TCG Online - Un nuovo inizio?

Recensioni e stupori dei giochi in cantina, installati o in arrivo!
Post Reply
User avatar
LouStrong_o.O
oO Team
oO Team
Posts: 499
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Loustrong#2623
Location: Stra VE

TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by LouStrong_o.O » 06/09/2013 21:01

Articolo pubblicato sul Sito.O :

TCG Online: un nuovo inizio?

User avatar
Code159
Veteran
Veteran
Posts: 311
Joined: Feb 2013
Blizzard BattleTag: Code#2322

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Code159 » 06/09/2013 21:15

La mia speranza è il raggiungimento di un equilibrio dinamico tra questi competitors, e non la cannibalistica riuscita di uno sugli altri come accaduto per WoW: se non ci saranno "revisioni al ribasso", per necessità di budget, si prospetta un autunno/inverno ricco di carte da collezionare e scambiare, strategie da elaborare, rosicate da pescata sbagliata al momento sbagliato, e soprattutto tanto da convidere, con un genere capace di legare i giocatori tra loro su tanti piani diversi. Se poi quei giocatori parto.Ono già tutti insieme... GL HF!
E mentre leggo questo righe penso alla Blizzard e al suo Hearthstone: Heroes of Warcraft e a quanto disperatamente sto cercando di recuperare una beta key. Se c'è un gioco che può veramente riuscire su tutti gli altri, credo proprio sarà questo nuovo gioiellino :fazz:
Image

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4551
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Maloghigno » 06/09/2013 21:57

...Code non so.

Personalmente spero come Lou che i due giochi si diano battaglia, ma non spero che "vinca" HeartStone, spero che se la giochino, e sono aperto a qualsiasi risultato.

In questo periodo stiamo giocando tanto ed in tanti a SolForge, che essendo in beta è davvero acerbo per tutto ciò che non è carte+partita, ma dal punto di vista del gioco penso sia davvero bello, avvincente e gratificante. Non sono assolutamente in grado di paragonarlo ad HeartStone, ma non do affatto per scontato di abbandonarlo per il gioco Blizzard solo perchè Blizzard. Diablo III (purtroppo) insegna.

La concorrenza fa bene a tutti, ai giochi e all'indotto (come noi)... basta pensare a quanto male ci ha fatto WoW adesso che si è spento.

User avatar
predators_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1437
Joined: May 2007
Blizzard BattleTag: Predator#21341

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by predators_o.O » 06/09/2013 22:56

diciamo che in Hearthstone (che sto seguendo da un po') trovi tutti i personaggi, i boss, i mob, le razze, le classi, le spell, ecc ecc che ci sono in wow

quindi per un ex wowaro vedere carte come:

Image Image Image

ti fa un certo effetto...

poi...

se trovi

Image

insieme a Gruul & company, ti casca proprio la lacrimuccia :wink:

User avatar
Code159
Veteran
Veteran
Posts: 311
Joined: Feb 2013
Blizzard BattleTag: Code#2322

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Code159 » 07/09/2013 18:03

La Blizzard parte con un notevole vantaggio:

- Battle.net per la gestione del matchmaking e di tutti gli aspetti social correlati al gioco (cosa che ad esempio Solforge non fa)
- Enorme fan base ereditata da WoW

Fortunatamente sembra abbiano imparato da Diablo III, e quindi staranno più attenti a non sbilanciare troppo il gioco in favore di chi comprerà pack con valuta reale. Il top sarebbe una gestione del gioco simile a Dota II, free to play, con microtransazioni che non impattano con il gioco, e vendita dei biglietti per i tornei in streaming direttamente da app. :bzzt:
Image

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4551
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Maloghigno » 09/09/2013 10:18

L'idea di LouStrong, che condivido, è proprio quella di non riporre tutte le speranze su un singolo prodotto, ma di sperare in una sana concorrenza, per avere tra le mani non UN solo bel gioco, ma DIVERSI.

Dal punto di vista dell'Admin poi, sottolineo ancora di più questo aspetto: se riversiamo tutto l'hype su un solo gioco, la mazzata che prendiamo se non rispetta le aspettative è enorme... e purtroppo la Blizzard di mazzate ce ne sta regalando parecchie.

La Blizzard... "non è più quella di una volta" (vedi La Blizzard ci chiude il Fo.Orum).
Pensando proprio ad Heartstone è semplicemente STUCCHEVOLE che la Blizzard continui a sfruttare il brand WarCraft e che non abbia la capacità e la volontà di proporre altro. Preda tu vedi le carte coi soliti noti sopra e "ti fa effetto"... a me mettono un pò di tristezza. Sono personaggi inflazionatissimi ormai, per tenerli in vita gli storywriter hanno dovuto ammazzarli, resuscitarli, scrivere cazzate per smentirle decine di volte ormai.
La spiegazione però c'è, ed è banale: $$$. Scelgono i soldi a tutto il resto, e sanno bene che all'irrisorio costo di qualche decina di esausti come me, guadagnano (anzi si tengono) milioni di assuefatti.

Ed anche io, anche se stufo dall'ennesimo gioco con la stessa ambientazione, proverò Heartstone fosse anche solo per giocarlo con voi... :dho: ...quindi spero sia un bel gioco.

In questo periodo stiamo giocando a SolForge. Sono (penso di poter dire "siamo") molto soddisfatto del gameplay, anche se ci si aspetta qualcosa in più dal corredo (mancano chat, statistiche, clan, gestione degli amici, ecc ecc) . Il cuore del gioco però batte forte: le partite sono combattute, la varietà di carte le rende sempre diverse, i meccanismi sono divertenti e stimolanti.
I video che ho visto delle partite di Heartstone invece sono brevi, e questo mi spaventa. 10 minuti circa considerando anche tutte le presentazioni e le cazzate che ci sbatte dentro chi il video lo prepara.
Può starci eh, ma di sicuro Heartstone per piacere a milioni di persone non potrà essere troppo complesso... anche perchè se il bacino di utenza è quello di WoW non stiamo sicuramente parlando di "hardcore gamers".
Poi magari sono i 10 minuti più fighi, combnattuti, intensi e strategici che un gioco di carte sia mai riuscito a proporre... nel grafico dell'articolo la durata pare sia la stessa di una partita a SolForge... che però per esperienza posso dire che è sottostimata... bhò, vedremo.
Image

User avatar
predators_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1437
Joined: May 2007
Blizzard BattleTag: Predator#21341

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by predators_o.O » 09/09/2013 11:32

io cmq non ho mai detto "non giocate a Solforge, giocate a Hearthstone", anzi condivido il tuo pensiero "piu' giochi fighi ci sono meglio e' " :ok:

il mio e' solo un parere personale, Hearthstone offre partite veloci, gioco facile ed intuitivo, free to play, no stress...
per ora e' quello che cerco,

l'unico motivo per il quale sto "puntando" (ripeto, e' solo un'affermazione personale) su HS rispetto ad altri (tipo SolForge) e' perché l'ambientazione alla wow forse non mi ha ancora stufato del tutto...

poi chi sa'
magari dopo un mese mi verra' la nausea e mi vedrete su SF a darvi fastidio :arcanoid:

User avatar
LouStrong_o.O
oO Team
oO Team
Posts: 499
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Loustrong#2623
Location: Stra VE

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by LouStrong_o.O » 09/09/2013 11:44

Personalmente, ho più aspettative/hype su Hex che su Heartstone, anche se il legame TCG/MMORPG rischia di sdoganare meccaniche a me non gradite come il farm di reputazioni.

C'è da dire che il TCG cartaceo di WoW è un gran bel prodotto (mi pare che anche Snuffz ne avesse parlato bene tempo fa): considerando che era prodotto proprio dalla Blizzy e da Cryptozoic (i dev di Hex), esperienza e competenza non dovrebbero mancare. E sono merci a mio parere tanto rare quanto pregiate riguardo i giochi di carte, che hanno necessità completamente diverse da altri generi in termini di Game Balance: ad esempio, in un MMORPG un oggetto più raro è matematicamente più forte di uno più comune, in un MOBA gli oggetti più potenti costano di più e puoi permetterteli solo giocando meglio... ma in un gioco di carte, avere una escalation pura legata alla rarità rende il gioco estremamente piatto. Badate bene, non sto dicendo che le carte dovrebbero avere tutte lo stesso livello di potenza, perchè questo sarebbe ancora peggio: non ci sarebbero nuovi traguardi da raggiungere, nuovi potenziamenti, e solo i collezionisti puri avrebbero un obiettivo a medio/lungo termine. Ma ci sono molti modi per evitare che il rapporto costo/prestazioni delle carte sia troppo platealmente diverso, e questo perchè in un gioco di carte ben fatto il concetto di "costo" può essere molto vasto. Faccio qualche esempio:

:arrow: il mana (o energy, o altro nome scelto per un determinato gioco) è uno dei costi più semplici da individuare: nelle sue varie forme, è semplicemente un numero direttamente proporzionale alla potenza della carta
:arrow: il numero di carte a disposizione del giocatore: se una carta mi permette di pescare più in fretta del normale, avrò più scelte a disposizione; se con una carta ne gestisco due dell'avversario, posso generare un vantaggio in termini di iniziativa
:arrow: i punti vita del giocatore sono anch'essi una risorsa, e non solo un modo per "tenere i punti": spesso si può scegliere di sacrificarne una parte per perseguire una strategia a lungo termine, o ignorare gli attacchi dell'avversario perchè, in una corsa a chi spara di più, si ha l'arma più efficace.

Evito di fare ulteriori esempi per non annoiarvi, ma già così potete rendervi conto di quanto attenta possa/debba essere la scelta di cosa, come e quando giocare: provate ad usare in SolForge un mazzo con solo creature forti a Lvl 3, o in Magic uno senza carte a costo < 4-5, e poi raccontatemi dei vostri successi contro i Rush. Ci sono carte rare con degli "opportunity cost" molto alti, e/o che hanno bisogno di altre (spesso più comuni) per preparare il terreno o al contrario sfruttare le condizioni create dalla "bomba". Se invece una carta comune è 2/2, ed una rara 4/4, costantemente e senza altre differenze, le mie scelte come giocatore non hanno peso, ed allora... che gioco a fa'?

Identificare tutti i costi possibili, e combinarli adeguatamente, richiede un bagaglio di esperienza niente male: i nostri contendenti sembrano averne a pacchi, speriamo che sappiano farla fruttare :wink:

User avatar
Mangiafuoco
oO
oO
Posts: 412
Joined: Oct 2010
Location: Lecce

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Mangiafuoco » 09/09/2013 14:04

Da non fanatico\ nostalgico di wow, appena ho visto che uscira' il gioco di carte, la prima cosa che ho pensato è stata : " ecco alla Blizzard sono alla frutta". Il gioco di carte di wow esisteva gia', e non ha avuto successo e adesso lo ripropongono ( tra l'altro con meccaniche riciclate dal vecchio)? Esclusi i nostalgici, quale sarebbe il bacino d'utenza di un gioco che è gia' vecchio prima di essere messo in commercio?
Chi ama i giochi strategici con le carte, conosce gia' magic o al massimo cerca qualcosa di differente\innovativo ( perché stufo di spendere soldi al primo), chi è drogato di mmmorpg non trovera' molta consolazione in un gioco di tutt'altro genere e spessore ( in un mercato gia' inflazionatissimo).

Personalmente la Blizz è a corto di ideee: dopo anni e anni di arrichimenti sulle spalle di lobogiocatori canonizzati, non trova di meglio che spremere l' utima goccia da un brand che in commercio ormai da un decennio senza proporre niente di nuovo , probabilmente al solo scopo di intascare altri soldi dagli aficionados.
Battle tag : Mangiafuoco#2174

User avatar
LouStrong_o.O
oO Team
oO Team
Posts: 499
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Loustrong#2623
Location: Stra VE

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by LouStrong_o.O » 09/09/2013 15:05

Non ho giocato al TCG di WoW quanto ho giocato a Magic, ma definire un insuccesso un gioco durato 8 anni, con tornei internazionali e quant'altro, ed interrotto quando ci si prepara a lanciare un nuovo progetto online (che non mi risulta sia la copia carbone) pare un po' duro come giudizio...
Riguardo il bacino d'utenza: se il mercato dei TCG è al momento inflazionato, nel senso che chiunque cerca di produrre un gioco di questo genere, è proprio perchè quel bacino è ancora ampio e non "polarizzato", ma sparso su tanti titoli di piccola/media importanza (MTGO a parte, ma è un caso talmente particolare da non poter essere confrontato realmente con gli altri titoli). Blizzard, Cryptozoic, Stoneblade ed altri sanno che ci sono tutti i presupposti affinchè un bel gioco possa avere un successo paragonabile ad un LoL/DotA2, a livello sia di esposizione mediatica che di tornei internazionali e relativa attrattiva.
Non sono (più?) un fanboy della Blizzard: da due anni non gioco più a WoW, e sono stato tra i delusi di Diablo 3. Ma non sottovaluto la loro capacità di produrre giochi molto ben rifiniti, e di raggiungere un pubblico molto più vasto dei competitors proprio per il nome che hanno.

User avatar
predators_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1437
Joined: May 2007
Blizzard BattleTag: Predator#21341

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by predators_o.O » 09/09/2013 15:49

Mangiafuoco wrote:probabilmente al solo scopo di intascare altri soldi dagli aficionados.
sono d'accordo con te per il discorso wow...
ma Hearthstone e' un free to play, che soldi dovrebbe intascare? :think:

User avatar
LouStrong_o.O
oO Team
oO Team
Posts: 499
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Loustrong#2623
Location: Stra VE

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by LouStrong_o.O » 09/09/2013 16:15

predators_o.O wrote:ma Hearthstone e' un free to play, che soldi dovrebbe intascare? :think:
Credo che tu sia un po' troppo "ottimista" sul significato del termine free to play in un TCG Online :laugh:

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4551
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Maloghigno » 09/09/2013 16:23

Infatti... nessuno lavora e pubblica giochi per filantropia...
Nè la Blizzard nè gli altri.

Il business sono le carte, i pacchetti di carte: puoi vincerle (forse) giocando (forse) migliaia di partite gratis... o se spendi 4,99$ ti compri SUBITO il pacchetto figo con la possibilità di pescare SUBITO carta che ti ha rullato facile l'ultima volta che hai giocato.

I modelli economici che stanno dietro questi giochi vanno dal Freemium (che è lo stesso di Hattrick) al Free-to-Play... ma genericamente puoi chiamarli "Pay To Win"...

...ai quali la Bli$$ard aggiungerà tutto il merchandising, la collector che ti dà il pet su WoW, l'avatar su StarCraft e la "Verga Fallica Viola" su Diablo III... o ti farà pagare per lo spostamento di Reame, il cambiamento di razza, uno starnuto fatto senza scrivere "SRY" in chat e così via.

Non solo la Blizzard eh, TUTTI questi giochi funzionano così.
Image

User avatar
predators_o.O
Veteran
Veteran
Posts: 1437
Joined: May 2007
Blizzard BattleTag: Predator#21341

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by predators_o.O » 09/09/2013 17:07

guardate che in Heasthstone i pacchetti di carte si possono comprare sia con valuta reale che con gold (che si accumulano vincendo partite normali) SONO I STESSI PACCHETTI!

quindi alla fine chi spende soldi veri ha solo un vantaggio temporaneo perché "sblocca" prima le carte,

non credo che in HS la blizz faccia ragionamenti del tipo: "se paghi hai carte superpowa, se non paghi hai carte normali".

Al massimo ci sara' il ragionamento: "se paghi hai la cornice delle carte con i brillantini dorati che ti fanno ciao ciao"


a poi vorrei precisare che a questo gioco ci hanno lavorato in tutto 15 persone scarse, facendo due calcoli se la meta' dei player che ci giochera' comprera' un "bordo per le carte con i brillantini che ti fanno ciao ciao" (e ci sono persone che lo fanno) allora la blizz gia' avra superato le spese per la produzione del gioco e si ritrovera' con un gioco che potrebbe anche richiamare nuovi player verso wow (secondo me si so fatti sti calcoli :mrgreen: )

User avatar
Maloghigno
Administrator
Administrator
Posts: 4551
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Maloghigno#2220
Contact:

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Maloghigno » 09/09/2013 18:02

...poi scoprirai che guadagni 1 gold a vittoria...
...che un mazzo costa 1000 gold...
...che se li pagi i gold costano 4,99$ ogni 1000...
...e che magari se compri i gold (MA SOLO USANDO SOLDI VERI) ti danno anche i "Gold Stikazzi" con cui comprarti i mazzi "Stikazzi"... che ovviamente non possono essere comprati da chi ha SOLO i gold...

I numeri esatti non saranno proprio questi... ma le proporzioni si. E se non vorrai sukare in lega bronzo per i primi 6 mesi di gioco perchè tutti gli altri hanno GIA' le carte più fighe, spenderai qualcosa subito... anche perchè tra 6 mesi tu avrai le loro carte, e loro le carte di Odino, Gandalf e Voldemort.

Non pensano solo a WoW... qui ci sono grandi soldi che girano da soli.

Il modello è questo non solo per Heartstone, ma per tutti i giochi di questo tipo, da Hattrick che è un browser game a PlanetSide 2 che è un FPS, da World Of Tanks a un qualsiasi MMO "gratis" tipo WoW.

Poi... solo per chiaccherare eh... e per darti un ordine di grandezza: 15 persone per un anno di lavoro sono circa 600.000 euro.
Calcolati con 25.000 euro di reddito per loro + tasse + sede dentro la quale contenerle + pc, monitor, server, carta igienica...

User avatar
Mangiafuoco
oO
oO
Posts: 412
Joined: Oct 2010
Location: Lecce

Post by Mangiafuoco » 09/09/2013 19:27

Ma poi la Blizzard? Free to play? Ma chi ci crede?

Ps: Le immagini delle carte lasciano un po' a desiderare.
Battle tag : Mangiafuoco#2174

User avatar
Code159
Veteran
Veteran
Posts: 311
Joined: Feb 2013
Blizzard BattleTag: Code#2322

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Code159 » 09/09/2013 21:06

C'è da dire che la Blizzard fino ad oggi non ha mai venduto oggetti in game che potessero rendere un giocatore migliore degli altri :wink:
Il nuovo trend è il F2P, e quindi ovviamente si stanno buttando nel mercato con un titolo a basso rischio, per sondare come vanno le cose insomma, e secondo me lo faranno correttamente. Rircordiamo anche che c'è la possibilità di distruggere le carte inutili per forgiarne altre. http://www.youtube.com/watch?v=yUP4bVggr50
Image

User avatar
Mangiafuoco
oO
oO
Posts: 412
Joined: Oct 2010
Location: Lecce

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Mangiafuoco » 10/09/2013 03:47

No infatti la blizzard aveva gia' superato il concetto di "pay to win" con il suo " overpay to play" ( canoni mensili, RHA di diablo 3, prezzi salati dei giochi ecc.) .

E sticaxxi!
Battle tag : Mangiafuoco#2174

User avatar
LouStrong_o.O
oO Team
oO Team
Posts: 499
Joined: Dec 2002
Blizzard BattleTag: Loustrong#2623
Location: Stra VE

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by LouStrong_o.O » 10/09/2013 09:38

Si intuisce dai tuoi un post un vago senso di antipatia nei confronti della Blizzard :asd: Cosa estremamente lecita, ma occhio a non farti influenzare troppo nei giudizi: lo dico perchè, Blizzard o meno, il modello dei TCG F2P è comunque un vantaggio per i videogiocatori rispetto al modello MTGO. Non sto dicendo che si potranno vincere "ricchi premi e cotillon" con uno starter deck e due booster farmati in una sera; ma se in Magic è nato il Pauper, e su SolForge dopo 10 giorni dalla release hanno creato i tornei UnHeroic, forse i giocatori sono capaci di adattarsi alle possibilità che gli vengono offerte più di quanto non si tenda a credere.

User avatar
Mangiafuoco
oO
oO
Posts: 412
Joined: Oct 2010
Location: Lecce

Re: TCG Online - Un nuovo inizio?

Post by Mangiafuoco » 10/09/2013 17:06

Un antipatia giustificata pero' dal fatto che quello che ho scritto è vero: un conto è essere remunerati per il proprio lavoro, un conto è arricchirsi oltre misura spremendo piu' soldi possibile ai giocatori come ha fatto la blizzard dall'avvento di wow.
Battle tag : Mangiafuoco#2174

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 6 guests