Il coltellino svizzero

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Re: Il coltellino svizzero

Post by snuffz » 27/02/2012 09:45

Ed ecco la mia "pinza svizzera".
Image
Un buon numero di accessori utili e a tema (non c'è il cavatappi: evvai!), ha soltanto due difetti: la lima\seghetto metallico abbastanza pietosa come lama, e un numero eccessivo di cacciaviti a taglio (contanto quello sull'apribottiglie e quello sull'apriscatole siamo a 4 cacciaviti a taglio, avrei preferito impiegare diversamente gli slot, ad esempio una forbicina).
Ottimi la pinza, il cacciavite a stella, il seghetto da legno e la lama seghettata tagliatessuti. Discreti lama, apribottiglie e apriscatole.

Dettaglio sulle lame.
Le lame (tutte: dalla lama da taglio al seghetto da legno) non hanno una sicura, un blocco. Però immaginando di aprirne una qualsiasi e ripiegando i due manici della pinza, la chiusura della lama rimane sempre "coperta" dal manico opposto.
Ossia, in caso di ostacolo solido, e chiusura accidentale della lama, la lama comincia a piegarsi ma viene inevitabilmente bloccata dal manico opposto, proteggendo le dita.
E' una caratteristica che hanno quasi tutte le pinze di questo tipo.
ps: nella foto ci sono anch'io hihihi

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Re: Il coltellino svizzero

Post by snuffz » 21/05/2013 12:59

Sabato scorso ho aiutato un amico a smontare la cucina, e benchè lui avesse già pinze, cacciaviti e tutti gli attrezzi vari, mi sono portato dietro un coltellino svizzero fake che ho comprato in un mercatino l'anno scorso per 5 euro.
fakeswissknife.JPG
fakeswissknife.JPG (8.35 KiB) Viewed 2071 times
L'avevo comprato in occasione dell’acquisto della bici pieghevole, con l'idea di portarlo nel marsupio (insieme al kit di riparazione gomme) per quel minimo di manutenzione d'emergenza che può richiedere una bici, conscio che stavo comprando una mezza porcata, ma che se l’anche l'avessi smarrito non avrei perso gran che.
Torniamo a sabato.
Ho tirato fuori il coltellino mentre ero sulla scala, per svitare alcune viti che fissavano delle mensole a muro e che erano sfuggite al passaggio dell'avvitatore a batteria. Alla terza vite un po’ più dura delle altre il cacciavite a stella del coltellino fake si è spanato.
:bleach:
“Che schifo” ho pensato riponendo via il coltellino e facendomi passare l'avvitatore dall’amico.
Mezzora dopo mentre cercavamo di staccare il top del piano cucina, ho usato il cacciavite a taglio del coltellino per far leva in un angolo… Il coltellino mi si è smontato in mano.
Ma proprio smontato: sono saltati i perni, le lame, le guancette…

Pagato poco valeva niente.

Sono un gran sostenitore del coltello svizzero e il mio consiglio è: siate lungimiranti e spendete per un prodotto che non andrà mai alla fine.
Il mio Swisschamp comprato più di 20 anni fa e maltrattato in mille modi possibili è ancora lì, solido, granitico, affidabile. Appena appena “usato”.
Il coltellino da 5 euro si è rotto la prima volta che l’ho usato.
:asd:

User avatar
FdD_Leviatano
Veteran
Veteran
Posts: 1006
Joined: Oct 2004
Location: Villa Adriana (RM)

Re: Il coltellino svizzero

Post by FdD_Leviatano » 23/05/2013 21:38

Mi piacciono da morire i coltelli, specialmente quelli di qualità!! :king:
Il mio primo coltello fu proprio un multiuso svizzero! Lo acquistai che avevo una decina di anni, alla fiera del paese! Una volta tornato a casa mio padre, ovviamente, me lo tolse. :umpf:
Attualmente ne posseggo due, uno austriaco con manico in legno rifinito e uno di quelli con il manico che si apre in due (butterfly).

Il mio primo svizzero l'ho perduto, ma dopo questo post lo inserirò subito tra le cose che voglio di più al mondo!!
Ad esempio mi piacciono questi:

http://www.victorinox.com/ch/product/Sw ... man/0.9053
e quello giallo "Rescue Tool" http://www.victorinox.com/ch/product/Sw ... 0.8623.MWN

Non nascondo però che mi spaventa un po' il fatto di portarlo sempre con me ... non vorrei farmi beccare dalle forze dell'ordine con un'arma addosso ... :roll:

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Re: Il coltellino svizzero

Post by France » 24/05/2013 11:54

io ho notato, due cose strane in svizzera penso per la media dei paesi europei, che nessuno dice niente a nessuno se vedi uno girare con il fucile dell'esercito in spalla. Non è propriamente una visione comune ma abbastanza visto che c'è il tiro obbligatorio.

L'altra cosa strana, tornando sulle lame, è che alcuni miei amici si sono comprati Katane giapponesi intere, adesso non voglio dire che ci girano in città, ma avere un'arma bianca così in casa in teoria non dovrebbe essere permesso in italia, o sbaglio?
Image

User avatar
Bubillus
oO
oO
Posts: 684
Joined: Aug 2011
Blizzard BattleTag: Bubillus#2227

Re: Il coltellino svizzero

Post by Bubillus » 24/05/2013 12:40

France wrote:Non è propriamente una visione comune ma abbastanza visto che c'è il tiro obbligatorio.
:tell: ora si spiegano tante cose :asd:
"Secondo le leggi della fisica e dell'aerodinamica, la struttura alare del calabrone in relazione al suo peso non è adatta al volo. Ma lui non conosce queste leggi e vola"

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4380
Joined: Jan 2003
Location: Torino
Contact:

Re: Il coltellino svizzero

Post by snuffz » 31/05/2013 12:12

Il Rescue Tool è un ottimo coltello (a me piace tantissimo) ma è troppo grosso per portaselo dietro.
E a parte la lunghezza della lama, la lama ha anche la sicura e il sistema d’apertura a una sola mano: tutti “malus” in caso di controlli delle forze dell’ordine.
Difficile giustificarne il porto se ti fermano per un controllo
http://www.youtube.com/watch?v=rB9EknykYII

Attaccato alle chiavi ho un più modesto Victorinox Tinker.
Image
Mi capita spesso di usarlo, soprattutto sul lavoro. La cosa più classica è che mi chiamino dall’altra parte dello stabilimento per una cosa come installare un software, e poi mi ritrovi a dover aprire il case di un pc e di cacciaviti neanche l’ombra.
Fino a qualche mese fa avevo lo Spartan(vedi primo post) quello che avevo trovato nel parcheggio di un autogrill. Purtroppo le viti dei pc sono TUTTE a stella, quindi usavo il cacciavite a taglio facendomelo bastare.
Alla fine con poco più di 10 euro mi sono preso il Tinker e devo dire che vado che è una lippa.

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 2 guests