[SCACCHI]10 anni dopo...

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
Post Reply
il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: Mar 2003

[SCACCHI]10 anni dopo...

Post by il bepi » 05/02/2014 12:46

Ciao a tutti, stavo rileggendo la "preistoria" del forum quando mi sono imbattuto in un post che ho scritto quasi 10 anni fa quando avevo qualche chilo in più, un figlio ed un ictus in meno. In quel post parlavo del ritiro del rissoso Kasparov e mi chiedevo chi sarebbero stati i successori. E direi che sono stato profetico. Tra i candidati di allora avevo appunto messo il giovane Carlsen (aveva 13 anni a quell'epoca). A novembre ha battuto nei campionati del mondo disputati in India il 43enne Anand, campione del mondo nelle ultime 5 edizioni. Carlsen ha impiegato solo 10 partite delle 12 in programma per avere la meglio di Anand. E sono veramente partite memorabili giocate ad livello altissimo di cui vi invito a prendere visione. Dopo le prime 4 partite finite in parità Carlsen ha vinto la 5 col bianco e la 6 col nero per poi fare anche due parità e dare il colpo di grazia ancora con il nero alla 9. La parità della 10 ha decretato la fine del match. La sfida si è quindi chiusa con un perentorio 6.5 a 3.5 per il norvegese. Attualmente è il numero 1 della World Chess Federation con 2872 punti (che è anche il record cui nemmeno Kasparov era riuscito ad arrivare). Insomma vedere e studiare le sue partite è sempre qualcosa di emozionante. Alla prossima.

Per la cronaca gli altri due nomi che avevo proposto come possibili successori sono al 9° e 34° posto della classifica FIDE.

Rank Name Title Country Rating Games B-Year
1 Carlsen, Magnus g NOR 2872 0 1990
2 Aronian, Levon g ARM 2826 11 1982
3 Kramnik, Vladimir g RUS 2787 0 1975
4 Topalov, Veselin g BUL 2785 0 1975
5 Caruana, Fabiano g ITA 2781 11 1992
6 Grischuk, Alexander g RUS 2777 0 1983
7 Nakamura, Hikaru g USA 2776 11 1987
8 Anand, Viswanathan g IND 2773 0 1969
9 Karjakin, Sergey g RUS 2766 11 1990
10 Gelfand, Boris g ISR 2761 11 1968
...
34 Radjabov, Teimour g AZE 2713 0 1987

Per la cronaca il sito mondiale dove gioco mi vede con 1944 punti!!

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Re: [SCACCHI]10 anni dopo...

Post by Mano[FA] » 05/02/2014 14:36

Il bepiiiiiiiiiiiiiiiiii

:bananato: :bananato: :firefire: :firefire: :ola: :ola: :ola:

Questo scacchista, giovane, asgile e bello e, mi dicono, persino capace di interazione sociali, riporta lo sport sotto i riflettori. Onestamente trovavo molto strano che fosse cosi' forte da giovane e leggo con stupore che il bepi consideri la cosa "normale". Essendo riflessi e forza fisica poco importanti, mi aspetterei che l'esperienza e l'accumulo di conoscenza sia utile e quindi aumenti con l'eta'...

Parlando di eta', quest'anno, a Natale, ho giocato a scacchi con mio fratello, dopo tanto tempo. Ha 20 anni meno di me, io gli ho insegnato a giocare e ho sempre dovuto inventare modi per bilanciare la partita (avevo trovato che giocare con la mia regina che muove come il re era un ottimo modo per bilanciarci). Forse per la prima volta, mi ha battutto in una partita alla pari. Grande soddisfazione per entrambi (lui di piu', io anche un po' di rosicamento). Mi figlia (anni tre) ci ha visto. Ha voluto giocare e, di recente, chiesto di giocare a scacchi con lei.

Allora ho iniziato a insegnarle qualcosa usando solo i pedoni (vince chi arriva in fondo) spiegandole come muovono e come mangiano, aiutandola e facendola vincere nella maggior parte delle volte (ve lo raccomando. Lei "vive" la partita. Quando un pedone bianco arrivava vicino a uno nero, lei diceva "adesso loro litigano!"). Sembra si diverta (dopo 3-4 partite le dico "adesso basta, ora di fare la nanna") ma non so bene come proseguire. Qualcuno ha mai insegnato ai piccolini a giocare? Sapete quale sia il modo migliore perche' sia e rimanga un gioco che li diverte?
Io avevo imparto con un mio amico attorno ai 10 anni, ma dopo aver capito come funzionava, avevamo abbandonato perche' sembrava un po' "a caso" e ho ripreso a giocare attorno ai 17 anni...

User avatar
ayakuccia_o.O
Moderator
Moderator
Posts: 2373
Joined: Feb 2003
Location: Sestri Levante (GE)

Re: [SCACCHI]10 anni dopo...

Post by ayakuccia_o.O » 06/02/2014 14:44

mitico Bepi :king: D'altronde un Matu non poteva che essere un profeta... :old: :asd:

User avatar
MutO
oO
oO
Posts: 344
Joined: May 2013
Blizzard BattleTag: MutO#2953
Location: King of the North

Re: [SCACCHI]10 anni dopo...

Post by MutO » 06/02/2014 15:46

Ciao, non conosco Bepi come purtroppo non conosco neanche gli scacchi, questa cosa mi dispiace perche' essere arrivato a 32 anni senza aver mai fatto una partita mi lascia un po' cosi. Mi sarebbe sempre piaciuto imparare, ammetto che non c'è mai limite all'età per imparare ma penso sia una cosa di quelle che vanno coltivate, certo come si muovono i vari pezzi potrei anche impararlo ma non penso di poter vincere neanche una partita contro il PC, che secondo me bara :D

il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: Mar 2003

Re: [SCACCHI]10 anni dopo...

Post by il bepi » 09/02/2014 15:59

Lo spunto di Mano mi fa venire in mente alcune considerazioni. Perchè alcuni bambini sono così bravi negli scacchi?
Facendo alcune ricerche questi dovrebbero essere i più giovani GM (Gran Maestri) della storia:

2003 - Sergey Karjakin 12\01\1990 - Ucraina, 12 anni e 7 mesi

2006 - Parimarjan Negi 09\02\1993 - India, 13 anni e 3 mesi

2004 - Magnus Carlsen 30\11\1990 - Norvegia, 13 anni e 3 mesi

2000 - Bu Xiangzhi 10\12\1985 - Cina, 13 anni e 10 mesi

2001 - Teimour Radjabov 12\03\1987 - Azerbaigian, 14 anni e 0 mesi

1998 - Ruslan ponomariov 10\11\1983 - Ucraina, 14 anni e 0 mesi

1997 - Etienne Bacrot 22\01\1983 - Francia, 14 anni e 2 mesi

2005 - Maxime Vachier Lagrave 21\10\1990 - Francia, 14 anni e 4 mesi

1994 - Peter Leko 08\09\1979 - Ungheria, 14 anni e mesi

2004 - Yuri Kuzubov 26\01\1990 - Ucraina, 14 anni e 7 mesi

2004 - Nguyen Ngoc Truong Son - 23\02\1990 - Vietnam, 14 anni e 10 mesi

2007 - Fabiano Caruana 30\07\1992 - Italia, 14 anni e 11 mesi

2003 - Hikaru Nakamura 09\12\1987 - Stati Uniti, 15 anni e 2 mesi

2001 - Pentala Harikrishna 10\05\1986 - India, 15 anni e 3 mesi

2002 - Koneru Humpy 31\03\1987 - India, 15 anni e 4 mesi

1992 - Judit Polgar 23\07\1976 - Ungheria, 15 anni e 4 mesi

2003 - Alejandro Ramirez 21\06\1988 - Costa Rica, 15 anni e 5 mesi

1958 - Bobby Fischer 09\03\1943 - Stati Uniti, 15 anni e 6 mesi

Come si può notare Bobby Fisher (fine anni '50) è molto indietro nella classifica che vede i migliori tutti appartenenti agli ultimi 10-15 anni.
Come fanno i cosiddetti "bambini prodigio" dell'età di 8, 7 o addirittura 6 anni a giocare a scacchi al livello di un maestro con così poco allenamento "formale"? Come fanno ad accellerare il loro sviluppo intellettuale in questo specifico campo con questa eccezionale rapidità? E' difficile determinare esattamente quali fattori culturali, biologici ed ambientali giocano un ruolo in questo fenomeno.
Tuttavia questi risultati sono stati nascosti dal sempre più crescente numero di bambini prodigio che stanno diventando la forza dominante negli scacchi moderni. Il termine bambino prodigio tradizionalmente si riferisce ad un giovane maestro che riesce a competere equamente contro esperti professionisti, comunque nel XXIsecolo un vero prodigio deve essere un giovane capace di competere per il titolo mondiale.
Il genere umano non è evoluto molto negli ultimi 100 anni, così dobbiamo guardare ai fattori culturali ed ambientali per spiegare questa elite specializzata. Sicuramente anche i "geni" hanno la loro parte, però la predisposizione biologica da sola non spiega questi risultati. Le sorelle Polgar (figlie di Lazlo Polgar) hanno sviluppato le loro impressionanti doti scacchistiche in un ambiente favorevole che conduceva ad un diligente e duro lavoro.
L'articolo "Developing Young Chess Masters: What are the Best Moves?" di Kiewra e O'Connor presenta un dettagliato studio confermando che duro lavoro ed un ambiente favorevole sono requisiti necessari per formare un genio degli scacchi. Riferendosi a giovani maestri di scacchi, constatano che "Questi giovani, in media, giocano a scacchi circa 20 ore a settimana per 8 anni per raggiungere il livello di maestro. Anche se sono naturalmente dotati è comunque necessario un impegno di 8000 ore per realizzare questo talento".Pratica in solitaria non è sufficiente, occorre un ambiente favorevole per raggiungere ottimi risultati.
Oltre al miglioramento delle tecniche per insegnare ai bambini e grazie alla possibilità di sempre più famiglie di permettersi un'investimento nei loro figli, c'è un'altra componente che gioca un ruolo fondamentale in questa equazione: la tecnologia. Può sembrare stupido ma Google Translate non era disponibile negli anni '50 e '60, così Fischer imparò da solo il russo per leggere gli ultimi articoli e le ultime partite nelle riviste russe. Chessbase 11 mantiene un database di 5 milioni di partite e può usare 4 motori scacchistici contemporaneamente per analizzare una posizione. L'invenzione di internet e di altre tecnologie hanno permesso la condivisione dell'informazioni immediata e lo sviluppo di bambini prodigio è cresciuto in maniera esponenziale.
Ci sono tanti fattori che contribuiscono allo sviluppo del genio scacchistico. Predisposizione biologica e la tecnologia hanno accelerato la curva di apprendimento, comunque un ambiente favorevole porta ai risultati più importanti. Secondo me il vero segreto per il successo è teoricamente semplice, tuttavia difficile da mettere in pratica: tante ore e duro lavoro

il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: Mar 2003

Re: [SCACCHI]10 anni dopo...

Post by il bepi » 31/07/2014 16:29

Aggiornamento. La scalata prosegue, ma credo di essere arrivato al mio livello massimo o comunque vicino al mio reale valore: 2102. Credo di valere questo punteggio ELO per quanto sia difficile dimostrarlo. Ho appena vinto un torneo ma sicuramente i miei avversari erano più deboli visto il loro punteggio ELO

Image

Il punteggio di 19.5 su 20 (19 vinte e un patta) ne è la dimostrazione.

Confesso che per quanto poco tempo mi rimanga tra lavoro e famiglia, da un paio d'anni il gioco è tornato ad entusiasmarmi come non mai (anche se l'ho sempre amato e assiduamente praticato). A presto con nuovi aggiornamenti.

User avatar
ayakuccia_o.O
Moderator
Moderator
Posts: 2373
Joined: Feb 2003
Location: Sestri Levante (GE)

Re: [SCACCHI]10 anni dopo...

Post by ayakuccia_o.O » 31/07/2014 21:00

Mitico Bepi! :klap: :G:

User avatar
HandorIII_o.O
Moderator
Moderator
Posts: 716
Joined: Jan 2003
Location: Milano

Re: [SCACCHI]10 anni dopo...

Post by HandorIII_o.O » 01/08/2014 12:42

Ma Bepi tu hai sempre spaccatooo! Grandissimo!
Image

enrikardo
FoOrum User
FoOrum User
Posts: 35
Joined: Feb 2010

Re: [SCACCHI]10 anni dopo...

Post by enrikardo » 01/09/2014 18:00

Molto interessante. Anche questo altra discussione lo era molto: http://forum.oostyle.net/viewtopic.php?t=2757
Torno a leggere con piacere.

Enrico

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests