Il coltellino svizzero

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4381
Joined: 07/01/2003 14:09
Location: Torino
Contact:

Il coltellino svizzero

Post by snuffz » 17/02/2012 16:43

Non sono quanti di voi hanno questa passione: a memoria mia io l'ho sempre avuta.
Prima di McGyver, prima che la televisione sdoganasse il coltellino svizzero... ricordo che quando i miei genitori mi portavano al cinema, in centro, passamo sempre di fronte ad un negozio che era fornitore ufficiale, e io incollavo il naso al vetro e stavo minuti e minuti a osservare quegli oggetti meravigliosi.
In cortile fantasticavamo di coltelli con utensili impossibili (memorabile il "Un mio amico ne ha uno che con due stanghette che si aprono e diventa anche una fionda" che mi fece sbavare come una lumaca).

Ero alle superiori, quando riuscii finalmente a comprarmene uno. Misi da parte i soldi per un botto di tempo e alla fine andai proprio nel negozio dei sogni, in centro. Presi il più accessoriato (di quegli anni): il magnifico Swisscamp !
swisscamp.JPG
swisscamp.JPG (18.95 KiB) Viewed 10757 times
E’ un ottimo coltello, con un sacco di funzioni (alcune molto utili, altre del tutto inutili, come la lente d’ingrandimento)

Ce l’ho ancora adesso. Il manico porta i segni del tempo, ma a parte la lama grande leggermente piegata in punta, è ancora perfetto.
Me lo porto sempre dietro quando vado al mare o anche (più genericamente) in gita da qualche parte.
E negli anni l’ho usato centinaia di volte nei modi più disparati.

******

Un paio d’anni fa, invece, tornando dal mare, in sosta nel parcheggio di un autogrill, sopra un muretto, ho trovato questo (versione bianca).
spartan.JPG
spartan.JPG (13.65 KiB) Viewed 10757 times
Immagino che qualcuno l'abbia usato per aprire una bottiglia di birra o tagliare un panino durante la sosta, e l'abbia dimenticato lì.
Chi trova ride, chi perde piange.
Molto più essenziale e scarno, lo uso sul lavoro, soprattutto per i due cacciaviti a taglio (quello più grosso sull'apribottiglie e quello più piccolo sull'apriscatole, quest'ultimo utilissimo per aprire le viti dei case)
Naturalmente è un uso un po' borderline: quando ho il cacciavite uso il cacciavite, il coltellino me lo porto dietro "d'emergenza", tanto piegato in tasca non dà fastidio e cuba poco.

Tempo fa ho preso anche una pinza multiuso (simile a questa, non della Vicktorinox)
http://collezionismo.aaannunci.it/img10/62/532407.jpg
Molto utile per le pinze, ha un ingombro decisamente superiore e la porto dietro mal volentieri (lo svizzero invece mi capita di dimenticarmelo in tasca, tanto è invisibile).

User avatar
Derek_o.O
oO
oO
Posts: 1105
Joined: 07/07/2005 09:17
Blizzard BattleTag: Derek#2521

Re: Il coltellino svizzero

Post by Derek_o.O » 17/02/2012 20:43

Anch'io me lo dimentico spesso in tasca.
Eccolo:
[youtube]LnmfzhKYcHE[/youtube]
Image

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2448
Joined: 12/12/2002 00:31
Location: Milano

Re: Il coltellino svizzero

Post by Lysor_o.O » 17/02/2012 21:41

Quando ero piccolo mio padre aveva comprato un coltellino come il secondo postato da Snuffz, però ricordo che non era originale, era una copia cinese (già allora!). Un po' mi affascinava, ma non me ne è mai fregato particolarmente. Credo che mio padre lo abbia ancora, ma non so dove sia, e in quanto a portarmene dietro uno, giuro che non saprei cosa farmene.

Mi è appena venuto in mente che nel '96 io e mio fratello siamo andati in vacanza studio in Irlanda, e lui si è presentato in aeroporto con un coltellino svizzero in tasca (forse era proprio quello): ai controlli non gliel'hanno trovato, ed è salito tranquillamente a bordo avendolo addosso. :panik: Ehhhhh, altri tempi, prima dell'11 settembre...

Quello postato da Derek è un monumento all'inutilità... Ma come sei riuscito a scovarlo? :asd:
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2747
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Re: Il coltellino svizzero

Post by France » 17/02/2012 23:45

io posso sfatare un mito, il coltellino dell'esercito svizzero è così:
Image

Proprio ultimamente hanno tirato fuori una nuova versione:
Image

Per dire cmq io ho finito di servire nell'esercito svizzero l'anno scorso e non lo ho ricevuto nonostante che dovrebbe esserci da due anni.
Image

User avatar
Shauron_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1709
Joined: 13/01/2007 10:30
Location: Napoli
Contact:

Re: Il coltellino svizzero

Post by Shauron_o.O » 18/02/2012 00:01

Anche l'esercito Tedesco usa un tipo di coltello multiuso con tanto di marchio della Bundeswehr, non l'ho mai trovato in austria :(
Image
In ogni caso anche io ne ho uno piccolo originale Victorinox che va bene come portachiavi ma è anche molto utile per quelle piccole cose che richiedono una lama.
Mi sono sempre piaciuti, ricordo ancora quando da piccolo, in Austria, andavo a raccogliere i funghi in montagna con mio nonno. Era una montagna sperduta a confine fra Carinzia e Tirolo, 1 ora di camminata per arrivare alla baita, poi passavamo la mattinata a raccogliere i funghi ed una parte li pulivamo dopo aver pranzato qualcosa.
Mio nonno utilizzava sempre il suo fedele coltellino Svizzero. Alla fine me ne regalò uno al mio compleanno e ci fece incidere in dorato il mio nome e cognome.
Era stupendo quel coltellino, peccato che lo persi e non ricordo dove e come :(

Ora sono passato ad un più prepotente Walther, molto affidabile, ottimo manico, maneggevole ed abbastanza leggero. Non è un multiuso ma è molto più pratico di un Victorinox se bisogna lavorare di lama.
Image
Image

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2747
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Re: Il coltellino svizzero

Post by France » 18/02/2012 00:46

si avvicina al coltello da gola ideale.

Ma ora mi viene un dubbio, in italia è permessa la lunghezza della lama del coltellino svizzero?
Image

User avatar
Shauron_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1709
Joined: 13/01/2007 10:30
Location: Napoli
Contact:

Re: Il coltellino svizzero

Post by Shauron_o.O » 18/02/2012 01:04

France, tu che sei Svizzero, sai dirci qual'è il Coltellino Svizzero per antonomasia? Il Victorinox o il Wenger? A me sembra di aver letto "official blablabla" sia sui coltelli Victorinox che su quelli Wenger quando lavoravo in armeria...
Magari ignoriamo le diatribe che si celano dietro a tutto ciò, forse esistono fanclub rivali delle due marche che si contendono l'ufficialità (c'è da aspettarsi tutto dal popolo che ha inventato lo sport dove si lanciano i sassi!) :asd: un po' come la squadra della capitale, sarà la Roma o la Lazio? (ma in questo caso la risposta è piuttosto scontata...vero gnaffo? :asd: )
Image

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2747
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Re: Il coltellino svizzero

Post by France » 18/02/2012 09:21

bhe il coltellino svizzero per antonomasia che tutti sicuramente hanno, anche se sempre meno gente va al militare, è quello militare che ho postato della victorinox. Di solito quando ne hai uno di coltellino raramente ti prendi il secondo. Specialmente se il primo era "gratis", quindi direi che è proprio questo quello "ufficiale".

Tutti gli altri sono sicuramente utili ma meno utilizzati.
Image

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4381
Joined: 07/01/2003 14:09
Location: Torino
Contact:

Re: Il coltellino svizzero

Post by snuffz » 19/02/2012 22:21

Ma ora mi viene un dubbio, in italia è permessa la lunghezza della lama del coltellino svizzero?
Anni fa si diceva che la lama non dovesse superare le quattro dita per essere regolare.
Non so quanto questa cosa fosse leggenda metropolitana o avesse un minimo di fondamento giuridico.
Da quel che so le forze dell'ordine sono attente al luogo, al contesto, nel quale ti trovi e vieni fermato per un controllo.
Se sei in montagna per castagne o funghi non credo nessuno ti dica niente se hai una roncola in tasca, cosi come un coltello svizzero se sei in un campeggio .
Al contrario possono requisirti (e caricarti sul cellulare per accertamenti) se ti presenti allo stadio con un comunissimo cavatappi.
Dipende sempre dal contesto.
Se sei un idraulico e vieni fermato a bordo del tuo furgone con scritto "Idraulica Impianti", nessuno ti dirà nulla per la cassetta di ferri contundenti che hai sul sedile, nè sul martello che ti spunta dalla tasca. Se con lo stesso martello vieni fermato in centro, mentre stai facendo una passeggiata in una via affollata... insomma: devi dare un po' di spiegazioni e poter giustificare la cosa.

Magari Zaius o qualcun altro delle forze dell'ordine può essere più preciso.

Nota: anni fa sono andato al Palazzo di Giustizia per un documento. All'ingresso sono passato dal metal detector e mi hanno fatto svuotare il contenuto delle tasche. Attaccato al moschettone delle chiavi della macchina avevo un coltellino delle dimensioni di un mignolo, la cui lama non raggiungeva neanche i 2 centimetri.
Il carabiniere ha indicato il coltellino e detto: "Quello non può entrare"
Io "Me lo potete tenere voi?"
Lui "No. Ma se esci di qui, nel parco di fronte ci sono delle piante, dei vasi grossi. Infilalo in una pianta e te lo riprendi quando esci"
Me l'ha detto con una tale naturalezza che ho pensato che probabilmente ripeteva la stessa frase venti volte al giorno, e che se mi fossi messo a cercare fra i vasi avrei trovato decine di coltellini e forbicine.
Comunque molto corretto.

User avatar
Bubillus
oO
oO
Posts: 684
Joined: 13/08/2011 17:41
Blizzard BattleTag: Bubillus#2227

Re: Il coltellino svizzero

Post by Bubillus » 20/02/2012 09:49

snuffz wrote:Nota: anni fa sono andato al Palazzo di Giustizia per un documento. All'ingresso sono passato dal metal detector e mi hanno fatto svuotare il contenuto delle tasche. Attaccato al moschettone delle chiavi della macchina avevo un coltellino delle dimensioni di un mignolo, la cui lama non raggiungeva neanche i 2 centimetri.
Il carabiniere ha indicato il coltellino e detto: "Quello non può entrare"
Io "Me lo potete tenere voi?"
Lui "No. Ma se esci di qui, nel parco di fronte ci sono delle piante, dei vasi grossi. Infilalo in una pianta e te lo riprendi quando esci"
Me l'ha detto con una tale naturalezza che ho pensato che probabilmente ripeteva la stessa frase venti volte al giorno, e che se mi fossi messo a cercare fra i vasi avrei trovato decine di coltellini e forbicine.
La stessa cosa più o meno mi è successa non molto tempo fa. Dovevo fare l'estratto del casellario giudiziale e a causa dei nuovi ingressi dotati di metal detector ho dovuto tornare al parcheggio e lasciare in macchina il temibilissimo mazzo di chiavi dotato di portachiavi di metallo a forma di cassa da morto. Non me l'avrebbero tenuto in custodia e non c'erano cassette dotate di chiave come in banca. In compenso non molto tempo dopo un tizio è entrato con una pistola mentre era in corso la causa per il suo divorzio e ha cercato di sparare alla moglie. Ma forse non aveva delle chiavi attaccate all'arma, chissà.
"Secondo le leggi della fisica e dell'aerodinamica, la struttura alare del calabrone in relazione al suo peso non è adatta al volo. Ma lui non conosce queste leggi e vola"

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2747
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Re: Il coltellino svizzero

Post by France » 20/02/2012 10:19

magari aveva una glock. Cmq io non ho mai creduto nelle misure di sicurezza, bisogna agire alla radice dei problemi, tanto il pazzo non lo fermi mai. Ma in compenso si rompono le scatole a tutti sempre.

In ogni caso il coltellino svizzero rimane uno strumento utile per 2 cose a mio avviso:

Lama che si può usare per molte cose diverse, e l'apriscatole/cavatappi. Quante volte mi sono odiato quando ero a casa mia e l'ultima cosa che mi era rimasta era una scatola e non avevo un'apriscatole. Con un coltello ci si mette mille anni in più a finire.
Image

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4381
Joined: 07/01/2003 14:09
Location: Torino
Contact:

Re: Il coltellino svizzero

Post by snuffz » 20/02/2012 10:22

Integrazione.
Image
Image
Questi due sono piuttosto comuni.
Si tratta di modelli "tascabili" (davvero tascabili), coltellini minimalisti, con poche essenziali funzioni, che dovrebbero avere dalla loro una gran flessibilità di utilizzo.

A mio avviso il coltellino minimalista perfetto dovrebbe avere lame diverse.
-una sola lama dritta (il primo coltellino ne ha due)
la seconda, per i lavori di fino, può risultare utile in un modello superaccessoriato. In questo, in cui è imperativo ottimizzare, è uno slot sprecato.
-cavatappi: NO
la maggior parte dei coltellini svizzeri\multifunzione ha il cavatappi. Secondo me è uno spreco. Mentre con una lama posso fare venti cose diverse (da pelare una mela a cercare di aprire una serratura), il cavatappi può essere utilizzato solo per togliere i turaccioli dalle bottiglie. Ha un uso troppo specifico per giustificarne l'inserimento in un coltellino minimalista.
-apriscatole: NO
probabilmente nella dotazione militare di 50 anni fa aveva un senso, l'apriscatole: i soldati lo usavano per aprire le lattine di carne in scatola fornite dall'esercito. Oggi quasi tutte le lattine in commercio hanno l'apertura a strappo. E' ancora così utile?
-apribottiglie: SI
L'apribottiglie continua a essere utile ancora oggi. Un ottimo accessorio arricchito dall'ottimo cacciavite a taglio.
-cacciavite a stella
Da aggiungere alla dotazione. Volenti o nolenti le viti fanno parte del nostro quotidiano: ante dei mobili, infissi, porte, tavolo .... Alcuni vicktorinox propongono il cacciavite a stella al posto dell'apribottiglie.
-seghetto
il seghetto è spesso sottovalutato e invece capita che torni utile in diverse occasioni.
le ipotesi potrebbero essere due: aggiungere un seghetto (e io sarei per questa ipotesi) o sostituire la lama liscia tradizionale con una che abbia una parte dritta per tagliare e una seghettata (vedi la lama del coltello nero linkato da shau)
Il coltello bw-taschenmesser linkato ancora da Shauron ha un seghetto molto interessante che ottimizza seghetto+cavatappi+cacciavite (quest'ultimo però mi sembra qualitativamente inferiore a quello della vicktorinox).

Ricapitolando, quindi, secondo me il coltello minimalista perfetto dovrebbe avere:
-lama lunga liscia
-seghetto
-apribottiglie + cacciavite a taglio
-cacciavite a stella

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2163
Joined: 24/10/2004 15:47
Location: UK

Re: Il coltellino svizzero

Post by Mano[FA] » 20/02/2012 13:00

Secondo me dipende dall'uso che ne fai.

La tua descrizione sembra "cittadina". Io portavo il mio coltellino quando andavo in montagna dove non e' raro portarsi magari del cibo in scatola, una bottiglia di vino (se e' una gita un po' piu' al cazzeggio) e poi trovarsi impossibilitati ad aprire (la bottigli ci si puo ingegnare, ma la scatola di leati o piselli che non ha la linguetta e' piuttosto inaccessibile). O, semplicemente, doversi portare un apribottiglie e un apriscatole che pesano inutilmente. Il cacciavite, invece, in montagna serve molto meno.

Io ho avuto un paio di coltellini di quelli rossi. Quelli con 100 utensili erano fiki, ma scomodi da impugnare e, alla fine, usavi gli stessi 5 utensili di quello piccolo, molto piu' solido, leggero, comodo. Penso di averli persi entrabi :arcanoid: . Ora nella mia scatola del "necessario per la montagna" c'e un opinel. Anche quello lo tieni in tasca, ma quando lo usi come coltello non hai paura che ti si chiuda la lama, la lama taglia meglio e l'impugnatura e' molto piu' comoda. Alla fine, del coltellino svizzero, il 90% delle volte usi il coltello.

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4381
Joined: 07/01/2003 14:09
Location: Torino
Contact:

Re: Il coltellino svizzero

Post by snuffz » 20/02/2012 16:19

La tua descrizione sembra "cittadina".
Sicuramente. Forse il coltello che più si avvicina a quello che vorrei è questo.
Image
Ecco un trailer carino http://www.youtube.com/watch?v=zApUSw0xsRY

ps: anch'io ho un Opinel. La sicura sulla lama è ben fatto. Ma non so che modello hai tu, ma di solito le lame degli Opinel tendono a ossidarsi se li usi (ad esempio) per tagliarti una mela o del cibo in genere. Il coltellino svizzero, invece, non si ossida mai.

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2747
Joined: 10/06/2003 22:03
Location: Zürich, CH

Re: Il coltellino svizzero

Post by France » 20/02/2012 18:36

una cosa che mi ha sempre sempre fatto imbestialire di tutti i coltellini svizzeri era il fatto che se non hai le unghie, non puoi aprirli. Io mangiandomi le unghie ho sempre avuto sto problema. Alla fine per tirare fuori i singoli accessori dovevo ingegnarmi usando altri attrezzi. Per esempio pezzi di metallo del set per pulire il fucile, altra roba appuntita, biro in plastica dura etc, etc.

Dovrebbero davvero farlo più semplice il sistema d'apertura!
Image

User avatar
Zaius
oO Team
oO Team
Posts: 671
Joined: 18/01/2008 10:25

Re: Il coltellino svizzero

Post by Zaius » 22/02/2012 15:36

Art. 45 regolamento T.U.L.P.S.
Per gli effetti dell'art. 30 della Legge, sono considerati armi gli strumenti da punta e taglio, la cui destinazione naturale è l'offesa alla persona, come pugnali, stiletti e simili.
Non sono considerati armi, per gli effetti dello stesso articolo, gli strumenti da punta e da taglio, che, pur potendo occasionalmente servire all'offesa, hanno una specifica e diversa destinazione, come gli strumenti da lavoro, e quelli destinati ad uso domestico, agricolo, scientifico, sportivo, industriale e simili.
per le armi bianche (pugnali, sciabole stiletti..quelli che in genere hanno una doppia lama) è vietato il porto in maniera assoluta!

Art. 80 T.U.L.P.S.
Sono fra gli strumenti da punta e da taglio atti ad offendere, che non possono portarsi senza giustificato motivo a norma dell'art. 42 della Legge:
i coltelli e le forbici con lama eccedente in lunghezza i quattro centimetri; le roncole, i ronchetti, i rasoi, i punteruoli, le lesine, le scuri, i potaioli, le falci, i falcetti, gli scalpelli, i compassi, i chiodi e, in genere, gli strumenti da punta e da taglio indicati nel secondo comma dell'art. 45 del presente regolamento.
Non sono, tuttavia, da comprendersi fra detti strumenti:
a) i coltelli acuminati o con apice tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri di lunghezza, non superi i centimetri sei, purché il manico non ecceda in lunghezza centimetri otto e, in spessore, millimetri nove per una sola lama e millimetri tre in più per ogni lama affiancata;
b) i coltelli e le forbici non acuminati o con apice non tagliente, la cui lama, pur eccedendo i quattro centimetri, non superi i dieci centimetri di lunghezza.

cmq i coltelli sono considerati armi improprie "strumenti atti ad offendere" quindi si possono partare solo per giustificato motivo !

io a lavoro porto un coltellino che puo servire (speriamo di non utilizzarlo) per tagliare le cinture di sicurezza.
Image
Image

User avatar
blackmagicuser
Veteran
Veteran
Posts: 905
Joined: 16/12/2005 11:53
Blizzard BattleTag: Rampage#22542
Location: Cascine Vica Beach!

Re: Il coltellino svizzero

Post by blackmagicuser » 22/02/2012 16:14

Io ho questo:

Image

in tasca da 16 anni (non letteralmente, lo prendo solo quando esco!!!) e ci ho fatto praticamente di tutto (incluso fare legna per un falò sulla spiaggia!).

Sono oggetti virtualmente indistruttibili se usati secondo coscienza, taglia ancora come un rasoio e non l'ho mai dovuto far affilare.

Ho regalato a mio padre per la pensione lo "swisschamp" che è il non-plus-ultra del multiuso, e posso dirvi che il caccivite a stella (che inizialmente rimpiangevo di non avere nel mio) si rivela "scomodo" se si ha a che fare con spazi angusti o si necessita di applicare molta forza per svitare (l'impugnatura non è il massimo e ti si chiude sulle dita se esageri).

per le viti ho un cacciavitino portatile a inserti intercambiabili della stessa dimensione del coltello.
Image

User avatar
snuffz
Veteran
Veteran
Posts: 4381
Joined: 07/01/2003 14:09
Location: Torino
Contact:

Re: Il coltellino svizzero

Post by snuffz » 22/02/2012 16:15

cmq i coltelli sono considerati armi improprie "strumenti atti ad offendere" quindi si possono partare solo per giustificato motivo !
Ma nello specifico, un coltello svizzero multifunzione, può trovare nelle sue peculiarità di "accessorio multifunzione" o "strumento" un motivo valido per portarselo dietro? Cioè: posso giustificare il fatto di portarmelo dietro dicendo (che ne so) che mi serve per lavoro, che ho la macchina che cade a pezzi e ogni tanto stringo qualche vite, che al lavoro mangio fuori e mi serve un apribottiglie tutti i giorni?
Non voglio cavillare, è solo che la questione mi interessa (essendo appunto un amante dei coltelli svizzeri).
Nel coltello svizzero la lama è solo UNO degli accessori, e credo che chi ha intenzioni bellicose sceglie ben altro che quella lametta.

Zaius illuminami!

EDIT: non avevo visto il reply.
anch'io ho lo swiss champ e il cacciavite a stella a me piace un botto. Ha 2 posizioni: una completamente aperta a una intermedia a 90°. Quella intermedia mi è stata utile più volte, in spazi molto stretti.

User avatar
blackmagicuser
Veteran
Veteran
Posts: 905
Joined: 16/12/2005 11:53
Blizzard BattleTag: Rampage#22542
Location: Cascine Vica Beach!

Re: Il coltellino svizzero

Post by blackmagicuser » 22/02/2012 16:20

Zaius wrote:Art. 45 regolamento T.U.L.P.S.

...

Non sono considerati armi, per gli effetti dello stesso articolo, gli strumenti da punta e da taglio, che, pur potendo occasionalmente servire all'offesa, hanno una specifica e diversa destinazione, come gli strumenti da lavoro, e quelli destinati ad uso domestico, agricolo, scientifico, sportivo, industriale e simili.

...
Immagino la risposta giaccia tra queste parole, poi come al solito è l'interpretazione della legge che fa la legge stessa!
Image

User avatar
Zaius
oO Team
oO Team
Posts: 671
Joined: 18/01/2008 10:25

Re: Il coltellino svizzero

Post by Zaius » 22/02/2012 17:51

appunto...secondo me è come se porti con te una catena o un cacciavite...sono armi improprie, cioè un oggetto che non nasce per offendere ma potrebbe essere utilizzato per farlo.
quindi devi giustificarne il "porto", anche perchè in teoria anche un chiodo può essere un arma...se ti trovi in un cantiere e fai il muratore poco male :) ma se ti trovi in giro durante una un corteo di black block con un coltellino svizzero...difficile giustificarti dicendo che volevi riparere i segnali divelti :)
Image

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest