra? Palla a mano o anche calcio ce ne sono tanti.

Per giustificare questo basta vedere nel tennis o in altri sport quelli alteticamente piu' forti ma carenti di testa non vanno molto avanti e soccombono contro quelli che usano strategie migliori. Anche solo l'esperienza e il sangue freddo fanno la differenza.

Per me per esempio la corsa che non pratico molto non ha a che fare con la testa in senso di usarla per fare strategie profonde e tattiche, e' molto piu' la capacita' di entrare in uno stato di concentrazione che ti permette di creare un equilibrio che ti fa andare avanti un'altro po quando non ce la fai piu'.

MasterminD
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 285
Joined: 24/10/2003 18:33

Addio

Post by MasterminD » 19/02/2004 20:06

ADDIO pantani!

pot
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 849
Joined: 25/04/2003 05:09

Post by pot » 21/02/2004 02:09

Hai voluto la bicicletta? PEDALA!

MasterminD
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 285
Joined: 24/10/2003 18:33

Ma....

Post by MasterminD » 21/02/2004 15:11

Cosa cazzo centra Hugo???

............ questo è SPAMM!

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests