Ciaspole

Cinema, Peperoncini, Navi Spaziali, Barbecue, Fisica Quantistica… TUTTO!
Post Reply
User avatar
mirino
Veteran
Veteran
Posts: 1314
Joined: Sep 2005
Location: Turin

Ciaspole

Post by mirino » 13/09/2010 00:43

Amici montanari, a me!!!

Sono almeno un paio d'anni che mi frulla in testa l'idea di darmi alle "ciaspole", o racchette da neve che dir si voglia.
Non so sciare, né in discesa né in piano (manco in acqua se è per questo), e non ho mai sfruttato l'inverno all'aria aperta.
Ma quest'anno no, da quest'anno si cambia....quest'inverno "si ciaspola"....e ciaspola sia!
E sì perché, se è vero che non ho mai sciato, amo però camminare in montagna d'estate, e ho pensato che farlo d'inverno potrebbe essere una gran bella cosa. Penso dovrebbe piacermi gironzolare a spasso nella natura in un bosco innevato, coi suoni ovattati, eccezion fatta per il mio "pant..pant!". Visto che adoro la montagna, è un peccato non sfruttare a dovere l'inverno, giusto?

Però....però...delle ciaspole non so nulla, sono veramente a zero. Ma ho vo.Oi !!!
Ci sarà qualche o.O che ne sa qualcosa, no? Magari Ameba???

Alcune domande che mi girano in testa...
Che scarpe/scarponi/doposci si mettono? Bastano scarpe da trekking estive o ci vanno degli scarponi tibetani di pelo massiccio??? o degli scarponi da sci? o calzature apposite?
E l'abbigliamento? Tuta da sci o semplice abbigliamento invernale per stare all'aperto? Meglio stare non troppo coperti, perché magari ci si massacra di fatica e si suderebbe come mucche sigillate nel domopak?
Bastoncini da neve? Ne ho un paio da trekking estivo, ma la superficie che andrebbe a contatto sulla neve mi pare troppo stretta per poterli usare anche di inverno. Devo cambiarli?

Si accettano suggerimenti, consigli e pareri.
Grazieeeeee :)

User avatar
France
Veteran
Veteran
Posts: 2746
Joined: Jun 2003
Location: Zürich, CH

Re: Ciaspole

Post by France » 13/09/2010 10:49

un po' ot ma divertente lostesso: Chi ha il mare vuole la montagna, e chi ha le montagne (come me) vuole il mare! :nod:

User avatar
Canard Favrille
Veteran
Veteran
Posts: 510
Joined: Oct 2006
Location: davanti al PC

Re: Ciaspole

Post by Canard Favrille » 13/09/2010 11:14

Se vuoi proprio fare le cose per bene ai piedi ti metti gli scarponi da montagna seri quelli che vanno bene sia d'estate che d'inverno
Sui piedi io non lesinerei troppo. I piedi freddi ti bloccano e trasformano una qualsiasi piacevole giornata in un inferno giacciato. ;)
Quindi, oltre agli scarponi, anche le calze e se sei proprio fredoloso anche i riscaldini.
Sull'abbigliamento puoi anche andare in jeans e giacca ma così bardato non allontanarti troppo dal mondo civilizzato.

Buona camminata

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Re: Ciaspole

Post by Mano[FA] » 13/09/2010 13:04

Concordo sugli scarponi. Non serve pelo, non servono quelli da roccia o con rivestimento in plastica, ma non lesinare. Gli stessi scarponi (o pedule come li chiamano in alcune regioni) li usi in inverno e in estate. Durano anni. Dovrebbero essere completamente in cuoio (molto più' resistente a graffi e sassi), con interno in Goretex e una buona suola. Decisamente alti. Marca consigliata: Meindl. Tipo questi:
http://www.sportler.com/sportlerShop/pr ... ro_1394053
Puoi prendere altra marca e magari risparmiare un po', ma cerca qualcosa di analogo.
Il nemico numero uno e' l'acqua. Il goretex fa uscire il vapore (sudore) ma tiene fuori l'acqua. In inverno, soprattutto se ciaspoli, usa le ghette per evitare che ti entri neve da sopra e che ti si bagni la parte bassa dei pantaloni. Se hai freddo, cammina!

NON USARE TUTA DA SCI. Lo sci e' uno sport in cui fai poco movimento ma vai veloce. Se ciaspoli fai un sacco di movimento ma vai piano. In una tuta da sci muori di caldo, ma se la togli sei nudo. Starti gogogo. Inizierai con maglietta salute, camicia/maglietta da montagna, maglione e giacca per poi trovarti in sola maglietta salute se c'e' il sole.
Ovviamente guanti (impermeabili!) e berretta!
Per i pantaloni anche i jeans vanno bene. Il problema dei jeans e' che se si bagnano sono spugne, non asciugano mai.

La giacca a vento e' più' importante che sia impermeabile (e con cappuccio) piuttosto che calda. Per il calore confiderei su pile/maglione. Se piove/nevica ma stai scalando una giacca supercalda la devi tenere (per la pioggia/neve) ma finisci cotto al vapore (per la giacca calda).

Uno zainetto con coprizaino. Se piove/nevica, non vuoi che i ricambi o il maglione si bagnino. Quando ti fermi e ti devi coprire tutto deve essere ASCIUTTO!

Non devi comprare tutto subito. Come dicevo prima inizia dagli scarponi ed evita giornate di pioggia o uscite di una giornata intera.

User avatar
arklan_o.O
oO
oO
Posts: 663
Joined: Jul 2007
Location: Mercato San Severino (SA)

Re: Ciaspole

Post by arklan_o.O » 14/09/2010 14:48

O.T.

RICORDATI SEMPRE :

1- avvisare sempre i familiari del percorso che intendi seguire
2- portati un minimo di vettovaglie ( non f mai male)
3- non uscire senza cellulare/telefono satellitare/walky talky

buona camminata
"Ubuntu? Ma è un pornodivo africano?"

User avatar
mirino
Veteran
Veteran
Posts: 1314
Joined: Sep 2005
Location: Turin

Re: Ciaspole

Post by mirino » 15/09/2010 22:19

France wrote:un po' ot ma divertente lostesso: Chi ha il mare vuole la montagna, e chi ha le montagne (come me) vuole il mare! :nod:
Eh lo so,è anche comprensibile. Però io il mare non ce l'ho mica, sto a Torino :P

Grazie a Mano per le indicazioni puntuali e precise. Purtroppo quello che erroneamente ritenevo un hobby da tempo libero senza troppi impegni, si sta rivelando un vero e proprio sport. Francamente non credevo proprio ci volesse tutta questa attrezzatura. Pensavo di prendere le ciaspole e via andare, poi ho iniziato a pensare alle calzature....
Mano[FA] wrote:Non devi comprare tutto subito. Come dicevo prima inizia dagli scarponi ed evita giornate di pioggia o uscite di una giornata intera.
Ecco, difatti, non farei giornate intere o sperduto chissà dove. Pensavo di prendere, ASSOLUTAMENTE:

- ciaspole
- scarponi
- bastoncini
- guanti

Uno zaino, non enorme, ce l'ho.

In fondo la mia "idea" di gita era: weekend in rifugio, con passeggiate nei boschi dei dintorni senza allontanarmi troppo: tra l'altro le ore di luce d'inverno sono ovviamente limitate. Se le previsioni danno neve resto a casa a Torino, evito anche di partire, quindi la nevicata improvvisa potrebbe capitare, ma per qualche minuto posso resistere, almeno credo.
arklan_o.O wrote:O.T.

RICORDATI SEMPRE :

1- avvisare sempre i familiari del percorso che intendi seguire
2- portati un minimo di vettovaglie ( non f mai male)
3- non uscire senza cellulare/telefono satellitare/walky talky
Altro che O.T., è un consiglio preziosissimo, e vale anche d'estate. Come dicevo, sarei in rifugio, è più che sufficiente avvertire il gestore (in realtà è una gestora...) del percorso e degli orari previsti di rientro. Il cellulare lo porto,certo, e dalle esplorazioni fatte durante l'estate prende pure! Per le vettovaglie non saprei, sicuramente porterei dell'acqua, poi vediamo.....


Ho capito che dovrò svenarmi per degli scarponcini da trekking. Ne avevo comprati un paio relativamente economici da Decathlon qualche anno fa, ma non credo proprio siano adatti -.-

User avatar
mirino
Veteran
Veteran
Posts: 1314
Joined: Sep 2005
Location: Turin

Re: Ciaspole

Post by mirino » 03/01/2011 15:54

Olè, domani si dà il via alla prima mini-escursione di questo inverno: test dell'attrezzatura.
Un'uscita di un paio d'ore appena, giusto per capire se sono capace, se mi piace, se l'attrezzatura regge, e se fisicamente reggo io, ma lì non ho troppi dubbi.... :cow:

Ho comprato:
- ciaspole
- guanti (da sci di fondo)
- ghette
- calze (da fondo, con rinforzi nei punti di contatto)
- maglione "tecnico" in Goretex

Come scarponcini mantengo quelli da trekking che uso abitualmente d'estate: il test di domani servirà proprio a valutarne l'effettiva impermeabilità prima di impegnarmi in gite più lunghette.
I bastoncini li avevo già, ho solo comprato le rotelline per impedirgli di sprofondare nella neve.

Indumenti? Maglietta a contatto della pelle, camicia, maglione tecnico, e giacca a vento.

Poi magari provo a rotolarmi nella neve per vedere se la giacca a vento regge :hihi:

User avatar
Lysor_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 2447
Joined: Dec 2002
Location: Milano

Re: Ciaspole

Post by Lysor_o.O » 04/01/2011 23:44

Mai provato le ciaspole in vita mia, ma negli ultimi anni ho imparato a sciare, e ti posso dire qualcosa sull'abbigliamento. Concordo con Mano che una tuta da sci è troppo calda, quindi in generale ti direi di evitare marche da sciatori (Colmar, Spyder, Phenix, Goldwin, Vuarnet, Descente, DKB, West Scout, Dubin, Vist, Kjus, Dainese, Peak Performance...) e di orientarti invece sui cosiddetti "shell", o "gusci" in italiano, che sono soltanto uno strato impermeabile, traspirante e antivento ma che NON tiene caldo. L'idea è quella di vestirsi a strati: intimo tecnico, eventualmente uno strato intermedio (micropile), e fuori il guscio. Per l'intimo, sento parlare benissimo della lana merinos, perché tiene caldo ma non fa sudare. Il cotone, in questo senso, non è per niente indicato, visto che assorbe il sudore e si bagna... E poi, se arriva un colpo di vento o cose del genere, è come avere addosso una maglietta bagnata, e crepi di freddo. E in generale, essere sudati non è bello. Quindi niente cotone. Ci sono anche tessuti sintetici che tengono caldo e non assorbono il sudore, ma hanno un difetto (che ovviamente non troverai sulla confezione...): puzzano! A fine giornata pare facciano davvero schifo. Un esempio è il Capilene della Patagonia. Un capo in lana merinos, invece, ci si può permettere di tenerlo su ininterrottamente per 2-3 giorni (metti che dormi in un rifugio molto freddo) senza che le narici debbano suicidarsi. Questo tipo di lana, inoltre, normalmente può essere indossata anche da quelli a cui la lana provoca prurito. Tutto perfetto, quindi? Quasi... E la fregatura è nel prezzo! Se prendi cose di marca rischi di pagare anche 80€ per una maglietta, però mi dicono che prodotti analoghi li trovi anche da Decathlon ad un terzo del prezzo.

Ah, già che ci sono: se ti interessa un guscio, tieni presente che ce ne sono di 2 tipi: soft e hard. L'hard shell è impermeabile ma non tiene caldo, il soft è molto meno impermeabile ma un po' più caldo e morbido. Anche qui, si possono spendere un sacco di soldi. Marche consigliate: il top dovrebbero essere Patagonia e Arc'Teryx, e nel caso dell'intimo in lana merinos anche Icebreaker; altre ottime marche sono Mammut, Marmot, Salewa, Montura, The North Face (con riserva: i prodotti di fascia bassa sono molto più scadenti), Haglofs, Millet, Norrona.

Tutti questi nomi te li ho sparati perché se ti metti a fare qualche ricerca con Google magari scopri un negozio vicino a casa tua, o scopri qualche forum in cui se ne parla, cose del genere. Però ti sconsiglio di farti prendere troppo dalle seghe mentali... Nel senso: se cominci a farti paranoie sui valori di impermeabilità e di traspirabilità del Goretex Pro Shell contro il Performance Shell contro il Dermizax contro l'Hyvent contro l'H2NO contro non so cosa, è la fine.
Il mio consiglio, se vuoi comprare qualcosa, è di individuare 2-3 negozi nella tua zona, fare un bel giro di ricognizione, provare, e alla fine comprare. Mettendo in conto che se vuoi roba al top paghi tanto... :menato:
Image
Tu vedi delle cose e chiedi: perché? Ma io sogno di cose che non ci sono mai state, e che forse non ci saranno mai, e dico: perché no?
--- Wolfgang Güllich

User avatar
mirino
Veteran
Veteran
Posts: 1314
Joined: Sep 2005
Location: Turin

Re: Ciaspole

Post by mirino » 06/01/2011 11:53

Grazie per le dritte, quante marche!!!
Non l'avevo mai sentita 'sta cosa dei gusci, interessante. E io che ho usato una giacca a vento di una decina di anni fa, calda ma ingombrante!

Comunque, briefing post-gita!
La gita, che avevo pensato di far durare un paio d'ore, alla fine ne è durata 4! Mi divertivo troppo :k:
Mi è piaciuto un sacco. La strada principale era di neve battuta, ma bastava uscire dal tracciato principale per sprofondare in 40 cm abbondanti di neve, più "soft" in alcuni punti, più ghiacciata in altri.
Responso: le ciaspole mi piacciono un casino. Non sprofondi, o meglio sprofondi poco. Non hai bisogno di camminare a gambe larghe (le ciaspole moderne sono abbastanza strette), la camminata è ostacolata solo dalla resistenza opposta dalla neve, e ho incespicato non più di 3-4 volte.
La sensazione di camminare in campi innevati in cui da giorni non mette piede veramente nessuno, a parte sporadici animali, è davvero bella.
Impermeabilità pantaloni: ho provato dei semplici jeans per capire se potevano andare bene o no. E' vero che si inzuppano, e ho capito anche come: la ciaspola, sprofondando un po' nella neve, viene parzialmente ricoperta dalla stessa, e quando richiami la gamba per fare il passo successivo la neve che si è depositata sulla ciaspola viene sparata sul retro dell'altra gamba. In soldoni, dopo un paio d'ore abbondanti la parte posteriore dei pantaloni è bagnata (non inzuppata) fino oltre il retro del ginocchio. Poi il jeans sul retro della gamba è sempre un po' più largo, quindi non sono stato a contatto con la parte bagnata, ma in ogni caso per la prossima gita mi sa che mi prenderò dei pantaloni da fondo giusto per evitare problemi.
Resistenza al freddo: è andata molto bene. La giornata è stata di quelle freschine, -9 °C alle 9.30 del mattino, temperatura via via salita fino ai -6 °C nelle ore più calde. Non ho mai patito il freddo. Sono sempre stato bene, e a volte ho addirittura aperto la cerniera della giacca a vento perché iniziavo ad avere caldo. Il set "maglietta di cotone spesso + camicia felpata + maglione tecnico (fresco regalo di Natale) + giacca a vento" direi che ha superato egregiamente la prova. Solo in alcuni momenti mi sentivo un po' sudato, e prossimamente cercherò un indumento intimo tecnico per rimpiazzare la classica magliettina di cotone.
Impermeabilità scarponi: OTTIMA! Avevo fatto bene anni addietro a spendere un po' di più per gli scarponcini da trekking estivi, si sono dimostrati assolutamente impermeabili, e oltretutto anche sufficientemente caldi. La sensazione di freddo arrivava solo appena accennata quando ho fatto una pausa di una mezz'oretta coi piedi sprofondati nella neve (per provare)....altrimenti hanno retto egregiamente. Anche le ghette sono a posto, con ganci per aderire bene alla scarpa la neve non entra proprio!

Ho però il problema zaino: ho portato un piccolo zainetto contenente un maglione di ricambio (da utilizzare solo in caso di emergenza, non ce n'è stato bisogno). Lo zaino è troppo piccolo, non ci stanno neppure le ciaspole, e camminare per raggiungere la destinazione con bastoncini in una mano e ciaspole nell'altra non va proprio bene. Devo trovare uno zaino un po' più grande, per metterci almeno le ciaspole a inizio escursione.

Insomma, missione compiuta! E' divertente, e con l'attrezzatura direi che sono già a buon punto, ancora zaino+pantaloni+intimo tecnico e sarei a posto (gusci esclusi)

User avatar
Mano[FA]
oO Team
oO Team
Posts: 2158
Joined: Oct 2004
Location: UK

Re: Ciaspole

Post by Mano[FA] » 06/01/2011 14:16

mirino wrote: Impermeabilità pantaloni: ho provato dei semplici jeans per capire se potevano andare bene o no. E' vero che si inzuppano, e ho capito anche come
Mhh... fin sopra le ghette? Strano... Non so se i panatloni da fondo vanno bene. Sono attillati se non sbaglio... potresti provare con dei pantavento, una specia di pantalone da metter sopra i jeans. Costa poco. Lo svantaggio e' che non traspirano molto, ma puoi aprirli sui lati...
mirino wrote: Ho però il problema zaino: ho portato un piccolo zainetto contenente un maglione di ricambio (da utilizzare solo in caso di emergenza, non ce n'è stato bisogno). Lo zaino è troppo piccolo, non ci stanno neppure le ciaspole,
Le ciaspole dovrebbero stare "fuori" dallo zaino. Spesso sono innevate e non vuoi metterle dentro. Poi hanno anche parti taglienti, sono ingombranti e ti serve uno zaino piuttosto grosso che starebbe per la maggior parte del tempo vuoto... Spesso gli zainetti hanno degli anelli. Con un po di cordino (4mm) e un po' di studio dovresti trovare un modo semplice ma efficace di legare le ciaspole allo zaino...

User avatar
mirino
Veteran
Veteran
Posts: 1314
Joined: Sep 2005
Location: Turin

Re: Ciaspole

Post by mirino » 06/01/2011 15:06

Uhm....già, quelli sono ultraaderenti...chissà se vanno bene.

Per le ciaspole, invece, ho un paio di anellini sul mio sacco porta-ciaspole, che dovrei agganciare esternamente allo zaino in qualche modo. Sì, lo so che si bagnano, infatti parlavo di mettercele solo all'andata :wink:
Al ritorno le ho portate "a mano", non molto pratico ma non avevo alternative al momento.
Non ho gancetti disponibili sul mio zainetto sgalfo (in realtà è un piccolo zainetto che usavo per le escursioni in MTB, non ha tutte quelle sacche, tasche, e gancetti vari che ci sono in zaini più seri), l'unica soluzione era agganciarle nella parte bassa dello zaino ma le ciaspole mi avrebbero sbattuto sulle chiappe ad ogni passo, e volevo proprio evitare...... han le punte!!! :(

Devo prendere uno zaino da montagna prima....

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 4 guests