Il voto agli immigrati

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
User avatar
Sky79_o.O
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 1580
Joined: 02/02/2003 02:06
Location: Brescia

Il voto agli immigrati

Post by Sky79_o.O » 12/10/2003 02:39

Come avrete gia sentito Fini ha proposto :teach: una legge che permette agli immigrati regolari in Italia di votare per le amministrative :king: .
Secondo il capogruppo di An si devono espellere tutti coloro che possono danneggiare il nostro paese(si intende chi infrange la legge :sniper: ) o chi non è in regola mentre gli stranieri regolari,che vivono in Italia,che lavorano e non fanno del male a nessuno,che pagano le tasse hanno almeno il diritto di votare per il sindaco della loro citta.
Io mi trovo un po incerto su questo :azz: :sono completamente d'accordo sulla legge che punisce chiunque commetta atti criminali con l'espulsione :motosega: e son altrettanto convinto che in Italia molti extracomunitari lavorino e portano un certo "guadagno per la nostra societa" 8) (molti lavori che loro fanno gli italiani non li vogliono piu fare) ma non riesco ad avere un'idea mia sul fatto che loro possano votare. :coltello:

Cmq penso che se la votazione riguardi solo il sindaco si possa discutere di questa proposta :stats: ,se la votazione riguarda pure il governo la cosa non credo che sia fattibile :roll: :roll:
Image

Guybrush
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 159
Joined: 20/01/2003 14:37

Post by Guybrush » 12/10/2003 03:01

Invece è fattibile....EKKOME!!!!!
Gli immigrati "regolari" pagano le tasse come noi(almeno credo), proprio x questo DEVONO votare chi li rappresenti, come ogni cittadino italiano!!!!
:teach:
Invece i rompicoglioni se ne devono andare e non tornare più..... :twisted:

Azhag_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 371
Joined: 15/12/2002 19:22

Post by Azhag_o.O » 12/10/2003 08:57

io sono favorevole al progetto legge (anche se mi sa che cambierà qualcosa prima di essere presentato, se no la lega se ne va...ci scommetto quello che volete), daccordo in primo punto sulla questione detta da Guy: se una persona contribuisce in qualche modo al mantenimento dello Stato, lavorando (quindi facendo "girare l'economia"...troppo cretina la pubblicità....vecchia bastarda! :twisted: ) e pagando le tasse (e ricordo che molti italiani "in regola" se ne sbattono abbondantemente di questo :mad: ), devono poter esprimere il loro volere in merito a COME questi soldi vadano spesi, con il voto amministrativo appunto.

In più spezzo una lancia per Sky: contro quelli che dicono che gli immigrati portano solo violenza, si risponde col buon senso e i dati...ovvero che la violenza nn è portata in maggioranza o in minoranza dagli immigrati, ma è PORTATA e stop...c'era già ed è un "normale" fenomeno...in mezzo alla gente che viene per lavorare ci sono anche le mele marce, ma ci sono dappertutto, anche fra gli italiani...in più la "leggenda" dell'immigrato che "ruba" il lavoro all'italiano disoccupato...ricordate che la maggioranza (e questa volta è NETTISSIMA) degli immigrati fa i lavori che noi nn ci abbassiamo più a fare...ho visto gente disoccupata nel mio condominio avere l'opportunità di andare a pulire una fabbrica la sera e, disgustato (idiota!), nn accettare perchè diceva che era un "lavoro umiliante"...e la sua dotta scienza si ferma al diploma elementare, nn è il genio incompreso da 3 lauree...

Per il discorso di estendere il diritto di voto anche al governo, sono daccordo in parte: SI al fatto che possano votare, ma per ESSERE VOTATI chiederei che oltre alla residenza italiana e ad un lavoro, nn abbiano una controparte pari o superiore per aspettative all'estero...mi spiego: se uno vuole essere votato (e qui nn parlo più della gente che arriva dai Paesi del Terzo Mondo...solo un deficiente crede che possano permettersi una campagna elettorale...), deve VIVERE IN ITALIA, vuoi per conoscere la situazione da governare e sulla quale legiferare, vuoi perchè io i francesi al governo nn ce li voglio ( :hihi: )...quindi chiederei che la persona da eleggere O avesse l'obbligo di legge di residenza in Italia O avesse la necessità di mezzi di vivere qui...assolutamente no al politico che tranquillamente fancazza nel suo Paese ed è parlamentare...già nn ci vanno mai gli attuali italiani in parlamente, cerchiamo di nn mettere il vizietto anche ai futuri stranieri

enjoy :wink:

il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: 27/03/2003 10:25

Post by il bepi » 12/10/2003 09:33

Beh, credo sia giusto che possano votare, dopotutto se pagano le tasse credo sia anche un loro diritto "scegliere" in qualche misura come utilizzare i soldi. Chi non farei assolutamente votare sono gli italiani che lavorano e vivono all'estero. Ma perché cavolo uno che non sa nemmeno come è la realtà Italiana da secoli e non versa una lira allo stato deve poter decidere cosa devo fare io? Ma è assurdo!! Perché deve poter decidere cosa bisogna fare dei miei soldi?
Per quanto riguarda la violenza, beh...: se io arrivo su una carretta quì in Italia e non lavoro (o perché non ho il permesso di soggiorno o perché non trovo lavoro o perché volete) che cavolo faccio? Sicuramente la maggior parte rimane in quelle sorte di ghetti (centri di acoglienza?) ed è povera gente in cerca di una vita decente (anzi... semplicemente di una vita) ma molti ogni giorno spariscono e che cavolo vuoi che facciano se non delinquere. Forse sono un po' più feroce nelle mie visioni in quanto vivo a Torino che come molti di voi sanno è una delle realtà più difficili in tal senso. C'è una sola differenza tra un delinquente italiano e uno straniero: il primo te lo devi tenere mentre il econdo fuori a calci in c*** :lol:

Bepi :old: & Banana :banana:

Lelus_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 243
Joined: 06/12/2002 21:15

Post by Lelus_o.O » 12/10/2003 10:17

Forse non tutti hanno afferrato i continui tentativi di liquidare bossi, è molto semplice, fini ritiene bossi un forte elemento di instabilità, e i democristiani di sinistra tipo udeur che detengono circa il 7% dell elettorato, hanno detto che se bossi se ne va dal CentroDx, loro si uniranno ai loro colleghi Udc per il cdx, ora, bossi tiene il 4%, se lui andasse a sinistra, ci sarebbe una netta contraddizione con buona parte del partito che è molto legato alla destra tipo calderoli, e cascando sotto il 4% perderebbero qualsiasi deputato in parlamento ed al senato e ci si toglierebbe di torno la lega.
D'altra parte l'astuto berlusconi è ben conscio che la lega poichè molto limitata geograficamente, non potrà mai rappresentare una minaccia alla sua leadership cosa che possono fare i democristiani che aspettano solo di metterglielo nel sedere.
Fatto sta che se i democristiani si uniranno sparirebbe pure la margherita che contiene molti ex democristiani mentre Forza italia non sarebbe toccata in quanto costuita per il 70% da "homines Novi" e la restante parte dai socialisti craxiani impegnati a riacquisire una verginità politica.

Al di là dei ragionamenti politico-partitici, io sarei favorevole se la bossi-fini fosse a pieno regime e non venissero altri immigrati, se bloccassimo le frontiere in modo efficace e definitivo, potremmo benissimo assorbire gli immigrati come è successo in america, e quindi sarei favorevole al loro voto amministrativo solo se pagano le tasse e sono in regola.
Sono assolutamente contrario invece a far votare alle politiche, si tratta di eleggere i rappresentanti degli italiani, ew solo gli italiane devono eleggerli, poi se passerà la riforma federale che modificherebbe totalmente l'assetto italiano e la trasformerebbe in una federazione, il problema non si porrà in quanto pressocchè tutte le tasse andranno alla regione e quindi potranno decidere direttamente atrraverso le amministrative l'investimento dei loro soldi, la camera delle regioni (così si chiamerà il senato) e il parlamento non decideranno stanziamenti che spetteranno alle legioni ma si "limiterà" a legiferare.

Azhag_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 371
Joined: 15/12/2002 19:22

Post by Azhag_o.O » 12/10/2003 11:54

lelus, secondo me, il fatto è che con questo progetto legge è vero che si tira un cazzotto in faccia alla lega, chiarendo, almeno, che i continui piccoli ricatti che fa nn spaventano nessuno, ma bisogna tenere conto che esiste una parte di AN che si è dichiarata contraria al progetto legge di Fini...ergo è vero che toglierebbero dalle palle la lega (cosa di cui sono sorpreso pure io, ma devo RINGRAZIARE Fini...mi sa che è la prima e ultima volta :twisted: ), ma una parte dell'elettorato di AN se ne andrebbe (dovevate sentire il mega dibattito su radio italia l'altro giorno...praticamente un passante su due si incazzava con Fini... :roll: )
che poi quella parte uscirebbe dalla porta per entrare dalla finestra è un discorso a parte...An ci perderebbe cmq...

me sa che o Fini sta facendo qualcosa di completamente pazzo (almeno per la sua visione politica) o sta tirando fuori dal cappello un coniglio formato gigante con tanto di alette rosa :shock: :D

Azhag_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 371
Joined: 15/12/2002 19:22

Post by Azhag_o.O » 12/10/2003 11:57

altro post brevissimo per far notare una cosa:

sarà un caso, sarà che ci siamo scelti bene, sarà che l'o.O Style domina, ma siamo gli unici che nel loro forum riscono a parlare di politica senza scannarsi a vicenda e incazzarsi per un nonnulla avendo gente di opinioni assolutamente contrastanti!

SIAMO MITICI :twisted:


o.O Style!

User avatar
strano
Veteran
Veteran
Posts: 307
Joined: 06/09/2003 10:38

Post by strano » 12/10/2003 12:09

secondo me devono votare ad amministrative e politiche punto. lavorano qui, vivono qui, i loro figli vanno nelle stesse scuole dei figli degli italiani non si capisce perchè non dovrebbero votare, sarebbe un atto di inciviltà.

e poi oltre al fatto già detto a proposito dei lavori che gli italiani non vogliono più fare, ci sono zone a forte espansione tipo il nord est che senza la manodopera immmigrata non andrebbero avanti.

per quanto mi riguarda ogni passo verso l'integrazione (che non vuol dire omologazione, ma rispetto) è n passo avanti, e ogni legge o provvedimento fatto per escludere non risolverà il problema ma lo aggraverà. Si possono mettere tute le quote che vogliamo, possiamo anche schierare tutta la marina nei nostri mari coi cannoni spianati, ma se c'è disperazione uomini donne e bambini arriveranno comunque,l 'unica differenza è che magari lo faranno in maniera clandestina pagando i risparmi di una vita per attraversare l'adriatico e magari rimettendocela pure, la vita.

poi sicuramente fini ha fatto sta proposta per smarcarsi e darsi visibilità in opposizione alla lega visto che ormai era diventato il signor sissignore di berlusconi, e da questo punto di vista qualcosa lo doveva fare, anche se non so quanti voti posa recuperare con una proposta del genere... anche se i sondaggi dicono che il 70 per cento degli italiani è favorevole quindi magari c'ha visto giusto.

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Post by Lysor_o.O » 12/10/2003 14:23

Domandina: al momento un immigrato per avere la cittadinanza italiana e il diritto di voto cosa deve fare? E quanto deve aspettare?
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

pot
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 849
Joined: 25/04/2003 05:09

Post by pot » 12/10/2003 15:37

Io parlo come straniero. :D

Solo per darvi un'idea della situazione svizzera: più di un quinto della popolazione è composta da stranieri! Senza contare chi svizzero lo è diventato. Di problemi di immigrazione ne abbiamo avuti a bizzeffe e di grossi, anche se devo dire che ora le acque si sono un po' calmate.

Ma non voglio perdermi in giri di parole. Una persona che va a vivere fuori casa per un dato bisogno, che può essere fuggire da una guerra, o altro, deve imperativamente adattarsi alle realtà del luogo che sceglie come momentanea residenza. Per questo chi rimane per un periodo indeterminato, ma comunque breve, in un dato luogo, non è giusto che abbia diritto di scelta (di parola sì, beninteso, ma non decisionario). Questo indipendentemente dal fatto che sia il più probo e indefesso lavoratore o il peggior criminale. Se però, per tutta la serie di leggi stabilite, acquisisce la nazionalità del luogo in cui vive, non si pone più il problema. Casomai si deve lavorare su queste leggi, definire condizioni che siano coerenti e realistiche. Da noi, se non sbaglio, sono una ventina d'anni per ottenere la cittadinanza svizzera. Non sono sicuro se un nato in territorio elvetico possa acquisire immediatamente la nazionalità oppure no. A prescindere: un ospite non è un padrone di casa, se poi diventa parte della famiglia, tutto a posto, in caso contrario non decide.

Come dice anche il Bepi: sebbene un immigrato paghi le tasse come tutti gli altri (ed è giusto che faccia così), i soldi dello Stato non sono ancora i suoi, sono di chi, negli anni, ha aiutato lo Stato a diventare com'è oggi. Se poi prende la nazionalità...


PS: ma l'Italia si sta muovendo verso il federalismo o no? Sarebbe un gran bene...

Azhag_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 371
Joined: 15/12/2002 19:22

Post by Azhag_o.O » 12/10/2003 18:34

lysoporn wrote:Domandina: al momento un immigrato per avere la cittadinanza italiana e il diritto di voto cosa deve fare? E quanto deve aspettare?
10 anni e ottiene la cittadinanza...al che il voto è poi automatico :wink:

@pot: secondo me quando una persona risiede all'estero, lavora lì e, in particolare, nn ha altra sistemazione, si dovrebbe automaticamente considerare al sua situazione nn-momentanea...e quindi passa dall'altra parte del tuo discorso :wink:

Berserk_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 306
Joined: 28/01/2003 15:00
Location: Verona 7 millano... piu milano

Post by Berserk_o.O » 12/10/2003 18:45

Guybrush_o.O wrote:Invece è fattibile....EKKOME!!!!!
Gli immigrati "regolari" pagano le tasse come noi(almeno credo), proprio x questo DEVONO votare chi li rappresenti, come ogni cittadino italiano!!!!
:teach:
Invece i rompicoglioni se ne devono andare e non tornare più..... :twisted:

MI HAI RUBATO LE PAROLE DI BOCCA^^ :roll:

User avatar
HandorIII_o.O
oO Team
oO Team
Posts: 722
Joined: 15/01/2003 12:35
Location: Milano

Post by HandorIII_o.O » 12/10/2003 19:30

Non ho il tempo materiale per scrivere una bella risposta alla questione (visto che il PC è della tipa e non voglio fargli spendere troppo) quindi vi dico solo che sono d'accordo con la legge e penso che QUALSIASI cittadino italiano abbia il diritto al voto!

conciso ma efficace. :wink:
Image

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2747
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Post by France » 12/10/2003 20:47

Io credo che lo stato sia diverso dalla nazione. Uno stato e' fatto di cittadini che pagano le tasse e rispettano le leggi o meno. Una nazione e' composta da un popolo di una comune radice, usi, costumi e lingua.

Ora bisogna chiedersi dove e' la sottile linea che separa la nazione e lo stato.
Nella storia tutte le peggiori guerre combattute con piu' odio sono sorte negli stati con troppe nazionalita' tipo l'impero austroungarico oppure la ex iugoslavia e in tutte le ex colonie inglesi.

Io credo che la nazione viene prima dello stato perche' prima che cittadino italiano io mi sento italiano, e questo viene rafforzato perche' vivo all'estero. Sono nato e cresciuto in svizzera e ho fatto pure le scuole statali e parlo 2 delle lingue nazionali eppure mi sento italiano al 100% e non mi sentirei mai svizzero anche se posso chiedere la nazionalita' in qualsiasi momento.

Ora bisogna considerare se uno che viene dall'estero (parlo da immigrato senza diritto di voto) che chiaramente non si sente italiano e dell'italia non potrebbe importargli di meno se non come luogo dove acquisire uno stato sociale possibilimente migliore, debba partecipare alle decisioni con tutti gli altri italiani. Bisognerebbe capire quando uno straniero si sente parte dell'italia e si dispiace come tutti gli altri se succede qualcosa di male al suo paese o gioisce se succede qualcosa di positivo.

Magari questa argomentazione puo' sembrare chiusa e troppo passionale, ma considrate questo esempio: a me fa piacere sentire parlare italiano quando vado in italia, quando sono a zurigo magari in autobus sento parlare quasi esclusivamente lingue straniere e questo quando sei a casa tua, ora io non e' che odio gli immigrati ma e' terribile quando non e' ovvio essere capiti se parli la tua lingua a casa tua.

Per finire io penso che l'immigrato che viene per stare deve avere il dovere di pagare le tasse e rispettare le leggi e avere il diritto di votare per il sindaco della sua citta ed essere trattato come tutti gli altri.
Poi dopo un ragionevole periodo oppure i suoi figli devono ottenere la nazionalita' italiana e avere tutti i diritti e doveri come ogni altro italiano.

pot
FoOrum PRO
FoOrum PRO
Posts: 849
Joined: 25/04/2003 05:09

Post by pot » 12/10/2003 22:00

Azhag_o.O wrote:@pot: secondo me quando una persona risiede all'estero, lavora lì e, in particolare, nn ha altra sistemazione, si dovrebbe automaticamente considerare al sua situazione nn-momentanea...e quindi passa dall'altra parte del tuo discorso :wink:
Il passaggio da situazione momentanea a non momentanea va definito, non quello che si può fare "in più" in una situazione non duratura. Come diceva France: solitamente si emigra per trovare qualcosa di migliore. Ma come si sa, dopo che a casa le acque si son calmate (nel caso dei profughi di guerra), o dopo aver accumulato un gruzzoletto (per chi cerca la pagnotta), la tendenza è quella del ritorno in patria. Per questo dire che un lavoratore non è più da considerare transeunte mi sembra un po' tirato per i capelli. Per i miei capelli. :D

Azhag_o.O
FoOrum Enthusiast
FoOrum Enthusiast
Posts: 371
Joined: 15/12/2002 19:22

Post by Azhag_o.O » 13/10/2003 10:23

France wrote:Per finire io penso che l'immigrato che viene per stare deve avere il dovere di pagare le tasse e rispettare le leggi e avere il diritto di votare per il sindaco della sua citta ed essere trattato come tutti gli altri.
Poi dopo un ragionevole periodo oppure i suoi figli devono ottenere la nazionalita' italiana e avere tutti i diritti e doveri come ogni altro italiano.
quindi si alle amministrative e no alle politiche senza la cittadinanza, giusto? (nn ho ben capito :D :roll: )
Pot wrote:Ma come si sa, dopo che a casa le acque si son calmate (nel caso dei profughi di guerra), o dopo aver accumulato un gruzzoletto (per chi cerca la pagnotta), la tendenza è quella del ritorno in patria
chiaro che se ritorna in patria perde la possibilità di votare alle amministrative (cade il fatto che ho detto prima della nn presenzxa di un'altra situazione), ma, ora come ora, prima che la situazione cambi in meglio nei posti da dove si emigra ce ne passerà di tempo...uno fa tempo a diventare cittadino :wink:

User avatar
Ufo_Robot_o_O
Veteran
Veteran
Posts: 1999
Joined: 09/04/2003 16:17
Location: Brescia

Post by Ufo_Robot_o_O » 18/10/2003 11:14

Io ritengo che una persona che paga le tasse, indipendentemente che sia straniero o no, contribuisce con il proprio lavoro a far girare l'economia (come già è stato detto) abbia il diritto di votare il personaggio politico "responsabile" di far girare i propri soldi. Però mi sorge un dubbio: una volta, parlando con un extracomunitario della ditta in cui lavoravo, mi disse che dopo un certo perido che si ha il permesso di soggiorno in Italia, se lui decidesse di tornarsene nel proprio paese (in quest caso il Senegal) lo stato italiano gli rimborsa tutti (o quasi) i contributi versati. In questo caso lui era da 7 anni in Italia e secondo il suo avvocato gli sarebbero tornati circa £120.000.000. Roba che tornando in Senegal avrebbe fatto la vita da pascià. Se questa cosa fosse vera (infatti nn ne ho la certezza) inizierei ad avanzare dei dubbi sulla proposta di legge. Illuminatemi cn tutta la vostra saggezza :lol: :lol: :lol:
Image

NemesisLars_o_O
oO
oO
Posts: 966
Joined: 05/08/2003 11:39

Post by NemesisLars_o_O » 21/10/2003 15:41

SONO CONTRARIO A FARLI VOTARE...PER LA SEMPLICE RAGIONE CHE CON QUESTA MOSSA I NOSTRI POLITICI SEMBRANO FAR INTEDERE:"BENE,ABBIAMO RISOLTO I PROBLEMI DEGLI ITALIANI,ORA POSSIAMO OCCUPARCI DEGLI SCHIAVETTI CHE SFRUTTIAMO NELLE NOSTRE FABBRICHE"
RISOLTI UN CAVOLO......ABBIAMO UN'ITALIA A 2 MARCE.....IL NOSTRO SUD ITALIA E'VERAMENTE ARRETRATO,E NON LO DICO COME LEGHISTA DELLA PRIMA ORA,HO CASA IN SARDEGNA E OGNI VOLTA CHE SCENDO AL MARE MI SEMBRA DI ANDARE IN UN'ALTRO STATO.
INTEDIAMOCI......ABITO A MILANO E SONO FIGLIO DI IMMIGRATI SARDI,NON HO IL CASTELLO SULLA COSTA SMERALDA TIPO BERLUSCA.
PERCHE'HANNO DATO QUESTA NOTIZIA?!
QUESTA INIZIATIVA PROMOSSA PROPRIO DA AN,L'EX MOVIMENTO SOCIALE,A SUA VOLTA EREDE DEL PARTITO FASCISTA!
RAGAZZI.......LA SERA DELLA CHE I TG HANNO DATO SPAZIO A QUESTA INIZIATIVA CASUALMENTE E'ANDATO IN ONDA ANCHE IL SONDAGGIO CHE DICEVA CHE IL 70%(!!!) DEGLI INTERVISTATI DALLA DOXA SAREBBE FAVOREVOLE AD AMMETTERE GLI IMMIGRATI AL VOTO.
MA CHE STRANOOOO!SAPETE COS'E' LA MISTIFICAZIONE MEDIATICA?OPPURE PLAGIO O LAVAGGIO DEL CERVELLO VIA TV......
PIU'O MENO QUELLO CHE HANNO SUBITO LE MASSAIE(E NON SOLO) CHE HANNO VOTATO BERLUSCA NEL 94 E NEL 96...
STANNO ARCHITETTANDO QUALCOSA,E COME IL SOLITO IL NOSTRO PARERE CONTERA'POCO,E CONTERA' ANCORA MENO IL PARERE DI TUTTI QUEI DISGRAZIATI CHE SI FANNO SFRUTTARE QUI IN ITALIA.

il bepi
Veteran
Veteran
Posts: 1427
Joined: 27/03/2003 10:25

Post by il bepi » 21/10/2003 15:49

Prima cosa farei un appunto sul sistema di scrivere tutto in maiuscolo: è fastidiosissimo. A parte questo mi sembra che l'estremismo non faccia mai bene né da una parte né dall'altra. Tu parli di schiavetti da sfruttare, ma ti faccio un appunto. Fanno esattamente quello che facevano gli "italiani" fino a qualche anno fa e che non vogliono più fare. Li chiamavi schiavi? Non esageriamo con le parole.

Bepi :old: & Banana :banana:

P.S: il mio cervello funziona benissimo. Non so esattamente a cosa ti riferisci, comunque ricorda che sono molto più pericolosi personaggi come Grillo, Benigni & C. che sotto false spoglie ironiche fanno pura e semplice politica o fanno gli ambientalisti (sparando strafalcioni inimmaginabili).

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2747
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Post by France » 21/10/2003 16:25

per questo tuo ps bepi avrai la scritta bepi>>>>>>france :D
infatti gli estremismi non sono utili a niente. E mi sembra pure un po scontata la solita' cospirazione ai danni dei cittadini per ogni decisione che si prende in politica.

Per rispondere ad azago Chi viene dovrebbe avere a tutti i costi diritto di voto per le amministrative.

Poi in aggiunta si potrebbe dopo 10 anni dare la nazionalita' piena o
dare la nazionalita' ai figli e basta.

Poi tutto questo parlare dei media che ti coinvolgono e ti dicono verita' mezze false o del tutto mi sembra pure esagerato. Se vuoi informazioni sull'italia che hanno un punto di vista diverso o anche solo piu' distaccato leggiti o guarda i telegornali tedeschi e inglesi, dicono le stesse identiche cose dei nostri su quanto riguarda la politica del nostro paese.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests